Jump to content
IGNORED

Prove di circolazione Euro


temujin79
 Share

Recommended Posts

Con queste ultime immagini si conclude la parte dei precursori euro in moneta, poi inizieremo quella cartacea sempre tratta dal catalogo 2003.

10eg36c.jpg

23w7hp5.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


DAVVERO MOLTO, MOLTO INTERESSANTE.

EHI, pesnad, CREDI CHE POSSO TROVARE IL CATALOGO IN GIRO ?

Ciao, sinceramente non so se riesci a trovarlo, io ho visto solo in qualche mercatino e in specialmodo a Milano in via Armorari il catalogo del 2004/2005 che contiene altri precursori o simili.

A meno che non lo trovi li a Rimini quando c'è il mercatino dell'antiquariato.

Link to comment
Share on other sites


Iniziamo con le emissioni cartacee dei precursori euro; non sono tante ma interessanti e difficili da reperire (una in particolare):

2zxo9c5.jpg

Quella che vi dicevo "in particolare" è l'uscita di questi buoni/banconota alla Fiera del Lago Maggiore di Arona in cui venivano dati questi buoni da spendere all'interno della fiera sempre allo scopo di fare l'abitudine con la moneta €uro.

Dovete sapere che io acquistai sul noto sito 4 anni fa tutti e 4 i buoni perchè mancavano nella mia collezione per ultimarla.

Da fonti sicure sapevo che li avevano fotocopiati talmente bene e spacciati per buoni ma non si potevano conoscere facilmente.

Comunque io provai ugualmente ad acquistarli tentando un pò la fortuna, come si dice, e quando mi arrivarono a casa la prima cosa che ho fatto istintivamente e guardarli contro luce.

Notai che avevano la filigrana!

Allora pensai che erano fatti come una banconota; ma come potevo essere sicuro? erano originali questi buoni?

Osservando bene il buono nelle sue scritte notai che c'era il nome della ditta che le ha stampate: la ATEM di Limbiate (MI) il cui Direttore è Luigi Lanfossi.

Mandai una mail per sapere se i buoni che avevo acquistato erano originali e proprio il Direttore mi rispose con questa mail di cui allego la foto:

21eafsl.jpg

Ci mettemmo d'accordo per l'appuntamento e quando vide i buoni mi disse che erano autentici senza ombra di dubbio in base alle caratteristiche che erano nella mail che mi mandò.

Purtroppo seppi da amici fidati che qualcuno li fotocopiò talmente bene che sembravano autentici, ma nessuno sapeva che i buoni originali erano stati stampati con tutti i crismi di una vera banconota.

Infatti la microscrittura BPN (Banca Popolare di Novara) si può solo leggere con una lente forte per francobolli, poi ci sono le fibrille come una vera banconota, in più cosa interessante sul numero del valore del buono è stato messo un inchiostro che strofinando leggermente scompare e poi riappare normalmente ( inchiostro termocromico).

Beh direi una bella soddisfazione :yahoo: aver trovato questi buoni.

Per oggi basta, adesso vado a letto che domani mattina vado al lavoro, bisogna mandare avanti la nostra Italia.

Ciao :lazy:

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Pesnad, hai fatto un lavoro eccezionale, ora ci siamo tolti praticamente ogni dubbio sui precusori dell'euro. Io credevo che i miei 2 pezzi di Laino Intelvi avessero realmente circolato, invece a quanto ho capito erano solo pezzi di presentazione.

Link to comment
Share on other sites


Quindi si pensava prima EURO, poi ECU e infine EURO???

Si proprio così.

Comunque anche questa storia dell'euro è cambiata dagli uomini potenti.

Link to comment
Share on other sites


Non dico a tacere tutto, però è evidente che per la realizzazione dell'euro c'è voluto parecchio tempo fin troppo!

A noi comuni mortali interessa ben poco se c'è una moneta che si chiama euro o lira o altro, ma chi è al potere e manovra con altri esiste un interesse, non è così?

Questo è il mio pensiero.

Però se una moneta chiamata euro che come disegno ha una corona di braccia che si tengono per mano, avrà un significato!

E' solo un disegno, ma la realtà è un altra che ci sta mandando alla rovina.

Link to comment
Share on other sites


Oggi finisco di illustrarvi il catalogo con gli ultimi precursori cartacei:

Appunto: riguardo a questa serie di fac-simile del Ministero del Tesoro, purtroppo il sottoscritto non li ha in collezione perchè sono irreperibili; forse qualcuno li avrà e pensa che siano di qualche gioco di società.
A quanto mi è stato detto forse non sono mai stati fatti oppure erano piccole prove che poi sono stati ritirate.
Ed ora l'ultima pagina:
1zyzyv8.jpg

Con calma posterò la mia collezione.
Ciao a tutti!

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...

Pensa che quando l'ho visto tra le monete ereditate dal nonno della mia ragazza ho pensato ad una patacca senza nessun valore e l'ho considerata tale fino a quando non ho ne ho vista la foto su questa discussione. Tuttora comunque ignoro se ha un valore numismatico e quale possa essere, però me la tengo come tutte le altre patacche che in un modo o in un altro ho trovato!

Link to comment
Share on other sites



Oggi finisco di illustrarvi il catalogo con gli ultimi precursori cartacei:

Appunto: riguardo a questa serie di fac-simile del Ministero del Tesoro, purtroppo il sottoscritto non li ha in collezione perchè sono irreperibili; forse qualcuno li avrà e pensa che siano di qualche gioco di società.
A quanto mi è stato detto forse non sono mai stati fatti oppure erano piccole prove che poi sono stati ritirate.
Ed ora l'ultima pagina:
1zyzyv8.jpg

Con calma posterò la mia collezione.
Ciao a tutti!

Posto di nuovo la foto che stranamente o è stata rimossa o non sono riuscito a postarla che riguarda una serie emessa dal Ministero del Tesoro per i villaggi euro itineranti,di cui avevo fatto l'appunto.
21n2v6c.jpg
Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...

Comunque il primo e vero euro o precursore è questo: http://www.euro-pius... primo euro.htm

23wjlmv.jpg

1043mmv.jpg

Vorrei tornare a questo post e in particolare al link che c'è in cima. Riporto qui un estratto di quanto scritto in quella pagina:

"A solo titolo di curiosità su quale possa essere il valore economico attuale di una di tali monete che naturalmente dipenderà di volta in volta dal mercato, mi risulta che nell'autunno del 1999 furono vendute in Francia, non so se in asta o per trattativa diretta, due delle nostre monete da 1 Euro per un controvalore, ciascuna, di circa 5.000 Euro attuali. Recentemente in Italia una moneta è stata ceduta per 6.000 Euro, mentre sia una associazione che ne cercava una per farne dono ad una personalità ospite sia un Comune che voleva regalarne una al sindaco di una città gemellata non sono riuscite a trovare qualcuno che se ne privasse pur arrivando ad offrire cifre consistenti."

Qualcuno mi sa dire di più di questa "moneta" (tra virgolette perché non può essere considerata tale a tutti gli effetti!) e sull'attendibilità della persona che ha scritto tale articolo?

Grazie a tutti!

Edited by Pernove
Link to comment
Share on other sites


Comunque il primo e vero euro o precursore è questo: http://www.euro-pius... primo euro.htm

23wjlmv.jpg

1043mmv.jpg

Vorrei tornare a questo post e in particolare al link che c'è in cima. Riporto qui un estratto di quanto scritto in quella pagina:

"A solo titolo di curiosità su quale possa essere il valore economico attuale di una di tali monete che naturalmente dipenderà di volta in volta dal mercato, mi risulta che nell'autunno del 1999 furono vendute in Francia, non so se in asta o per trattativa diretta, due delle nostre monete da 1 Euro per un controvalore, ciascuna, di circa 5.000 Euro attuali. Recentemente in Italia una moneta è stata ceduta per 6.000 Euro, mentre sia una associazione che ne cercava una per farne dono ad una personalità ospite sia un Comune che voleva regalarne una al sindaco di una città gemellata non sono riuscite a trovare qualcuno che se ne privasse pur arrivando ad offrire cifre consistenti."

Qualcuno mi sa dire di più di questa "moneta" (tra virgolette perché non può essere considerata tale a tutti gli effetti!) e sull'attendibilità della persona che ha scritto tale articolo?

Grazie a tutti!

Personalmente ti posso dire che quattro anni fa ho contattato G.Carlo Cassoli, chiedendogli se poteva mandarmi un mail che attestava l'autenticità della moneta.

Purtroppo non mi ha ancora risposto anche perchè era molto impegnato con il suo lavoro e anche per la malattia che l'aveva colpito e per cui stava combattendo.

Non pretendo che mi dia un scritto suo.

Però penso che non si metteva a scrivere e ideare un sito per spiegare come è nato l'euro.

Penso che dal suo scritto emerga una volontà e una passione per aver fatto qualcosa in cui credeva, indipedentemente da com'è la situazione oggi con l'euro.

La valutazione probabilmente dipende da tante cose; se poi c'è stato qualcuno che abbia valutato una moneta del genere ad un prezzo da 5/6000 euro sono valutazioni personali dato che non c'è nessuno che abbia avuto la briga di farlo oppure non è una cosa che possa interessare.

Link to comment
Share on other sites


Il mio intento è di saperne di più su questa moneta che ho ereditato e che fino a qualche giorno fa pensavo fosse di nessun valore. Non ho nessuna intenzione di venderla (anche se 5/6000€ non mi fanno schifo), per ora vorrei solamente saperne il più possibile per valorizzarla a dovere all'interno della mia collezione. Cercando sulla rete per ora non ho trovato nulla a riguardo ma non demordo!

Link to comment
Share on other sites


Il mio intento è di saperne di più su questa moneta che ho ereditato e che fino a qualche giorno fa pensavo fosse di nessun valore. Non ho nessuna intenzione di venderla (anche se 5/6000€ non mi fanno schifo), per ora vorrei solamente saperne il più possibile per valorizzarla a dovere all'interno della mia collezione. Cercando sulla rete per ora non ho trovato nulla a riguardo ma non demordo!

Stamattina ho trovato questo articolo che ti può interessare:

http://pensaterosa.wordpress.com/tag/mfe/

Link to comment
Share on other sites


  • 8 months later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.