Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Caio Ottavio

Bibliografia asse Minerva/Toro.

100 risposte in questa discussione

Inviato (modificato)

Salve a tutti.

Con questo post vorrei chiedervi una mano intorno all'asse Minerva/Toro (Crawford 37/1a-b-c; Haeberlin, tav. 55, 1-10, tav. 56, 1-3, tav. 94, 6; Vecchi, ICC, 72-73). Infatti, sarei interessato a reperire degli scritti o altri studi che sono stati pubblicati fino ad oggi su questa particolare ed interessante tipologia monetale. Mi avvalgo anche in questo caso del vostro aiuto e sarei contento di ricevere qualsiasi suggerimento o titolo che possa essere utile.

Buona giornata a tutti.  

 

PS: Preciso che come testi dispongo al momento solo di cataloghi generali come il Babelon, il Grueber, il Crawford, il Vecchi (ICC) e l'Haeberlin con le relative tavole.

Modificato da Caio Ottavio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

potrei sbagliarmi, ma mi pare ci fosse una discussione dedicata proprio qui sul forum... appena ho un po' più di tempo te la cerco :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Salve Afranio Burro.

Hai ragione, qui sul Forum ci sono state varie discussioni su questo asse e ho già avuto modo di leggerle tutte. Un quadro completo di questa situazione lo possiamo trovare a questo link: http://www.lamoneta.it/topic/100252-asse-fuso-minervatoro/

Si tratta di una "scheda" dedicata all'asse Minerva/Toro redatta dal buon L. Licinio Lucullo per la serie "Una moneta al giorno", visionabile in questa Sezione, nella quale sono raccolte anche le altre discussioni con uguale argomento apparse in passato qui sul Forum.

Grazie per il tuo impegno: resto comunque aperto ad altre novità e segnalazioni in merito.  

Modificato da Caio Ottavio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ulteriori consigli? :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho "italian Cast Coinage" di vecchi, edizione 2013, ma c'è poco sopra

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Grazie per la dritta, Licinio Lucullo, ma il Vecchi ce l'ho già: infatti, l'avevo esplicitato nel mio primo post, quello d'apertura. Sono d'accordo sul fatto che il Vecchi non abbia argomentato molto su questa emissione. Volevo, però, sapere se su tale asse erano stati pubblicati degli studi specifici: al momento non sono stato in grado di dare una risposta a questo mio quesito.

Grazie ancora a tutti per gli interventi!

Modificato da Caio Ottavio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

È un vero peccato che nessuno risponda. È una emissione tanto interessante ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Moneta di grande fascino ma anche dibattuta

Prova a vedere Caio Ottavio nella bibliografia e nelle note citate nel catalogo NAC ( non ricordo a memoria il numero ma divrebbd essere negli ultimi 10 anni) dove ne e' stato venduto un esemplare . Li troverai molte informazioni al riguardo. La NAC e' molto scrupolosa nella redazione delle note e cita spesso un vasto apparato bibliografico

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

C'è anche il Thomsen, Early Roman Coinage, ne parla qui e là nei tre volumi.

Poi anche Bahrfeldt, RIN 1899, pag 419 ss.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve, innanzi tutto grazie per i vostri consigli. @@numa numa vedrò di rintracciare i cataloghi NAC che mi hai segnalato e dare uno sguardo alla bibliografia: avevo già visto che alla fine di questi cataloghi si trova sempre un elenco bibliografico più o meno lungo e dunque spero di trovare qualche novità.

@@cliff il Thomsen lo conoscevo come testo, ma, non avendolo a disposizione, sto faticando non poco a trovarlo nelle biblioteche campane. Si vede che dovrò spostarmi e cercare altrove. ;)

Grazie ancora per i vostri suggerimenti. Se ne avete altri, sono a disposizione: come diceva Licinio Lucullo, da un semplice consulto bibliografico potrebbe nascere una bella discussione da cui trarre nuovi spunti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Salve, innanzi tutto grazie per i vostri consigli. @@numa numa vedrò di rintracciare i cataloghi NAC che mi hai segnalato e dare uno sguardo alla bibliografia: avevo già visto che alla fine di questi cataloghi si trova sempre un elenco bibliografico più o meno lungo e dunque spero di trovare qualche novità.

@@cliff il Thomsen lo conoscevo come testo, ma, non avendolo a disposizione, sto faticando non poco a trovarlo nelle biblioteche campane. Si vede che dovrò spostarmi e cercare altrove. ;)

Grazie ancora per i vostri suggerimenti. Se ne avete altri, sono a disposizione: come diceva Licinio Lucullo, da un semplice consulto bibliografico potrebbe nascere una bella discussione da cui trarre nuovi spunti.

Sono dal cellulare, e non so se può aiutare.. Però io ti passo lo stesso il link del sito del servizio bibliotecario nazionale. Ci sono diverse copie, magari puoi chiedere un prestito interbibliotecario. Ecco: http://www.sbn.it/opacsbn/opaclib

Modificato da Afranio_Burro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ci sono studi approfonditi su questa emissione, ma solo brevi cenni qua e là. Ho il Thomsen, ma dovrei cercare le pagine che ne parlano e forse posso scansionare domani.

Su CoinArchives ho trovato solo 4 esemplari e allego le relative schede:

 

CoinArchives Pro Lot Viewer 1.pdf

CoinArchives Pro Lot Viewer 2.pdf

CoinArchives Pro Lot Viewer 3.pdf

CoinArchives Pro Lot Viewer 4.pdf

 

 

 

 

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Alberto, grazie per la tua disponibilità e le segnalazioni degli esemplari su CoinArchives. Ero già a conoscenza dell'asse conservato a Berlino ed in effetti hai ragione nel riscontrare che tra i riferimenti si sono limitati ad indicare Haeberlin e Crawford principalmente. Quindi confermi in definitiva i miei dubbi, ovvero che non esiste ancora una trattazione più completa sull'argomento, ma solo segnalazioni e citazioni su opere varie. Per il Thomsen, non posso fare altro che ringraziarti nuovamente per aver messo a disposizione il tuo tempo e i tuoi libri per aiutarmi in questo studio: prenditi pure tutto il tempo che ti occorre, non c'è fretta.  :good:

@@acraf 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il Garrucci? Potreste trovare qualcosa anche li. Io non ce l ho.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @@snam, grazie anche a te per i suggerimenti forniti. Infatti, mi ero dimenticato di dire che avevo a disposizione anche il testo del Garrucci e che quindi ho potuto consultarlo con una certa facilità. In allegato posto le immagini contenute nella tav. XXXII della prima parte della sua opera (Roma, 1885). Le descrizioni, con alcune notizie sui rinvenimenti avvenuti ai suoi tempi si trovano alle pagine 17-18, ma le ipotesi di lettura di alcuni particolari, come il significato della lettera L al rovescio, risultano ormai superate. Gli esemplari presentati dal Garrucci appartenevano entrambi al Museo Kircheriano.

post-24898-0-65878100-1443722308_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gia che ci sono ti dico:

 

In teoria la definizione Garrucci è sbagliata, i fusi non appartenevano al gesuita Padre Garrucci (famoso per il suo testo sulla monetazione antica) ma al Museo Gesuita Kircheriano. 
Questi fusi erano semplicemente rappresentati nel testo del Garrucci. 
Come sai, i gesuiti furono più volte sciolti e poi ricostituiti. Durante queste fase alterne le monete furono consegnate a diversi padri (poi successivamente ai parenti) per evitare eventuali furti ect...Alcune di questo andarono perse (molte sono finite poi nel museo Massimo alle terme, qualcuna forse nel Medagliere del Vaticano, ect...).
Quelle smarrite, riapparvero proprio nell' asta Hirsch XXXIV. L' Haerbelin, che conosceva le monete dell'ex Museo Kircheriano, avvertì lo stato italiano di questa vendita e della provenienza delle monete. Lo Stato, poichè erano passati esattamente 20 anni dall'ultima apparizione delle monete, non aveva più il diritto di prelazione. Inoltre non fece in tempo ad organizzarsi per l'acquisto. Alcune monete furono acquistate dallo stesso Hirsch e donate all'Italia. Le altre furono disperse.
 
La storia la puoi leggere sugli Atti e Memorie vol. III. Sono andato a memoria....andrebbe riletta ;)...
 
Confronta le foto delle tavole con quelle del Garrucci....
Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche l'opera del Carelli e' portante per tale ricerca e precede il Garrucci

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Nel libro “La moneta fusa nel mondo antico” il rovescio di questa moneta è presente nella prima pagina di copertina.

Riguardo a questo asse c’è un breve scritto di Emanuela Ercolani Cocchi nell’articolo “La moneta fusa nell’economia dell’Italia antica”.

post-4217-0-24105100-1443736845.jpg

img228.pdf

Modificato da legionario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E qualche riga nell’articolo di Antonio Fusi Rossetti “La datazione delle serie fuse romane repubblicane: evoluzione delle ipotesi critiche” (sempre nel libro "La moneta fusa nel mondo antico".

 

img229.pdf

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hai visto Caio Ottavio quanti suggerimenti sono affiorati? E forse non abbiamo ancora controllato la bibliografia specialistica degli esemplari venduti nelle aste e in particolare dalla NAC . Ma non la bibliografia posta in fondo ai cataloghi - quella e' generica - bensi quella specialistica riportata nelle note.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Dal testo di Alteri Aes grave librale (dove viene riportato, credo, l esemplare del medagliere del Vaticano) viene riportato questo testo:

http://bibliotheque-numerique.inha.fr/collection/7720-l-antiquite-expliquee-et-representee/

Clicca sull immagine e vai da pagina 249 a 254 circa.

Guarda anche il Gruber, il Sydenham, Cesano Della circolazione dell Aes grave in Italia-Atti e memorie, Vol 1-1913 pag 47-82.

Magari, anche qui

http://incuso.altervista.org/docs/singoli/RIN1907-SAMBON_A____L____________aes_grave_italico-17.pdf

http://incuso.altervista.org/docs/singoli/RIN1891-MILANI_Luigi___Aes_rude___signatum_e_grave-2.pdf

Modificato da snam

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco le pagine che ho trovato sul Thomsen, che consta di tre volumi, ognuno con sua numerazione di pagina.

Ho scansionato solo le pagine che accennano a queste monete con Testa di Minerva/Toro.

 

Volume I

 

p. 64 (al n. 5):

post-7204-0-35655000-1443740729_thumb.jp

p. 67:

post-7204-0-68529400-1443740747_thumb.jp

p. 166

post-7204-0-05076100-1443740773_thumb.jp

 

Volume III

 

p. 226

post-7204-0-77857500-1443740841_thumb.jp

p. 227

post-7204-0-53948100-1443740856_thumb.jp

p. 228

post-7204-0-80449600-1443740870_thumb.jp

p. 229

post-7204-0-25601700-1443740889_thumb.jp

p. 234

post-7204-0-67501800-1443740911_thumb.jp

p. 235

post-7204-0-78698800-1443740931_thumb.jp

p. 236

post-7204-0-13462000-1443740950_thumb.jp

p. 237

post-7204-0-16343600-1443740968_thumb.jp

 

Non bisogna dimenticare che lo sforzo maggiore del Thomsen era di demolire la teoria ribassista del Mattingly e di dare una prima corretta sistemazione delle emissioni repubblicane che poi sarà recepita e perfezionata dal Crawford.

 

 

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dal testo di Alteri Aes grave librale (dove viene riportato, credo, l esemplare del medagliere del Vaticano) viene riportato questo testo:

http://bibliotheque-numerique.inha.fr/collection/7720-l-antiquite-expliquee-et-representee/

Clicca sull immagine e vai da pagina 249 a 254 circa.

Guarda anche il Gruber, il Sydenham, Cesano Della circolazione dell Aes grave in Italia-Atti e memorie, Vol 1-1913 pag 47-82.

Magari, anche qui

http://incuso.altervista.org/docs/singoli/RIN1907-SAMBON_A____L____________aes_grave_italico-17.pdf

http://incuso.altervista.org/docs/singoli/RIN1891-MILANI_Luigi___Aes_rude___signatum_e_grave-2.pdf

una curiosita',ci sono foto o disegni del catalogo di vendita della collezione capo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?