Jump to content
IGNORED

La mia prima Napoletana: 120 Grana Ferd. II 1857


Recommended Posts

Salve a tutti! non avevo mai scritto in questo subforum ;) per questo urge una piccola presentazione, siamo due fratelli che collezionano principalmente monete del regno d'italia, ma che ogni tanto deragliano, come in questo caso...è tanto che volevamo acquistare un 120 grana e alla fine lo abbiamo fatto, questa è la nostra prima moneta di questa monetazione, è stata scelta tenendo presente il prezzo competitivo a nostro avviso a qui è stata acquistata e per i rilievi che la contraddistinguono...fateci sapere la vostra opinione, sia sulla moneta sia sulle foto ;D grazie mille a tutti per l'attenzione ;)

p.s l'uno della data sembra ribattuto, le varianti e gli errori ci inseguono ;D

4fwk.jpg

Link to post
Share on other sites

Guest fabrizio.gla

Ciao Andrea, sono contento di dare anche a te il benvenuto in questo meraviglioso mondo marchiato dalla zecca di Napoli.

Anche io ho iniziato con una piastra di Ferdinando II, pensa un po, avevo adocchiato un falso pacchiano datato 1854.

Se approfondirai questa monetazione, vedrai come le monete di questa zecca hanno molto ancora da scoprire, e che sono tutte diverse una dall'altra.

Non solo, ma più andrai indietro nel tempo, più ti avventurerai in un mondo per certi versi inesplorato e sconosciuto.

La tua prima piastra è collezionabilissima, non scendo in dettagli tecnici perchè la prima moneta è sempre un primo amore, e non è giusto svilirla con una sigla di conservazione.

Che altro dirti... spero che il fascino di questa monetazione ti avvolga come ha avvolto me... ed altri!! ;)

Link to post
Share on other sites

Grazie fabrizio sei sempre molto molto appassionato nei tuoi commenti... volevo porvi una piccola domanda...c è quel segno nell'orecchio e nella capigliatura che non è un graffio...sembra in rilievo e passa al di sopra di alcuni particolare (alcune ciocche di capelli) e al di sotto di altri (orecchio e altre ciocche)...secondo voi è una rottura di conio?

Link to post
Share on other sites

Gaetano95

Ciao, essendo una moneta di terza classe dove le debolezze, ammaccature, escrescenze, ecc.. sono la norma, la presenza di queste non ne pregiudica la conservazione ma influisce esclusivamente sul prezzo. Secondo me lo SPL può esserle tranquillamente assegnato in virtù del fatto che i tre gigli nel pallino dei Medici sono ancora presenti e i rilievi in generale non sono molto usurati, poi il giudizio potrebbe essere migliorativo se i fondi dal vivo appaiono migliori di come sembrano in foto..Spero di non aver detto fesserie, se è così scusatemi :P

Gaetano

Link to post
Share on other sites

Rex Neap

Le foto vanno più che bene ... e la moneta anche, per iniziare l'avventura Borbonica è un buon esemplare...mi piace anche la perlinatura, se poi avete fatto anche un affare ancora meglio ;) ...avete dato un'occhiata al taglio ? com'è tutto normale ?

Un saluto Pietro

Link to post
Share on other sites

PROVIDENTIAOPTIMIPRINCIPIS e forse un giglietto in incuso? ...i fondi aimè sono come in foto, sembra si stia inziando a formare una patina rossastra ..non so se sia stato un affare...quanto sarebbe stato giusto pagarla?

@ cosa si intende per monete di terza classe? ...scusate l'ignoranza ..

Edited by UmbertoI
Link to post
Share on other sites

Gaetano95

PROVIDENTIAOPTIMIPRINCIPIS e forse un giglietto in incuso? ...i fondi aimè sono come in foto, sembra si stia inziando a formare una patina rossastra ..non so se sia stato un affare...quanto sarebbe stato giusto pagarla?

@ cosa si intende per monete di terza classe? ...scusate l'ignoranza ..

Ti riporto quanto scritto sul Gigante: Monete quasi sempre con difetti di conio (dove i difetti di conio descritti sono la regola). La valutazione indicata nel catalogo è riferita alle monete con i difetti di conio descritti. L'assenza dei difetti di conio aumenta maggiormente la valutazione.

Spero di esserti stato utile :)

Link to post
Share on other sites

Guest fabrizio.gla

Se hai il catalogo gigante li è ben spiegato.

In pratica le monete sono state suddivise in classi, e per terza classe in poche parole, si intende che la moneta è soggetta a molteplici difetti di coniazione già dalla sua nascita. La presenza di simili difetti non rappresenta quindi l'eccezione, ma la regola.

Ovviamente, l'assenza di questi difetti rappresenta un surplus per la moneta in termini di valore economico.

In ogni caso, per iniziare, credo che una bella lettura alla sezione del forum non possa farti che bene.

Comincia con un bel po di pagine indietro... troverai anche la mia prima discussione.

Link to post
Share on other sites
francesco77

Salve a tutti! non avevo mai scritto in questo subforum ;) per questo urge una piccola presentazione, siamo due fratelli che collezionano principalmente monete del regno d'italia, ma che ogni tanto deragliano, come in questo caso...è tanto che volevamo acquistare un 120 grana e alla fine lo abbiamo fatto, questa è la nostra prima moneta di questa monetazione, è stata scelta tenendo presente il prezzo competitivo a nostro avviso a qui è stata acquistata e per i rilievi che la contraddistinguono...fateci sapere la vostra opinione, sia sulla moneta sia sulle foto ;D grazie mille a tutti per l'attenzione ;)

p.s l'uno della data sembra ribattuto, le varianti e gli errori ci inseguono ;D

4fwk.jpg

Caro Umberto, sei il benvenuto, e spero questa sia la prima di una lunga serie, ti aspettiamo e confermo quanto detto dai miei illustri predecessori.

Link to post
Share on other sites

Grazie mille @@francesco77 , quello che ci è piaciuto molto di questa moneta...come notava anche qualcuno su è stata la bella perlinatura e i tre giglietti ..i particolari della corona ... e i particolari della barba del re ;D

Link to post
Share on other sites

La moneta non è malvaggia, sia come tondello che come sonservazione.... rimane un millesimo comune che comunque in questa conservazione, anche se non è eccelsa, a mio avviso fà sempre bella figura!
Complimenti Umberto I, spero che questa sarà l'inizio di una bella raccolta...
Come conservazione siamo sul SPL...

Link to post
Share on other sites

  • 2 weeks later...

@@Rex Neap riguardando il bordo ho notato che la scorsa volta ho peccato d'imperizia il bordo è fatto così: PROVIDENTIAOPTIMI (tutto attaccato) PRINCIPIS giglietto

Edited by UmbertoI
Link to post
Share on other sites

Rex Neap

@@Rex Neap riguardando il bordo ho notato che la scorsa volta ho peccato d'imperizia il bordo è fatto così: PROVIDENTIAOPTIMI (tutto attaccato) PRINCIPIS giglietto

Ci sono altri casi di Piastre così.....era solo per una curiosità legata a come l'avevi descritta, che tale rimane.

Comunque grazie.

Link to post
Share on other sites

Immaginavo anche nel regno i difetti inerenti agli incusi del bordo sono sempre affetti da errori e problemi...anche questi venivano realizzati con una virola?

Link to post
Share on other sites

Rex Neap

Immaginavo anche nel regno i difetti inerenti agli incusi del bordo sono sempre affetti da errori e problemi...anche questi venivano realizzati con una virola?

Ciao Umberto, non sono preparatissimo sulle tecniche di coniazione.......Francesco puà essere più preciso, ma credo di sì...e soprasttutto da come veniva posizionata.

Un saluto Pietro

Link to post
Share on other sites

probabilmente...c è la possibilità che venisse prima fatta l'incisione sul bordo e poi mandata in pressa...a livello tecnologico mi sembra molto più semplice...

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.