Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
eggiacal

Identificazione moneta d'ORO romana ?

Risposte migliori

eggiacal

Ciao carissimi .

in quel lotto di monete sconosciute che come sapete ho acquistato all'estero,

ho notato una moneta non pulita, che in un punto brillava di un bel color giallo oro .

Non si vedeva quasi nulla, e non ho resistito : ho appena appena pulito qualcosina per far uscire quel colore che sempre più mi attraeva. Ad un certo punto la logica è tornata a prevalere, e mi sono fermato. D'altronde, se non l'avessi fatto un pochino, non avrei mai potuto vedere meglio; è come se ci fosse sopra una patina di muschio, o qualcosa di molto simile. Se mi mettessi a pulirla tutta, rimarrebbe tutta gialla oro, per capirci.

Ragazzi, vi assicuro che le foto non rendono giustizia, dal vivo sembra proprio oro, nei riflessi, nella tonalità, dovreste vederla splendere sotto una lampada, che spettacolo.

Dal momento che, perdonate la mia ignoranza, non vorrei dire eresie, i romani coniavano le monete con oro, argento, o rame, e che l'ottone non si conosceva ancora, anche per esclusione, non è certo rame e non è certo argento (dal vivo il giallo è molto più visibile che nelle foto)

Ora, però, bisognerebbe capire che moneta è, se è romana, o chissà cos'altro, e qualora fosse altro, allora si potrebbe rimettere in discussione il discorso dell'oro. Essendo oramai andato completamente in tilt, al solo pensiero di avere una moneta molto antica d'oro, mi affido alla vostra competenza, pronto nell'eventualità, a scendere nuovamente con i piedi per terra.

Diametro 21 quasi 22 millimetri

Un saluto cordiale

post-9296-0-14731900-1404157558_thumb.jp

post-9296-0-87359800-1404157571_thumb.jp

post-9296-0-61489500-1404157584_thumb.jp

post-9296-0-46068000-1404157595_thumb.jp

Modificato da eggiacal

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gallienus

@@eggiacal

In realtà quanto dici non è esatto: i romani utilizzavano anche l'oricalco, di fatto ottone (oricalco = simile all'oro).

I famosi sesterzi, per esempio, erano proprio in oricalco.

Per capire se si tratti di oro o meno direi che il primo indizio è il peso!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

babelone

Puoi scendere subito con i piedi per terra,non è oro, ma bronzo molto corroso e strofinato tanto da renderlo lucido e se può servirti in futuro, visto che questa moneta ha degli ossidi di rame, sappi che l'oro non si ossida mai. :unknw:

Saluti

Babelone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

TIBERIVS

Eggiacal,

segui il consiglio di Aabelone, e torna sulla terra,

come ti è stato detto i romani conoscevano l'oricalco, e la tua moneta è di questo metallo,

se fosse d'oro non c'era bisogno di pulirla......

saluti

TIBERIVS

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eggiacal

Eggiacal,

segui il consiglio di Aabelone, e torna sulla terra,

come ti è stato detto i romani conoscevano l'oricalco, e la tua moneta è di questo metallo,

se fosse d'oro non c'era bisogno di pulirla......

saluti

TIBERIVS

Babelone, bronzo no sicuramente, è molto più verosimile il discorso dell'oricalco .

ok ragazzi, sono tornato con i piedi per terra.

Credo di aver compreso tutto.

Grazie a tutti come sempre :good:

ah, scusate, riguardo all'identificazione, riuscite a capire di che moneta si tratta ?

Modificato da eggiacal

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

babelone

Bronzo e oricalco si differiscono nella lega, nell'oricalco si aggiungeva lo zinco oltre al rame ed allo stagno.

Le tonalità di colore se il metallo si strofina profondamente, come hai fatto tu, sono quasi identiche e quindi non è improprio parlare di bronzo.

L' identificazione è quasi impossibile ma dalla forma del tondello direi che probabilmente si tratta di un follis del tardo impero. @@eggiacal

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eggiacal

Bronzo e oricalco si differiscono nella lega, nell'oricalco si aggiungeva lo zinco oltre al rame ed allo stagno.

Le tonalità di colore se il metallo si strofina profondamente, come hai fatto tu, sono quasi identiche e quindi non è improprio parlare di bronzo.

L' identificazione è quasi impossibile ma dalla forma del tondello direi che probabilmente si tratta di un follis del tardo impero. @@eggiacal

grazie Babelone per la tua spiegazione, adesso è tutto chiaro. Alla prossima, un saluto cordiale a tutti .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avgvstvs

O forse un antoniniano, magari di Gallieno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×