Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Acqvavitus

Biglietti R2 a metà

Risposte migliori

Acqvavitus

Buona domenica a tutti,

sarei curioso di sapere se biglietti R2, quindi di una certa rarità, possano valere qualche cosa se vengono ritrovati a metà, però non entrambe le due parti ma soltanto una delle due, naturalmente quest'ultima non in stato eccelso.

Più che altro mi piacerebbe sapere quanto ci spendereste: forse nessuno la prenderebbe in considerazione ma parliamo seriamente cifre alla mano....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

koguja

il mercato fa il prezzo;

100 collezionisti in una stanza con questa mezza banconota

99 non la prendono proprio in considerazione ed escono

1 solo offre 1 euro

quel pezzetto di carta vale 1 euro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

Se, a quanto ho capito, stiamo parlando di mezzo biglietto, e per di più in qualità non eccelsa, anche 1 euro è troppo.

Se stai pensando di comprarne uno, lascia perdere, non avrebbe senso, sarebbe come comprare un romanzo a cui mancano la metà delle pagine.

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

heineken79

Ma di quale biglietto stiamo parlando?

Esistono delle banconote polacche e greche che venivano tagliate a metà per essere spese e hanno un valore discreto oggi.

In Grecia nel 1922 e 1926 in condizioni di emergenza per sopperire alla mancanza di circolante e non stamparne di nuove, le banconote venivano tagliate a metà: quella di sinistra circolava a metà del facciale indicato, quella di destra era considerato un prestito forzoso allo stato da parte del portatore sempre per metà del facciale.

Anche in Polonia, siamo nel 1924, si verificava questo taglio per motivi analoghi.

Modificato da heineken79

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Acqvavitus

Ma di quale biglietto stiamo parlando?

Esistono delle banconote polacche e greche che venivano tagliate a metà per essere spese e hanno un valore discreto oggi.

In Grecia nel 1922 e 1926 in condizioni di emergenza per sopperire alla mancanza di circolante e non stamparne di nuove, le banconote venivano tagliate a metà: quella di sinistra circolava a metà del facciale indicato, quella di destra era considerato un prestito forzoso allo stato da parte del portatore sempre per metà del facciale.

Anche in Polonia, siamo nel 1924, si verificava questo taglio per motivi analoghi.

Curiosa questa cosa Haineken!

Comunque la mia era una domanda generale, e immaginavo rispondeste così!

Non ho intenzione di comprarne uno, ma certe volte può capitare di ritrovarsi difronte una cosa simile e non sapere il da farsi....altre volte potrebbe capitare di trovarlo in mezzo ad altre banconote. Comunque stiamo sempre parlando di banconote R2 come ad esempio il 50 lire buoi od altre pre 1900, italiane.

Se invece ci ritroviamo in presenza della stessa rara banconota ma inevitabilmente a metà però questa volta abbiamo tutti e due i pezzi cambia qualcosa? Penso proprio di si, perchè un semplice restauro la riporterebbe al suo iniziale splendore: il valore diminuirebbe e non si annullerebbe del tutto, giusto?

E se io poi trovassi o acquistassi per esempio una sola metà del 50 lire buoi a pochi euro e un domani riuscissi a trovare per altrettanti pochi euro l'altra metà di un'altra banconota simile e le mettessi poi insieme lasciandole a metà perchè il numero di serie sarebbe differente sui due pezzi, sarebbe una cosa fattibbile a livello collezionistico?

Questa è una bella domanda a cui rispondere, sarebbe un pò difficile realizzare una cosa simile ma credo non impossibile, ragionateci bene e scrivete; spero che ho reso bene il quesito....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ray-ban

Farei la pazzia di acquistare una banconota a metà solo nel caso si trattasse di un r5 o r6. Per tutto il resto ha senso solo se regalata o che ne so, ad 1 euro giusto per curiosità e pietà nei riguardi della povera banconota menomata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Acqvavitus

Farei la pazzia di acquistare una banconota a metà solo nel caso si trattasse di un r5 o r6. Per tutto il resto ha senso solo se regalata o che ne so, ad 1 euro giusto per curiosità e pietà nei riguardi della povera banconota menomata.

Bè, come già detto, si potrebbe ritrovare tale metà abbandonata da qualche parte o insieme ad altre banconote.

A questo punto, se tu avresti una tale metà fra le mani e ad un certo punto della tua vita ti ritroveresti difronte all'acquisto di un'altra metà (l'altra metà, e di un'altra banconota) la prenderesti? Sempre per pochi euro naturalmente....

Si potrebbe pensare di mettere in collezione una cosa simile?

Modificato da Acqvavitus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nikita_
Supporter

Se si parlava di 3/4 di banconota il discorso era diverso, io stesso ne ho una della Banca Nazionale del Regno ed una della Banca Romana, le rarissime mantengono un buon valore anche se molto ridimensionato.

Si può pensare ad un restauro, anche se molto impegnativo perché parte della stampa è mancante.

Ma per mezzo biglietto potrei considerare solo un valore d'acquisto simbolico e minimo.

Modificato da nikita_

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Acqvavitus

Se si parlava di 3/4 di banconota il discorso era diverso, io stesso ne ho una della Banca Nazionale del Regno ed una della Banca Romana, le rarissime mantengono un buon valore anche se molto ridimensionato.

Ma per mezzo biglietto potrei considerare solo un valore d'acquisto simbolico e minimo.

Ok siamo daccordo; ma ora la questione è un'altra.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nikita_
Supporter

Bè, come già detto, si potrebbe ritrovare tale metà abbandonata da qualche parte o insieme ad altre banconote.

A questo punto, se tu avresti una tale metà fra le mani e ad un certo punto della tua vita ti ritroveresti difronte all'acquisto di un'altra metà (l'altra metà, e di un'altra banconota) la prenderesti? Sempre per pochi euro naturalmente....

Si potrebbe pensare di mettere in collezione una cosa simile?

Trovare l'altra metà della mela (della banconota) è una possibilità alquanto remota ma può succedere.

Riguardo all'altra metà che appartiene ad un altro biglietto... si, per un'altro prezzo simbolico la prenderei, ma la ricostruzione del 100% del biglietto mi servirebbe solo per un bel quadretto e non per la collezione.

Modificato da nikita_
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Acqvavitus

@@nikita_, @@ray-ban, @@heineken79, @@petronius arbiter, però ci sono parecchie persone che desidererebbero avere una cosa simile e ci spenderebbero pure parecchi soldini, guardate un pò, siamo arrivati quasi ai 50 euro: http://www.ebay.it/itm/321227282080?ssPageName=STRK:MEWAX:IT&_trksid=p3984.m1423.l2649 ,........!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

La banconota dell'asta, integra, è quotata in catalogo 200 euro in MB, quindi 50 euro potrebbe anche essere una cifra ragionevole, però a me continua a sfuggire il senso della cosa: anche a restaurarla, cioè a incollare i due pezzi, non sarà mai la banconota originale.

In questo caso, ha un valore storico? secondo me, no.

Ha un valore collezionistico? si colleziona di tutto, quindi può andar bene anche questa.

petronius oo)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nikita_
Supporter

: L'inserzione è stata rimossa o non è più disponibile.

le identità degli offerenti sono protette :

Ho sempre odiato questo tipo di aste.

Comunque noto solamente che "qualcuno" è disposto a spendere una cinquantina di euro per farsi un bel quadretto utilizzando due pezzi originali di una bella e rara banconota.

Modificato da nikita_

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Acqvavitus

La banconota dell'asta, integra, è quotata in catalogo 200 euro in MB, quindi 50 euro potrebbe anche essere una cifra ragionevole, però a me continua a sfuggire il senso della cosa: anche a restaurarla, cioè a incollare i due pezzi, non sarà mai la banconota originale.

In questo caso, ha un valore storico? secondo me, no.

Ha un valore collezionistico? si colleziona di tutto, quindi può andar bene anche questa.

petronius oo)

A parer mio non si potrebbe mai restaurare, oltre a mancare un mezzo cm di carta, come tu stesso dici, che senso avrebbe....

La banconota va lasciata così com'è con i due pezzi uno affianco all'altro.

Ecco il senso della mia discussione e penso che con questo esempio pratico si capisca bene la questione: l'ex proprietario di questo biglietto, sicuramente un collezionista, è entrato in possesso di una mezza banconota e dovrebbe aver faticato un bel pò per riuscire a trovare un'altro pezzo da mettere a fianco, forse non economicamente, ma tempo c'è ne sarà voluto. Ed è da lodare il suo impegno....

Ed è a questo che io mi riferivo. Se io mi ritrovo in mano una metà del 50 lire buoi, che faccio lo butto? Certamente no. E se un giorno mi capita qualcosa di simile come nell'esempio io compro l'altra metà, scusatemi, anche per 10 euro o più. In quel caso è come aver comperato già le due metà, e sono arrivate a 25 ciascuna e non a 1 euro o poco più come affermate.

Certo può anche darsi che il collezionista in questione era già in possesso di due banconote di questo taglio con le due rispettive metà molto logore e potrebbe aver pensato male di creare questo "mostro", e certamente ha fatto male. Ma io non voglio pensare a quest'ultima ipotesi ma alla prima.

Sia chiaro che io non ho nessuna mezza banconota in mano e non ne vorrei mai avere, ma un giorno potrebbe capitare a me, come ad ognuno di voi, ad aver a che fare con qualcosa di simile e di ritrovarsi a porre questa domanda.....

Sì, come dici te, Maurizio, tutto può essere collezionato a piacimento di chi lo fa, però noi non dobbiamo disprezzare tutto il lavoro e l'impegno che potrebbe esserci stato a mettere insieme qualcosa di questo genere....io forse non ci spenderei 50 euro ma più di un euro sicuramente......io la penso così.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Acqvavitus

: L'inserzione è stata rimossa o non è più disponibile.

le identità degli offerenti sono protette :

Ho sempre odiato questo tipo di aste.

Comunque noto solamente che "qualcuno" è disposto a spendere una cinquantina di euro per farsi un bel quadretto utilizzando due pezzi originali di una bella e rara banconota.

Io la vedo.....

Comunque si trattava di un 50 lire del 1896 del Banco di Napoli, due metà di due banconote diverse ma della stessa tipologia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

heineken79

Mah che senso ha, capisco di più a questo punto una stampa ad alta risoluzione per tappare il buco.

Per quanto mi riguarda rimane il buco, de gustibus non disputandum est.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nikita_
Supporter

Io la vedo.....

Comunque si trattava di un 50 lire del 1896 del Banco di Napoli, due metà di due banconote diverse ma della stessa tipologia.

L'avevo vista pure io (serie: I-F 04921 e O-I 00017), come ho notato tutto l'andazzo dell'inserzione, per questo avevo scritto: 2 pezzi originali di una bella e rara banconota.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×