Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
L. Licinio Lucullo

Cistofori di Antonio

Risposte migliori

L. Licinio Lucullo

TETRADRACMA

RPC 2201; B. Antonia 60; S. 1197; BMC 133; Sear 1512

Materiale: argento.

Diametro: 27-30 mm. Peso: 10,54-12,14 g (dati tratti da cataloghi d'asta)

Zecca: Ephesus (?)

Data: 39 a.C.

post-13865-0-47686100-1359128873_thumb.j

Modificato da L. Licinio Lucullo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo

TETRADRACMA

RPC 2202; Babelon Antonia 61; Sear 1198

Materiale: argento.

Diametro: 26-30 mm. Peso: 10,39-12,19 g (dati tratti da cataloghi d'asta)

Zecca: Ephesus (?)

Data: 39 a.C.

post-13865-0-02798800-1359128892_thumb.j

Modificato da L. Licinio Lucullo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo

Il cistoforo era una tetradracma con tipi dionisiaci, emessa a Pergamo a partire dal 200 dal re Attalo I unitamente a didracma e dracma. Si diffuse rapidamente in tutta l'Asia minore e fu emesso in moltissimi altri centri, divenendo de facto la moneta dell'Asia classica.

Nel 133 Attalo III lasciò il regno di Pergamo ai romani; i cistofori continuarono ad essere emessi, con il nome del magistrato (πρυτανις) al posto di quello del re. Tra il 57 ed il 48 furono emessi anche vari cistofori con l'indicazione dei proconsoli romani e dei magistrati locali. Ne sono famosi emessi due emessi nel 30 da Antonio e da sua moglie Ottavia.

Accettato dai Romani già sotto Augusto come "moneta coloniale" regolare, grazie al suo largo modulo (era la più grande moneta in argento) il cistoforo fu presto adottato come strumento di propaganda imperiale e venne coniato sino al 138 d.C., con Adriano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo

Questa emissione, in particolare, è datata al 39 e commemora il secondo matrimonio di Antonio. Il triumvirò si sposò infatti con Ottavia, sorella di Augusto, nel 40 Ottavia. Ottavia fu ripudiata nel 32 quando Antonio la lasciò per Cleopatra. Cista e serpenti potrebbero alludere ad un'iniziazione: le fonti tramandano l'interesse di molti Romani (Silla, Cicerone, Antonio) per i culti misterici di Eleusi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×