Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
apollonia

Rechenpfennig IOSEPHUS II

Risposte migliori

apollonia
Supporter

Salve

Apro questa discussione nel tentativo di identificare il gettone postato da sagida in http://www.lamoneta.it/topic/101289-rechen-pfenning-iosephus-ii-gettone/

Esso è il primo esemplare della serie ‘stile imperiale’ di Ernst Ludwig Sigmund Lauer ed è dedicato all’imperatore Giuseppe II d'Asburgo-Lorena.

Il Mitchiner pubblica quattro gettoni di questo imperatore numerati 1944, 1945, 1946 e 1947 postati nell’ordine qui e a seguire con la didascalia associata.

post-703-0-49268600-1359476582_thumb.jpg

apollonia

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Rechen Mitchiner-1945

post-703-0-82581200-1359476775_thumb.jpg

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Rechen Mitchiner-1946

post-703-0-18148600-1359476902_thumb.jpg

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Rechen Mitchiner-1947

post-703-0-60804000-1359477027_thumb.jpg

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Questo è il gettone di sagida

post-703-0-83047100-1359477274_thumb.jpg

D/ Busto a sinistra dell’imperatore che indossa l’uniforme: IOSEPHUSII - DGR ISA

R/ Paesaggio campestre: RECHEN PFENNING ; in esergo: E L S L

Il diritto è somigliante a quello del rechen Mitchiner-1944, dove però vi sono dei punti di separazione tra le iniziali che stanno per Dei Gratia Romanorum Imperator Semper Augustus.

Il rovescio è diverso perché là c’è una nave con la scritta PLUS – ULTRA mentre qui è raffigurato un paesaggio campestre con la scritta RECHEN – PFENNING (notare la E in stile gotico, somigliante a una R). In esergo le iniziali dell’incisore Ernst Ludwig Sigmund Lauer, però non separate da punti come nel Mitchiner-1944.

A seguire la descrizione di due gettoni di IOSEPHUS II trovati in rete.

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Questo è il gettone conservato nel The Fitzwilliam Museum.

post-703-0-28098400-1359479814_thumb.jpg

La descrizione lo indica coniato in nome di Joseph II (1765-90) da Lauer, Ernst Ludwig Sigmund a Norimberga nel periodo da circa 1780 al 1853. Il materiale è ottone, il diametro è 20-21 mm, il peso non è riportato.

Lo trovo uguale come disegno al gettone di sagida che ha pure lo stesso diametro ma, a quanto sembra, non è di ottone. So che i rechenpfennige erano coniati anche in rame, ma quello di sagida sembra di altro materiale. Sarebbe utile conoscere il peso e vedere se è attratto da un magnete. Inoltre se la parte scura è patina o sporcizia.

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Questo è un gettone venduto in eBay nel novembre dello scorso anno da un seller olandese.

post-703-0-87214900-1359480012_thumb.jpg

RECHENPFENNIG , IOSEPHUS II , E.L.S.L. , Durchmesser 20-21 mm.

Come diametro e materiale (credo ottone) ci siamo, ma purtroppo manca il peso. Il diritto è come quello del Mitchiner-1944 mentre il rovescio è un paesaggio diverso da quello dei precedenti gettoni. Ma il buon Ernst Ludwig Sigmund era solito variare le scene campestri dei suoi conii.

Qui posso dare anche il prezzo di aggiudicazione: 5,13 Euro + 0,75 Euro per la spedizione.

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sagida

Buonasera apollonia, innanzitutto ti ringrazio per aver aperto questo topic e per la tua disponibilità e impegno nel ricercare informazioni relative al gettone che ho postato.

Personalmente vedo identici il gettone conservato al The Fitzwilliam Museum e quello in mio possesso. Come correttamente hai fatto notare però, sembrerebbero essere di due metalli diversi. Sul primo si sa che è in lega di ottone, sul mio ancora nulla. Mi chiedo se possa essere d'argento, magari a basso titolo. A breve sarò in grado di fornire il peso preciso. Effettuerò anche la prova del magnete.

Il museo colloca il gettone tra il 1780 e il 1853. Tuttavia ritengo si possa essere più precisi. Come già riportato nel topic che ho aperto, ho ritenuto opportuno datare il gettone tra il 1783 e il 1790.

Innanzitutto ritengo improbabile poter datare il gettone in un arco di tempo che arriva al 1853 in quanto, secondo alcune ricerche da me effettuate sul web, l'incisore Ernst Ludwig Sigmund Lauer sarebbe morto nel 1833.

Giuseppe II d'Asburgo-Lorena nacque nel 1741 a Vienna ove morì nel 1790 di carcinoma polmonare. Fu Imperatore del Sacro Romano Impero dal 1765.

Ora, considerando che Lauer cominciò la sua attività nel 1783, credo si possa cominciare a datare il gettone a partire da questa data. In quel periodo era Imperatore Giuseppe II che, come già riportato, morì nel 1790. Ritengo improbabile (ma non posso avere la certezza assoluta) che possa essere riportato il busto di Giuseppe II su un gettone postumo. In virtù di questo ragionamento ritengo che non si possa datare il gettone oltre il 1790.

Può essere un ragionamento corretto il mio? Cosa ne pensate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Ernst Ludwig Sigmund Lauer acquisì il titolo di master nel 1783 e nei primi dieci anni di attività produsse i tradizionali Rechenpfennigen sottili o ‘flimsy’ come quelli presentati in questa discussione. Nel 1793 venne installata nei suoi laboratori una nuova pressa e da questa data ebbe inizio la produzione di gettoni più spessi, i cosiddetti ‘thick Paris’. La produzione dei rechen tradizionali non fu interrotta ma procedette fino a dopo la metà del XIX secolo, naturalmente in quantità minore.

Francesco II fu associato al trono con la madre Maria Teresa dal 1765 al 1779 e imperò da solo dal 1780 fino al 1790, anno della sua morte. E’ probabile che Lauer prese in considerazione l’imperatore come modello per i suoi gettoni nel decennio 1780-1790, ma non so se la coniazione doveva essere (o in questo caso è stata) contemporanea oppure poteva essere anche postuma, in ogni caso con variazioni sul tema del diritto e del rovescio.

A mio parere si può assegnare al gettone una data tra il 1783 (nomina a master di Ernesto) e il 1790 (morte di Giuseppe) nel caso di coniazione lifetime come ipotizzato da sagida.

La data può essere estesa alla fine del 1792, quando non era ancora in funzione la pressa di cui sopra, in caso di coniazione anche postuma.

Non si può escludere però di arrivare anche ai primi anni dopo il 1850, nonostante il calo della produzione del ‘flimsy’ di cui s’è detto sopra.

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sagida

Per completezza di informazioni riporto anche qui (l'ho già fatto nell'altro topic) il peso del gettone in mio possesso: 0,9 grammi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Ciao sagida

Com'era prevedibile, il tuo gettone rientra nella serie dei rechen 'flimsy' o sottili che Ernst Ludwig Sigmund Lauer ha dedicato a Francesco II. A titolo informativo, vi sono rechen ancora più leggeri e di diametro inferiore. Uno dei miei di Alessandro Magno, per fare un esempio, misura 16 mm di diametro e pesa 0,52 g.

E' certo che la serie di gettoni dedicati a Francesco II non è limitata a quelli pubblicati dal Mitchiner e riportati in questa discussione, ma ve ne sono altri con lo stesso diritto e diverso rovescio o viceversa.

Ecco un esempio che ho trovato in rete.

post-703-0-28511900-1359906115_thumb.jpg

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Altro rechen sul tema

post-703-0-04067900-1359908117_thumb.jpg

Sul rovescio il globo imperiale all'interno di un intreccio e la frase in tedesco che si può tradurre: In primo luogo sta attento alle conseguenze.

È la parte conclusiva di un proverbio latino che suonava così: QUIDQUID AGIS PRUDENTER AGAS ET RESPICE FINEM. Significa: qualunque cosa tu faccia, falla con prudenza, e sta attento alle conseguenze.

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×