Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
esterferraris

monete a metà

Risposte migliori

esterferraris

Salve a tutti

Vorrei chiedere una cosa che da un po mi assilla: le monete a metà che si trovano spesso in commercio sono state divise volontariamente in tempi antichi o è frutto del tempo e della corrosione?

Dal canto mio ho pensato ( essendo completamente ignorante) che al tempo in cui veniva usata quella moneta potesse essere stata divisa a metà propria per dimezzarne il valore. Può essere così?

Grazie in anticipo delle eventuali risposte.

Ester

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scacchi

Anticamente,le monete venivano tagliate a metà per dimezzarne il valore. comuni sono le monete inglesi del XIII secolo tagliata a metà:

le monete venivano tagliate a metà anche perchè false, oppure contraffatte, oppure imitate da qualche altro Stato, che lucrava su un contenuto di fino inferiore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rob

Anticamente,le monete venivano tagliate a metà per dimezzarne il valore. comuni sono le monete inglesi del XIII secolo tagliata a metà:

le monete venivano tagliate a metà anche perchè false, oppure contraffatte, oppure imitate da qualche altro Stato, che lucrava su un contenuto di fino inferiore.

Per espandere su quanto espresso da scacchi, bisogna considerare due cose:

- il valore della moneta era dato dal valore intrinseco del metallo di cui era fatta. Un denaro tagliato a metà si trasformava in due mezzi denari.

- Quanto scritto sopra però è solo vero per metà. Il valore nominale della moneta era sempre un po' superiore al valore del metallo di cui era composta: questo perché la zecca si prendeva un po' di guadagno, e perché doveva coprirne i costi di fabbricazione (tipicamente i costi di manodopera). Qui il sistema spesso si inceppava poiché un operaio produceva un certo numero di monete al giorno, che fossero d'oro o di rame poco importava. La conseguenza era che spesso le zecche finivano per non avere alcuna convenienza a produrre nominali di basso valore, quindi non lo facevano! Tagliare in due (o anche in quattro, come capitava spesso con i penny inglesi) era insomma una maniera per creare spiccioli con cui pagare merce di basso valore o dare il resto (piuttosto che dare uno sconto...).

Modificato da rob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto


Anche se non è la sezione idonea,... poichè qui se ne parla,... posto questo mezzo Cavallotto col doppio stemma ,di Francesco III° Gonzaga Duca II° per Casale Monferrato-1540-1550-

Il peso della moneta intiera dovrebbe essere gr 3,15 - questa metà è esattamente gr 1,58











$T2eC16hHJGoE9nuQhoHlBRNv8Qi)1!~~60_35.J







Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×