Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
VALTERI

Peparethos

Risposte migliori

VALTERI

Una moneta arcaica , di grande fascino , attribuita all'isola tessala di Peparethos .

 

L'esemplare , nel British Museum ,  è illustrato ai nn. 108 - 109 del "Monnaies grecques "  ( 1972 ) di Jenkins  ed al n. 446 del " Griechische munze "  ( 1972 ) di Franke _ Hirmer .

 

Di questa tipologia non conosco il grado di rarità , né eventuali passaggi , recenti o meno , in asta

post-41289-0-18612300-1442166554_thumb.j

post-41289-0-78040200-1442166573_thumb.j

Modificato da VALTERI
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Matteo91
Supporter

Sarò banale, ma trovo la moneta semplicemente splendida. Sarà che ho un debole per lo stile arcaico. Ho visitato Skopelos (Peparethos) l'anno scorso, ma non sapevo proprio che avesse coniato monete, grazie per averla condivisa. Ho provato a cercare nel sito del British Museum un'immagine a colori della moneta, ma sembra non esserci; peccato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Matteo91
Supporter

Sbagliavo chiave di ricerca! L'ho trovata:

post-18657-0-67517900-1442182548.jpg

post-18657-0-70302400-1442182539.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Matteo91
Supporter

Sempre nel British Museum è custodita anche quest'altra moneta di Peparethus:

 

AN00370289_001_l.jpg

 

AN00370290_001_l.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Matteo91
Supporter

Questo è il link che porta alle due monete e alle loro descrizioni: http://www.britishmuseum.org/research/collection_online/search.aspx?searchText=peparethus&images=on

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

VALTERI

Dal manuale  " greek coins " di Sear ( 1978 ) , un altro bel conio arcaico  ( n. 1774 ) , attribuito a Peparethos :

 

 

post-41289-0-75801700-1442222080_thumb.j

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia

post-703-0-50832500-1442223057.jpg

 

Traite 761. Peparethos, Thessaly, AR tetradrachm. 16.7 gr. Bunch of grapes with star to left and right / Staphylos riding dolphin left, within incuse square. Traité II-4, 761; Balcer 6.

 

C’è anche questo tetradramma con il grappolo d’uva (l’isoletta di Pepareto ha dei bei vigneti) sul diritto. Il rovescio raffigura a cavallo di un delfino Stafilo, un personaggio della mitologia greca figlio di Arianna e Dioniso nonché membro degli Argonauti. Quando Teseo abbandonò Arianna sull’isola di Nasso, ella incontrò il dio Dioniso e dall’unione dei due colti da subitanea passione nacquero diversi figli tra cui Stafilo. Questi, alla morte di Radamanto, ebbe in eredità l’isola di Pepareto.

 

 

apollonia

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

VALTERI

Sempre interessante la raffigurazione del ragazzo sul delfino .

Da una mia vecchia discussione sulla sezione Magna Grecia ( Taras-Falanto sul delfino del 04/05/2014 ) , una moneta d'oro di Cyzico , uno statere di Taranto ed il bacile di Gundestrup con la placchetta col ragazzo che cavalca, forse, un delfino

post-41289-0-15898100-1442230827.jpg

post-41289-0-26101500-1442230846.jpg

post-41289-0-21328200-1442230860.jpg

post-41289-0-89164200-1442230876_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia

Dal manuale  " greek coins " di Sear ( 1978 ) , un altro bel conio arcaico  ( n. 1774 ) , attribuito a Peparethos :

 

Ho trovato queste informazioni sul tetradramma della serie a tre grappoli con elmo corinzio sul rovescio.

a) London 16,43 g. -- Head NC 1891, pl. I. 6; Wroth JHS XXVII (1907) pl. IV. 6; Babelon Traité^, 762, pl. CCCI. 12.

b) Svoronos JIAN VIII (1905) 2, pl. XL 20,16,50 g. - Babelon Traité 12, 1864, pl. CCCI. 13; Pozzi 2071.

c) Wroth JHS XXVII (1907) pl.IV.4, 16,75 g. - Weber II, 2958; Jameson 2043.

d) Naville-Ars Classica Sale 1 (Pozzi) 2072, 14,47 g-

 

Quindi un esemplare ‘sotto peso’ di un paio di grammi dev’essere stato battuto nell’asta al punto d).

 

 

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia

Questa è una dramma di Pepareto battuta alla Lanz 153 del dicembre 2011. Si tratta di un unicum non pubblicato, con tutti gli interrogativi che ciò comporta.

 

post-703-0-67023300-1442240066_thumb.jpg

 

GRIECHISCHE MÜNZEN - INSELN VOR THESSALIEN - PEPARETHOS
Drachme, 2. Jh. v. Chr. Kopf des Dionysos mit Efeukranz nach rechts. Rs: PEPAPH. Dionysos nach links thronend, mit der Linken sich auf Thyrsosstab stützend, in der vorgestreckten Rechten Kantharos haltend, davor Weintraube, darunter Monogramm(?) A. BMC - ; SNG Cop. - ; wohl unpubliziertes Unikum. 3,97g.

 

Getönt, sehr schön. Der Rückseiten-Typ des nach links thronenden Dionysos mit Kantharos erscheint bereits auf einem Stück aus der Zeit um 480 (siehe W. Wroth, Peparethus and its Coinage, JHS XXVII (1907), 93f. Nr. 5 mit Abb. Taf. IV). Die Insel wurde der Sage nach von Kretern kolonisiert, die unter der Führung des Staphylos standen, eines Sohnes des Dionysos und der Ariadne. Dionysos war damit der Hauptgott der Insel. - There is one archaic specimen known with the sitting Dionysos about 480 B.C. (cf. W. Wroth, Peparethus and its Coinage, JHS XXVII (1907), 93f. Nr. 5 mit Abb. Taf. IV). The island was in legend declared to have been colonized by Cretans under an appropriately named leader, Staphylos, the son of Dionysos and Ariadne. Therefore Dionysos became the principal divinity of Peparethos.

 

 

apollonia

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

VALTERI

Sear , dell'esemplare 1774 , non riporta l'origine ne il peso .

 

Ricorda invece che , secondo il Price ( Asyût hoard  pag. 49 ) , questo ed il precedente  N. 1773  ( non illustrato ;   grappolo / testa barbuta di Eracle  Weber 2956-7 ) sarebbero da attribuire a zecca di area macedone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

VALTERI

Nell'interessante libro di Franke - Marathaki  " Wine and coins in  ancient Greece " ( 1999 ) , Irina Marathaki  , nel capitolo Grapes , dedica a Peparethos la pagina che posto in calce

post-41289-0-25124600-1442242562_thumb.j

post-41289-0-24979000-1442242989_thumb.j

Modificato da VALTERI

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia

Il ‘Weber II, 2956’ è questo, della serie con tre grappoli d’uva sul diritto.

 

post-703-0-37885200-1442244457.jpg

 

a) London 16,59 SHead NC 1891, pl. I. 5; Wroth JHS XXVII (1907) pl. IV. 5; Babelon Traité 12, 1862; 42, 762.pl. CCCII. 3.

b) Sir Hermann Weber II, 2956, 17,23 g.

c) J. Hirsch Sale 21, Munich 1908 (Weber), 2248, 16,79 g- Jameson mo.

d) Naville-Ars Classica Sale 1 (Pozzi) 2070, 16,82 g.

 

 

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia

Il ‘Weber II, 2957’ è questo della serie con un solo grappolo d’uva al diritto.

 

post-703-0-83408200-1442244562.jpg

 

a) London 17,17 g. - Head NC 1891, pl. 1.4; Wroth JHS XXVII (1907) pl. IV. 3; Babelon Traité^, 765, pl. CCCII. 2; Hill NC 1920, pl. XIII. 13; Weber II, 2957.

b) Boston 16,76 g. - Brett BMFA Cat. 935.

c) Babelon Traité 12, 1862.

d) Svoronos JIAN VIII (1905) 4, pl. XL 22, 17,15 g.

 

 

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×