Jump to content
IGNORED

PER gli amanti dei TREMISSI


palpi62
 Share

Recommended Posts

22 minuti fa, dux-sab dice:

Si conoscono esemplari gloriosa Pisa che hanno  una provenienza sicura da contesto coevo?

Anch’io mi soni chiesto la medesima cosa vista la tipologia cosi inusuale

ma studiosi e conservatori mi hanno risposto che i contesti e le provenienze  sono a posto 

Link to comment
Share on other sites


2 ore fa, Oppiano dice:

A2E7708B-155D-4C0A-B703-0F018FFE3B85.jpeg

C08EFB47-8048-4187-9D40-FFE9CB78D761.jpeg

C5D82FA0-FAFF-4634-B5ED-75F988629E7A.jpeg

2984B14C-34E9-4E7A-833F-A8CC2DF626AE.jpeg

Anche bergamo ha la a senza tratto ma vome giustamente fatto notare risalgono a un epoca successiva... Desiderio Carlo etc

Link to comment
Share on other sites


24 minuti fa, Poemenius dice:

Anche bergamo ha la a senza tratto ma vome giustamente fatto notare risalgono a un epoca successiva... Desiderio Carlo etc

Sempre periodo longobardo? 
Riflettevo sul topic 281 

Pardi:  "si tratta sicuramente di V capovolte e non di A, perché nella scrittura delle monete longobarde la lettera A senza il trattino orizzontale non esiste ".

Indubbio che la lettera A nella scrittura longobarda non è un lambda greco o V rovesciata. 
 

Link to comment
Share on other sites


Bè, Desiderio è longobardo e quella Novate ha le S senza barretta. Quindi o è falsa anche Novate o la Pardi ha scritto una cosa inesatta...

Arka

Diligite iustitiam

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, Oppiano dice:

Questa la A di Bergamo.

https://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-BG1/1
 

topic 328

CD4074B7-BC0E-4ABE-9E49-D507A0846732.jpegIl pezzo in questione pare sia stato ritirato prima dell’asta Gadoury Monaco 2016 perché giudicato falso.

Si ricordo bene quell’asta e il pezzo non mi piacque gia dalla foto e lo dissi anche alla casa 

1 ora fa, Arka dice:

Bè, Desiderio è longobardo e quella Novate ha le S senza barretta. Quindi o è falsa anche Novate o la Pardi ha scritto una cosa inesatta...

Arka

Diligite iustitiam

‘S’ ? Con labarretta? 

Link to comment
Share on other sites


2 ore fa, VALTERI dice:

Completo i 2 tremissi di Pisa al post 320 ( sperando di non fare confusione ) , con le relative schede

103 flavia Pisa.jpg

106 gloriosa Pisa.jpg

Grazie Valteri

risulta che entrambi gli esemplari furono acquisitj bel 1861, una data certamente abbastanza iniziale ( anche se non e’ mai detto) per pensare a delle falsificazioni. Inoltre e’ da osservare che i caratteri epigraficj e l’aspetto grnerale sono correnti ( anche se qualcuno potrebbe parlare di una disposizione dei caratteri un po’ confusa che pero’ ritroviamo in eseplari autentici di desiderio). Infine i due esemplari potrebbero pervenire da un unico ritrovamento di meta’ Ottocento

Link to comment
Share on other sites


Penso che la Flavia Novate sia genuina ,penso che l'affermazione della Pardi che io stesso ho postato non sia vangelo,penso che la Flavia Luca di @Oppiano abbia un dritto convincente per una anonima della Tuscia ed un rovescio convincente per un tremisse tardo di Desiderio ,purtroppo non sono compatibili tra di loro ,si tratta di due lati  pertinenti a due monete diverse , distanti cronologicamente e stilisticamente tra di loro ,incongruamente piazzati su di uno stesso "tremisse".

praticamente è "più vera del vero".

Link to comment
Share on other sites


Riguardo al particolare mostrato da @numa numa nel post #322, ho trovato questo esemplare dell'asta Ratto dell'8 febbraio 1915.

Ratto 8.2.1915, 2091.jpg

Purtroppo le foto inizio secolo XX sono quello che sono...

Arka

Diligite iustitiam

Edited by Arka
Link to comment
Share on other sites


Purtroppo non credo siano do sufficiente qualità per compararle sul particolare del bordo interno chd avevo evidenziato. 
viceversa risaltano ancora di piu’ le differenze di fattura ed epigrafiche tra l’esemplare Ratto sopra riportato e l’esemplare Pandolfini che - sono certo - non e’ di provenienza Ratto

Link to comment
Share on other sites


Il 26/6/2021 alle 21:49, Oppiano dice:

Salve a tutti,

visto il titolo della discussione, mi permetto di condividere l’esemplare di cui al Lotto 72 dell’Asta Pandolfini di ieri, 25 giugno, aggiudicatomi e di cui riporto la relativa descrizione e foto.

LUCCA ANONIME DEI RE LONGOBARDI (650-749) TREMISSE (CON ROSA)

Au gr. 1,46 D/ FLAVIA LVCA; fiore a sei petali R/ VIVIVIVIV; croce latina potenziata MIR 86 

Rarissimo. Modulo ampio e bene impresso, SPL Very rare. Large and well stamped flan, EF 

Ex asta Ratto 1956, lot. 422. Moneta di rarissima apparizione che coniuga una conservazione di elevata qualità.

97A8C231-484C-4656-8B3A-2FC36A955D36.jpeg

D2A9AC0F-EAB4-4F31-AA9D-DD4C7267B110.jpeg

Poi come è andata a finire con la tua moneta, l’hai tenuta oppure no?

 

Link to comment
Share on other sites


Il 30/6/2021 alle 17:48, numa numa dice:

Giusto Arka

ad Oppiano consiglio di approfondire ka tematica con la lettura del capitolo sulla monetazione longobarda presente in MEC 1 , un ottima sintesi curata da Philip Grierson che ha anche il merito di essere abbastanza recente e aver superato concezioni e ipotesi ormai non piu’ attuali ( Le Gentilhomme, Monneret de Villard, il famoso tremisse di Ariperto con Iffo poi scopertosi falso ma del quale discettarono per anni, ritenendolo autentico, fior di numismatici - questo per ribadire quanto insidiosa possa essere questa monetazione - tra le piu’ affascinanti tra quelle barbariche ..).

Acquistato il MEC 1

 

C5351759-D0DC-4927-9BEA-A9B5D0E21DA5.jpeg

Link to comment
Share on other sites


6 ore fa, Adelchi66 dice:

Ho controllato ,anche nel database di @giollo2 risulta "molto dubbio".

Si non e’ coerente per tipo ed epigrafia con le flavie note di Desiderio per Mediolano.

bellissimo - e perfettamente coerente - invece il tremisse di Carlo per Lucca con la rappresentazione dell’arcangelo ( secondo l’ interpretazione che diedi in un articolo di qualche anno fa) mentre in precedenza si è pensato al busto di Carlo Magno ( del quale abbiamo effettivamente delle rappresentazioni ma solo su denari e soldi d’oro  post- riforma con il tipo del busto laureato alla guisa di imperatore romano). 

5 ore fa, Oppiano dice:

Pure il libro della Pardi e i due libri di Barnareggi.

E’ un buon inizio

Edited by numa numa
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.