Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Arcano

condizioni delle monete romane

30 risposte in questa discussione

Ciao ragazzi volevo sapere la scala gerarchica (se così può chiamarsi) della conservazione delle monete romane. sento parlare di MB spl ecc ma non so cosa vogliano dire.

Qualcuno che mi elenchi la scala dallla migliore conservazione alla peggiore?

diciendomi anche a che punto una moneta romana possa dirsi buona.

Grazie per la collaborazione :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Innanzitutto puoi dare una occhiata al seguente link:

http://www.lamonetapedia.it/index.php/Conservazione

Queste scala convenzionale con cui si misurano le condizioni di conservazione di una moneta vale ufficialmente per tutte le monete antiche e moderne.

In pratica però le monete antiche, per ovvii motivi di età, difficilmente si trovano in condizioni perfette cioè FDC, termine secondo tanti numismatici troppo rigido per monete con 2000 anni alle spalle.Inoltre molti ritengono diverso il FDC di una moneta contemporanea che è stata coniata con macchinari e tecniche moderne(vedi perfette) e diverso il FDC di una moneta antica ottenuta per esempio per fusione o altre tecniche meno perfezionate. A causa di queste differenze, le aspettative da una moneta moderna sono ben maggiori in termini di qualità di coniazione (attenzione non sto parlando di qualità artistica o incisoria che sono aspetti diversi).

Diciamo dunque che la conservazione SPL se riferita alla monetazione antica, identifica monete di grande qualità.In alcuni casi già un BB può rappresentare un ottima qualità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Wow grazie mille le mie idee si sono chiarite tutte in una volta con quel link che mi hai dato. Grazie tante

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

D = Moneta discreta (legende lievemente leggibili e non di facile lettura) la moneta ha subito i maggiori danni da conservazione in questa categoria è facile trovare spatinatura, rotture di conio, decentramenti del tondello, gravi lesioni, o effetti di corrosione, cancro e/o altri elementi molto deturpanti 1-3/10 metallo

B = Mediocre conservazione, le legende appaiono leggibili in parte, la moneta può aver subito danni molto evidenti di circolazione, medi decentramenti, abbastanza deturpata e non di facile lettura, presenze di cancro non profonde, macchie, perdita totale dell'argentatura 4-5/10 di metallo

MB = Molto bella, la moneta, è generalmente liscia, i dettagli dell'impronta, appaiono lievemente, parte delle legende leggibili, tracce di restauri, abbastanza deturpanti, su monete in origine BB, il dettagli sono nitidi su 5-6/10 della moneta

BB = Bella moneta, la moneta è abbastanza leggibile, anche se qualche legenda può mancare, per lievi decentramenti o per cause di circolazione medie, la moneta può aver subito medi danni sulla patina, ma in ogni caso la moneta si presenta mediamente in buone condizioni, non richiede una difficoltosa identificazione, poichè le legende, i tratti dell'imperatore e gli elementi figurativi, sono abbastanza o ben designati 6-7/10 del metallo, vi può essere ancora qualche lieve traccia di argentatura

SPL = Splendida, la moneta, è ben leggibile, i dettagli sono ben definiti, la patina, può aver subito i danni minori, generalmente, piccoli rotture di conio, piccole lesioni, qualche volta, passanti per le legende, la moneta può anche avere lievi spatinamenti, ma l'impronta generale della moneta è buona e nel suo complessivo si presenta come un bel pezzo 7-8/10 del metallo, vi è un lieve-medio strato di argentatura, in caso di monete suberate

FDC = Fior di conio, per la monetazione antica, il fior di conio, è uno status per una moneta molto raro, se parliamo sopratutto di monete bronzee, più facile è spostare questo discorso verso monete argentee e auree, la moneta, si trova allo stato in cui è stata battuta, i segni di circolazione, sono insignificanti, la moneta può comunque aver segni di rotture di conio molto lievi, piccole imperfezioni, ma la moneta è perfettamente leggibile ed i dettagli sono nitidi su almeno 9/10 del metallo

Poi, vi sono monete, che si trovano tra due stati di conservazione, ognuno di questi, dovrebbe comprendere parte dell'uno e parte dell'altro, la moneta si trova così fra i due stati di conservazione, ad esempio BB/SPL si usa una barra (/).

I simboli + e - (quest'ultimo più raramente espresso) in genere quantizzato con un q (quasi) esprimono elementi di addizione o sottrazione sullo stato di conservazione, ad esempio una moneta in conservazione BB che però, nei suoi ha 7/10 di metallo, pieni, una bella patina, ed altri elementi che magari ne aumentano il pregio viene così espressa: BB+ oppure, una moneta che è SPL, ma lievemente spatinata, oppure, ha 7/10 di metallo, quasi 6/10, viene espressa con qSPL

A ciò devo aggiungere che sovente, viene anche utilizzato il sistema anglosassone (cambia solamente l'intestazione delle lettere e l'espressione in lingua inglese anzichè italiana), aggiungo anche che gli standard per monete contemporanee, non sono gli stessi per la monetazione antica, poichè la monetazione antica che stiamo qui affrontando, ha elementi e standard che la monetazione contemporanea non ha.

P = Poor (D)

VG = Very Good (MB)

F = Fine (BB)

VF = Very Fine (SPL)

XF o EF = Extremely FIne) FDC

Modificato da Reboldi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Reboldi grazie ma forse ti sei dimenticato lo stato MB :D :D

cmq grazie anche a te

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco fatto ho provveduto, questa è un pò la mia interpretazione, vado un pò controcorrente magari, il mio è frutto di un parere personale, ma trovo molto difficoltoso accostare i gradi di conservazione di monete antiche, a quelle previste per la monetazione contemporanea, infatti, spesso mi trovo di fronte a monete, che non possono rientrare in standars, come ad esempio monete che sono in conservazione SPL, ma sono completamente spatinate, in questo caso, lo stato di conservazione è SPL, ma questo stato di conservazione, può essere solo soggettivo, a livello personale, potrebbe essere un (BB) ecco perchè disaccosto sempre, questo sistema e consiglio di coinvolgere, volta per volta, moneta per moneta, un parere più personale che standard

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ad esempio quest'asse di claudio a quale stato di conservazione potrebbe essere ricondotto?

post-292-1149416073_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

retro

post-292-1149416170_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco, questo è proprio un esempio calzante di ciò che intendevo dire, la moneta, ha una buona impronta, sarebbe una moneta in buona conservazione se non fosse per il cancro che l'ha invasa, ed il successivo tentativo di rimuoverlo, andato a mal fine, con, alcuni interventi invasivi, che ne hanno deturpato la patina, forse in fase di restauro, ad un parere personale, la moneta, tolto completamente il cancretto, potrebbe rientrare in un MB, proprio per i gravi deturpamenti, sebbene l'impronta della moneta, sia molto superiore come conservazione, forse intorno allo SPL

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma questo cancretto è possibile toglierlo anche adesso?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A mio avviso per la monetazione antica non si dovrebbe mai parlare di fior di conio, questo è un grado di conservazione inerente alle monete moderne...meglio fermarsi allo spl come massimo grado...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il cancretto và trattato con un bagno in acqua demineralizzata, lasciando la moneta immersa almeno 24 ore, probabilmente qui, parte della patina da cui emerge il cancretto, si staccherà poichè già scostata dall'emersione del cancro, ma si scioglieranno anche i componenti chimici, che potrebbero ridurre la monetina, ad un sacchettino di polvere, fermando così il cancro successivamente, andrà rimosso, manualmente e penso proprio che sottostante, la patina sia oramai un ricordo, rimarrà, spatinata purtroppo, questa sarà la miglior sorte per la moneta, poichè se il cancro fosse esteso anche all'interno della moneta, bisognera rimuoverlo in profondità, fino a che, non ne rimanga più traccia, dopodichè, lasciare la moneta, altre 24 ore, accertandosi che tutto sia stato rimosso, alternando e rifinendo il lavoro a sciacqui sempre in acqua demineralizzata.

Per il concetto di FDC, se su monete argentee e auree, il discorso può ancora valere secondo me qui se ne troveranno pieni esempi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pienamente d' accordo. Le monete d'argento e d'oro si trovano abbastanza facilmente in FDC

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

P = Poor (D)

VG = Very Good (MB)

F = Fine (BB)

VF = Very Fine (SPL)

XF o EF = Extremely FIne) FDC

128444[/snapback]

A me risulta un'altra corrispondenza:

P = Poor (-)

G = Good (M)

VG = Very Good (B)

F = Fine (MB)

VF = Very Fine (BB)

XF o EF = Extremely Fine (SPL)

UNC = Uncirculated (FDC)

Il fior di conio è un'astrazione parlando di monete antiche. Il suo utilizzo è a mio avviso solo una speculazione economica, non tecnica.

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ma fatemi capire una cosa se questo cancretto non si togliesse la moneta potrebbe rovinarsi sempre di + con il tempo? oppure rimarrà così come si vede adesso? fatemi sapere

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il cancro del bronzo è un processo autocatalitico e nel tempo il danno avanza sempre. La moneta va necessariamente stabilizzata.

Comunque l'esemplare non è invaso dal cancro; non tutto il verde che si vede dalla foto sembra corrosione attiva, ma solo alcuni punti con il verde più chiaro e pulverolento (quello dei piccoli fori).

Il resto del verde (più scuro ad esempio sul rovescio nella parte centrale) sembra solo un residuo di patina.

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

P = Poor (D)

VG = Very Good (MB)

F = Fine (BB)

VF = Very Fine (SPL)

XF o EF = Extremely FIne) FDC

128444[/snapback]

A me risulta un'altra corrispondenza:

P = Poor (-)

G = Good (M)

VG = Very Good (B)

F = Fine (MB)

VF = Very Fine (BB)

XF o EF = Extremely Fine (SPL)

UNC = Uncirculated (FDC)

Il fior di conio è un'astrazione parlando di monete antiche. Il suo utilizzo è a mio avviso solo una speculazione economica, non tecnica.

Luigi

128488[/snapback]

Anche a me risulta la corrispondenza indicata da Luigi; per quanto riguarda il grado di conservazione FDC, in relazione alle classiche, il Varesi utilizza, nel compilare i suoi cataloghi d'asta, il grado Sup. (Di qualità superiore) perchè, a sua detta, è improprio l'utilizzo di termini molto rigorosi quali FDC o SPL/FDC, termini questi ultimi, più adatti alla monetazione moderna e contemporanea.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il cancro del bronzo è un processo autocatalitico e nel tempo il danno avanza sempre. La moneta va necessariamente stabilizzata.

Comunque l'esemplare non è invaso dal cancro; non tutto il verde che si vede dalla foto sembra corrosione attiva, ma solo alcuni punti con il verde più chiaro e pulverolento (quello dei piccoli fori).

Il resto del verde (più scuro ad esempio sul rovescio nella parte centrale) sembra solo un residuo di patina.

Luigi

128491[/snapback]

E quindi in caso che mi consigli di fare? ovviamente non ci spedno + di 10 euro per prenderla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E quindi in caso che mi consigli di fare? ovviamente non ci spedno + di 10 euro per prenderla.

128519[/snapback]

Credevo stessi parlando di una moneta già acquistata, da trattare per bloccare le corrosioni attive.

Se invece mi stai chiedendo se acquistarla o meno, questo dipende dai tuoi interessi e dal tuo budget. Se hai possibilità di spendere di più, meglio aspettare un altro esemplare.

Anche se rientrasse nel mio campo di collezione, io comunque non la comprerei, viste le condizioni generali del rovescio.

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E quindi in caso che mi consigli di fare? ovviamente non ci spedno + di 10 euro per prenderla.

128519[/snapback]

Credevo stessi parlando di una moneta già acquistata, da trattare per bloccare le corrosioni attive.

Se invece mi stai chiedendo se acquistarla o meno, questo dipende dai tuoi interessi e dal tuo budget. Se hai possibilità di spendere di più, meglio aspettare un altro esemplare.

Anche se rientrasse nel mio campo di collezione, io comunque non la comprerei, viste le condizioni generali del rovescio.

Luigi

128525[/snapback]

No io volevo solo sapere se è possibile tenere questa moneta in queste condizioni oppure no in quanto potrebbe rovinarsi ancora di + con il tempo, questo solo volevo sapere. Io ho offerto 8 euro per questa moneta ovviamente non credo che ci spenderò di + cmq l'asta scade tra 4 giorni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusate per il danno numismatico che ho fatto con il sistema anglosassone, le mie fonti erano sbagliate, comunque, riguardo a quella moneta Arcano, come ti dissi, la fortuna migliore che puoi avere, è di arrestare il cancro tenendo una moneta rovinata, il peggio, è che il cancro si espanda velocemente e lo sia già esteso all'interno, con 10 EUR, sono convintissimo, che ti puoi comprare un bellissimo bronzetto con tutta la patina, oppure 5 monetine da restaurare, sotto cui ci troverai qualcosa, le monete con il cancro, anche se perfettamente restaurate e ripatinate artificialmente (con la miglior tecnica conosciuta) sono comete che tanto hanno splenduto, ed ora stanno per cadere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie reboldi molto gentile per la tua spiegazione :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

imao,una moneta col cancro non è classificabile nei termini consueti e è pure nn commerciabile....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

imao

128947[/snapback]

che significa?

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?