Jump to content
IGNORED

Dissequestro


Recommended Posts

  • Replies 52
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • Ianva

    13

  • bizerba62

    7

  • antonio bernardo

    7

  • meja

    6

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Ciao A Tutti finalmente (dopo soli 6 anni) è stato archiviato anche il secondo procedimento nei miei confronti ed è stata disposta la restituzione del materiale sequestrato che andrò a ritirare gi

"Ciao Michele, quindi cosa faresti tu dopo essere stato vittima di una simile disavventura? Faresti finta di niente? Comprendo i tuoi dubbi quindi ti prego di perdonare la mia domanda, non fraintender

Una delle cose che puoi verificare con il tuo legale è l'azione prevista dalla Legge Pinto per l'irragionevole durata del processo. In caso positivo, agire contro lo Stato e, quindi, chiedendo il r

francesco77

Ciao A Tutti

finalmente (dopo soli 6 anni) è stato archiviato anche il secondo procedimento nei miei confronti

ed è stata disposta la restituzione del materiale sequestrato che andrò a ritirare giovedì prossimo presso il tribunale

di Reggio Emilia ,lo comunico agli amici del forum con estremo piacere , visto che comunicai a suo tempo il sequestro

in una discussione che purtroppo non sono riuscito a ritrovare.

Un Augurio e Un Abbraccio a tutti coloro che ,come me, sono stati coinvolti in questo genere di dolorose operazioni!

Ed un consiglio a tutti gli appassionati di Numismatica , Antica e Moderna, conservate sempre le ricevute,gli scontrini , le fatture o le dichiarazioni di cessione tra privati, è vero non servono a nulla nel momento del sequestro, ma vi fanno vincere e ottenere la restituzione del materiale,

sarebbe chiedere troppo in tempi più umani , ma tutti conosciamo la proverbiale lentezza della giustizia italiana!

Un Saluto

Massimo

Una domanda legittima: che danno economico hai subìto in 6 anni di capitale fermo? Hai fatto una richiesta di risarcimento danni? Se sì, quanto? Visto che spesso i giornalisti e le autorità criminalizzano coram populo il collezionismo numismatico sui giornali e in tv nel momento in cui effettuano un sequestro, hai pensato di far pubblicare un contro-articolo a livello regionale (magari a livello nazionale) che rende noto a tutti queste vittorie giudiziarie e far capire che chi colleziona non è un criminale e che la maggior parte dei sequestri è solo un mezzo subdolo per far fare carriera agli addetti ai lavori a discapito di noi cittadini?

Edited by francesco77
Link to post
Share on other sites

Una domanda legittima: che danno economico hai subìto in 6 anni di capitale fermo? Hai fatto una richiesta di risarcimento danni? Se sì, quanto? Visto che spesso i giornalisti e le autorità criminalizzano coram populo il collezionismo numismatico sui giornali e in tv nel momento in cui effettuano un sequestro, hai pensato di far pubblicare un contro-articolo a livello regionale (magari a livello nazionale) che rende noto a tutti queste vittorie giudiziarie e far capire che chi colleziona non è un criminale e che la maggior parte dei sequestri è solo un mezzo subdolo per far fare carriera agli addetti ai lavori a discapito di noi cittadini?

in realtà gli anni sono 10 (6+4) visto che i sequestri furono due , no non penso di pubblicare nulla

anche perchè sono uno dei pochi che ha scritto qui più volte delle sue vicissitudini ,

mentre la gran parte dei "sequestrati" preferiscono ,legittimamente forse, stare zitti

consulterò a breve il mio legale per vedere che possibilità ci sono

per un eventuale azione risarcitoria , ma penso ve ne siano pochissime

Link to post
Share on other sites

eliodoro

esatto contro chi ?

Una delle cose che puoi verificare con il tuo legale è l'azione prevista dalla Legge Pinto per l'irragionevole durata del processo.

In caso positivo, agire contro lo Stato e, quindi, chiedendo il risarcimento danni per l'irragionevole durata del proceso ( equa riparazione)

La legge Pinto considera ragionevole un processo che non abbia una durata maggiore di sei anni. Per il penale, si considera iniziato il processo al momento dell'assunzione della qualità di imputato, ovvero quando l'indagato ha avuto legale conoscenza della chiusura delle indagini preliminari

Mi felicito per la fine del calvario

Saluti Eliodoro

Edited by eliodoro
Link to post
Share on other sites

numa numa

Tutte le mie congratulazioni Meja

Ti sei guadagnato di diritto l 'ingresso nella categoria degli "stoici"

Per l'azione risarcitoria l'idea non e ' peregrina.. Credo proprio che i magistrati ci penserebbero due volte prima di avviare procedimenti di questo tio se poi fosse possibile renderli responsabili in solido delle erronee valutazioni, ma naturalmente una tale ipotesi sarebbe solo del quarto tipo...

Link to post
Share on other sites

eliodoro

Tutte le mie congratulazioni Meja

Ti sei guadagnato di diritto l 'ingresso nella categoria degli "stoici"

Per l'azione risarcitoria l'idea non e ' peregrina.. Credo proprio che i magistrati ci penserebbero due volte prima di avviare procedimenti di questo tio se poi fosse possibile renderli responsabili in solido delle erronee valutazioni, ma naturalmente una tale ipotesi sarebbe solo del quarto tipo...

Ciao @@numa numa,

l'idea di una responsabilità civile del magistrato, in Italia tra l'altro richiesta dalla UEnon è e non sarà mai all'ordine del giorno. La prima obiezione che muovono i magistrati è che, con la responsaiblità civile, sarebbe gravemente limitata la loro autonomia ed indipendenza.... mah

Link to post
Share on other sites

bizerba62

Complimenti meja!... :good:

Attenzione però a non confondere l'eccessiva durata del processo, sia civile che penale, con la proposizione di procedimenti penali come quello che Ti ha visto coinvolto.

Sono due cose ben distinte.

Comunque questa è la "Legge Pinto"

http://www.altalex.com/index.php?idnot=2451

Saluti.

M.

Link to post
Share on other sites

francesco77

Tutte le mie congratulazioni Meja

Ti sei guadagnato di diritto l 'ingresso nella categoria degli "stoici"

Per l'azione risarcitoria l'idea non e ' peregrina.. Credo proprio che i magistrati ci penserebbero due volte prima di avviare procedimenti di questo tio se poi fosse possibile renderli responsabili in solido delle erronee valutazioni, ma naturalmente una tale ipotesi sarebbe solo del quarto tipo...

Un grande sputtanamento mediatico nei confronti di questi persecutori potrebbe aver più effetto di una causa per risarcimento, potremmo aver l'appoggio delle varie riviste di numismatica, @@meja ha il diritto di far sapere a tutti della sua vittoria e delle ingiustizie subite.

Molti di voi potrebbero etichettare l'accaduto con la classica frase "Beh, in fondo hanno fatto il loro dovere, che colpa ne hanno?", invece io sono dell'opinione che spesso questi sequestri preventivi (il più delle volte effettuati da persone che non sanno distinguere un tappo di bottiglia da un denario serrato) viene effettuato in mala fede, pur sapendo di restituire il mal tolto al legittimo proprietario dopo lunghi e costosi processi, quindi ............. coloro che dispongono simili scelleratezze nei confronti di inermi cittadini non fanno il loro dovere, ma danno semplicemente sfogo al loro istinto sadico. Gran parte del problema è ovviamente a monte, leggi assurde interpretate in maniera assurda.

p.s. Massimo pensaci, metti alla gogna coloro che ti hanno fatto soffrire per due lustri.

Edited by francesco77
Link to post
Share on other sites

@@meja , forse già se ne è parlato sul forum ampiamente. Tu ci dici di tenere sempre tutte le ricevute ecc, e hai ragione. È qualche hanno ormai che lo faccio. Ma possiedo delle monete da tanto tempo e, tempo addietro, non lo facevo. Non ho nemmeno una antica ma, se iniziassi a collezionare, chessó, greche o romane, e per qualche ragione mi sequestrassero la collezione ( senza colpe da parte mia s'intenda, come è successo a te) poi non mi restituirebbero più tutte le monete di cui non ho la ricevuta? Perché se è così e mi capitasse potrei diventare un anarchico insurrezionalista...

Link to post
Share on other sites

bizerba62

"invece io sono dell'opinione che spesso questi sequestri preventivi (il più delle volte effettuati da persone che non sanno distinguere un tappo di bottiglia da un denario serrato) viene effettuato in mala fede, pur sapendo di restituire il mal tolto al legittimo proprietario dopo lunghi e costosi processi,...."

Sul fatto che chi opera i sequestri non sappia riconoscere le monete che sequestra, sono d'accordo...

Che i sequestri vengano spesso eseguiti in mala fede....non ne sono convinto...e comunque occorrerebbe dimostralo....altrimenti il solo supporlo o pensarlo non serve a niente.

"Un grande sputtanamento mediatico nei confronti di questi persecutori potrebbe aver più effetto di una causa per risarcimento, potremmo aver l'appoggio delle varie riviste di numismatica, @@meja ha il diritto di far sapere a tutti della sua vittoria e delle ingiustizie subite".

Non saprei davvero quanto grande potrebbe essere lo "sputtanamento mediatico" se a farsene carico fossero solo le riviste di numismatica, i cui lettori sono la solita esigua minoranza che, bene o male, queste cose le conosce già.

Anni fa, Cronaca Numismatica raccontò il dramma di un conosciutissimo commerciante numismatico italiano, incappato in un'indagine che lo vide protagonista per alcuni giorni di una vera e propria "odissea", con trasferimento (via aerea) in un carcere del sud Italia e un breve periodo di detenzione.

Il tutto poi finito con un nulla di fatto.

Ebbene: qualcuno si ricorda di questa vicenda?

Ne dubito.

Se si vuole dare un minimo di visibilità a queste "odissee" bisogna uscire dall'angusto ambito strettamente numismatico e farle conoscere all'esterno.

Sempre però che "all'esterno" queste cose interessino....

Saluti.

M.

Edited by bizerba62
Link to post
Share on other sites

numa numa

Non so se parliamo dello stesso commerciante ma so di un commerciante piuttosto noto che ebbe delle gravi e, apparentemente ( credo sia stato prosciolto da tutto) insussistenti incriminazioni dovute , credo ancora, a invidie o gelosie nell'ambiente

Chiaramente queste accuse, se provate sediziose, possono rovinare o alterare di molto la reputazione di una persona e l'autorita' giudiziaria dovrebbe procedere piu' cautamente prima di esporre qualcuno alla berlina

Link to post
Share on other sites

bizerba62

"Chiaramente queste accuse, se provate sediziose, possono rovinare o alterare di molto la reputazione di una persona e l'autorita' giudiziaria dovrebbe procedere piu' cautamente prima di esporre qualcuno alla berlina."

E ciò mi pare valido come principio generale.

Intendevo però dire che il "grande sputtanamento" da parte delle riviste numismatiche è gioco forza destinato a circoscriversi fra i soliti lettori, la gran parte dei quali su questi argomenti già si sfoga qui o ai Convegni (oppure non si sfoga affatto....complice la proverbiale riservatezza che secondo alcuni pare caratterizzi il DNA del numismatico medio...).

Il problema mi pare essere quello di capire se la rappresentazione all'esterno di queste "ingiustizie" e di questo disagio dei numismatici possa incontrare la solidarietà della gente, perchè se invece alla "gente"

queste nostre tematiche non interessano, temo che l'auspicato "sputtanamento" rimarrà confinato all'interno di un ristretto ambiente e sarà presto dimenticato.

M.

Link to post
Share on other sites

francesco77

"invece io sono dell'opinione che spesso questi sequestri preventivi (il più delle volte effettuati da persone che non sanno distinguere un tappo di bottiglia da un denario serrato) viene effettuato in mala fede, pur sapendo di restituire il mal tolto al legittimo proprietario dopo lunghi e costosi processi,...."

Sul fatto che chi opera i sequestri non sappia riconoscere le monete che sequestra, sono d'accordo...

Che i sequestri vengano spesso eseguiti in mala fede....non ne sono convinto...e comunque occorrerebbe dimostralo....altrimenti il solo supporlo o pensarlo non serve a niente.

"Un grande sputtanamento mediatico nei confronti di questi persecutori potrebbe aver più effetto di una causa per risarcimento, potremmo aver l'appoggio delle varie riviste di numismatica, @@meja ha il diritto di far sapere a tutti della sua vittoria e delle ingiustizie subite".

Non saprei davvero quanto grande potrebbe essere lo "sputtanamento mediatico" se a farsene carico fossero solo le riviste di numismatica, i cui lettori sono la solita esigua minoranza che, bene o male, queste cose le conosce già.

Anni fa, Cronaca Numismatica raccontò il dramma di un conosciutissimo commerciante numismatico italiano, incappato in un'indagine che lo vide protagonista per alcuni giorni di una vera e propria "odissea", con trasferimento (via aerea) in un carcere del sud Italia e un breve periodo di detenzione.

Il tutto poi finito con un nulla di fatto.

Ebbene: qualcuno si ricorda di questa vicenda?

Ne dubito.

Se si vuole dare un minimo di visibilità a queste "odissee" bisogna uscire dall'angusto ambito strettamente numismatico e farle conoscere all'esterno.

Sempre però che "all'esterno" queste cose interessino....

Saluti.

M.

Ciao Michele, quindi cosa faresti tu dopo essere stato vittima di una simile disavventura? Faresti finta di niente? Comprendo i tuoi dubbi quindi ti prego di perdonare la mia domanda, non fraintendere, non è mia intenzione polemizzare, è solo una domanda a titolo di curiosità. Grazie :good:

Link to post
Share on other sites

bizerba62

"Ciao Michele, quindi cosa faresti tu dopo essere stato vittima di una simile disavventura? Faresti finta di niente? Comprendo i tuoi dubbi quindi ti prego di perdonare la mia domanda, non fraintendere, non è mia intenzione polemizzare, è solo una domanda a titolo di curiosità. Grazie"

Cosa fare? Difficile dirlo, sia perché un conto è che certe iniziative le prendano gli altri, un altro è che le si debba prenderle noi.

Se devono essere gli altri ad esporsi, in genere siamo molto più inclini ad incoraggiarli (a parole...) mentre se tocca a noi partire.....siamo molto meno solleciti.

Francamente in tutti questi anni ho maturato la certezza che il nostro è un ambiente molto disunito ed individualista e che senza una convinta "mobilitazione" (perdona la terminologia "sessantottina"...) di tutti i numismatici sia impossibile riscuotere quell'attenzione mediatica che servirebbe per farsi sentire ai "piani alti".

E' poi indispensabile trovare finalmente uno "sponsor" (alla latina) politico, che si occupi nelle sedi istituzionali di queste problematiche; li chiamano "lobbisti" e qualunque gruppo d'interesse, dalla lega per la difesa dei criceti all'associazione degli spazzacamini, ce l'ha o non può più farne a meno (e Te lo dice uno che con i politici non si trova proprio a suo agio...ma tant'è, se non ce l'hai non vai da nessuna parte).

Noi non riusciamo neppure a farci rispondere alla email, quando queste sono "scomode" e questo la dice lunga su come ci considerano.

Negli ultimi anni, alcuni si sono detti pronti ad avvicinare personalità politiche (non numismatiche) che avrebbero potuto intervenire nella materia, ma non si è riusciti neppure a presentare un'interrogazione parlamentare o almeno a prendere un appuntamento.

Per il resto, le ingiustizie e i disservizi in Italia sono così numerosi che nel ranking dello "sputtanamento" non saprei davvero in quale posizione collocare le nostre problematiche.

Sull'intervento delle riviste del settore (ma fino a quando useremo il "plurale"?) non ripongo molta speranza, anche perché i lettori siamo noi...cioè gli stessi che conoscono alla noia questi problemi.

Saluti.

Michele

Link to post
Share on other sites

andrearosi

un politico che è sempre presente ai maggiori convegni, anche se non colleziona monete ma storia postale, ci sarebbe, ed è anche uno molto esposto mediaticamente

Link to post
Share on other sites

un politico che è sempre presente ai maggiori convegni, anche se non colleziona monete ma storia postale, ci sarebbe, ed è anche uno molto esposto mediaticamente

chi è? Non credo ci siano problemi nel dirlo essendo, appunto, così esposto "mediatica mente" ;)
Link to post
Share on other sites

bizerba62

Ciao.

So che tempo fa quel politico è stato avvicinato da un noto e stimato esponente numismatico; mangiarono insieme al self service del Convegno di Verona, chiacchierarono e poi si videro una volta anche a Roma.

A grandi linee sembra che fu anche manifestato interesse ad approfondire le nostre problematiche.

Ma, a quanto pare, non si è andati oltre.

Direi però che sia necessario trovare qualcuno che coltivi la numismatica e conosca bene l'ambiente e le sue problematiche.

Il ritorno, in termini di consensi politici, che può arrivare dal nostro settore, è evidentemente poco interessante ed il politico che deve scegliere se inimicarsi noi o le nostre controparti, credo che alla fine preferisca disattendere le nostre aspettative e scontentarci, piuttosto che mettersi contro ambienti ben più "consistenti" in termini di ritorni.

Da qui la necessità di trovare un numismatico "puro" e non un "mercenario".

M.

Link to post
Share on other sites

Arka

Credo che anche con i voti di tutti i collezionisti, al massimo, potrei diventare assessore in una città... E tutti i collezionisti dovrebbero esservi residenti. :sorry:

Arka

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.