Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
VALTERI

Monete "pubbliche" e loro detenzione

Risposte migliori

VALTERI

Nella sezione del forum , monete greche-Sicilia e Magna Grecia , ho proposto 3 giorni fa la discussione "un Metaponto da Napoli " , al quale , per altro , ho poi aggiunto anche un Naxos ed un Selinunte .

 

Potrebbe essere di qualche interesse , considerare eventuali , per ora ipotetici , profili legali

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bizerba62

Ciao.

 

Ho visto la discussione a cui fai riferimento.

 

Avevano già discusso tempo fa, mi pare in Piazzetta, di un'altra vicenda analoga in cui, in un catalogo d'asta straniera, si riportava la provenienza di una o più monete da dismissioni di materiale da parte di un Museo statale italiano.

 

Sono tutte "frottole" (queste si che le possiamo chiamare così...) quanto meno se si fa rifemento all'ultimo secolo.

 

A differenza di quanto accade in altre nazioni, il materiale contenuto nei musei statali italiani non è vendibile nè scambiabile, anche se di modesta qualità o se si tratta, come in questo caso, di "doppioni" (per quanto, per le monete coniate a martello, sappiamo anche come il termine "doppione" sia molto discutibile....magari richiamiamo il Dott. Catalli a spiegarcelo......perchè non è che queste monete sono considerare un unicum quando vengono sequestrate ad un collezionista e poi diventano invece "doppioni" se decide di venderle un Museo...).

 

Se poi invece le vendite o gli scambi risalgono al XIX secolo o anche prima, allora non saprei.

 

Ho letto nell'altra discussione che la Curatrice del Museo Archeologico di Napoli sarebbe "trasecolata" alla notizia della vendita di questi "doppioni".

 

E Te credo.... :crazy: ...come direbbero a Roma.

 

Sarebbe interessante collocare con esattezza nel tempo quando avvenne questa strana acquisizione da parte privata di doppioni dal Museo di Napoli.....qualcosa però mi dice che non lo sapremo mai.

 

Saluti.

M.

Modificato da bizerba62

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

VALTERI

Dei 3 esemplari , dal post 17 dell'altra discussione , il Rizzo  avrebbe  classificato come Museo Nazionale di Napoli , il Naxos ed il Selinunte ,

e questo avveniva verso la metà del XX secolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×