Jump to content
IGNORED

Toscana piastra Cosimo III 1680 RR


fofo
 Share

Recommended Posts

Buongiorno,

 

questa fa parte delle prime monete, dell'inizio della collezione del Granducato di svariati anni fa..

 

 

immagini prese dall ultima asta Varesi, catalogata da lui BB/SPL 

 

 

FIRENZE Regnante   COSIMO III DE' MEDICI Periodo   (1670-1723) Tipo  
Piastra 1680. Pucci 33/33b Di Giulio 119 MIR 327 Ag g 31,07
Conservazione   BB÷SPL

 

 

questa è la piastra che il Di Giulio identifica come, Piastra 1680 col Busto Grande e più maturo di Cosimo III con legenda non interrotta R2

 

il bavero c'è quasi tutto e anche i capelli, ben centrata e con patina di raccolta.

 

mi piaceva la raffigurazione del tipo "gotta" del Granduca che era nel momento di maggiore importanza del suo Governo che durò quasi 50 anni..

 

saluti

fofo

 

 

post-40880-0-81050600-1437120040.jpg

post-40880-0-06829800-1437120059.jpg

Link to comment
Share on other sites


bella moneta, come rarità a mio avviso un po alta quella che mette il Di Giulio perchè si vede spesso in aste questo tipo, quella più rara è comunque la variante con la legenda al D/  interrotta (Di Giulio 119 - Pucci 33c - CNI 62/4 - MIR 327/3) che è data come R3 e non quella con legenda non interrotta

Link to comment
Share on other sites


X quanto riguarda la rarità non mi atterreì molto al Pucci, molti prendono in considerazione più punti di vista, altri addirittura in questa monetazione snobbano il Pucci per le Rarità.

Come ho già ripetuto purtroppo..

Link to comment
Share on other sites


Moneta indubbiamente di grande risalto e impatto, effettivamente il buon Cosimo III non ne esce benissimo, anche se nell'ultima serie ne esce ancor peggio...certamente non usò il ritocco dobbiamo anche dire....e questo va a suo onore :blum:

E' una moneta rappresentativa che tutti vorrebbero avere secondo me, sulla rarità varia come spesso accade sulle toscane, il MIR mette NC, forse effettivamente lo studio di un po' di passaggi d'asta può dare un riscontro un po' più veritiero.... 

 

Link to comment
Share on other sites


@@dabbene Il Manzoni ad esempio riporta R.

Moneta che appare si sulle aste ma in ottima conservazione poco.

Sulle rarità ci sarebbe molto da dire da libro a libro le divergenze sono tante.

Ad esempio ci sono monete R5 o R4 di Cosimo II penso alle piastre del 1610 /1618 /1615 che appaiono sulle aste, ma sono sempre i soliti pezzi che girano da anni e anni.

Ce ne saranno 80/100 tra collezioni private e aste in giro in tutto il mondo per annata.

Su aste magari ne circolano una 20…

Sono quelle le estreme rarità.

Credo che sia opinabile il discorso rarità,molto opinabile.

Resta il fatto che quando invece dall incrocio dei libri ne esce qualcosa di prestigioso e magari anche l incisore dell epoca lo é il connubio dia risalto alla moneta e alla rarità.

Io ad esempio x esperienza mia diretta incrocereì i libri e fareì una media tra di essi trovando così la propria vera identità sulla rarità.

Edited by fofo
Link to comment
Share on other sites


In effetti su certe monetazioni i Periti hanno manica larga inoltre per le rarità sotto una certa datazione adottano da R ad R10.

 

Altro fatto importante riguardo i libri dobbiamo calcolare che prima dell'entrata di internet nella Numismatica le monete erano molto meno "visibili" alcuni pezzi e spesso inediti o unici lo dobbiamo grazie al web dove tutti i collezionisti in qualsiasi parte del Mondo senza spostarsi da casa possono vendere,acquistare o far vedere le loro monete. I libri prima del 1999 riguardo alcune cose sono da prendere come "vecchi" e da aggiornare,forse anche fino al 2002.

Edited by favaldar
Link to comment
Share on other sites


@@favaldar concordo molto con quello che scrivi, internet ha permesso e dato molta conoscenza online e creato molte opportunità basta pensare la distanza che certe volte sembra scomparire sul web.

Però ad esempio su motori di ricerca come ac search coin non tutte le case d asta rimangono archiviate, (ad esempio crippa, kunkener, ebay, ecc..) quindi credo si che il mondo si aggiorni e anche la moneta specie con lentrata in vigore dell euro, ma un buon libro rimane un buon libro scritto anche 50 anni fa, le basi sono quelle con le varianti e con le tipologie illustrate, basti pensare che stiamo parlando in qiesto caso di monete di 300/500 anni fa..

Per non parlare delle aste di 60/70 anni fa con quelle di oggi, prendo in esempio, asta Ratto degli anni 60… le monete difficilmente davano su queste monetazioni l FDC di solito quanfo scrivevano SPL eravamo al top e losono anche oggi se da eredi ripassano sulle aste.

Con questo dico che l aggiornamento ci sta tutto, ma credo che gli appunti personali con l incrocio dei dati delle rarità dei vari libri sia la migliore dell opsioni.

Saluti

Fofo

Link to comment
Share on other sites


@@dizzeta l'avevi mai vista l'iconografia del Granduca di Toscana in questo modo?

 

anche in quella in doppia data più rara ancora 1680/1681 il Granduca è raffigurato molto obeso e con i capelli osereì dire sciupati!

Certamente no.

 

Ma forse credi che io conosca bene la monetazione di Firenze? 

No, non la conosco per niente. Ho la mezza piastra "Fils Zachariae" ...diciamo per ...affezione, e qualche fiorino d'oro per confrontarlo con i genovini e ascoltare le loro infinite discussioni su chi ...è nato prima.

 

Sulla tua piastra ho fatto una rapida ricerca in rete e effettivamente l'ho trovato un po' ingrassato ...vuol dire che se la passava bene ...beato lui ...

 

Cari saluti e buone ferie ...io purtroppo sono a dieta per evitare di diventare come lui ....mannaggia!

Link to comment
Share on other sites


@@fofo

Con me sfondi una porta aperta riguardo i libri,se potessi, potrebbe essere una mia seconda collezione e come mi capita l'affare o l'occasione non mi lascio scappare un libro sopratutto se antico ,ne regalai uno su i vari cambi nel commercio Europeo fine 1700 con le varie Piastre in argento (l'Euro del tempo) in base al nobile contenuto,perche era da risistamare per bene e il per bene ha bisogno di Piccioli che al momento non disponevo,meglio che se lo goda chi può che andare al macero.

Il giusto connubio come scrive anche tu,è il vecchio e il nuovo e trarre le giuste conclusioni.

Edited by favaldar
Link to comment
Share on other sites


  • 1 year later...

Ecco la mia 1680, spero sia di vostro gradimento, ha un paio di graffietti al rovescio ma ha un bellissimo lustro. Io la classificherei sul BB+ anche se chi me l'ha data asserisce che sia un bb/spl. Siete d'accordo con me? Grazie

18052173_1034243793374563_755186293_o.jpg

18052460_1034243340041275_241880944_o.jpg

18012645_1034247183374224_1296210960_o.jpg

Link to comment
Share on other sites


Ciao @francesco77 mi sembra che abbia ancora molti punti buoni e forse anche brillanti, mi riferisco alla Spalla al diritto e e alla vegetazione al rovescio, ha ancora parte del bavero al diritto, indice superiore al bb e anche dei buoni fondi.

Come punti a sfavore è stata lavata a fondo per non dire che è stato utilizzato qualcosa di più forte, ha dei graffietti al rovescio al centro è decentrata ed ha i capelli molto consunti al diritto.

Io la valutereì bb+ con un valore di mercato di 600/700 euro.

 

Se non avesse avuto i graffi e spatinata un bb/spl decentrato oppure la valutazione del commerciante,con un valore da 800/900/1000.

Saluti

Fofo

Link to comment
Share on other sites


@francesco77 a me la patina,o meglio,l'usura della moneta mi fa pensare al fatto che sia stata una moneta appiccagnolata.(non è insolito trovare queste monete con appiccagnolo rimosso).Al Rovescio ,nel campo,al centro,ci vedo dei graffi,e non mi confondo con le parti intime delle due figure.Non so se al Dritto ci sono graffi,poichè la foto non non è delle tue migliori. 

Ti consiglio,inoltre, di fare le foto con la luce del giorno :):) Con quel sole che solo la Campania ha :) 

Con i rilievi presenti sulla moneta non andrei oltre il qspl,ma,ripeto,bisogna accertarsi che la moneta non sia stata appiccagnolata,altrimenti,per l'appiccagnolo rimosso il valore economico scende rispetto ad una qspl non appiccagnolata,ed,inoltre ,se ho ragione a riguardo dei graffi al R/,confermo che la moneta è qspl per i rilievi ma i graffi la deprezzano.

Salutoni

odjob

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, odjob dice:

@francesco77 a me la patina,o meglio,l'usura della moneta mi fa pensare al fatto che sia stata una moneta appiccagnolata.(non è insolito trovare queste monete con appiccagnolo rimosso).Al Rovescio ,nel campo,al centro,ci vedo dei graffi,e non mi confondo con le parti intime delle due figure.Non so se al Dritto ci sono graffi,poichè la foto non non è delle tue migliori. 

Ti consiglio,inoltre, di fare le foto con la luce del giorno :):) Con quel sole che solo la Campania ha :) 

Con i rilievi presenti sulla moneta non andrei oltre il qspl,ma,ripeto,bisogna accertarsi che la moneta non sia stata appiccagnolata,altrimenti,per l'appiccagnolo rimosso il valore economico scende rispetto ad una qspl non appiccagnolata,ed,inoltre ,se ho ragione a riguardo dei graffi al R/,confermo che la moneta è qspl per i rilievi ma i graffi la deprezzano.

Salutoni

odjob

Studiata dal vivo già da un professionista, nessuna limatura da appiccagnolo divelto, taglio perfetto.

Link to comment
Share on other sites


  • 5 months later...

Il collezionismo è anche aggiornarsi, cercare sempre di migliorarsi, magari con rarità, oppure con la conservazione.

Ne ho viste passare su aste, ma con il bavero e i capelli intatti nessuna..solo quella del Bargello la batte..

 

Allego foto di questo pezzetto con fondi lucenti..

IMG_20170915_170126_resized_20171013_022500303.jpg

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, fofo dice:

@dabbene visto bella quella del Bargello?

Normalmente si trovano dal BB allo SPL..

Con te rimango sempre senza parole e poi so che da vero divulgatore ami far conoscere e lasciare le conoscenze a tutti e nel tempo, grazie per la tua opera veramente virtuosa che fai sul forum !

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.