Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
Illyricum65

Cervello di 4000 anni fa

Risposte migliori

Liutprand
Supporter

Speriamo che si potranno trarre dei dati interessanti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao , ho qualche infarinatura di paleontologia , nei fossili ad esempio la conservazione delle parti molli di qualsiasi essere vivente e' dovuta a sepoltura rapidissima e in ambiente di conservazione con mancanza assoluta di ossigeno , cio' avviene in pratica quando un fango costituito di polveri finissime di minerali ricopre il corpo isolandolo cosi' dall' ambiente esterno che altrimenti avvierebbe il processo di decomposizione ; in natura sono eventi rarissimi . 

Questa e' la spiegazione in generale , pero' esistono eccezioni , infatti nei corpi umani trovati sepolti sotto la cenere piroclastica del Vesuvio a Pompei ed Ercolano , non mi pare che siano state trovate parti molli del corpo conservate , forse influiscono anche i tipi di minerali che possono portare a questo tipo di conservazione . 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao,

Ciao , ho qualche infarinatura di paleontologia , nei fossili ad esempio la conservazione delle parti molli di qualsiasi essere vivente e' dovuta a sepoltura rapidissima e in ambiente di conservazione con mancanza assoluta di ossigeno , cio' avviene in pratica quando un fango costituito di polveri finissime di minerali ricopre il corpo isolandolo cosi' dall' ambiente esterno che altrimenti avvierebbe il processo di decomposizione ; in natura sono eventi rarissimi . 

Questa e' la spiegazione in generale , pero' esistono eccezioni , infatti nei corpi umani trovati sepolti sotto la cenere piroclastica del Vesuvio a Pompei ed Ercolano , non mi pare che siano state trovate parti molli del corpo conservate , forse influiscono anche i tipi di minerali che possono portare a questo tipo di conservazione . 

tutto corretto e difatti nell'articolo si fa accenno ad incendi e alla presenza di potassio, magnesio e alluminio che hanno causato questo fenomeno.

Inoltre si accenna alla possibilità delle "mummie di ghiaccio" e porta l'esempio di una mummia di un bambino inca di 500 anni fa scoperta sulle Ande.

Speriamo che si potranno trarre dei dati interessanti.

Questa è la speranza infatti:

"E' una scoperta fondamentale che potrà dare una svolta alla ricerca sulle malattie neurologiche", ha dichiarato Frank Ruhli, ricercatore dell'Università di Zurigo. "Il tessuto cerebrale è piuttosto ben conservato e permetterà così di capire meglio l'evoluzione delle patologie cerebrali".

 

Ciao

Illyricum

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legioprimigenia

Un cervello  di antica  memoria!  :-)

 

Han trovato  ricordi  sbiaditi? 

Modificato da legioprimigenia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×