Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
polase

Conservazione

Risposte migliori

polase

Vorrei chiedere quali sono le problematiche incontrate nella conservazione delle vostre collezioni e quali strumenti e tecnologie utilizzate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Ci sono un'infinità di discussioni anche recenti su questi argomenti. Prova a usare il motore di ricerca per farti una prima idea, dai anche uno sguardo ai manuali di Lamoneta ed eventualmente poi torniamo qui a discutere.

Altre letture consigliate: FAQ, DECALOGO.

Ciao, P. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

polase

Entro più nello specifico...

Stiamo sviluppando nuove tecnologie per la conservazione di opere d'arte e reperti antichi. Climatizzazione ed oxigen free.

Al riguardo, sono interessato ad adattare le nostre tecnologie alla conservazione delle monete antiche.

Ritenete possa essere utile e funzionale?

Umidità, temperatura ed ossidazione sono problemi che devono essere affrontati nella conservazione?

Che voi sappiate esistono degli espositori climatizzati sviluppati per i collezionisti di monete antiche?

Grazie

Polase

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

polase

...dimenticavo...

un prototipo per la mia "collezione" lo realizzerò certamente... quindi se mi date qualche consiglio :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rosarioma778
Al riguardo, sono interessato ad adattare le nostre tecnologie alla conservazione delle monete antiche.

Ritenete possa essere utile e funzionale?

139536[/snapback]

Sicuramente sì. Ogni innovazione che migliora le precedenti è la benvenuta.

Umidità, temperatura ed ossidazione sono problemi che devono essere affrontati nella conservazione?

139536[/snapback]

Ti parlo per le monete dal 1500 in poi, perchè conosco quelle: secondo me SI', il luogo di conservazione e la situazione climatica possono influire nella conservazione, poichè possono creare sui metalli varie patine non sempre apprezzate.

Per il resto, ti consiglio anche io di cercare le discussioni a riguardo nel forum, con la funzione "Cerca".

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo
Umidità, temperatura ed ossidazione sono problemi che devono essere affrontati nella conservazione?

139536[/snapback]

Umidità e ossidazione sicuramente sì, e sono due fattori certamente legati tra loro (cancro del bronzo). Per la temperatura direi di no, a meno che non si parli di valori estremi.

Che voi sappiate esistono degli espositori climatizzati sviluppati per i collezionisti di monete antiche?

139536[/snapback]

Non saprei dirlo con certezza ma mi stupirei se non ce ne fossero.

Ciao, P. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

polase

temperatura irrilevante... ok

problemi di ossidazione... quindi niente ossigeno... ci vuole un gas non tossico e che non leghi...

quindi, in sintesi, controllo dell'umidità in ambiente oxigen free...

Altro prob... quanto deve essere grande? quante monete deve contenere? accessibilità?

la manipolaizone delle monete è continua o limitata? (mi accontento di sapere che sono chiuse in un armadietto; voglio avere la possibilità di vederle in qualsiasi momento; voglio poterle prendere sempre...)

...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko
problemi di ossidazione... quindi niente ossigeno..

bah non saprei... altrimenti la "patina di vecchia collezione" come viene?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

polase

questa osservazione mi lascia perplesso...

...una moneta in uno stato di conservazione senza patina (assenza dovuta alle condizioni microclimatiche e non ad un intervento di pulizia) non dovrebbe avere un valore superiore?

Non ditemi che la patina è necessaria...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko

La patina sulle monete antiche/moderne (non contemporanee) è generalmente MOLTO apprezzata e - correggetemi se sbaglio - una [bella] patina aumenta il valore di una moneta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

denario69

Non ditemi che la patina è necessaria...

140042[/snapback]

Beh, direi di si, ho avuto modo di osservare da vicino un sesterzio completamente spatinato ed è stata un esperienza terribile. Al di la di questo la patina molto spesso è indizio di autenticità (e del tempo vissuto della moneta stessa), oltre al fatto che esteticamente è in grado di "abbellire" le nostre care monete.

cmq benvenuto nel forum :)

denario69

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

heineken79
La patina sulle monete antiche/moderne (non contemporanee) è generalmente MOLTO apprezzata e - correggetemi se sbaglio - una [bella] patina aumenta il valore di una moneta.

140044[/snapback]

Assolutamente d'accordo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mmon

una bella patina aumenta il valore della moneta. All'inizio si preferiscono le monete luccicanti, ma poi con il tempo si apprezza la "storia" che la patina rappresenta. Quello che personalmente trovo orrendo sono le monete spatinate.

PS Scusa la battutaccia, ma, visto il tuo nick, proverei a trattare le monete con il potassio :P :P :P :P :o :lol: :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

polase

Queste osservazioni vanno completamente contro i principi di conservazione dei reperti... :huh:

Sono fortemente perplesso...

Il ragionamento mi è assolutamente chiaro ma... boh!!!

Invece, un sistema oxigen free ha senso onde evitare le malattie delle monete tipo il "cancro"...

Ora, se conservo le mie monete in un ambiente ocntrollato che impedisce questo tipo di degenerazioni, parallelamente azzero i fenomeni chimico-fisici necessari al proliferare delle patine...

quindi? che fare?

siamo di fronte ad un bivio...

PS cmq il potassio è una soluzione che ho già scartato :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carelliraf

io credo che il progetto "oxigen free" sia apprezzabile, ma solo per collezioni di altissimo livello composte da monete certificate che non hanno bisogno del valore aggiunto e della sicurezza che oggi, almeno per collezioni piccole, dà la patina.

Altrimenti si potrebbe usare come "congelatore di patine per monete vissute".

P.S. sarebbe bello secondo me creare una bella teca in plexiglass (tipo quelle degli ospedali), con quella sorta di guanti per poter toccare le monete senza rovinarle :D

Modificato da carelliraf

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Ma come si fa a collezionare monete e non poterle toccare :P Certo se la cosa ha finalità di conservazione museale è un altro discorso...

Ciao, P. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

denario69
Ma come si fa a collezionare monete e non poterle toccare :P Certo se la cosa ha finalità di conservazione museale è un altro discorso...

Ciao, P.  :)

140586[/snapback]

Concordo, la moneta deve essere "vissuta", vogliamo parlare della soddisfazione e di quella sensazione che si prova nel rigirarsi tra le mani un piccolo pezzetto di storia, rappresentato dalla nostra amata moneta.........

ciao :)

denario69

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

polase

signori ditemi come dev'essere il vostro espositore ideale.

Cosa deve garantire, come deve essere fatto, quanto dev'essere grande.

Quanto deve costare...

Quante monete deve contenere...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cid1jazz

Personalmente penso che i classici vassoi in legno e velluto ( velluto , no floccato ), siano i migliori. Li utilizzo da anni inseriti in un monetiere di legno, mai avuto problemi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

Buongiorno polase, inanzitutto comlimenti per la discussione stimolante.

le monete antiche che tanti di noi raccolgono hanno già una patina che in alcuni casi può deteriorarsi a causa di forte presenza di umidità per trasformarsi nel temuto cancro del bronzo.

Solitamente ovviamo a questo inconveniente conservando le nostre raccolte in spazzi asciutti o curando le monete con i rimedi descritti nei manuali, con questi semplici accorgimenti difficilmente riscontriamo grossi problemi nella conservazione, personalmente , essendo un piccolo collezionista, non troverei di molta utilità possedere un apparecchio " oxigen free" ( per il fatto di non aver problemi nella conservazione)

Comunque le caratteristiche che una tale inovazione dovrebbe avere sono secondo me:

-Piccole dimensioni tipo le valigette portamonete che si trovano in commercio e che possono contenere da 400 a 800 pezzi ( se vuole le do' le dimensioni della mia)

-Possibilità di aperture frequenti, in quanto ci piace toccare i nostri tesori

-Costi contenuti

-Facile utilizzo

Diveso può essere il discordo per grandi collezioni per le grandi collezioni ( musei) dove i numerosi pezzi vengono maneggiati con meno frequenza.

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

polase

Per quel che riguarda la manipolazione, mi chiedo se, il continuo contatto con l'epidermide ed il sudore, non generi degli effetti negativi sullo stato di conservazione.

Inoltre, la continua apertura dei contenitori azzera le condiizoni microclimatiche e richiede un nuovo intervento dell'impianto (in termini di consumi di gas e di energia elettrica).

non sarebbe sufficiente poterle semplicemente visionare senza doverle continuamente "stressare"?

PS sta venendo fuori un bell'approfondimento che ritengo, personalmente, molto molto utile...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carelliraf

per quanto riguarda il contenitore "ideale" secondo me bisogna soprattutto tenere conto dei costi dell'impianto, stabilirne un prezzo finale e le dimensioni. il target di clienti interessati viene fuori automaticamente.

Comunque, in linea di massima credo che costruire un contenitore a "cassetti" , alla lunga, potrebbe creare delle differenze sulle conservazioni dei vari ripiani per cui io preferirei una teca con un solo ripiano, ma come detto prima biogna vedere soprattutto i costi.

per quanto riguarda la manipolazione delle monete siamo un po come i bambini :D

Modificato da carelliraf

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

non riuscirei a non toccare le monete.

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

polase

e se si utilizza un sistema tipo ospedale con i guanti (proposto da carelliraf)? potrebbe essere una soluzione?

cmq le monete meno si toccano e meglio stanno...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dimitrios
Per quel che riguarda la manipolazione, mi chiedo se, il continuo contatto con l'epidermide ed il sudore, non generi degli effetti negativi sullo stato di conservazione.

Dipende tanto dal metallo della moneta in questione.Le monete d’oro sono in genere molto resistenti a tanti agenti aggressivi come il sudore ma anche al contatto con l’aria. Basta ricordarsi quanto sia difficile trovare monete auree patinate. Caratteristico l’esempio delle monete senza patina ed ancora lucenti che si sono trovate nei fondali marini dopo naufragi avvenuti secoli fa!

Diverso il discorso per le monete d’argento.In questo caso la patina si crea molto più facilmente senza dire con questo che la cosa rappresenta un problema da risolvere.Anzi...

Peggio ancora con le monete in rame.

e se si utilizza un sistema tipo ospedale con i guanti (proposto da carelliraf)? potrebbe essere una soluzione?

cmq le monete meno si toccano e meglio stanno...

141294[/snapback]

Riguardo la conservazione secondo me dipende tanto dall’età delle monete che vogliamo conservare.Per le monete moderne (intendo quelle con pochi secoli di età) la conservazione senza ossigeno con i sistemi che hai spiegato prima, forse è un po esagerata.Per le monete antiche invece dove il rischio di deterioramento o di cancro, la cosa diventa più interessante ma non mi ritengo abbastanza esperto in materia per approfondire maggiormente.

Infine, se proprio vuoi applicare un ambiente senza ossigeno e privo dei rischi da contatto con le mani, ci sono sempre i collaudati oblò autoadesivi.Una soluzione sicuramente più abbordabile e semplice

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×