Jump to content
IGNORED

Asse librale? Guardate voi questa bestia!!!


Recommended Posts

Vorrei un aiuto a identificare correttamente questa moneta etrusca o romano italica. E' una riproduzione che ho comprato da un contadino che voleva spacciarla per vera assicurandomi di averla trovata in terra. Cosa verosimile visto che io mi trovo nell'Etruria Settentrionale. Ma è una riproduzione, e non è riuscito a fare il furbo con me!!!

Tuttavia l'ho comprata perché mi sembra una riproduzione interessante, ben fatta e nemmeno tanto recente. Io non ho mai visto riproduzioni di questo tipo. E voi cosa mi dite? Ne avete mai viste?

Secondo voi quanto può valere una tale riproduzione?

Il diametro è 8 cm circa, e il peso è 270 grammi circa. Un colosso!! Trattasi dunque di asse librale. La legenda è in etrusco.

Link to comment
Share on other sites


Turlow Vecchi n° 93, Volterra, Asse librale D Testa gianiforme con petaso. R delfino, intorno una scritta in etrusco.

Perché dici che è falsa ?? il peso corrisponde. Quali elementi adduci per dire che è falsa ? teniamo conto che le immagini sono bruttissime e che dovresti assolutament erifotografarlo.

Caius

Link to comment
Share on other sites


Ritengo che sia falsa, perché ha una patina fittizia, fatta con un colore bruno applicato. Nella scansione bruttissima non si vede, ma guardando attentamente si notano delle pennellate. Il colore è stato applicato a pennello.

Che si tratti di un restauro su una moneta originale? Ovviamente non mi dispiacerebbe aver fatto un affare....... :D

In ogni caso mi sembra comunque un pezzo interessante. Appena posso vi mando delle foto migliori.

Link to comment
Share on other sites


l'autenticità la puoi valutare tu che hai la moneta in mano. dalle foto che hai postato non si può dire. Certo che se fosse autentica, ci sarebbe da farci un pensierino a rimuovere quella vernicetta lucida. Se fosse autentica vale parecchio. (dai 1000 ai 2000 euro)

Link to comment
Share on other sites


Le foto sono decisamente scure.

Però una cosa si vede bene e farebbe propendere per il falso: lo spigolo è troppo vivo.

In ogni caso riproduzioni moderne di questa moneta esistono in abbondanza e vengono persino commercializzate nei bookshop di alcuni musei.

In attesa di elementi migliori non è malizia sospettare che sia falsa.

Link to comment
Share on other sites


Faccio una notazione senza voler criticare nessuno: questo è il tipico caso in cui chi sta vendendo un oggetto dubbio DICHIARA LA PROVENIENZA ILLECITA PER TENTARE DI VENDERLO MEGLIO.

E il compratore tende a considerare la proveninza illecita quasi che fosse un pregio.

Link to comment
Share on other sites


Si ma io non l'ho bevuta. Non ho creduto alla sua storia. Infatti in questo post ho debuttato dicendo che era falsa.

Se adesso si scopre che è vera, sarà una sorpresa. Magari potrebbe essere una moneta ereditata che ha subito dei ritocchi. In questo caso mi farò firmare un'attestazione di vendita fra privati dal venditore.

Ma ripeto, guardando la moneta da vicino non si direbbe che sia vera.

Link to comment
Share on other sites


No, e poi il venditore era un perfetto scompetente completamente smaliziato. Non pensava alla provenienza, se lecita o meno; in quanto sono sicuro che non era nemmeno a conoscenza della legge. Voleva solo guadagnarsi un po' di quattrini. :lol:

Link to comment
Share on other sites


No, e poi il venditore era un perfetto scompetente completamente smaliziato. Non pensava alla provenienza, se lecita o meno; in quanto sono sicuro che non era nemmeno a conoscenza della legge.  Voleva solo guadagnarsi un po' di quattrini. :lol:

111880[/snapback]

Incauto acquisto ?? :huh:

Link to comment
Share on other sites


No, e poi il venditore era un perfetto scompetente completamente smaliziato. Non pensava alla provenienza, se lecita o meno; in quanto sono sicuro che non era nemmeno a conoscenza della legge.  Voleva solo guadagnarsi un po' di quattrini. :lol:

111880[/snapback]

Incauto acquisto ?? :huh:

111886[/snapback]

No, non è incauto acquisto. :huh: Si tratta solo di acquisto di un falso perché ritenuto ugualmente interessante. :huh:

Link to comment
Share on other sites


Va bene, va bene: ho perso una occasione per starmene zitto. :rolleyes:

Torniamo all'oggetto in esame: qualcuno d voi pensa che un tondello con uno spigolo così marcato (già la sensazione che si tratti di "tondello" la dice lunga), sia compatibile con quel tipo di moneta? :o

Link to comment
Share on other sites


Dico che è falsa perché su tutto il bordo riporta delle limature, forse per cancellare la saldatura che sarebbe una chiara traccia di fusione. Quindi a meno che qualcuno non l'abbia massacrata maldestramente per qualche oscuro motivo, la moneta è un falso. :blink:

Link to comment
Share on other sites


Credo che queste monete siano fuse e quindi non si può parlare di tondello.

Poi chiaramente bisognerebbe confrontarla con un originale, per vedere se hanno lo stesso bordo. :blink:

Link to comment
Share on other sites


Quanto alla classificazione direi che "CaiusPliniusSecundus" è stato velocissimo a proporcela. Solo mi viene il dubbio che se veramente si dovesse ragionare su un peso nell'ordine dei 270 grammi (nell'ipotesi che il peso sia originale) potrebbe trattarsi non di un asse (circa 140 grammi) ma forse di un dupondio.

Link to comment
Share on other sites


Ha ragione Lucio, con quel peso è un dupondio. Il periodo di emissione dovrebbe essere tra il 230 220 aC.

Questo esemplare che vi posto per esempio da coinarchives pesa 293 gm. Quindi è Thurlow & Vecchi 92 (non 93 come ho detto prima)

Caius

post-705-1143668904_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


Guardando meglio, al rovescio si indovina la scritta in caratteri etruschi ad andamento antiorario Velathr, ma per via della foto molto scura più che leggerla si riconosce che c'è sapendo che ci deve essere.

Poi, ma onestamente è la prima volta che lo noto perché non mi sono mai occupato approfonditamente di queste monete, in corrispondenza della coda del delfino, sopra e sotto la coda, si riconoscono due segni ad asticella che secondo me dovrebbero indicare il valore ponderale II.

Sarebbe di aiuto alla lettura ruotare la foto del rovescio di 90 gradi in senso antiorario.

Link to comment
Share on other sites


Per chi avesse voglia di cavarsi gli occhi vi dico la mia lettura, in senso antiorario:

la V iniziale è quella lettera simile ad una F, ma rovesciata;

la E è proprio come una E, ma rovesciata;

la L è una specie di V con il tratto sinistro più corto del destro;

la A è come la nostra A:

la TH è come il theta greco, praticamente il segno della nostra O;

la R è come una D molto spigolosa e rovesciata;

la I finale come la nostra I.

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.