Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Illyricum65

Gladiatori ... speciali

Risposte migliori

Illyricum65

Ciao,

la rappresentazione moderna del gladiatore risponde a determinate caratteristiche:

- sempre di genere maschile

- forte e muscoloso

- coperto da cicatrici (gli incerti... del mestiere)

e generalmente esperto nella lotta.

 

Vediamo nelle Arene impegnata in combattimento qualche donna ma si tratta in genere di arciere, rimandanti al mito delle amazzoni. Molto affascinanti tra l'altro... ;)

 

Oggi però ho trovato menzione di ritrovamenti che mi ribaltano questa iconografia-standard.

 

http://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-1291446/Archaelogists-muscular-body-female-gladiator-Britain.html

 

http://www.nytimes.com/2000/09/13/science/GLAD.html

 

http://ejmas.com/jcs/jcsart_murray_0703.htm

 

Alla faccia del sesso debole! :D

 

Ciao

Illyricum

:)

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao @Illirycum65 , hai aperto un post interessante e poco esplorato , al femminile ; esistono delle supposizioni in tal senso ma non so se si puo' parlare di prove concrete dovute a trascrizioni scritte , dipinti o altre testimonianze ; cioe' che delle donne di qualsiasi rango sociale , anche nobile , scendessero nell' arena per combattere contro gladiatori uomini oppure tra di loro , le Amazzoni invece non le considererei delle gladiatrici , come intendiamo il termine , da arena del Circo . Certamente le donne erano attratte da questi uomini vigorosi , il piu' delle volte sprezzanti della morte che soprassedeva i combattenti nell' arena ; un caso eclatante di questa "attrazione fatale" e' riportato dalla Storia Augusta nella Vita di Marco Aurelio , a proposito di Faustina figlia , moglie di Marco Aurelio :

"Una volta Faustina, figlia di Pio e moglie di Marco, vedendo passare una sfilata di gladiatori, sarebbe stata presa da ardente passione per uno di essi e, travagliata a lungo dall'inquietudine, si sarebbe decisa a confessare al marito il suo sentimento. Marco riferì la cosa agli indovini Caldei, il cui responso fu che il gladiatore venisse ucciso e col sangue di lui Faustina si bagnasse le parti basse , e giacesse così col marito. Fatto tutto questo la passione si dissolse, ma in compenso nacque Commodo, un gladiatore, non un principe, il quale, salito al trono, diede quasi mille combattimenti gladiatori pubblicamente, alla presenza del popolo tutto, come si dirà nella sua biografia. Questa storia trae verisimiglianza dal fatto che il figlio di un principe così virtuoso era di costumi peggiori che qualsiasi maestro di gladiatori, istrione, combattente del circo, o, per farla breve, di qualsiasi individuo impastato di tutte le immoralità e scelleratezze. Molti poi sostengono che Commodo era in tutto e per tutto nato da un adulterio, dato che è ben noto come Faustina a Gaeta gradisse di preferenza la compagnia di marinai e gladiatori"

Ma ne esistono in letteratura altri casi simili a questo narrato nella Storia Augusta

Interessante leggere questo articolo disponibile in rete : http://www.legioxii.it/Testi/tipologie.htm , specialmente al termine dove parla delle varie categorie di gladiatori meno conosciute , tra le quali erano appunto le gladiatrici "Foeminae"

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×