Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Lay11

20 Centesimi 1919 pulizia con aceto

93 risposte in questa discussione

ciao a tutti, faccio riferimento a quanto detto nel post di @@sulinus al link

http://www.lamoneta.it/topic/136915-sebeto-1735/

nei miei messaggi #28 e #32.

Come dicevo, ieri ho immerso una moneta da 20 centesimi del 1919, combinata veramente malissimo in quanto a conservazione e soprattutto a sporcizia, ed ho ottenuto un risultato che non definisco "bello", ma, quantomeno strabiliante (a suo modo). 

Purtroppo non ho fatto una foto alla moneta prima del trattamento, ma prendo una foto dal web di una combinata in modo simile per farvi capire, ed è questa:

post-31486-0-51127900-1429444881.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bene, la mia era ancora più sporca, su entrambi i lati.

Come dicevo, ho immerso la moneta in un centimetro (di altezza) di aceto di vino, in un bicchiere di plastica, rigirandola 3-4 volte nel giro di circa 12 ore, e il risultato è stato questo:

post-31486-0-75697000-1429444988_thumb.j

post-31486-0-54595400-1429444996_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

- segue -

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

da premettere, prima di mettere la moneta nell'aceto, avevo provato con uno stuzzicadenti (come ho già detto, essendo la moneta in pessime condizioni, l'ho presa proprio per farvi questo genere di esperimento, poco curandomi di rovinarla) a togliere via lo sporco, ma esso era ben radicato sulla moneta e non si è minimamente scalfito a seguito dell'azione dello stuzzicadenti.

Appena ho tolto la moneta dal bicchiere con l'aceto, l'ho subito messa sotto l'acqua corrente, appena tiepida, e, lo sporco ha iniziato ad andare via senza che io neanche la strofinassi con i polpastrelli!

La moneta si presenta di un colore estremamente simile all'argento, matta (non lucente), si notano segni di corrosione laddove prima vi era lo sporco, non dico che sia bella ma il risultato dell'operazione è a mio parere impressionante, in un modo o nell'altro.

Modificato da Lay11

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@@Lay11 Ciao,effettivamente se la moneta prima di immergerla nell'aceto si trovava nelle condizioni della prima foto hai ottenuto un ottimo risultato.Vorrei sentire il parere di @claudioc47 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

chiedo a voi se a vostro parere, se fosse stata una moneta egualmente sporca ma in alta conservazione, sarebbe convenuto eseguire questa operazione, ottenendo un risultato di pulitura sicuramente efficace, ma con tutti gli annessi e connessi.

Vi chiedo inoltre se secondo voi sarebbe conveniente provare questa tecnica su una moneta in argento e, tirando ad indovinare, cosa potrebbe succedere - mi spiego meglio: l'argento potrebbe rovinarsi irreparabilmente, rispetto al metallo di cui sono fatti i 20 centesimi esagono?

aspetto i vostri commenti @@sulinus @@claudioc47 @@renato @@NoNmi4PPLICO @@visroboris @@TIBERIVS

e di tutti gli altri amici che vorranno intervenire, ovviamente.

Modificato da Lay11

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@@Lay11 Ciao,effettivamente se la moneta prima di immergerla nell'aceto si trovava nelle condizioni della prima foto hai ottenuto un ottimo risultato.Vorrei sentire il parere di @claudioc47 

grazie @@sulinus, mi hai preceduto, nell'ultimo post chiedevo proprio i vostri commenti! si, la mia moneta era combinata molto peggio in quanto a sporcizia di quella che ho preso dal web. Pensa che mi disturbava toccarla con le mani, immagina!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@@sulinus mi permetto di mettere il link a questa mia discussione nella tua discussione sul Sebeto, in modo tale che chi abbia letto del mio esperimento possa seguirne gli sviluppi! un saluto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@@sulinus mi permetto di mettere il link a questa mia discussione nella tua discussione sul Sebeto, in modo tale che chi abbia letto del mio esperimento possa seguirne gli sviluppi! un saluto.

@@Lay11 Tranquillo fai pure  :good:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@@Lay11 Tranquillo fai pure  :good:

ti ringrazio! ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@@Lay11 Figurati  :blum:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Io non l'avrei toccata a prescindere, poi... sono scelte soggettive.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@@Lay11 Il problema è capire se questo trattamento ha spazzato via tutte cose,se cosi fosse non va bene,perché ok rimuovere lo sporco, ma la patina assolutamente mai

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io non l'avrei toccata a prescindere, poi... sono scelte soggettive.

quindi non eseguiresti questo lavaggio su nessuna moneta, a maggior ragione se di pregio e/o in argento?

io ad esempio avrei delle remore nel farlo, per questo voglio capire bene il vostro pensiero.

il risultato eccezionale di pulizia c'è stato, non c'è stata alcuna azione meccanica di nessun genere, ma, a voi piacerebbe la moneta così ottenuta, se fosse stata in alta conservazione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@@Lay11 Il problema è capire se questo trattamento ha spazzato via tutte cose,se cosi fosse non va bene,perché ok rimuovere lo sporco, ma la patina assolutamente mai

ecco, sul discorso patina possiamo solo provare ad indovinare, fin quando non abbiamo dati certi a seguito di una prova materiale; io al momento non ho monete in argento su cui sperimentare; tempo fa avevo delle caravelle, abbastanza sporche, ma poi le ho date via, e non sono sicuro neanche che avessero una patina ma erano semplicemente verdastre - sebbene mai messe in plastica, perchè erano nei cassetti di mia nonna da 40 anni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

@@Lay11

sinceramente il risultato che hai ottenuto a me non piace perchè come ha detto @@sulinus hai spazzato tutto, se fosse stato qualcosa di più superficiale allora si.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

quindi non eseguiresti questo lavaggio su nessuna moneta, a maggior ragione se di pregio e/o in argento?

io ad esempio avrei delle remore nel farlo, per questo voglio capire bene il vostro pensiero.

il risultato eccezionale di pulizia c'è stato, non c'è stata alcuna azione meccanica di nessun genere, ma, a voi piacerebbe la moneta così ottenuta, se fosse stata in alta conservazione?

Puoi provare su qualche monetina in argento di pochissimo valore,@claudioc47 consiglia per le monete in argento l'immersione in alcool bianco al 95%,questa soluzione dovrebbe essere la meno invasiva,cioè,toglie lo sporco ma non la patina!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

l'unica cosa certa che questo esperimento ci insegna, è che l'aceto è un prodotto eccezionale e potentissimo, come dicevo nella discussione di sulinus e come confermava claudioc47.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Puoi provare su qualche monetina in argento di pochissimo valore,@claudioc47 consiglia per le monete in argento l'immersione in alcool bianco al 95%,questa soluzione dovrebbe essere la meno invasiva,cioè,toglie lo sporco ma non la patina!!!

inizierei provando l'alcool 95% su una moneta sempre da 20 cent esagono, sporca in modo simile a questa qui sopra, per fare un paragone. devo reperirne una ai prossimi mercatini. Poi eventualmente passare all'argento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

e comunque lo sporco che letteralmente si smaterializzava sotto l'acqua tiepida, è stata una scena impressionante! tutto nel giro di 10 secondi!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

l'unica cosa certa che questo esperimento ci insegna, è che l'aceto è un prodotto eccezionale e potentissimo, come dicevo nella discussione di sulinus e come confermava claudioc47.

Io sono sempre molto restio a toccare le monete,le affiderei volentieri a qualcuno molto ma molto più esperto di me,possiamo provare tutto quello che vogliamo su tondelli di poco conto,ma su monete di un certo valore assolutamente no

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

inizierei provando l'alcool 95% su una moneta sempre da 20 cent esagono, sporca in modo simile a questa qui sopra, per fare un paragone. devo reperirne una ai prossimi mercatini. Poi eventualmente passare all'argento.

Non è detto che l' alcool funzioni su monete che non sono in argento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

@@Lay11@@sulinus l'aceto essendo acido (acido acetico) può svolgere azione anche sulla patina, quindi, secondo me è una sostanza potente ma non da usare sulle monete. Sarebbe stato interessante vedere la foto prima del trattamento, non tanto per lo sporco, quanto per vedere come era la patina. Consideriamo poi che questa moneta è una lega di Rame e Nichelio, e non so quale azione può avere l'aceto su questo metallo.

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@@claudioc47 E infatti,al post# 13 ho detto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

@@sulinus @@Lay11 l'alcool come detergente funziona su qualsiasi metallo, io l'ho provato su un 10 cent. ape che aveva uno strato di sporco appiccicoso ed è venuta bene. Poco fa ho provato a passare un cotton fioc imbevuto di aceto su un piattino d'argento ossidato ed non è successo assolutamente nulla, però bisognerebbe provare a lasciarlo in immersione per un pò di tempo. Appena trovo una moneta mal ridotta faccio la prova.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?