Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Tutte le attività

Questo elenco si aggiorna automaticamente     

  1. Oggi
  2. Spagna: Filippo IV correva l'anno 1624

    8 maravedis di Felipe IIII, coniato l'anno 1624 a Segovia (acquedotto nel castelo) e reconiato a XII (nel leone), probabilmente l'anno 1641 (non si vede nel castello ) nella zeca di Burgos (B sotto XII nel leone).
  3. E' NATA L'ASSOCIAZIONE CULTURALE QUELLI DEL CORDUSIO

    Non ne avevo dubbi carissimo. Eros
  4. portoghese

    Potrebbe essere un real preto del Portogallo, coniato da Juan I ?.
  5. Ieri
  6. Salve a tutti, posto questo denaro di Plautilla: diametro 17,5 peso 3,20 Guardando il fondo "granuloso" mi è venuto qualche dubbio sulla sua autenticità, anche se mi sembra di notare alcune linee di espansione al dritto che potrebbero indicare il contrario. Gradirei qualche commento, grazie.
  7. Moneta e Storia

    Tienimene una da parte. Grazie.
  8. identificazione

    Milano, denaro piano di Ludovico I il Pio
  9. un giudizio dagli esperti

    Posso ingrandirla io nel frattempo quella porzione, anche se l'immagine risulterà piuttosto sgranata, a parte il seriale M45 che non corrisponde alla data di emissione, c'è una incongruenza vistosa. Le lettere che formano la scritta "BANCA D'ITALIA" finiscono prima del taglio del bordo. La scritta tagliata deve finire sul bordo (due esempi in foto), la rimanente scritta si trovava sul prolungamento della banconota, sulla "matrice" per l'appunto. Impossibile che finisca uno o due millimetri prima del bordo come nella banconota postata, solo un falso potrebbe avere una scritta simile, giusto perché i contraffattori non si curavano di stampare anche la parte da cui veniva tagliato il biglietto. Ma rimango in attesa di immagini più nitide di quella porzione di banconota.
  10. ci può stare anche il bb secondo me.
  11. N.I.A. Elenco Periti Numismatici

    Nessuno ha volutamente "schivato" il post di cinna, ma se Questo compare alla terza pagina della discussione la vedo dura rispondergli prima.... Per me il conflitto di interessi è un falso problema. O meglio, non è IL problema. Ovvio che per l'oste il suo vino è sempre buono ma in questo caso chi ci vieta di rivolgerci ad un perito terzo ? quando si acquista una moneta non sigillata cosa fate ? La portate ad un perito che vi dà fiducia e la fate periziare. E perchè non farlo con una moneta già sigillata dal venditore ? Si avrebbe altresì la possibilità di verificare se il venditore "ci marcia" quando vende le sue monete o se è corretto. e tornando al topic, potrebbe l'elenco di periti amatoriali essere di aiuto o addirittura tutelare i collezionisti ? io non vedo come....
  12. E' NATA L'ASSOCIAZIONE CULTURALE QUELLI DEL CORDUSIO

    Sarò certamente uno di voi in questa nuova associazione di amici numismatici. Roberto
  13. Ponzio Pilato. Chi era costui?

    Moneta affascinante, complimenti
  14. salve,mi identificate questa monetina di circa 18mm e 2g. Grazie
  15. N.I.A. Elenco Periti Numismatici

    la legge (non mia nonna, la legge) tollera senza alcun problema degli introiti occasionali (come e quanto e ogni quanto dipende dal settore specifico) senza che questi comportino obblighi fiscali. Mi pare questo L ultimo dei problemi ps i tassisti non professionisti ci sono già, non credo possibile tu abbia vissuto sulla luna negli ultimi 5 anni..
  16. Dalla rete , una piccola serie di alcuni degli interessanti stateri della lunga tipologia a doppio rilievo , con l'aquila al diritto ed , al rovescio , il tripode in varie forme e con vari simboli nel campo . Vale un cenno l'ultimo di questi stateri , un esemplare della monetazione a peso ridotto ( 6.59 g. ) per il quale Rutter nel suo H.N.I. al n. 2178 , ricorda la ipotizzata attribuzione agli anni della venuta di Pirro in Magna Grecia .
  17. Sarà un piacere incontrati! Per il pranzo c'è ancora posto!
  18. un giudizio dagli esperti

    I miei erano sentiti complimenti. Pensavo che sapessi bene di avere in mano un pezzo rarissimo, anche se certamente di non eccelsa soddisfazione. Però dopo la giusta osservazione dell'attento nikita purtroppo mi devo ricredere. Il seriale M45 non sembra corrispondere al decreto del 23.05.1915, che prevederebbe da C11 a B15. Qualcosa non torna. Ci racconteresti come l'hai avuta ?
  19. Moneta e Storia

    Tutti articoli molto "eterogenei" ma che secondo me rientrano a diritto in un progetto che, pure se ancora allo stadio iniziale, promette benissimo, soprattutto per l'Istituzione Storica Veneziana che ha avuto la lungimiranza di voler avviare una pubblicazione che non può che darle ulteriore lustro. Di questo sicuramente ne parlerà Federico sabato, quindi mi limito ad augurare buona fortuna a questa nuova realtà editoriale.
  20. N.I.A. Elenco Periti Numismatici

    la NIA secondo me non può certo istituire un albo di periti, un albo è una cosa seria disciplinata dal Ministero preposto, ci sono albi di Medici, ingegneri e avvocati, ma sono tutti professionisti e non amatori nel tempo libero. Va anche ricordato che diventare perito della camera di commercio è SOLTANTO una iscrizione pubblicitaria nella loro bacheca, non ti abilitato a fare delle perizie "in giro" per tuo tornaconto personale. Vorrei porre dei quesiti : Questi periti, non professionisti, come potranno farsi pagare per il lavoro che svolgono ? in nero ? come verrebbero tassati ? Quindi si creerebbe un elenco di periti che non possono emettere fattura per il lavoro che svolgono perchè fiscalmente abusivi ? Sarebbe una concorrenza leale con quei periti che pagano le tasse ? Oppure si crea un elenco di periti che operano gratuitamente per volontariato numismatico ? facciamo piuttosto un albo di tassisti non professionisti, così ognuno con la propria automobile può arrotondare qualche spicciolo
  21. N.I.A. Elenco Periti Numismatici

    Non ho mai avuto questi problemi. Se mi capita una moneta chiusa in una cosiddetta perizia le faccio subito prendere aria. Poi nella scheda ci scrivo nelle note, ma in piccolo : periziata da XY come xx/xxl. le conservazioni me le decido da solo, (poi il nipotino, il mio assistente numismatico, me le corregge e le discutiamo finchè troviamo un punto d'incontro). Ho appena rispedito al mittente, asta tedesca, una moneta che vista in mano ho ritenuto falsa e me l'hanno subito rimborsata. Poi può darsi che io abbia in collezione qualche patacca, può succedere di prendersi una fregatura. Non sono infallibile, ci mancherebbe. C'est la vie........numismatique. Buona notte e buone monete a tutti
  22. Medaglie della città di Venezia?

    si, poi avevo postato anche l'altro lato che memoria!
  23. Quinario T. Cloulius

    http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-G197/1 ciao, la moneta è questa, è comune in tutte le sue varianti, la conservazione è modesta/accettabile, spero che hai speso il giusto.
  24. Nerva? Autentica o patacca?

    Si è proprio questa del link indicato da @alb123
  25. Toscana Denari Di Lucca

    A proposito di Volterra, non so se ne abbiamo già parlato, ma vorrei tornare sul discorso della forma della C. Ho sempre pensato, da quando sono venuto a conoscenza di queste monete, che la lettura VVLT si dovesse fare considerando la T finale come C-. Ma come spiegare il trattino che si trova sopra questa lettera? Per ricordare di cosa sto parlando, ecco alcuni esempi: E se invece la lettura fosse diversa? Se fosse, ad esempio, un TE in legatura "mascherato" da C? E se il ricordo di questa lettera particolare fosse riecheggiato in seguito su altre monete volterrane, come quelle della copertina e di pag. 16 del seguente lavoro dell'ottimo @magdi http://numismatica-italiana.lamoneta.it/docs/crapetti/Pubblicazioni_Forum/Magdi_Nassar_Volterra_patinata.pdf ? Voi mi direte "Ma quello è un segno di abbreviazione, presente in forma simile su altre monete medievali!" e questo è condivisibile. Trovo però singolare il fatto che Volterra abbia per tutte le monete finora conosciute contenenti l'abbreviazione VVLT un segno così simile a quello dei denari in questione. Cosa ne pensate?
  26. Buonasera, dato che sto cercando un 3 piccioli di Palermo vorrei avere dei parametri per poter valutare le monete in vendita su internet e non. Per poter essere in grado di fare ciò potreste aiutarmi postando i vostri 3 piccioli così da poter avere un'idea della conservazione? Grazie a tutti i partecipanti alla discussione.
  1. Mostra più attività

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×