Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
darioelle

Consigli pratici per cancro del bronzo

Risposte migliori

darioelle

Premesso che la malattia ha colpito delle monete antiche, ma di scarso valore perchè bronzetti comuni, volevo dei consigli pratici per tamponare o fermare la malattia ed il potenziale contagio ad altre monete similari poste nello stesso raccoglitore a fogli.

La malattia è apparsa in alcune monete che non guardavo da mesi e si presenta con bolle chiare che se sfiorate con l'unghia si disfano lasciando al posto dell'originario disegno della moneta solo un buco.

Ho letto in alcuni post della possibilità di usare acqua distillata o benzotriazolo ma del secondo non so niente e non saprei come procurarlo. Inoltre non so bene come usare questi prodotti nè come devo regolarmi con le monete limitrofe: allontanare le monete malate per ora, oppure addirittura per sempre?

Gl interventi che si possono effettuare sono efficaci e sufficientemente economici o visto il valore limitato delle monete, le butto e basta?

Modificato da darioelle

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nikko

Prova con immersioni prolungate in acqua distillata e spazzolatura leggere. L'obiettivo è rimuovere le tracce di cancro e sperare che non ricompaia.

Purtroppo questo metodo non sempre funziona e potrebbe essere necessario passare al benzotriazolo....che non è facile da usare e per d più è cancerogeno.

Le monete malate vanno tenute a distanza da quelle sane...anzi, fossi in te metterei in ammollo (singolarmente) anche le monete apparentemente sane vicine a quelle malate...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

darioelle

Ciao Nikko,

grazie del consiglio.

Devo usare diversi contenitori con anqua distillata per ogni moneta per evitare rischi di contagio?

Riguardo al benzotriazolo come si procura? Lo vendono da qualche parte e visto che è cancerogeno dovrei usare mascherina e guanti o altre precauzioni?

Ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

franco obetto

per il benzotriazolo,e' facilmente reperibile on-line nei siti specifici,basta fare una piccola ricerca.....ben piu' difficile e' calibrare la dose da disciogliere nell'alcol etilico....a quanto ne so.

il benzotriazolo e' una sostanza altamente tossica al contatto ma soprattutto alle inalazioni,guanti e maschrina se si opera in ambienti chiusi e' d'obbligo....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

darioelle

Direi di escludere il benzotriazolo per i vari problemi che mi pare di capire comporti.

Mi pare che ad occhio le monete per ora interessate siano 4-5. Cosa faccio? Le metto a bagno separatamente in piccole vaschette di acqua distillata? immagino che assieme si possa solo peggiorare la situazione...

Per quanto tempo le lascio? E dopo prendo uno spazzolino e le spazzolo dove serve, oppure scalfisco con l'unghia fino in fondo per una azione più decisa? O addirittura se usassi con attenzione un bisturi per eliminare tutto il marcio?

Se qualcuno che ha avuto esperienza sa aiutarmi mi farebbe piacere.

Ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

babelone

preferirei tenermi la moneta con il cancro anziche' usare quella sostanza sopracitata perchè deve essere maneggiata solo da esperti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

darioelle

e infatti!

solo che non ho ben capito neanche come agire con l'acqua demineralizzata.

Come dicevo nel mio post precedente non so se mettere le diverse monete ognuna in una singola bacinella nè per quanto tempo, nè dopo il bagno come debba agire per scalfire l'ossido...

Giacciono intrattate finchè non avrò risposte da chi potrà darmi graditi consigli :help:

Intanto vi ringrazio per i pareri dati finora.

Ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nikko

Le monete vanno trattate singolarmente e spazzolate una volta al giorno. L'acqua va cambiata con buona frequenza, soprattutto all'inizio.

Se il cancro dovesse persistere nonostante la spazzolatura, puoi provare col bisturi.

Ti preciso, è importante, che bisogna proseguire con le immersioni anche dopo che le tracce macroscopiche di cancro sono state elimnate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

....ben piu' difficile e' calibrare la dose da disciogliere nell'alcol etilico....a quanto ne so.

il benzotriazolo e' una sostanza altamente tossica al contatto ma soprattutto alle inalazioni,guanti e maschrina se si opera in ambienti chiusi e' d'obbligo....

Con 60 grammi di BTA in 1 litro di alcool (quello per alimenti) dovremmo essere attorno alla percentuale ottimale, consiglio di usarlo all'aperto, naturalmente mascherina e guanti sono d'obbligo, dopo il trattamento è necessario risciacquare le monete in alcool pulito.

Se il cancro è esteso, è meglio rimuovere meccanicamente il grosso, basta uno stuzzicadenti o un bastoncino di bamboo, così si toglie solo quello che è già irrecuperabile.

Come contenitori per ammollo e risciacquo ho usato quelli delle ricottine che contengono un cestello.

post-18735-0-19519600-1372265509_thumb.j

Questo sempre se l'acqua distillata non risultasse sufficiente, meglio sempre fare un tentativo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

darioelle

Questo sempre se l'acqua distillata non risultasse sufficiente, meglio sempre fare un tentativo.

Il fatto che non risulti sufficiente immagino si veda in alcuni mesi, perchè credo che ci voglia tempo prima che si possa rivedere nuova incrostazione e non sia una cosa rapida giusto? Segnerò le monete malate o meglio ancora mi sa che le terrò da parte per alcuni mesi...

Grazie dei consigli e se qualcuno ne avesse di nuovi è sempre il benvenuto!

Ciao!

Modificato da darioelle

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Afranio_Burro

può essere consigliabile metterle in capsula?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

darioelle

Intendi dopo averle pulite? Forse è una buona idea, sentiamo se qualcuno lo conferma...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Afranio_Burro

sì, direi dopo così le tieni ben isolate.. però sentiamo anche altri pareri

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

TARAS

Buonasera a tutti.

Avrei alcune domande per i più esperti su questo argomento.

-Quali sono i tempi di progressione medi per il cancro del bronzo? Dalla comparsa delle prime tracce, in quanto tempo la moneta sarà distrutta?

-A parità di tasso di umidità, la temperatura ambientale può influire sul processo?

-Un'ultima domanda, forse un po' stupida... dato che il processo ha bisogno di molecole di acqua per progredire, seccare la moneta con un asciugacapelli (con un getto non troppo caldo), e poi metterla sotto vuoto, potrebbe bastare a interrompere il processo?

Grazie in anticipo per le eventuali risposte.

Nico

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×