Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
L. Licinio Lucullo

Aureo di Ottaviano e Agrippa

Recommended Posts

L. Licinio Lucullo
Supporter

Share this post


Link to post
Share on other sites

L. Licinio Lucullo
Supporter

Questa serie presenta importanti novità:

  • compare per la prima volta l’intitolazione di Ottaviano “figlio del Divo” (la divinizzazione era stata dichiarata a dicembre del 42) nonché il sidus Iulium (apparso nel luglio del 44, durante i ludi victoriae Caesaris). Su questa base Amela Valverde (La emisiòn DIVOS IVLIOS) ritiene che il ritratto sull’aureo sia di Ottaviano, non Cesare, come su Cr. 535/2; l’associazione, segno di deificazione, varrebbe a rimarcare l’affiliazione del giovane triumviro al “divino” padre;
  • attesta l’uso di “IMP” come praenomen, che egli proseguì sino al 29, quando ritornò a posporlo al cognomen. L’uso di imperator come praenomen era stato adottato prima di lui da Bruto (Cr. 504/1); si discute se possa averlo fatto Cesare (sul alcune sue momnete non si capisce dove inizi la legenda, scritta attraverso il bordo); sarà generalizzato da Nerone;
  • dimostra l’importanza raggiunta da Agrippa nella gerarchia romana, descrivendolo come consul designatus. Nel 37 infatti, a soli 26 anni, diverrà infatti console, pur non provenendo da una famiglia di rango senatoriale, e pur non avendo completato, se non in piccola parte, il classico “cursus honorum” repubblicano. L’amicizia e la stretta collaborazione con Ottaviano avevano favorito la sua scalata. Nello steso anno sposa Cecilia Attica: dal matrimonio nascerà Vipsania Agrippina, futura moglie di Tiberio

Viene datata al 38 sulla base della dicitura “COS DESIG” e della constatazione che Agrippa ricoprì la magistratura nel 37, ma potrebbe risalire alla primavera del 39 quando, a Miseno, Sesto Pompeo, Ottaviano e Antonio decisero le magistrature dei successivi 8 anni.

Per la zecca si propone la Gallia (da parte di Agrippa) o l’Italia (ad opera di Ottaviano stesso)

Edited by L. Licinio Lucullo
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.