Jump to content
Create New...
IGNORED

Moneta Patriarcato di Aquileia?


Recommended Posts

Buonasera

questa non è la sezione giusta. Provvedo a spostarla.

Saluti

Link to comment
Share on other sites


Se non metti anche l'altra "faccia" della moneta, non saprai mai a chi attribuirla !!!

ti posto ua moneta del tipo - se ti puo' accontentare.

ciao

http://www.deamoneta.com/auctions/view/22/3608

http://cngcoins.com/Coin.aspx?CoinID=99173

Edited by profausto
Link to comment
Share on other sites


Ops, credevo di aver inserito anche il rovescio. Provvedo subito. Cosa mi dite a proposito di valore sul mercato e stato di conservazione?

post-36051-0-63550600-1369852403_thumb.j

Link to comment
Share on other sites


Se devo essere sincero, la moneta non mi convince....! - l'aquila , lo stemma e le lettere le trovo non in linea con l'iconografia delle monete del Pancera.... ma poichè non sono ferrato di questa monetazione,..... attendiamo altre opinioni ....

che non dovrebbero mancare in quanto ci sono esperti di questa tipologia.................. nel frattempo dovresti fornire i dati relativi al diametro e al peso della moneta... dettagli importantissimi.

Corpus Nummorum Italicorum Vol VI - pag 36 - III/26/1

Edited by profausto
Link to comment
Share on other sites


Profausto ha ragione a dubitare... Ma comunque per togliere ogni dubbio bisognerebbe conocsere il peso e il diametro della moneta postata.

Arka

Link to comment
Share on other sites


Anche a me non convince.

A parte l'eccessiva perfezione delle centratura, che potrebbe anche starci, la moneta mi sembra comunque strana.

Sia i caratteri un pò "impastati", come anche il bordo, mi fanno dubitare.

Non sono comunque un tecnico, ed aspetterò anche io opinioni più autorevoli.

Ciao

Link to comment
Share on other sites


mai vista una moneta dell'ultimo periodo patriarcale d'Aquileia che mi desse cosi' tanti dubbi sulla sua autenticita'....

Link to comment
Share on other sites


Ora consideriamo che questa tipologia monetaria non ha certamente un mercato stellare, anzi ha prezzi piuttosto bassini, che senso economico ha creare un falso del genere? dal corpo dell'aquila a mandorla e dalla coda che sembra un piedistallo sembra non sia stato usato un tornio a controllo numerico per creare il conio. Le lettere della legenda non sembrano proprio fatte con punzoni, ma incise una ad una. Un falsario medievale avrebbe fatto tutto questo lavoro per coniare poche monete e poi ricominciare tutto daccapo quando il conio si logorava? Quindi potrebbe trattarsi dell'opera di un appassionato (magari per qualche rievocazione storica in costume) oppure provenire da un luogo in cui il costo del lavoro è davvero basso.

La cosa comunque mi inquieta...

Link to comment
Share on other sites


Ma che buffo oggetto ..... Curioso.

Vuol imitare, come già indicato, una moneta di Antonio II, patriarca dal 1402 al 1411.

Ovviamente, come è già stato rilevato, non è una sua moneta.

Non è corretta la tipologia delle lettere, anche se sono graziosamente imitate, non sono corrette le figure ( la banda scaccata nello scudo non è completa, troppo corta, la stella a sette raggi è sostituita da una rosetta; al R/ l'aquila si può definire soltanto come buffa, soprattutto per quelle sue zampette da passero), non sono corrette le punzonature (tutte rosette).

Nel complesso si vede subito che non è una moneta vera d'Aquileia. Nel contempo non sembra neppure una imitazione contraffazione o falso d'epoca.

Come già è stato detto non ha neppure senso come falso moderno.

Dalla foto, guardando il bordo, mi pare si possa trattare di due tondelli uniti.

Mfalier ha avanzato l'ipotesi di un conio realizzato per una rievocazione storica, potrebbe essere, ma non sono mai venuto a conoscenza della cosa, a meno che non sia piuttosto recente.

L'idea comunque, soprattutto per l'aspetto delle lettere, è che sia una realizzazione recente.

In conclusione: Boh!

Link to comment
Share on other sites


Da notare come le rosette d'interpunzione in basso, sia al D/ che al R/ sono interrotte a metà e nella parte inferiore vi sono segni particolari.

Link to comment
Share on other sites


Nemmeno io sono convinto dell'autenticità, mi sembra un conio troppo..."fresco".

Link to comment
Share on other sites


Da notare come le rosette d'interpunzione in basso, sia al D/ che al R/ sono interrotte a metà e nella parte inferiore vi sono segni particolari.

Più che segni particolari mi sembra proprio la firma dell'incisore/burlone?

post-20130-0-14518800-1369899336_thumb.j

sarà una suggestione ma io ci leggo "leo" :mellow:

Mario

Edited by mariov60
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Diametro 19-20 mm per 0,69 g. Può essere un falso medievale?

Ma che buffo oggetto ..... Curioso.
Vuol imitare, come già indicato, una moneta di Antonio II, patriarca dal 1402 al 1411.
Ovviamente, come è già stato rilevato, non è una sua moneta.
Non è corretta la tipologia delle lettere, anche se sono graziosamente imitate, non sono corrette le figure ( la banda scaccata nello scudo non è completa, troppo corta, la stella a sette raggi è sostituita da una rosetta; al R/ l'aquila si può definire soltanto come buffa, soprattutto per quelle sue zampette da passero), non sono corrette le punzonature (tutte rosette).
Nel complesso si vede subito che non è una moneta vera d'Aquileia. Nel contempo non sembra neppure una imitazione contraffazione o falso d'epoca.
Come già è stato detto non ha neppure senso come falso moderno.
Dalla foto, guardando il bordo, mi pare si possa trattare di due tondelli uniti.
Mfalier ha avanzato l'ipotesi di un conio realizzato per una rievocazione storica, potrebbe essere, ma non sono mai venuto a conoscenza della cosa, a meno che non sia piuttosto recente.
L'idea comunque, soprattutto per l'aspetto delle lettere, è che sia una realizzazione recente.
In conclusione: Boh!

Link to comment
Share on other sites


Ti inquieta? :nea:

Ora consideriamo che questa tipologia monetaria non ha certamente un mercato stellare, anzi ha prezzi piuttosto bassini, che senso economico ha creare un falso del genere? dal corpo dell'aquila a mandorla e dalla coda che sembra un piedistallo sembra non sia stato usato un tornio a controllo numerico per creare il conio. Le lettere della legenda non sembrano proprio fatte con punzoni, ma incise una ad una. Un falsario medievale avrebbe fatto tutto questo lavoro per coniare poche monete e poi ricominciare tutto daccapo quando il conio si logorava? Quindi potrebbe trattarsi dell'opera di un appassionato (magari per qualche rievocazione storica in costume) oppure provenire da un luogo in cui il costo del lavoro è davvero basso.

La cosa comunque mi inquieta...

Link to comment
Share on other sites


Ho notato una incongruenza nelle lettere,in particolare nel diritto della moneta. La lettera (a) non e' gotica, come dovrebbe essere, nemmeno la ® corrisponde... Non e' del periodo

Link to comment
Share on other sites


Sull'altra faccia pare di leggere 99 oppure 1991 Un nome e una data!Dovrebbe trattarsi di una riproduzione fatta per qualche occasione: banche, premio, ???

la si vede benissimo anche dal bordo, troppo regolare, senza nessun segno di martellatura
Link to comment
Share on other sites


Mi spiace deluderti... ma ci sono evidenti segni che è stata fatta con un conio dell'epoca. Non quella volta, ma lo strumento è certo quello.

la si vede benissimo anche dal bordo, troppo regolare, senza nessun segno di martellatura

Link to comment
Share on other sites


Mi spiace deluderti... ma ci sono evidenti segni che è stata fatta con un conio dell'epoca. Non quella volta, ma lo strumento è certo quello.

???

Cosa ti fa pensare che sia stata realizzata con un conio "dell'epoca"?

Commentiamo una foto, ma quello che ci pare evidente è che non rispetta per nulla quello che dovrebbe essere un conio originale e neppure suggerisce possa trattarsi di un falso d'epoca.

Link to comment
Share on other sites


No infatti ho sbagliato a usare il termine "d'epoca" non virgolettato. Comunque il disegno da imprimere è stato certamente fatto di recente. Ma la tecnica si vede che è quella di una coniatura a martello.

???

Cosa ti fa pensare che sia stata realizzata con un conio "dell'epoca"?

Commentiamo una foto, ma quello che ci pare evidente è che non rispetta per nulla quello che dovrebbe essere un conio originale e neppure suggerisce possa trattarsi di un falso d'epoca.

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

Problemi con la nuova grafica?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.

Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

Write what you are looking for and press enter or click the search icon to begin your search