Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
ItaloP

50 Franchi

Risposte migliori

ItaloP

Vorrei sapere,gentilmente, se questi 50 franchi che mi hanno proposto sono autentici. Le caratteristiche: peso 7,4 gr diametro 28 mm.

Un grazie anticipato.post-37823-0-99390400-1444416912_thumb.j 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Viribus Unitis

7,4 grammi? Ma cosa è, alluminio? Dovrebbe pesare 16,12 !!!

Orribile riproduzione, ma con un peso del genere non è certo un falso pericoloso!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cinna74

Come già evidenziato il peso non corrisponde. Allego il link del catalogo dove è possibile un confronto con la moneta genuina.

http://numismatica-francese.collectorsonline.org/moneta/FR-13/30

Come può vedere il suo falso è catalogato come falso moderno in bronzo placcato oro.

È curioso come non esistano esemplari autentici di testa laureata del 1859 dato che era in produzione ancora il testa nuda e si sia pensato di crearne un falso.

Buona serata.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cinna74

7,4 grammi? Ma cosa è, alluminio? Dovrebbe pesare 16,12 !!!

Orribile riproduzione, ma con un peso del genere non è certo un falso pericoloso!

Meno pericoloso possibile dato che c'è una scitta "copia" sotto il busto dell'imperatore.
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ItaloP

Grazie per le esaudienti risposte, gentilissimi.

Salutoni, Italo

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fratelupo

Stabiliti che è una riproduzione, sposto in monete estere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nikita_
Supporter

È curioso come non esistano esemplari autentici di testa laureata del 1859 dato che era in produzione ancora il testa nuda e si sia pensato di crearne un falso.

E' appunto la grossolanità degli errori che salva i contraffattori dall'essere considerati dei veri falsari.

In poche parole è falsario chi tenta di coniare una moneta cercando di imitarne tutte le caratteristiche per fini speculativi, chi invece conia questi "tondelli" mettendo qualcosa di difforme e/o paradossale non incorre in un reato grave, ed in certi casi in nessun reato.

 

In buona sostanza, per la moneta in questione, poteva anche mancare la scritta *copia*, il 50 franchi 1859 non esiste con la testa laureata,  è un conio inesistente.

Se invece la "truffa" sta nel contenuto d'oro, cioè, spacciarla per "vero oro" per ricavarne un guadagno, la situazione cambia.

 

Un esempio grossolano e fantasioso : se si produce una rara moneta di V.Emanuele III° con una data tipo 1947, non è considerata un falso per truffare, non esiste quella moneta in piena Repubblica.

 

Però sono oggettivamente insidiose, nel tempo ho visto un 5 lire Gioacchino Murat in argento del 1813 (Regno delle due Sicilie) con i FERT dei Savoia nel bordo, un paradosso, e quindi una moneta inesistente, ho visto pure un quasi-perfetto 5 lire Pio IX 1870 in argento con anno VIII (l'originale deve riportare l'anno XXVI), questi "lavoretti" trasformano le monete in patacche,  non in veri falsi.

Modificato da nikita_

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cinna74

E' appunto la grossolanità degli errori che salva i contraffattori dall'essere considerati dei veri falsari.

In poche parole è falsario chi tenta di coniare una moneta cercando di imitarne tutte le caratteristiche per fini speculativi, chi invece conia questi "tondelli" mettendo qualcosa di difforme e/o paradossale non incorre in un reato grave, ed in certi casi in nessun reato.

In buona sostanza, per la moneta in questione, poteva anche mancare la scritta *copia*, il 50 franchi 1859 non esiste con la testa laureata, è un conio inesistente.

Se invece la "truffa" sta nel contenuto d'oro, cioè, spacciarla per "vero oro" per ricavarne un guadagno, la situazione cambia.

Un esempio grossolano e fantasioso : se si produce una rara moneta di V.Emanuele III° con una data tipo 1947, non è considerata un falso per truffare, non esiste quella moneta in piena Repubblica.

Però sono oggettivamente insidiose, nel tempo ho visto un 5 lire Gioacchino Murat in argento del 1813 (Regno delle due Sicilie) con i FERT dei Savoia nel bordo, un paradosso, e quindi una moneta inesistente, ho visto pure un quasi-perfetto 5 lire Pio IX 1870 in argento con anno VIII (l'originale deve riportare l'anno XXVI), questi "lavoretti" trasformano le monete in patacche, non in veri falsi.

Concordo. Il ragionamento fila e so che tuttora i falsari nel creare le loro banconote inseriscono piccole incongruenze di modo da ottenere sconti di pena nel caso vengano beccati. Almeno così mi è stato raccontato allo sportello della mia banca. Grazie per la spiegazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Saturno

Vorrei sapere,gentilmente, se questi 50 franchi che mi hanno proposto sono autentici. Le caratteristiche: peso 7,4 gr diametro 28 mm.

Un grazie anticipato.attachicon.gifSenza titulo-3.JPG

@@ItaloP, c'è scritto COPIA sotto il collo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×