Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
simone

Scoperta zecca clandestina

Recommended Posts

simone

A Sesto San Giovanni (MI) è stata scoperta una zecca clandestina: coniava monete d'oro da borsa e da collezione. Erano riproduzioni perfette ! :o

Sequestrati macchinari per coniare e..... 24.000 monete !!!!!!!!!!!!! :o

Brutta storia :angry:

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
rcamil

Qualche dettaglio:

Da IL GIORNO.it

Scoperta zecca clandestina, otto denunciati

Sequestrati ventiquattromila monete d'oro, i macchinari per produrle e 132 conii. Coppia sorpresa dalla Finanza mentre fabbricava falsi soldi storiche

MILANO, 20 MARZO 2006 - Una zecca clandestina è stata scoperta dalla Guardia di Finanza a Sesto San Giovanni. Ventiquattromila monete d'oro, i macchinari per produrle e 132 conii, sono stati sequestrati. 

Due persone, U.E. e M.D., marito e moglie di 52 e 45 anni sono stati sorpresi mentre fabbricavano falsi pesos messicani, marenghi austriaci e corone svedesi, e copie di esemplari quotati nel mercato delle monete storiche: emissioni di Vittorio Emanuele II e III, le cento lire 'Acqua Araldica', le 100 lire di Umberto I, le 5 lire di Vittorio Emanuele III del 1901, e le 100 lire 'Fascione' del 1923. 

In tutto sono otto le persone denunciate per associazione per delinquere finalizzata a reati di falso monetario e di contraffazione di beni di interesse storico. Sono i produttori e gli intermediari dell'illecito commercio compiuto in violazione delle norme del Codice di beni culturali

Ciao, RCAMIL.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guest Fid

caspita che notizia allarmante,speriamo che le monete coniate siano di fattura pacchiana :(

vi immaginate tutte le conseguenze della realizzazione di monete perfettamente uguali alle originali ?:(

Edited by Fid

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dimitrios

Leggendo l'articolo mi sono venuti subito i seguenti dubbi:

- Queste 24000 monete coniate illegalmente, erano le prime coniate o ci sono altri lotti precedentemente coniati e già messi in "commercio"?

- Per quel che riguarda soprattutto le monete rare da collezione (per es. le varie 100 Lire in oro) è possibile venderle senza avere una complice nel mondo della numismatica? :huh: Considerando anche il fatto che parliamo di una enorme quantità di pezzi e non di un paio di esemplari...

Uno che conia 24000 monete d'oro, di sicuro non fa questo lavoro senza aver già trovato il modo e l'intermediario per "vendere" il suo lavoro.Qualche complice di grossa fattura ci deve essere per forza.

- Infine la quantità d'oro che serve per un numero cosi alto di monete è sicuramente enorme.E poi 132 conii sono davvero tanti.Di sicuro non è un lavoro da dilettanti e non per tutte le tasche!

La notizia è davvero allarmante. :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

alteras

Sicuramente non sono dilettanti... l'unica è sperare non abbiano avuto in tempo di smerciare qualche pezzo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

atg

certo che i numeri sono altissimi.... :blink: :aug: :cry:

speriamo bene...

Share this post


Link to post
Share on other sites

pombal
.....

La notizia è davvero allarmante.  :(

109242[/snapback]

Quoto in pieno Dimitrios. Ma le 100 lire "acqua araldica" cos'è?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paleologo
Ma le 100 lire "acqua araldica" cos'è?

109257[/snapback]

'sto giornalista deve essere parente di quello che vedeva i ritratti di personaggi famosi sulle banconote in euro, segnalato in un post di qualche giorno fa...

Ciao, P. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

alteras

...e forse lo stesso che sosteneva dell'imminente ingresso della Svizzera nell'area euro...

Share this post


Link to post
Share on other sites

caiuspliniussecundus

ci andiamo di mezzo sempre noi, a causa della nostra passione, adesso anche le organizzazioni di falsari. Chissà da quanti anni andavano avanti !! sicuramente qualche bel nome della numismatica è coinvolto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

luigi78
Supporter

mica c'era bisogno di una nuova zecca e di 25000 monete per riempire il mercato di falsi

Trovatemi una persona con un minimo di intelligenza che compri una 5 lire del 1901 da un numismatico non periziata, i falsi da "stangata" sono quelli fatti da abili artigiani e mai in gran numero (2-3)

Edited by luigi78

Share this post


Link to post
Share on other sites

danielealberti

certo che facevano le cose in grande stile, pensate all'onere economico per organizzare una zecca clendestina, macchie e coni non penso siano a buon mercato, poi l'oro per coniare 24.000 pezzi, senza contare l'oro, quanto peserebbero le monete coniate?, Potrebbero essere falsi in vil metallo placato oro?

Comunque un organizzazione così ha bisogno di molte persone e molti fondi alle spalle

Sinceramente i numeri riportati dal giornalista mi sembrano tantissimi.

lele

Share this post


Link to post
Share on other sites

alteras

Anceh perchè considerato il prezzo dell'oro degli ultimi tempi, conveniva aspettare un po'....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giuseppe

Dunque... mettiamo 24.000 monete con un peso medio di 10 g, tanto per fare una stima e visto che sembra ci fossero anche pezzi "grossi": siamo a 240.000 g.

A 14 euro al grammo, se non ho sbagliato i conti, siamo a 3 milioni e 360 mila euro.

SE ERA DAVVERO ORO figuriamoci che organizzazione ci doveva essere dietro :blink:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Raistlin

Non ci sono parole, questi sono veramente matti!!!! :wacko:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giovenaledavetralla

Fortunatamene è stata scoperta almeno per un pò non potranno nuocere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

rickkk
Dunque... mettiamo 24.000 monete con un peso medio di 10 g, tanto per fare una stima e visto che sembra ci fossero anche pezzi "grossi": siamo a 240.000 g.

A 14 euro al grammo, se non ho sbagliato i conti, siamo a 3 milioni e 360 mila euro.

SE ERA DAVVERO ORO figuriamoci che organizzazione ci doveva essere dietro :blink:

109308[/snapback]

Ciao!

infatti 240 KG di oro non sarebbero pochi.

Non vorrei che come spesso succede nel giornalismo "una luce riflessa nel cielo da un satellite sia presa come un incontro ravvicinato con un alieno"...

magari qualche moneta in oro c'era ed il resto era paccottaglia fatta in alpaca...

sarebbe interessante approfondire l'argomento, magari qualche utente che abita nel Milanese può dirci cosa si dice nella stampa/TV locale

Ciao

R

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paolino67

Credo che di oro non ci fosse proprio nulla in quella zecca clandestina. presumo che coniassero per lo più patacche in metallo vile. Con l'aumento del prezzo dell'oro, e quindi l'aumentata richiesta di ogni tipo di moneta, anche comune, d'oro, stanno proliferando sul mercato un sacco di patacche in metallo non nobile, nel migliore dei casi dorate per farle sembrare originali...

Share this post


Link to post
Share on other sites

alteras

Effettivamente, ripensandoci, in tempi in cui il giornalismo non brilla certo per qualità e per attendibilità, il fatto che questa notizia possa essere stata gonfiata, è da prendere in considerazione. Anche considerando che sulla stampa nazionale non se ne è parlato... mentre della stamperia di euri falsi del napoletano si...

Share this post


Link to post
Share on other sites

LUCIO
. . . Ma le 100 lire "acqua araldica" cos'è?

109257[/snapback]

E' la prova che quello sventurato del giornalista non ne sa mezza e probabilmente dispone di un modesto sistema elettronico di OCR per la digitalizzazione di messaggi cartacei. Per cui l'aquila può diventare acqua. Con ogni probabilità il riferimento è evidentemente a VEIII .

Share this post


Link to post
Share on other sites

giomma

io purtroppo non sono così bravo a riconoscere i falsi ( salvo casi evidenti ) e così sono mesi che non compro più una moneta l'amore per la numismatica è forte , continuo a leggere gli argomenti che la riguardano ma lo stress per i falsi mi smonta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Newton
Dunque... mettiamo 24.000 monete con un peso medio di 10 g, tanto per fare una stima e visto che sembra ci fossero anche pezzi "grossi": siamo a 240.000 g.

A 14 euro al grammo, se non ho sbagliato i conti, siamo a 3 milioni e 360 mila euro.

SE ERA DAVVERO ORO figuriamoci che organizzazione ci doveva essere dietro :blink:

109308[/snapback]

Ciao!

infatti 240 KG di oro non sarebbero pochi.

Non vorrei che come spesso succede nel giornalismo "una luce riflessa nel cielo da un satellite sia presa come un incontro ravvicinato con un alieno"...

magari qualche moneta in oro c'era ed il resto era paccottaglia fatta in alpaca...

sarebbe interessante approfondire l'argomento, magari qualche utente che abita nel Milanese può dirci cosa si dice nella stampa/TV locale

Ciao

R

109328[/snapback]

Io a Milano non ho sentito nulla, nemmeno sul TG regionale di ieri sera. Anche se in questo periodo sto facendo sessioni di lavoro da Capanna delle zio Tom, e quindi leggo poco i giornali.

Edited by Newton

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.