Jump to content
IGNORED

Errore 500 lires.


Recommended Posts

trilark74
Ciao,


Sono un collezionista francese.

Volevo presentarvi 4 monete venantde vostro paese.


1. Decentrata. 40%

2. Decentrata 80%


3. Solo annelo Batutto + ribattuto 50% decentrata + altro tondello interposto ha colpito durante il secondo sciopero.

4. Solo annelo battuto + ribattuto 50% decentrata



Saluti Cordiali

Guillaume, Francia

post-25829-0-84289400-1397910686_thumb.j

post-25829-0-16741100-1397910692_thumb.j

post-25829-0-69682300-1397910697_thumb.j

post-25829-0-58978600-1397910705_thumb.j

Edited by trilark74
Link to post
Share on other sites

mfiumani

ma queste "monete" non dovrebbero manco uscire dalla zecca....come si fa a trovarle in circolazione? Io capisco un conio stanco e qualche decentratura minima, ma il controllo qualità della zecca mette in circolazione 'sta roba?

Link to post
Share on other sites

someday564

Concordo con @@mfiumani

D'altro canto però le trovo molto interessanti, nonostante non sia appassionato di errori di questo genere! Secondo me se si trova qualche persona interessata possono valere una discreta cifra! Grazie di averle condivise con noi!

Link to post
Share on other sites

trilark74
ciao,


Grazie per le vostre risposte.

Ho comprato queste monete direttamente in una collezione privata. Io non chiudo così come è arrivata in questa collezione.

Tuttavia, penso che sia possibile trovare tali errori in circolazione. Colleziono monete in euro con gli errori, e so molto monete "défformées", che sono stati trovati in circolazione.

Controlli di sicurezza permette di poche copie.


Saluti,

Guillaume, Francia

Link to post
Share on other sites

di questi errori in euro fino ad ora non ne ho mai visti. per quanti riguarda le vecchie lire, e specialmente le 500 lire di errori di conio come i tuoi qualcuno l'ho visto in giro anche se non capisco come possano essere usciti dalla zecca...

Link to post
Share on other sites

Monete molto interessanti, sul libro di Attardi ne sono descritte un infinità di queste "monete", infatti a mio parere non potrebbero neanche essere considerate monete ma più degli scarti, per il fatto che siano usciti dalla Zecca, da indagini della GdF di un po di anni fà, si è scoperto che in zecca si tenevano dei comportamenti non propio leciti, ecco che alcuni di questi scarti di lavorazone potrebbero essere usciti dalla Zecca e quindi immessi nel mercato numismatico dei collezionisti.

Poi si ritrovano nel noto sito a dei prezzi esorbitanti, solo speculazione ed interesse puramete lucrativo, infatti quelle monete con variazioni del conio o piccole decentrature o ancora con rotazione dell'asse possono uscire dalla Zecca visto che non sono errori così rilevanti, ma queste presenti nella discussione non mi sembra che appartengano a questa categoria.

Quindi bisogna stare attenti a ciò che si acquista, poi ogni collezionista è libero di fare ciò che crede e se interessato a tali oggetti più spendere i suoi risparmi anche così, uno dei gradi pregi del collezionismo è la libertà di poter fare ciò che preferisce in tutti i sensi (basta che sia lecito).

Link to post
Share on other sites

Come questi "orrori" siano usciti dalla zecca me lo posso immaginare.... che ci sia qualcuno che provi a venderli, faccio fatica a giustificarlo, ma lo capisco.... ma chi li compra, scusatemi, non lo capisco affatto! Questo con la numismatica cosa c'entra?

Link to post
Share on other sites

Gallienus

Come questi "orrori" siano usciti dalla zecca me lo posso immaginare.... che ci sia qualcuno che provi a venderli, faccio fatica a giustificarlo, ma lo capisco.... ma chi li compra, scusatemi, non lo capisco affatto! Questo con la numismatica cosa c'entra?

Quelli postati in apertura di thread sono davvero incredibili... le decentrature più o meno marcate invece erano abbastanza comuni, io ne ho diverse che ho trovato in circolazione.

Diciamo che sono la versione moderna delle ribattiture, che sono piuttosto interessanti. Dopotutto un errore nel processo di produzione un fondo di interesse lo riveste, a mio avviso ben più delle banali fratture di conio che danno origine a varianti involontarie quali il 100 lire 1972/, il 20 lire 1970 P o il 5 lire 1969 con 1 rovesciato.

Link to post
Share on other sites

Quelli postati in apertura di thread sono davvero incredibili... le decentrature più o meno marcate invece erano abbastanza comuni, io ne ho diverse che ho trovato in circolazione.

Diciamo che sono la versione moderna delle ribattiture, che sono piuttosto interessanti. Dopotutto un errore nel processo di produzione un fondo di interesse lo riveste, a mio avviso ben più delle banali fratture di conio che danno origine a varianti involontarie quali il 100 lire 1972/, il 20 lire 1970 P o il 5 lire 1969 con 1 rovesciato.

La decentratura la capisco, immagino che una volta confezionate in rotolino, le monete decentrate non possano essere scovate... ma come le fratture di conio o evanescenze di conio. Essendo errori in fase di lavorazione concordo che un interesse lo possano avere.

Io stesso il 20 lire P del 1970, il 5 lire del 1969 1 rovesciato e altri errori li ho in collezione.

Ma gli "orrori" postati all'inizio sono chiaramente usciti in modo truffaldino, come sono state confezionate queste monete? E, (per me! sia chiaro), di interesse numismatico non hanno niente perchè sono scarti di lavorazione chiaramente utilizzati per speculare sul collezionista meno informato... Poi ognuno è libero di inserire in collezione quello che preferisce, però come si dice uomo avvisato.... mezzo salvato :)

Link to post
Share on other sites

someday564

@@maxxi ma infatti per me questi "pezzi" non vanno assolutamente strapagati, sono degli "scarti" tutto sommato, degli errori che possono essere molto interessanti, ma non credo giustifichino cifre assurde!

Link to post
Share on other sites

@@maxxi ma infatti per me questi "pezzi" non vanno assolutamente strapagati, sono degli "scarti" tutto sommato, degli errori che possono essere molto interessanti, ma non credo giustifichino cifre assurde!

il mio discorso non è economico, è un discorso di principio, poi parlando a livello economico io non pagherei nulla per cose del genere, ma immagino che invece ci sia chi pagherebbe cifre poi non così esigue, infatti se c'è chi li vende e perchè c'è chi le compra ;)

Link to post
Share on other sites

Tutti siamo liberi di inserire nella nostra collezione ciò che più ci agrada, ma questi oggetti presentati all'inizio della conversazione non sono sicuramente usciti in modo regolare dalla Zecca, infatti come si fa a confezionare un rotolino con delle monete con un diametro totalmente sballato come queste?

Allora lo scopo di chi ha messo in circolazione questa tipologia di monete era solo lucrativo, ai fini della vendita a collezionisti di questo genere di scarti di lavorazione.

Anche io penso che queste non siano monete e non debbano essere considerate tali, come le copie proposte da una nota ditta, quindi è vereo che si è liberi di collezionare, ma con la numismatica penso che non abbiano nulla a che fare questi oggetti se non in un libro dove si parli delle tecniche di lavorazione e si facciano vedere gli scarti che questa produce.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.