Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
yafet_rasnal

Peso monetale

Risposte migliori

yafet_rasnal

Oggi mi e' arrivato un testo sui pesi monetali bizantini e mi e' saltato subito all'acchio questo qui di cui vi metto la legenda dei due lati

Dritto: SALVO DN ZENON ET DOMINO ODOVACRE

Rovescio: SYMMACHVS V C PRAEF VRB FECIT

post-38-1160073073_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

crivoz

Mai visto prima... :o

Neanche su cataloghi d'asta vari..

Tu ne eri a conoscenza ??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apostata72

Bellissimo documento storico, odoacre viene riconosciuto come dominus, ma formalmente, il primato di zenone resta indiscusso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

yafet_rasnal

Per informazione comunque e' alla Bibliotheque Nationale di Parigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Agostino
Oggi mi e' arrivato un testo sui pesi monetali bizantini e mi e' saltato subito all'acchio questo qui di cui vi metto la legenda dei due lati

Dritto: SALVO DN ZENON ET DOMINO ODOVACRE

Rovescio: SYMMACHVS V C PRAEF VRB FECIT

158858[/snapback]

Quale è il testo in questione , dove si puo' acquistare ?

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gzav

non si tratta di un peso, ma probabilmente di una tessera di fondazione per un edificio. Anche Bendall è dubitativo sul fatto che si tratti di un peso

Saluti a tutti gzav

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

filippocarl

Il problema di distinguere alcuni pesi da tesserulae o simili oggetti di uso non molto chiaro è piuttosto complicato... Io propendo per pensare che questo sia effettivamente un exagium, con il prefetto urbano, altri pezzi dubbi sono:

CIL V, 8119, 2:

D(ominis) n(ostris) Leone / et Iul(io) Maiori/ano p(erpetuis) Aug(ustis) / Caecina Deci/us Basilius p(raefectus) p(raetorio) fecit).

Agli anni 461-463 rimonta invece un esemplare di provenienza romana, CIL XV, 7108 = ILS 811, del prefetto al pretorio Celio Aconio Probiano.

Ho letto il Bendall molto tempo fa, e quindi non ricordo il suo caso, ma nel caso degli altri due il problema è che nessun editore cita il PESO del pezzo. Sapendo quando pesano si potrebbe almeno capire se si avvicinano in qualche modo ad una normale unità di misura da exagium o se sono del tutto esorbitanti...

Saluti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gzav

queste "tessere" sono elencate in H.Dressel "Corpus inscriptionum latinarum" I pesi variano tra i 3 e i 4,4 grammi. I testi finiscono sempre con "fecit" e alcuni con "reparavit", termini più compatibili con attività di costruzione o restauro. Per questo tenderei ad escludere che si tratti di pesi monetali. Gzav

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×