Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Sono iniziati i lavori di aggiornamento della piattaforma, potrebbero verificarsi problemi sia sul forum che nei cataloghi.

Sign in to follow this  
Antonino80

piastra di Ferdinando I 1818

Recommended Posts

Antonino80

buongiorno a tutti e buon inizio 2014,

vi pongo questo quesito: che grado di conservazione dareste a questa piastra del 1818?

grazie,

Antoninopost-34692-0-31697500-1389182626_thumb.j

Share this post


Link to post
Share on other sites

francesco77

Ciao Antonino, io direi un BB, peccato per la mancanza di metallo al bordo. Si tratta di uno dei soliti difetti di conio riscontrabili in molti esemplari di quest'epoca.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Liutprand

Più che una mancanza di metallo sembra un colpo al bordo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Antonino80

mi colpiscono molto i particolari dello stemma.
è comunque una moneta che ha circolato, giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

favaldar

mi colpiscono molto i particolari dello stemma.

è comunque una moneta che ha circolato, giusto?

Stai iniziando a conoscere la Numismatica? Se è cosi va benissimo,perchè altrimenti acquistare una moneta e non sapere cosa vuol dire BB è grave.

Ci sono vari di gradi di usura nelle monete dal B al FDc (più o meno) B-molto consumata e circolata MB- usurata e circolata BB-usurata e circolata ma leggibile, SPL-quasi nuova e circolata pochissimo, FDC- nuova e mai circolata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

francesco77

mi colpiscono molto i particolari dello stemma.

è comunque una moneta che ha circolato, giusto?

Ciao Antonino, i rilievi del rovescio di questo tipo di moneta saranno quasi sempre leggibili perchè i particolari vennero incisi con un certo spessore. E' un tipo di rilievo e di coniazione che poteva resistere maggiormente all'usura, al contrario di questa monetazione va detto che durante il regno di Francesco I di Borbone (1825-1830) la zecca di Napoli coniò monete con dei rilievi anti-falsificazione, questi ultimi consistevano in un tipo di rilievo più fine e dai rilievi inferiori, ad esempio: non so se avete notato lo stile dell'incisione della barba del re, quest'ultimo particolare venne inciso sul conio con un attrezzo diverso dal classico bulino. Il risultato fu che i rilievi erano più soggetti all'usura perchè bassissimi ma in compenso quasi nessun falsario riuscì a copiare monete di Francesco I. In un articolo pubblicato nei bollettini del Circolo Numismatico Napoletano vengono anche spiegate le motivazioni che spinsero a tale coniazione. Ritornando alle monete di Ferdinando I, se ti va di approfondire alcuni significati araldici dello stemma ti consiglio questo articolo in formato pdf. http://www.ilportaledelsud.org/monete_napoletane.htm

Altri studi sono disponibili in questa pagina web, buona lettura e alla prossima moneta. :good: http://www.ilportaledelsud.org/bollettini.htm

Share this post


Link to post
Share on other sites

Antonino80

Grazie Francesco per la tua dettagliata ed esaustiva risposta, grazie anche per la cordialità. Da poco più di un anno mi interesso di numismatica. Sono ancora molto poco pratico ma voglio imparare. La cosa che mi preme di più è saper dare un giudizio sulla conservazione e ancora mi viene molto difficile anche perché per logica mi viene da pensare che la classificazione (che chiaramente conoscevo) che ha scritto l'utente prima di te è sempre relativa. Faccio un esempio: se compro una moneta fior di conio, arrivato a casa mi cade per terra e il bordo si deturpa è sempre una moneta non circolata ma di certo non più fior di conio...o mi sbaglio?

Per quanto riguarda la piastra in questione l'ho comprata da poco e il venditore la classificava tra bb e spl ...il prezzo però era vicino al bb e quindi mi sono convinto.

Grazie ancora...alla prossima moneta!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rex Neap

Ciao Antonino, i rilievi del rovescio di questo tipo di moneta saranno quasi sempre leggibili perchè i particolari vennero incisi con un certo spessore. E' un tipo di rilievo e di coniazione che poteva resistere maggiormente all'usura, al contrario di questa monetazione va detto che durante il regno di Francesco I di Borbone (1825-1830) la zecca di Napoli coniò monete con dei rilievi anti-falsificazione, questi ultimi consistevano in un tipo di rilievo più fine e dai rilievi inferiori, ad esempio: non so se avete notato lo stile dell'incisione della barba del re, quest'ultimo particolare venne inciso sul conio con un attrezzo diverso dal classico bulino. Il risultato fu che i rilievi erano più soggetti all'usura perchè bassissimi ma in compenso quasi nessun falsario riuscì a copiare monete di Francesco I. In un articolo pubblicato nei bollettini del Circolo Numismatico Napoletano vengono anche spiegate le motivazioni che spinsero a tale coniazione. Ritornando alle monete di Ferdinando I, se ti va di approfondire alcuni significati araldici dello stemma ti consiglio questo articolo in formato pdf. http://www.ilportaledelsud.org/monete_napoletane.htm

Altri studi sono disponibili in questa pagina web, buona lettura e alla prossima moneta. :good: http://www.ilportaledelsud.org/bollettini.htm

@@francesco77...........non vi sono ad oggi documenti che lo certificano (almeno per l'argento) ma con altissime percentuali fu il Catenecci.......giusto Francè ?

Un saluto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rex Neap

@@Antonino80.......scusami potresti verificare, se non dispiace, se nel taglio la "tua" Piastra ha i gigli borbonici ?

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Antonino80

@@Antonino80.......scusami potresti verificare, se non dispiace, se nel taglio la "tua" Piastra ha i gigli borbonici ?

Grazie

Si, posso verificare, a patto che mi spieghi esattamente cosa e dove devo guardare e fotografare di preciso...

Sono troppo pivello ancora!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

francesco77

Si, posso verificare, a patto che mi spieghi esattamente cosa e dove devo guardare e fotografare di preciso...

Sono troppo pivello ancora!!!

Prima della parola PROVIDENTIA vedi un giglio in incuso o altro? Inizia a fotografare in quel punto. Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Antonino80

Rientro a casa alle 13...fotografo e pubblico. A dopo. Ma posso sapere il motivo di questo particolare?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Littore

Mi pare di intravedere nel taglio un accenno di rigatura. A cosa è dovuto?

Ringrazio anticipatamente chi vorrà rispondere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

francesco77

Rientro a casa alle 13...fotografo e pubblico. A dopo. Ma posso sapere il motivo di questo particolare?

Mi pare di intravedere nel taglio un accenno di rigatura. A cosa è dovuto?

Ringrazio anticipatamente chi vorrà rispondere.

Ciao Antonino, niente di grave, se c'è una stella è rara, se c'è un giglio borbonico è comune, trovi tutto scritto sul catalogo Gigante 2014.

La rigatura nel taglio sovrapposta le scritte dipende dal solito difetto di coniazione, durante l'operazione di incusione della scritta PROVIDENTIA OPTIMI PRINCIPIS il taglio si rigava irremediabilmente. Ho studiato meglio dal vivo queste rigature e sono giunto ad una conclusione sul macchinario utilizzato per imprimere queste scritte. Poi magari vi farò sapere.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

francesco77

Moneta più rara di quella con il giglio. Se sfogli il catalogo Gigante ci sono le quotazioni e l'elenco delle varianti e relativi gradi di rarità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rex Neap

Moneta più rara di quella con il giglio. Se sfogli il catalogo Gigante ci sono le quotazioni e l'elenco delle varianti e relativi gradi di rarità.

@@francesco77 intanto devo scusarmi con te, in altra discussione avevo scritto che non era stata apportata l'inserimento di questa Piastra nell'uscita 2014 del catalogo Gigante ........ invece c'è, non avevo controllato bene !! come al solito ottimo lavoro :good:

Sai pure che ne stò controllando parecchie.......vediamo quante ne saltano fuori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

francesco77

@@francesco77 intanto devo scusarmi con te, in altra discussione avevo scritto che non era stata apportata l'inserimento di questa Piastra nell'uscita 2014 del catalogo Gigante ........ invece c'è, non avevo controllato bene !! come al solito ottimo lavoro :good:

Sai pure che ne stò controllando parecchie.......vediamo quante ne saltano fuori.

Nel Gigante 2014 c'è al n. 7, pagina 568. Infatti mi stava venendo in testa di farla catalogare come R3, poi avendone viste diverse negli ultimi due anni ho pensato di farla inserire come R2 ma con una quotazione commerciale contenuta, senza strafare. Poi vedremo, se nei prossimi anni ne verranno fuori tante allora scenderemo a R.

Per la classificazione ho ritenuto corretto farla precedere a quella con il giglio, la stelletta venne utilizzata nelle piastre del 1817, quindi prima del giglio.

Edited by francesco77

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rex Neap

@@Antonino80 Per quanto riguarda la piastra in questione l'ho comprata da poco e il venditore la classificava tra bb e spl ...il prezzo però era vicino al bb e quindi mi sono convinto.

Se il venditore avesse saputo della particolarità te l'avrebbe fatta pagare molto ma molto di più.........buon per te :good: che l'hai comprata e soprattutto postata in questa sezione, così facendo sei venuto a conoscenza che la tua Piastra è pure Rara :blum:

Il venditore, invece, credo non lo sapesse :nea: ... ecco perchè è fondamentale tenersi sempre aggiornati su questa monetazione, ogni anno, dietro un lavoro accurato e in base alle segnalazioni degli utenti, Francesco provvede a fare inserire tutte le nuove novità che man mano vengono fuori.......come questo caso c'è ne sono tanti altri, "alla faccia" di chi sostiene che il Gigante basta comprarlo una volta ogni tot anni......su questo non sono per niente daccordo.

Un saluto Pietro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

francesco77

@@Antonino80 Per quanto riguarda la piastra in questione l'ho comprata da poco e il venditore la classificava tra bb e spl ...il prezzo però era vicino al bb e quindi mi sono convinto.

Se il venditore avesse saputo della particolarità te l'avrebbe fatta pagare molto ma molto di più.........buon per te :good: che l'hai comprata e soprattutto postata in questa sezione, così facendo sei venuto a conoscenza che la tua Piastra è pure Rara :blum:

Il venditore, invece, credo non lo sapesse :nea: ... ecco perchè è fondamentale tenersi sempre aggiornati su questa monetazione, ogni anno, dietro un lavoro accurato e in base alle segnalazioni degli utenti, Francesco provvede a fare inserire tutte le nuove novità che man mano vengono fuori.......come questo caso c'è ne sono tanti altri, "alla faccia" di chi sostiene che il Gigante basta comprarlo una volta ogni tot anni......su questo non sono per niente daccordo.

Un saluto Pietro.

E vabbè ma son ragazzi .... dai!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Antonino80

wow. grazie a tutti. certo che una moneta rara nelle mani di un novellino non è niente male!!! sono scappato a comprare il gigante 2014 oggi pomeriggio (anche io ero dell'idea che ne bastava uno ogni 5 anni). grazie ancora...alla prossima moneta...sperando di scoprire cose nuove!!!

antonino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.