Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Gallienvs

Autenticità moneta

Recommended Posts

Gallienvs

Salve, qualcuno sa darmi un parere sull'autenticità di questa moneta ?

post-873-1145089231_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

apostata72

non ho mai visto l'originale, ma a sensazione (vedi soprattutto margini) mi sembra un falso

Share this post


Link to post
Share on other sites

cori

salve a tutti....

I margini mi fanno sospettare...caratteristica delle monete false sono proprio i globetti che delimitano il bordo...in questo caso sembrano squadrati anziche rotondi...mi hanno spiegato di recente, che i globetti non rotondi alla base sono tipici delle monete falsificate con metodo di fusione...

ora non conoscendo le caratteristiche della moneta...non vorrei esagerare...

e potrei anche sbagliarmi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

crivoz

Mi ricorda molto la coniazione di Gallieno di Magnesia ad Sypilum anche se non riesco a leggere correttamente la legenda del rovescio...

Lo stile ' di Gallieno coloniale sovente e' simile a quella del post e gia altre volte ho visto dei bordi simili...per cui penso che potrebbe essere autentica..

E' comunque vero che i bordi sembranmo rialzati ...

Ho un medaglione coloniale di Gallieno con bordi simili e so per certo che e' originale..se riesco a fotografarlo ve lo posto..anche se purtroppo e' praticamente uniface...

Share this post


Link to post
Share on other sites

teodato

Non esprimo un parere sull'autenticità della moneta perchè non vorrei sembrare disfattista.

Sono invece molto interessato alla possibile zecca di tale moneta , poichè non sono riuscito a trovare una moneta di questo tipo (stesso dritto ma con rovescio diverso oppure stesso rovescio ma con scritte diverse)

Vorrei se possibile sapere esattamento cosa c'é scritto sul Rovescio.

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gallienvs

La descrizione della moneta dovrebbe essere:

Magnesia, Lydia AE Gallienus

29mm (8.90 grams)

Obv. Laureate bust of Gallienus right

Rev. E(pi) AVP (lambda)O(gamma)(gamma)EINOV B MA (gamma)NHT(omega)NCI(pi)Y

Agnostic Urn with two palms

dovrei avere un'altra immagine di questa moneta da qualche parte, vedo se la trovo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

teodato

Ringrazio il cortese utente Gallienus, al Rovescio in Esergo avevo confuso la gamma per la I e sotto non ero stato in grado di leggere NC.

Le sarei grato se potesse postare una foto della moneta perchè non riesco a trovarne una simile.

Per quanto riguarda l'autenticità della moneta : I bordi appaiono troppo netti, il rilievo troppo basso sarebbe giustificato con il formarsi di una patina di notevole spessore (che sarebbe ricristallizata) ma la patina appare superficiale (come se fosse ottenuta con procedimenti attuali)

P.S In presenza di Co2 o acido carbonico il rame sitrasforma in carbonato idrato di Rame che va dall'Azzurrite -azzura /blu-(poca acqua) alla malachite verde (molta acqua) a seconda della percentuale d'acqua varia il colore con passaggio graduale dall'azzurro al verde.

Teodato

Share this post


Link to post
Share on other sites

tacrolimus2000

Vorrei aggiungere a quanto già detto che sulla corona agonistica (non urna) è riportata la legenda ENMONIDEA, di cui tuttavia non conosco il cui significato esatto.

L'unica immagine che ho trovato con il medesimo nome del magistrato (AYR LOGGEINOY) tra i miei testi è quella del Lindgren III (n° A489a), ma dubito possa servire per un confronto. L'esemplare della collezione Lindgren pesa 8.81 g.

Per quello che conta la mia opinione, non sono così sicuro che si tratti di una riproduzione.

Luigi

Share this post


Link to post
Share on other sites

crivoz

Per quello che conta la mia opinione, non sono così sicuro che si tratti di una riproduzione.

Luigi

116049[/snapback]

Concordo pienamente ... Ho già visto altre volte monete simili..sia per stile del tondello sia per il ritratto..

Ricordiamoci che tante zecche coloniali erano a migliaia di km di distanza...con metodi di coniazione e canoni artistici differenti da quelli Roma. E sovente pochi conoscevano il vero volto dell'Imperatore

Pensate per esempio gli antoniniani di Aureliano e Vabalato...guardandoli potreste dire che sia Aureliano senza leggere la legenda...??? Direi di no...

Guardate per esempio questo Gallieno....

post-1909-1145297884_thumb.jpg

E' un medaglione coloniale (diametro 38 mm)....e' autentico...eppure ha i bordi perfetti rialzati quasi a scodella, e' estremamente circolare ..

Purtroppo non riesco a dirvi la zecca di origine perche' il rovescio e' quasi inesistente...sembra quasi una DAMNATIO MEMORIA...

Share this post


Link to post
Share on other sites

tacrolimus2000

Crivoz,

il tuo medaglione potrebbe essere una emissione della zecca di Seleucia in Pisidia.

Il catalogo del museo di Parigi, SNG France 3 illustra un dritto che (a me) sembra molto simile a quello del tuo esemplare.

Luigi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gallienvs

In effetti io stesso non sono convintissimo che sia un falso....

Possiedo una immagine della stessa moneta (in un mio database) che purtroppo non riesco a postare qui, ma si tratta di una moneta praticamente identica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gallienvs

Ancora una domanda al gentilissimo Luigi sul significato di queste corone (altre volte urne): io trovo sempre scritto "agnostic" ma tu parli di corona agonistica. Perchè tale distinzione ? B)

Share this post


Link to post
Share on other sites

tacrolimus2000

Gallienus,

probabilmente sbaglio, ma poichè il tipo fa riferimento ai giochi atletici, credo che non sia errato tradurre "agonistic" (vedi SGI introduzione a pag XVIII) con "agonistico".

Luigi

Tipologie agonistiche

Una delle tipologie diffuse sulle emissioni greche imperiali riguarda i riferimenti ad i giochi sportivi ed alle festività religiose, tematica al contrario piuttosto trascurata in epoca ellenistica. Oltre a commemorare tali eventi, tali emissioni particolari servivano a soddisfare l'aumento di richista di moneta circolante derivante dall'afflusso di molti spettatori. I riferimenti possono riscontrarsi nelle legende o nelle raffigurazioni; queste ultime comprendono corone premio per i vincitori (una volta identificate erroneamente come urne) da sole o poste su un tavolo agonistico, urne per l'estrazione a sorte dei concorrenti, unguentari per gli atleti, altleti raffigurati in gesto atletico, etc. Spesso le corone destinate ai vincitori recano l'indicazione del gioco commemorato. Le monete emesse in occasione di feste religiose e giochi recano anche l'indicazione del magistrato responsabile dell'evento e quindi dell'emissione.

I giochi Olimpici vengono ad esempio ricordati dall'iscrizione OLYMPIA su esemplari emessi ad Anazarbos in Cilicia (a nome di Plautilla) o ad Efeso in Ionia (a nome di Caracalla); le monete con l'iscrizione PIQIA ricordano giochi assimilate alle feste pitiche di Efeso; in onore di Apollo Aziaco si svolgevano i giochi Aziaci raffigurati a Tarsus (Cilicia, Valeriano I) ed a Perinthus (Tracia, Geta) ed identificabili dall'iscrizione AKTIA.

Share this post


Link to post
Share on other sites

crivoz
Crivoz,

il tuo medaglione potrebbe essere una emissione della zecca di Seleucia in Pisidia.

Il catalogo del museo di Parigi, SNG France 3 illustra un dritto che (a me) sembra molto simile a quello del tuo esemplare.

Luigi

116147[/snapback]

Ti ringrazio Luigi...

Non avendo a disposizione il BMC o altri testi fondamentali ero un po' in alto mare..occupandomi piu' di monetazione imperiale che provinciale...

Faro' ulteriori ricerche sul rovescio che spero di riuscire a postarti a breve...

Grazie ancora..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gallienvs

Interessantissimo articolo Luigi, grazie ancora.

La mia domanda però era relativa ad una traduzione letterale della parola "agnostic" anzichè "agonistic". Infatti trovo sempre scritto "agnostic urns" anzichè "agonistic urns".

Ma sono due cose estremamente diverse (L'agnosticismo è quell'atteggiamento che dichiara inconoscibile tutto ciò che non può essere provato e conosciuto per mezzo della scienza sperimentale).

Allora perchè vengono dette urne (o corone) agnostiche ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

tacrolimus2000
La mia domanda però era relativa ad una traduzione letterale della parola "agnostic" anzichè "agonistic". Infatti trovo sempre scritto "agnostic urns" anzichè "agonistic urns".

116326[/snapback]

Scusa se non mi sono spiegato bene.

Quello che volevo dire è che nelle fonti a mia disposizione il termine con cui si definisce la tipologia è "agonistic types" con un chiaro riferimento alle gare. Non ho informazioni su chi o perchè qualcuno usi il termine "agnostic". Puoi darmi qualche riferimento tu? Mi sembra strano che trovi "sempre" agnostic.

Una semplice ricerca su google da 5 risultati per "agnostic urn" contro 105 per "agonistic urn" e 6 per "agnostic crown" contro 110 per "agonistic crown".

Luigi

PS: il passo precedente è uno stralcio del documento che vorrei preparare per la sezione "manuali"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gallienvs

Guarda Luigi, ho la dicitura "agnostic urns" in tutte le mie monete, compare nelle monete che ogni tanto vengono messe sui più noti siti d'asta elettronici, compare nelle monete vendute da più grandi commercianti internazionali, ecc....

Potrei farti svariate decine di esempi ma sarei costretto a fare pubblicità a dei siti e credo questo non sia permesso...

Oggi stesso ho ricevuto dall'America una di queste monete con la chiara dicitura "agnostic", acquistata da uno dei più importanti negozi del mondo.

Nel mio "database", costruito nel tempo proprio stando dietro alle aste elettroniche, la parola compare moltissime volte.

Non siamo di fronte ad un errore di scrittura di un singolo ma ad una dicitura consolidata e questo mi ha sempre stupito...

Non ho ancora consultato i miei libri relativi alle provinciali, ma mi riprometto di farlo quanto prima.

Share this post


Link to post
Share on other sites

tacrolimus2000

Gallienus,

non metto in dubbio che tu abbia visto o possieda decine di queste descrizioni.

Mi limito a costatare che la definizione prevalente nelle mie fonti è diversa; solo per citarne qualcuna:

- Lindgren parla di "agonistic or prize crown, wreath or urn"

- SNG France: "Couronne agonistique" o "Amphore agonistique et urne"

- Sear: "agonistic types"

- Barclay Head (Historia Numorum): Agonistic chest, Agonistic Prize Crown, Agonistic table e Agonistic or Festival issues

Visto che sono comunque interessato (come te, mi pare) a comprendere a pieno il perchè qualcuno usi anche la descrizione "agnostic", continuerò a fare ricerche in merito. Ti prego tienimi comunque aggiornato se trovi informazioni aggiuntive.

Grazie

Luigi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.