Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
claudioc47

Kharruba Normanna o Araba?

Recommended Posts

claudioc47

Non sono riuscito a trovare questa Kharruba in nessuno dei testi in mio possesso.

Mistura 0,22 gr. diam. 8>10 mm

Normanna inedita o araba?

Grazie per l'aiuto.

Ecco il PDF Kharruba001.pdf

Edited by claudioc47
Link to post
Share on other sites

Numi 62

Ciao scusa ma il disegno non basta sarebbe meglio postare una foto con peso e dimensioni. A prima vista sembrerebbe una kharruba di Ruggero II

Prova a postare le foto spero di poter essere più preciso.

Ciao Mauro

Link to post
Share on other sites

claudioc47

post-28101-0-23182100-1399223701_thumb.jpost-28101-0-49083300-1399223729_thumb.j

Ciao scusa ma il disegno non basta sarebbe meglio postare una foto con peso e dimensioni. A prima vista sembrerebbe una kharruba di Ruggero II

Prova a postare le foto spero di poter essere più preciso.

Ciao Mauro

Ecco le foto

Peso 0,22 gr. diam. 8>10 mm

post-28101-0-23182100-1399223701_thumb.j

post-28101-0-49083300-1399223729_thumb.j

Link to post
Share on other sites

claudioc47

Ciao scusa ma il disegno non basta sarebbe meglio postare una foto con peso e dimensioni. A prima vista sembrerebbe una kharruba di Ruggero II

Prova a postare le foto spero di poter essere più preciso.

Ciao Mauro

Mauro queste sono venute molto meglio

post-28101-0-51718300-1399224514_thumb.j

post-28101-0-97973700-1399224528_thumb.j

Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
favaldar

Non credo sia un Kharruba ma un Follaro (quello che ne resta) Ruggero II Messina emissioni del 1141/1154 MIR.29

Link to post
Share on other sites

claudioc47

Non credo sia un Kharruba ma un Follaro (quello che ne resta) Ruggero II Messina emissioni del 1141/1154 MIR.29

Non posseggo il MIR quindi non posso verificare, ma i follari di Ruggero II li ho tutti e questa moneta non corrisponde a nessuno. Il MIR 29 a che n° corrisponde dello Spahr o del MEC14?

Link to post
Share on other sites

domenico67

Anche io concordo con il Follaro - Ruggero II Mir 29 :angel:

Link to post
Share on other sites

claudioc47

Ma nessuno sà dirmi questo MIR 29 a quale follaro corrisponde sullo Spahr o altro testo (forse vi confondete con il follaro Ruggero II Spahr 79, Spinelli tav VI n° 28, MEC14 n° 221)? Ho verificato anche sull'ultimo libro uscito, The Norman's Coins, e non c'è nessun follaro di questo tipo . Però c'è una kharruba di Ruggero I che ha il disegno simile ma i raggi con i simboli pseudo cufici non convergono al centro (Travaini 1995 n°59).

Link to post
Share on other sites

claudioc47

Bene, allora non è quello. Allego delle foto di comparazione, e sono completamente diverse. La domanda rimane aperta, kharruba normanna inedita o araba?

post-28101-0-96321400-1399405280_thumb.j

post-28101-0-12693600-1399405267_thumb.j

Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
favaldar

Scusate ho avuto un po da fare. Si sembra diverso,comunque molto simile ma in piccolo bisognerebbe controllare le Arabe purtroppo non ho testi sottomano.

Link to post
Share on other sites

appah

Secondo me è indubbiamente una kharruba, simile al Tarascio 74, Travaini 148/149:

Ruggero I (1085-1101)

D/ Tre linee intersecanti un cerchio centrale (a raggiera). Tracce di legenda cufica

R/ Esagramma formato da due triangoli di linee rette; al centro Tau

Un saluto

Paolo

Link to post
Share on other sites

claudioc47

Ciao Paolo

in un primo momento anch'io avevo pensato che fosse la kharruba che dici tu (Travaini 148, Spahr 17), però esaminando sotto ingrandimento il rovescio, non si vede l'esagramma, ma tracce dello stesso disegno del dritto (oltre alla foto guarda anche il disegno che ho postato all'inizio della discussione) e quindi il quesito, rimane ancora insoluto.

Saluti

Claudio

Link to post
Share on other sites

vox79

Bravo Claudio, e' una kharruba simile a Sphar 17 ma sicuramente diversa, puoi ritenerla inedita

Link to post
Share on other sites

Numi 62

A mio parere è questa: D/ tre righe intersecanti che dividono il campo un cerchio al centro iscrizioni cufiche intorno entro cerchio perlinato. R/Tau al centro in due triangoli sovrapposti con due globetti agli angoli. Tarascio 74 Spahr 18

ciao Mauro

Link to post
Share on other sites

claudioc47

@Numi 62

la Spahr 18 è uguale alla Spahr 17, cambia solo per la presenza dei globetti negli angoli dell'esagramma, ma in questa l'esagramma non c'è proprio.

Quindi non è la stessa moneta. Comunque stò facendo altre ricerche..

Link to post
Share on other sites

claudioc47

Bravo Claudio, e' una kharruba simile a Sphar 17 ma sicuramente diversa, puoi ritenerla inedita

Ciao Enzo

penso anch'io che sia un'inedita. Però stò facendo altre ricerche, ti farò sapere.

Saluti

Claudio

Link to post
Share on other sites

francesco77

Ciao @@claudioc47 , volevo chiederti se eri in possesso di questo studio di oltre venti pagine pubblicato in RIN 1990, potrebbe interessarti?

post-8333-0-43934700-1399566581_thumb.jp

post-8333-0-71600700-1399566597_thumb.jp

Link to post
Share on other sites

claudioc47

Ciao @@claudioc47 , volevo chiederti se eri in possesso di questo studio di oltre venti pagine pubblicato in RIN 1990, potrebbe interessarti?

Ciao @francesco77 l'articolo non ce l'ho emi interessa sicuramente, sperando che non siano riportate solo le tavole dello Spinelli, perchè quelle ce le ho tutte.

Grazie

Link to post
Share on other sites

sforza

Buongiorno,

mi scuso se intervengo in ritardo ma ho avuto poche possibilità di collegarmi negli ultimi giorni.

Penso che la monetina in questione faccia parte del gruppo di Kharrube che sono attribuite normalmente ai primi normanni, imitative delle analoghe monetine arabe.

Per la precisione è descritta al n.59 dalla Travaini (la monetazione dell'Italia normanna, 1995).

Normalmente questo tipo di monete si presenta di conservazione scarsa, peso non uniforme tra i vari esemplari noti, e le legende sono sempre illegibili, cosa che le distingue dalle "cugine" fatimini (ma, vi assicuro, non è sempre facile!!).

Il suo tipo (ma una visione diretta potrebbe eliminare ogni dubbio) è probabilmente imitativo di quarti di dinar di al Mustansir, simile, a sua volta alle analoghe monetine di ugual valore di al Hakim.

La moneta è rara ma di valore economico relativo perché penso collezionata da circa 5 persone in Italia......

Edited by sforza
Link to post
Share on other sites

claudioc47

Buongiorno,

mi scuso se intervengo in ritardo ma ho avuto poche possibilità di collegarmi negli ultimi giorni.

Penso che la monetina in questione faccia parte del gruppo di Kharrube che sono attribuite normalmente ai primi normanni, imitative delle analoghe monetine arabe.

Per la precisione è descritta al n.59 dalla Travaini (la monetazione dell'Italia normanna, 1995).

Normalmente questo tipo di monete si presenta di conservazione scarsa, peso non uniforme tra i vari esemplari noti, e le legende sono sempre illegibili, cosa che le distingue dalle "cugine" fatimini (ma, vi assicuro, non è sempre facile!!).

Il suo tipo (ma una visione diretta potrebbe eliminare ogni dubbio) è probabilmente imitativo di quarti di dinar di al Mustansir, simile, a sua volta alle analoghe monetine di ugual valore di al Hakim.

La moneta è rara ma di valore economico relativo perché penso collezionata da circa 5 persone in Italia......

@sforza La ringrazio per l'informazione. Non possedendo il testo della Travaini non ho potuto fare questa verifica. Potrebbe gentilmente trasmettermi il pdf o jpg della pagina relativa all'argomento?

Link to post
Share on other sites

claudioc47

@sforza

ho potuto verificare la n° 59 della Travaini, ma non è la stessa moneta. La 59 ha i segmenti che si fermano al cerchietto interno, mentre questa ha i segmenti che convergono al centro. Potrebbe essere una variante. Stò effettuando ulteriori ricerche.

Saluti

Claudio

Link to post
Share on other sites

sforza

Gentile Claudio,

consideri che tra le nostre amate monetine imitative difficilmente ne troverà due uguali! La sua è una variante del n.59 ma, le ripeto, è normale!

La Sua moneta, le assicuro, è in buona conservazione per il tipo, anche perché ci ha permesso di identificarla e non sempre è possibile. Complimenti! Come detto sono rare, specie in questo stato di conservazione. Purtroppo (o per fortuna, dipende dai punti di vista) sono "snobbate" dai più eppure le ho sempre trovate ricche di fascino!

Saluti,

Matteo

Link to post
Share on other sites

claudioc47

Salve Matteo

effettivamente hanno un loro fascino, forse perchè per classificarle e necessario un certo impegno di ricerca che per me è la parte più bella del collezionismo, specialmente quello numismatico. L'ho inserita nel monetiere come zecca di Palermo Ruggero I (inedita ma con riferimento alla Travaini 59).

Saluti

Claudio

Link to post
Share on other sites

vox79

bravo Claudio, complimenti :) bel colpo . il fascino delle kharrube e' ancora tutto da scoprire per moltissimi collezionisti

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.