Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Sono iniziati i lavori di aggiornamento della piattaforma, potrebbero verificarsi problemi sia sul forum che nei cataloghi.

Sign in to follow this  
Saturno

20 Lepta 1883

Recommended Posts

Saturno

Buongiorno, vorrei presentare questa piccola monetina da 20 lepta 1883, del regno di Grecia, ultima arrivata nella mia raccolta di quel Paese. E' conforme agli standard dell'Unione Latina, argento 835 e 1 grammo di peso. Moneta coniata in 1.000.000 di esemplari dalla zecca di Parigi (A)

post-3438-0-07567400-1382685535_thumb.jp

Edited by Saturno

Share this post


Link to post
Share on other sites

donty

Carina :) Come mai è conforme agli standard dell' unione latina?

-donty-

Share this post


Link to post
Share on other sites

Saturno

Carina :) Come mai è conforme agli standard dell' unione latina?

-donty-

La Grecia aderì all'unione monetaria; tutte le sue monete del periodo rispettano lo standard

Share this post


Link to post
Share on other sites

stf

La Grecia aderì all'unione monetaria; tutte le sue monete del periodo rispettano lo standard

Solo quelle d'argento (0,2-0,5-1-2-5) e d'oro (5-10-20-50-100).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Saturno

Solo quelle d'argento (0,2-0,5-1-2-5) e d'oro (5-10-20-50-100).

No, anche quelle di rame 1,2,5 e 10 lepta sono uguali per peso e diametro a quelle dell'unione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

donty

La Grecia aderì all'unione monetaria; tutte le sue monete del periodo rispettano lo standard

Grazie della spiegazione ;)

-donty-

Share this post


Link to post
Share on other sites

stf

No, anche quelle di rame 1,2,5 e 10 lepta sono uguali per peso e diametro a quelle dell'unione.

Solo in Grecia, Italia e Francia ma per esempio non in Svizzera. L'UML non diceva nulla riguardo le monete in rame e nichel che al contrario di quelle in argento e oro non avevano corso legale al di fuori dello stato emittente ed erano monete fiduciarie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Saturno

Anche la Spagna, pur non facendone parte, si adattò allo standard dell'unione.

Riguardo alle monete in rame, pur non essendo contemplate come circolante nell'unione monetaria, sicuramente hanno circolato lo stesso fra i vari stati; se ne trovano abbastanza in giro ...

Personalmente in un ritrovamento di monete dimenticate in cantina, trovai alcuni pezzi da 5 e 10 cent d Napoleone III, mischiati a quelli nostri di VE2, segno che erano comunque accettati in Italia.

saluti

Edited by Saturno

Share this post


Link to post
Share on other sites

vathek1984

Anche l'Argentina pur non facendo parte della UML coniò seguendone gli standard e ciò anche per le monete in rame...il pezzo da due centavos ha le stesse caratteristiche tecniche dei palanconi di Vittorio Emanuele II...la stessa cosa vale per altri paesi...

Edited by vathek1984

Share this post


Link to post
Share on other sites

Saturno

Anche l'Argentina pur non facendo parte della UML coniò seguendone gli standard e ciò anche per le monete in rame...il pezzo da due centavos ha le stesse caratteristiche tecniche dei palanconi di Vittorio Emanuele II...la stessa cosa vale per altri paesi...

Si però valeva 2 centavos; le nostre valevano 10 centesimi (centimos, lepta...), non è la stessa cosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

donty

Quindi per esempio uno poteva ottenere di resto questa moneta al posto di 20 centesimi?

-donty-

Share this post


Link to post
Share on other sites

Saturno

Quindi per esempio uno poteva ottenere di resto questa moneta al posto di 20 centesimi?

-donty-

si

Share this post


Link to post
Share on other sites

donax

Solo in Grecia, Italia e Francia ma per esempio non in Svizzera. L'UML non diceva nulla riguardo le monete in rame e nichel che al contrario di quelle in argento e oro non avevano corso legale al di fuori dello stato emittente ed erano monete fiduciarie.

Esatto, il sistema monetario dell'ULM era bimetallico, basato quindi solo su oro e argento, per la moneta spicciola di metallo vile era lasciata libertà, il patto diceva solo che le nazioni aderenti potevano produrne quanto necessario al proprio fabbisogno domestico.

Il modello per la moneta spicciola era quello del franco germinale, ma alcune nazioni se ne discostarono.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.