Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Saturno

20 Lepta 1883

Risposte migliori

Saturno

Buongiorno, vorrei presentare questa piccola monetina da 20 lepta 1883, del regno di Grecia, ultima arrivata nella mia raccolta di quel Paese. E' conforme agli standard dell'Unione Latina, argento 835 e 1 grammo di peso. Moneta coniata in 1.000.000 di esemplari dalla zecca di Parigi (A)

post-3438-0-07567400-1382685535_thumb.jp

Modificato da Saturno

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

donty

Carina :) Come mai è conforme agli standard dell' unione latina?

-donty-

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Saturno

Carina :) Come mai è conforme agli standard dell' unione latina?

-donty-

La Grecia aderì all'unione monetaria; tutte le sue monete del periodo rispettano lo standard

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

stf

La Grecia aderì all'unione monetaria; tutte le sue monete del periodo rispettano lo standard

Solo quelle d'argento (0,2-0,5-1-2-5) e d'oro (5-10-20-50-100).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Saturno

Solo quelle d'argento (0,2-0,5-1-2-5) e d'oro (5-10-20-50-100).

No, anche quelle di rame 1,2,5 e 10 lepta sono uguali per peso e diametro a quelle dell'unione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

donty

La Grecia aderì all'unione monetaria; tutte le sue monete del periodo rispettano lo standard

Grazie della spiegazione ;)

-donty-

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

stf

No, anche quelle di rame 1,2,5 e 10 lepta sono uguali per peso e diametro a quelle dell'unione.

Solo in Grecia, Italia e Francia ma per esempio non in Svizzera. L'UML non diceva nulla riguardo le monete in rame e nichel che al contrario di quelle in argento e oro non avevano corso legale al di fuori dello stato emittente ed erano monete fiduciarie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Saturno

Anche la Spagna, pur non facendone parte, si adattò allo standard dell'unione.

Riguardo alle monete in rame, pur non essendo contemplate come circolante nell'unione monetaria, sicuramente hanno circolato lo stesso fra i vari stati; se ne trovano abbastanza in giro ...

Personalmente in un ritrovamento di monete dimenticate in cantina, trovai alcuni pezzi da 5 e 10 cent d Napoleone III, mischiati a quelli nostri di VE2, segno che erano comunque accettati in Italia.

saluti

Modificato da Saturno

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vathek1984

Anche l'Argentina pur non facendo parte della UML coniò seguendone gli standard e ciò anche per le monete in rame...il pezzo da due centavos ha le stesse caratteristiche tecniche dei palanconi di Vittorio Emanuele II...la stessa cosa vale per altri paesi...

Modificato da vathek1984

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Saturno

Anche l'Argentina pur non facendo parte della UML coniò seguendone gli standard e ciò anche per le monete in rame...il pezzo da due centavos ha le stesse caratteristiche tecniche dei palanconi di Vittorio Emanuele II...la stessa cosa vale per altri paesi...

Si però valeva 2 centavos; le nostre valevano 10 centesimi (centimos, lepta...), non è la stessa cosa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

donty

Quindi per esempio uno poteva ottenere di resto questa moneta al posto di 20 centesimi?

-donty-

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Saturno

Quindi per esempio uno poteva ottenere di resto questa moneta al posto di 20 centesimi?

-donty-

si

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

donax

Solo in Grecia, Italia e Francia ma per esempio non in Svizzera. L'UML non diceva nulla riguardo le monete in rame e nichel che al contrario di quelle in argento e oro non avevano corso legale al di fuori dello stato emittente ed erano monete fiduciarie.

Esatto, il sistema monetario dell'ULM era bimetallico, basato quindi solo su oro e argento, per la moneta spicciola di metallo vile era lasciata libertà, il patto diceva solo che le nazioni aderenti potevano produrne quanto necessario al proprio fabbisogno domestico.

Il modello per la moneta spicciola era quello del franco germinale, ma alcune nazioni se ne discostarono.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×