Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
giodemax

Valutazione varie banconote

Risposte migliori

giodemax

Salve a tutti vorrei sapere di più sul valore delle seguenti banconote, sono un bel pò e ne ho altre ancora, volevo cominciare a vedere cosa potessero valere

grazie in anticipo

1-

5VugC5q.jpg

2-

xmWubc6.jpg

3-

OSTcAFf.jpg

4-

m1jjD6o.jpg

5-

8CEtUaz.jpg

per ora mi fermo qui, ne ho molte altre, non sò se ci sia qualcosa di interessante mi affido a voi...

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ilcollezionista90

@@giodemax ciao , dunque :

aldilà dei biglietti esteri o comunque antichi di cui non sono aggiornato , posso dirti qualcosa sulle altre .

Il 10 lire con l'effige di Umberto è stato stampato sotto il regno di Vittorio , in queste condizioni è abbastanza comune , siamo intorno ai 15/20 euro , le 5 lire sempre del medesimo sovrano ( Vittorio Emanuele ) si aggirano intorno al bb+ forse bb/spl , direi economicamente sui 40 euro . Per le 5 lire della luogotenenza il valore è puramente storico mentre per le 500 lire di cui una serie sostitutiva W , il valore è basso , nonostante sia un R2 . Economicamente siamo intorno ai 50 euro per entrambe mentre per le 100 lire luogotenenza da ciò che vedo siamo intorno allo spl , valore 30 euro o giù di li .

Saluto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ART

Non me ne intendo di banconote così vecchie ma di assegnati della rivoluzione francese ne ho visti in vendita a basso prezzo, se ne trovano dai 10 € in su.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giodemax

@ilcollezionista90

@ART

grazie per le delucidazioni, di seguito ne metto altre

avanti

PDMX5DO.jpg

retro

IqRtwWB.jpg

avanti

gdAoVkp.jpg

retro

CJb3HEw.jpg

avanti

ZiFbn3S.jpg

retro

WYuzsyC.jpg

avanti

7eaUvmv.jpg

retro

9BNBIFQ.jpg

avanti

wBPmQMN.jpg

retro

byGwnZN.jpg

Modificato da giodemax

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ilcollezionista90

@@giodemax non metterne troppe , fai così , per ogni due pezzi apri una discussione , altrimenti ci confondiamo :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

O almeno, dividile a seconda della tipologia, le italiane del Regno, quelle della Repubblica, le straniere, ecc.

Comunque, queste ormai le abbiamo qui, e incomincio col dirti qualcosa sui biglietti delle Regie Finanze del Regno di Sardegna, la prima cartamoneta italiana.

Nel tuo primo post, i biglietti da 50 lire del 1796 sono due in conservazione qBB/BB e valgono 50-60 euro l'uno, il terzo, quello quasi tagliato a metà è MB, o anche meno, valore 30-40 euro. Stessa cosa per il biglietto da 25 lire, sempre del 1796. Conservazione MB anche per i due biglietti da 50 lire del 1792, che però sono più rari, e valgono 50-60 euro l'uno.

Nell'altro post abbiamo due biglietti da 50 lire del 1799, conservazione BB+, valore 70-80 euro.

Delle altre banconote del tuo primo post ti hanno già detto, mentre per quanto riguarda le successive, le 1.000 lire Verdi, le 5.000 Antonello e le 10.000 Del Castagno, in questa conservazione non hanno valore. Idem le banconote greche e spagnole, inclusa quella da 5 dracme della Cassa Mediterranea per la Grecia, che può valere al massimo un paio di euro. 8-10 euro invece, il valore delle 10.000 Michelangelo, in conservazione BB.

Il 1.000 marchi tedesco in questa conservazione vale 3-4 euro.

Molto interessante, invece, il titolo provvisorio da 5.000 lire. Vista la conservazione, a mio parere inferiore a MB, non mi avventuro in valutazioni, ma è la più rara tra tutte quelle che hai postato finora (nell'ordine delle centinaia di euro, anche in bassa conservazione) e potrebbe valere la pena farla restaurare.

Due parole, infine, su quei due documenti che non sono propriamente banconote, ma rivestono sicuramene un grande interesse storico.

Il primo, quello di Livorno del 1800 è una lettera di cambio, o meglio come chiaramente scritto, "Seconda di Cambio", che andava probabilmente a rinnovarne una precedente, non riscossa.

L'altro quello francese del 1825, mi sembrava a prima vista un assegno, ma leggendolo meglio, direi piuttosto che si tratta di una cambiale (o assegno postdatato :rolleyes:) visto che è stato emesso il 22 luglio, pagabile a fine agosto. Interessante anche per le girate al retro, e la quietanza per l'incasso definitivo, il 12 settembre 1825.

Quanto al valore mi riesce difficile, per non dire impossibile, quantificarlo. Basandomi su quello degli altri pezzi del periodo (biglietti delle Regie Finanze) mi sembra di capire che tuo zio avesse un budget, per questi oggetti, di 50-80 euro (o cifra equivalente, dipende da quando li ha acquistati) e quindi anche i due documenti potrebbero stare su quei valori, con quello italiano sicuramente più interessante, almeno per il nostro mercato. Ma prendila solo come ipotesi, potrei sbagliare clamorosamente, e non credo per eccesso.

In conclusione, non c'è il "pezzo da 90", anche perché nella maggior parte dei casi la conservazione è piuttosto "andante", ma si tratta di una collezione interessante, sicuramente più importante dal punto di vista storico che da quello economico.

petronius :)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giodemax

@petronius arbiter

@ilcollezionista90

Grazie a tutti per le informazioni, si effettivamente ho fatto un pò di casotto

Sapete dirmia chi mi posso rivolgere per un restauro di cartamoneta e gli eventuali prezzi, e se effettivamente potesse convenire fare il lavoro.

Edit:

Per le 500 lire rosse cosa sapete dirmi?

Modificato da giodemax

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ilcollezionista90

@@giodemax perdona se solo ora ti rispondo , ma l'avviso di citazione non mi è arrivato . Dunque , per il restauro non saprei , aspetta pareri dagli altri utenti mentre per le 500 lire il decreto risulta comune , specialmente in questa conservazione , ossia prossima al BB . Per il valore economico parliamo di una cifra prossima ai 40/50 euro non di più .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

Sapete dirmi a chi mi posso rivolgere per un restauro di cartamoneta e gli eventuali prezzi, e se effettivamente potesse convenire fare il lavoro.

L'unica che, a mio parere, valga la pena restaurare, è il titolo provvisorio da 5.000 lire. Si tratta della prima emissione, rarità R2 (anche più per alcuni cataloghi). Il costo varia in base al lavoro da fare, e al valore della banconota, per ulteriori informazioni ti mando un MP.

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nikita_
Supporter

Non so se avete notato la filigrana (soprattutto al retro) ed il contrassegno di stato del titolo provvisorio da 5.000 lire, a mio avviso è un falso d'epoca (ne ho uno simile).

Resta comunque un pezzo interessante ed ha un suo valore di mercato, in queste condizioni penso sui 20/25 euro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

Non so se avete notato la filigrana (soprattutto al retro) ed il contrassegno di stato del titolo provvisorio da 5.000 lire, a mio avviso è un falso d'epoca (ne ho uno simile).

Vista la conservazione, indice di una lunga circolazione, non avevo pensato alla possibilità del falso d'epoca, ma ora che lo fai notare devo dire che qualche dubbio lo fa nascere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nikita_
Supporter

Ne ho visto ben peggiori nel corso del tempo, comunque ci sono altri particolari, la scrittura grossolana sul fronte, la trama verde non omogenea al retro ecc.

Metto di seguito le principali differenze, la prima immagine è del falso in questione, la seconda è di un originale molto usato.

Il contrassegno di stato anche se usurato non si impasta, ed al retro difficilmente affiora l'immagine della filigrana (piuttosto grossolana nel falso).

post-27461-0-96030500-1409482866_thumb.j

post-27461-0-68567200-1409482873_thumb.j

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ilcollezionista90

@@nikita_ ottima osservazione , ti ringrazio ! .

A questo punto @@giodemax ti chiediamo se puoi , le dimensioni del biglietto , visto che il decreto e le firme coincidono .

Saluto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×