Jump to content
IGNORED

restauro 500L matrice barbetti


ilcassa73
 Share

Recommended Posts

Dopo tre mesi di attesa il "dottore" ha finito la cura:

considerando com'erano prima e come sono ora, da profano, per me è stato un bel lavoro.

 

Lascio ai vostri occhi esperti un giudizio in merito, grazie :good:

post-38015-0-22114000-1389445122_thumb.j

post-38015-0-02442500-1389445127_thumb.j

post-38015-0-92120500-1389445132_thumb.j

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites


Supporter

E' un buon lavoro, la banconota ora è gradevole :good:

Link to comment
Share on other sites


Gran bel lavoro chissa quanto ti è costato, se l'hai pagato.

Avevo delle banconote da restaurare ma quando mi hanno detto la spesa ho lasciato perdere.Comunque meriterebbero di essere restaurate tutte le "vecchie" banconote un po mal ridotte,

Link to comment
Share on other sites


bella davvero! E' stata la scelta giusta.

ci diresti quanto hai pagato e il tempo che ci ha messo il dottore ?

Mi piacerebbe anche vedere una foto controluce.

Bravo!

:clapping:

Link to comment
Share on other sites


Innanzitutto grazie per i vostri commenti e, visto l'aiuto che mi avete dato, la scelta è stata giusta proprio per i vostri consigli.
Sappiate che se sarete a Bologna per il convegno in primavera avrete quantomeno un caffè pagato :drinks:

Il restauro non mi è costato poco, 300 euro, ed è durato tre mesi (consegnata al convegno di Bologna e ritirata oggi a quello di Modena) ma, anche per il mero valore, direi che ne è valsa la pena.
A tal proposito, sapendo che è restaurata, che valore le dareste ora?
Se si tratta di cartamoneta della repubblica da qualche centinaia di euro posso azzardarmi a dire la mia, ma con questa mi rimetto alla vostra opinione.

Domani inserirò una foto in controluce: i lavori si notano molto di più, mi pare sia normale :)

Link to comment
Share on other sites


@@ilcassa73 indubbiamente la bellezza estetica è di molto migliorata ma , per onestà devo personalmente considerarla come un MB restaurato . Ciò non vuol dire che non merita rispetto sia inteso , ma le condizioni originali erano appunto MB .

Ora come ora è degna esteticamente di entrare e fare la sua bella figura nella tua collezione .

Saluto .

Link to comment
Share on other sites


Supporter

A tal proposito, sapendo che è restaurata, che valore le dareste ora?

Se si tratta di cartamoneta della repubblica da qualche centinaia di euro posso azzardarmi a dire la mia, ma con questa mi rimetto alla vostra opinione.

La parte grafica sembra che non è stata interessata dal restauro (inutile indicare un grado di conservazione in questi casi), direi che in questo stato il biglietto ha un valore di 2.000 euro.

Edited by nikita_
Link to comment
Share on other sites


Un saluto a tutti, scusate l'ignoranza in materia , volevo chiedere , ma una banconota restaurata non perde valore rispetto alla sua originalita'??? Come lo è per le monete? Grazie in anticipo!

Link to comment
Share on other sites


@@PAPERONEdePAPERONI ci sono situazioni , come in questo caso che possono solo migliorare la presentazione del biglietto . La cartamoneta in questione , per fare un esempio era massacrata e , con questo restauro , data la rarità del pezzo ha una commerciabilità migliore , del pezzo originale , proposto . Nel caso delle monete il discorso è analogo , cioè una moneta forata ( piastre papali ad esempio ) , se restaurate vengono commercializzate come tali , considerando si la rarità ma anche le reali condizioni in cui la moneta versa . Per essere coincisi , ci sono situazioni estreme , in cui un buon restauro serve , sia per ragioni estetiche che per altro , il valore intrinseco non varia , pur considerando la cartamoneta/moneta nel reale stato di conservazione , e quindi specificando il restauro .

Saluto

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Un saluto a tutti, scusate l'ignoranza in materia , volevo chiedere , ma una banconota restaurata non perde valore rispetto alla sua originalita'??? Come lo è per le monete? Grazie in anticipo!

Se è fatto a regola d'arte da un restauratore della carta il valore lo mantiene o lo accresce, devi considerarlo come un libro, magari prima non era fruibile.

Il "restauro" in questa banconota non è un trattamento più o meno maldestro per migliorare la conservazione, il fine ultimo non è aumentarne il valore, ma rendere esteticamente gradevole la banconota.

Altri tipi di "interventi" servono solo per rendere appetibile commercialmente l'oggetto, ma sono solo dei trattamenti e non restauri.

Per le monete non so risponderti, io le lascio per come si trovano.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


@@PAPERONEdePAPERONI ci sono situazioni , come in questo caso che possono solo migliorare la presentazione del biglietto . La cartamoneta in questione , per fare un esempio era massacrata e , con questo restauro , data la rarità del pezzo ha una commerciabilità migliore , del pezzo originale , proposto . Nel caso delle monete il discorso è analogo , cioè una moneta forata ( piastre papali ad esempio ) , se restaurate vengono commercializzate come tali , considerando si la rarità ma anche le reali condizioni in cui la moneta versa . Per essere coincisi , ci sono situazioni estreme , in cui un buon restauro serve , sia per ragioni estetiche che per altro , il valore intrinseco non varia , pur considerando la cartamoneta/moneta nel reale stato di conservazione , e quindi specificando il restauro .

Saluto

Sicuramente in questo caso esteticamente per una presentazione come dici te la migliorano, pero' essendo stata ritoccata credo perda la sua originalita'!! Anche se lasciandola com'era (non me ne intendo proprio di banconote) non valeva niente lo stesso!! Comunque sei stato molto esauriente, grazie!

Link to comment
Share on other sites


Se è fatto a regola d'arte da un restauratore della carta il valore lo mantiene o lo accresce, devi considerarlo come un libro, magari prima non era fruibile.

Il "restauro" in questa banconota non è un trattamento più o meno maldestro per migliorare la conservazione, il fine ultimo non è aumentarne il valore, ma rendere esteticamente gradevole la banconota.

Altri tipi di "interventi" servono solo per rendere appetibile commercialmente l'oggetto, ma sono solo dei trattamenti e non restauri.

Per le monete non so risponderti, io le lascio per come si trovano.

Per migliorarla esteticamente condivido totalmente! Il mio discorso sul valore non è il problema di venderla, parlo di "valore" della sua originalita'! Sapere che hai fatto dei ritocchi, come le donne quelle che si fanno interventi chirurgici non sono piu' naturali! Ci sta il paragone?? :rofl:

Link to comment
Share on other sites


@@PAPERONEdePAPERONI alle volte la totale originalità a mio personalissimo parere , può essere sacrificata per il salvataggio del pezzo . I danni , considerando quest'ultimo aspetto sarebbero ancora maggiori , con la distruzione totale di un esemplare esteticamente molto bello e collezionisticamente molto raro . La cartamoneta rimane comunque originale , nel senso che , rispecchia tutti i parametri di una valuta emessa regolarmente dalla B.I , con matrice , filigrana , colori , contrassegni ecc ecc . Di certo la carta ( ma questo non so , e prego di correggermi ) , utilizzata dal restauratore , non avrà la medesima composizione della pasta utilizzata per lo stampaggio , ma a danni estremi , accontentiamoci :)

Saluto .

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Per migliorarla esteticamente condivido totalmente! Il mio discorso sul valore non è il problema di venderla, parlo di "valore" della sua originalita'! Sapere che hai fatto dei ritocchi, come le donne quelle che si fanno interventi chirurgici non sono piu' naturali! Ci sta il paragone?? :rofl:

Il paragone ci stà :lol: se a qualcuno piace gonfiata ed è disposto a pagare nonostante è a conoscenza dell'intervento chirurgico perché no? magari floscia non dice nulla.. :crazy:

La sua originalità non è stata intaccata, diciamo che prima aveva un gran bel valore lo stesso (mia opinione: 1.500 euro).

Se per migliorarla tu stesso la stendevi su di un foglio bianco e la coprivi con del nastro adesivo per tenerla bella ferma il suo valore scendeva a picco, l'avresti migliorata per la visuale, ma nello stesso tempo l'avresti rovinata.

In questo caso un restauro fatto a regola d'arte ha mantenuto/consolidato il valore, più si prendeva in mano quel biglietto e più si perdevano possibilmente dei piccoli frammenti, un gesto maldestro l'avrebbe ulteriormente distrutta.

Edited by nikita_
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter

@@ilcollezionista90 @@nikita_ ok! Siete stati talmente chiari che mi avete quasi convinto! Anche se io credo che in una situazione del genere, la terrei (con tutte le dovute attenzioni) cosi com'è! Grazie ancora!

A volte tutte le attenzioni non bastano, esteticamente rimarrebbero comunque le stesse.

Se a questa di qui sotto non intervenivo con un restauro professionale sarebbe rimasta un catorcio, e non puoi nemmeno tentare ti togliere quel nastro adesivo tu stesso, ci deve pensare uno del mestiere.

(La differenza di colore è dovuta al fatto che la prima è una foto e la seconda è una scansione)

post-27461-0-56587900-1389476951_thumb.j

post-27461-0-60248800-1389476962_thumb.j

Link to comment
Share on other sites


Il restauro fa parte della Numismatica come in tutte le "cose" d'epoca. Quasi tutte le monete Romane in rame o bronzo sono state restaurate o quantomeno pulite. Chiaramente va fatto da chi lo sa fare e non è cosi semplice che puo farlo chiunque, come và riportato nella storia dell'oggetto e un po di valore lo porde nei confronti di un simile non restaurato ma ne acquista di parecchio contro uno malconcio.

Il restauro sulle persone invece è un'altro discorso,se lo si fà perche uno ha perso una gamba o un braccio o perche ustionato ben venga o anche se riesci a migliorarsi un pochino su alcuni difetti naturali ma se lo si fa per sembrare più giovane di 20 o 30 anni è comico e assurdo allora meglio una clonazione :blum:

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


@@petronius arbiter assolutamente, sono davvero contento del lavoro :yahoo: Grazie ancora di tutto e se sarai a Bologna per il convegno di primavera vedrò di sdebitarmi, cosa che ovviamente vale per tutti coloro che mi hanno aiutato così almeno potrò associare una faccia ad un nik :drinks:

Tornando alla 500L, penso che alla fine dei conti una collezione, prima di tutto, debba rispecchiare il gusto di chi la fa ... poi arriva tutto il resto.

C'è chi ama le banconote in BB perchè hanno avuto una storia visibile, chi le vuole FDC ecc ... ed anche un lavoro di restauro penso che debba rispecchiare questa regola.
Secondo me prima la banconota non era collezionabile, ora lo è. A parte il lato estetico, era davvero fragile e da maneggare con i guanti della festa, ora ha tutta un'altra "sostanza".

Per il mero valore di questa banconota, ero davvero curioso di sentire la vostra opinione perchè, ne ho avute diverse e con delle differenze davvero notevoli.
In un negoizo a Bologna, prima del restauro, mi dissero che non valevano più di 300€ ( ma non fa fatto ... la persona che me le ha valutate, non solo per quella ma anche per altre, aveva i canini in bella vista). Mi disse anche che un restauro era impossibile :diablo:
In un altro, che mi è parso più "onesto", me la valutarono 5/600 euro, tanto quanto mi è stata valutata sul forum mesi fa quando postai la foto: era dubbioso sulla restauro ma, se questo fosse andato a buon fine, era disposto a comprarla subito per 2000 euro (e questo mi ha dato da pensare, se era disposto a fare l'accordo subito per 2000, il valore reale doveva essere qualcosa di più).
Al convegno di Modena, da restaurata, ho avuto pareri tra i 2500 ed i 3500 euro (quest'ultmo forse ha sparato un po' alto).
Detto questo, la mia intenzione era di renderla più collezionabile senza fare danni facendo perdere valore all'esemplare ... e direi che è l'obiettivo è stato raggiunto.

Alla fine della fiera per il valore reale, detto per inciso che non ho la minima intenizone di venderla ma vorrei capire cosa ho in mano, penso che dipenda da vari aspetti:
oltre al valore in se, dato che è un pezzo molto raro e costoso, alcuni collezionisti sarebbero disposti a spendere qualcosa di più per questo esemplare per averlo nella collezione rispetto ad altri che ce l'hanno già e che non sono attratti da un pezzo cone questo.
Considerando le vostre opinioni, che reputo le più disinteressate e , penso che alla fine della fiera siamo minimo sui 2000/2500 euro, un valore che può aumentare a seconda dell'interesse.

Detto questo, sperando che le mie parole siano condivisibili, inserisco la foto controluce come richiesto :good:
 





 

post-38015-0-05248600-1389531870_thumb.j

Link to comment
Share on other sites


dimenticavo, magari qualcuno non ha seguito la storia di questa banconota, e secondo me ha la sua importanza: non è stata acquistata con lo scopo di essere restaurata per poi inserirla in una collezione.
Fa parte di un blocco di esemplari che si passa in famiglia dai primi del secolo, hanno subito trattamenti a dir poco nefasti (sono state anche bombardate durante la 2° guerra mondiale e miracolosamente ritrovate) ... e l'intenzione era di riportarle agli antichi fasti senza far danni. :good:

Link to comment
Share on other sites


Chiaramente in controluce si vedono i lavori fatti ma una banconote va vista nell'insieme e da come era prima ad ora ha acquistato almeno un 70% in più. Ripeto molte monete Romane di gran valore economico sono restaurate,tutte le opere d'arte hanno bisogno di cure e di ritocchini ogni tanto e le banconote non sono da meno oltretutto la carta si consuma solo con l'aria a meno che non la si mette in cavo con temperatura constante,senza umidità.....o pensate che un FDC rimanga tale e quale tenendolo per 100 anni in un catalogo qualunque?! Cosi sono le monete,impossibile che non si crei una patina,tutte quelle con più di 50 anni se non hanno patina sono state pulite Bene con cura e mestiere ma pulite.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • 3 years later...

CIAO  a tutti !! ho una  banconota grande "M" maangiata da un topolone... nel bordo , ho osservato il lavoro splendido eseguito alla "Barbetti" certamente realizzato da un grande esperto!! Tant'è che comincio a sognare  di restaurare la mia banconota....la domanda che vorrei porre ..

Quadrando poi la banconota in controluce, il restauro si potrebbe vedere? penso di si.

A questo non perderebbe del suo valore?? Potete rispondermi? grazie.

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.