Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
rosarioma778

Perizie e conservazioni

Risposte migliori

rosarioma778

Ciao a tutti,

conosco un perito NIP che se gli richiedi la perizia con sigilli ti scrive la conservazione SOLO per monete che vende lui; cioè se gli porti tu una tua moneta e la vuoi far periziare, te la perizia però NON ti scrive la conservazione, anche se gliela richiedi espressamente. A voce te la dice e, anzi, si presta facilmente a chiacchierare un po', ma di scriverla non se ne parla. Non faccio il nome del perito, anche perchè a parte questa piccola mancanza è una bravissima persona.

Però questo fatto mi sembra strano, perchè non vuole scrivere la conservazione? Che idea ne avete? Conoscete altri periti che si comportano così?

Infine: ho una mezza idea di comprare una moneta da Tevere, visto che mi deve fare il pacchettino avevo pensato di mandargli una mia moneta da periziare; sapete per caso se lui invece la conservazione la scrive comunque?

Grazie ciao

Modificato da rosarioma778

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fior_di_conio

Tevere scrive sempre la conservazione, magari non è tra i periti più "larghi" ma almeno ti ritrovi una perizia di alto valore. Per quanto riguarda i periti che non scrivono la conservazione, la spiegazione è semplice: non vogliono prendersi responsabilità. E' comodo incassare 20 euro per una perizia senza nemmeno esporsi. Inoltre generalmente le monete si fanno periziare per accertarne la conservazione (che poi determina il prezzo) solo su monete particolari il fine è quello di accertarne l'autenticità, sulle altre siamo tutti capaci di stabilirlo. Conosco Pacchiega che evita sempre di scriverla a meno che tu non lo inviti espressamente a farlo, Cigarini la scrive sempre e se gli chiedi di non farlo non ti chiude la moneta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luigi78

Una perizia stabilisce se una moneta è originale o non lo è, questo è il compito del perito.

Lo stato di conservazione di una moneta è soggettivo, basta guardare sul nostro sito come una stessa moneta postata spesso riceva un giudizio da bb a fdc come se niente fosse.

In ogni asta ed ogni listino si scrive di gradi di conservazione soggettivi.

Naturalmente ci sono anche periti che classificano fdc anche i bb, ma questo è un problema di polli da spennare..............

Il tuo perito semplicemente evita di avere casini con altri commercianti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67
Una perizia stabilisce se una moneta è originale o non lo è, questo è il compito del perito.

Lo stato di conservazione di una moneta è soggettivo, basta guardare sul nostro sito come una stessa moneta postata spesso riceva un giudizio da bb a fdc come se niente fosse.

Secondo me lo stato di conservazione non è affatto soggettivo. O per meglio dire, lo è solo entro certi limiti. I giudizi sulle monete postate sul nostro o su altri siti non vogliono dire nulla, perchè è ovvio che giudicare una immagine, a volte nemmeno tanto realistica, non è come visionare la moneta dal vivo. I sondaggi che facciamo qui sono solo un esercizio per cercare di farci meglio l'occhio, ma non vogliono e non possono essere giudizi definitivi e sacrosanti.

Un perito invece, visto che ha la moneta in mano e che si fa ben pagare, dovrebbe sempre inserire la conservazione. Questo almeno è il mio punto di vista.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

heineken79
Secondo me lo stato di conservazione non è affatto soggettivo. O per meglio dire, lo è solo entro certi limiti. I giudizi sulle monete postate sul nostro o su altri siti non vogliono dire nulla, perchè è ovvio che giudicare una immagine, a volte nemmeno tanto realistica, non è come visionare la moneta dal vivo. I sondaggi che facciamo qui sono solo un esercizio per cercare di farci meglio l'occhio, ma non vogliono e non possono essere giudizi definitivi e sacrosanti.

Un perito invece, visto che ha la moneta in mano e che si fa ben pagare, dovrebbe sempre inserire la conservazione. Questo almeno è il mio punto di vista.

159062[/snapback]

Condivido pienamente il pensiero di Paolino!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rosarioma778
Un perito invece, visto che ha la moneta in mano e che si fa ben pagare, dovrebbe sempre inserire la conservazione. Questo almeno è il mio punto di vista.

159062[/snapback]

Lo credo anche io, per questo ho creato questa discussione per vedere cosa ne pensavate.

Di questo perito il fatto strano è che per monete che vende lui, del suo listino, la conservazione non ha problemi a scriverla... mah!!! :unsure:

Sulla conservazione soggettiva o meno: secondo me per una piccola parte può essere soggettiva, ad esempio una stessa moneta un perito la può valutare SPL e un altro SPL+, e questo è ragionevole, ma proprio perchè si parla di periti la differenza fra le stime non dovrebbe andare oltre il mezzo punto (anzi, sarebbe meglio anche di meno). E' utopistico secondo voi pensare che esista uno standard di valutazione ufficiale, secondo il quale dei bravi periti concordino nel dare le loro valutazioni sulla conservazione in modo che queste non differiscano fra loro eccessivamente????.

Modificato da rosarioma778

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Ciao rosarioma778

quello di non mettere la conservazione se non su le proprie monete è un metodo usato da chi non vuole discussioni con terzi. Cioè,tu acquisti una moneta da un tizio per un BB poi la fai periziare da un' altro e ti dice che lui può scriverti sulla moneta MB,cosa succede? O non accetti la perizia o vai da chi te la venduta e barbotti. Allora chi mette qualsiasi altra cosa oltre l' autenticità si espone a discussioni, c'è chi può farlo(perché ha il Suo buon nome) o si sente di farlo e c'è chi non se la sente o non può farlo.

Allora sta te informarti e poi scegliere BENE. Chiaramente (?) risparmiare qualche euro ed avere un mezzo grado in più è comodo ma poi quando mostri la moneta o vuoi venderla ad aste o collezionisti competenti?

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lopezcoins
Lo stato di conservazione di una moneta è soggettivo, basta guardare sul nostro sito come una stessa moneta postata spesso riceva un giudizio da bb a fdc come se niente fosse.

159060[/snapback]

E' vero che lo stato di conservazione è soggettivo, ma un "FDC Tevere" è diverso da un "FDC Lamonetiano". Dovrebbe contare qualcosa l'autorevolezza e l'esperienza di un perito.

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luigi78

Ci mancherebbe, ma non tutti i periti sono Tevere.

Resta il fatto che quando si compra una moneta periziata spl la si paga come spl, ma se il perito/venditore è di manica larga, spesso capita che qualche bb diventi spl, quando poi il collezionista la vuol rivendere quei graffietti innocenti diventano gravi, quegli impercettibili colpetti diventano martellate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rosarioma778
ma se il perito/venditore è di manica larga, spesso capita che qualche bb diventi spl,

159263[/snapback]

Se si trattasse di un semplice venditore, la cosa (anche se spiacevole) potrebbe verificarsi, ma questo lo sappiamo bene tutti quando andiamo a fare i nostri acquisti. La cosa che mi preoccupa di più è che possa succedere anche con qualche perito, che per definizione dovrebbe essere professionista e garante in campo monetario. Se si parla di monete costose, dove tra un BB+ e un qSPL ci sono 1000 euro di differenza, capite che la cosa non è affatto banale......

Modificato da rosarioma778

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dimitrios

Non sono contrario al concetto della perizia ma finchè non ci saranno regole precise e criteri chiari, io non farò mai periziare le mie monete.

Secondo me bisogna assolutamente dettare delle regole precise.Per esempio:

- I parametri da usare per classificare una moneta come BB o SPL o FDC devono essere ben precisi e seguiti con estrema rigidità da tutti i periti.

- I periti dovrebbero superare un corso di formazione riguardo il modo di giudicare specifici elementi che porteranno successivamente alla valutazione della conservazione.Questo per diminuire il più possibile la soggettività personale.

- I campi obbligatori che deve contenere il cartellino della perizia devono essere precisati bene e devono essere obbligatori per tutti.

- I cartellini stessi devono essere uniformi, cioè devono seguire un modello preciso e imposto da una associazione tipo N.I.P

- Il riferimento bibliografico deve essere obbligatorio

- La bustina o altro che contiene la moneta deve essere uguale per tutti e sicuramente diversa rispetto a quella usata oggi.Tutti sappiamo che le bustine usate oggi non sono il massimo per la conservazione delle monete in argento o peggio rame e altri materiali poco nobili.Inoltre sono poco eleganti.

Cosi come stanno le cose oggi invece, regna il caos totale.Ognuno usa i parametri e i criteri che vuole,scrive le informazioni aggiuntive che vuole etc.

E’ inaccettabile il fatto che oggi in una perizia, l’informazione più importante non è la certificazione dell’autenticità o la conservazione della moneta ma il nome del perito!

Significa che la soggettività è troppo alta e quindi il servizio offerto risulta per forza poco professionale.La perizia deve dare delle garanzie indiscutibili indipendentemente dal nome del perito che la effettua.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar
I parametri da usare per classificare una moneta come BB o SPL o FDC devono essere ben precisi e seguiti con estrema rigidità da tutti i periti.

- I periti dovrebbero superare un corso di formazione riguardo il modo di giudicare specifici elementi che porteranno successivamente alla valutazione della conservazione.Questo per diminuire il più possibile la soggettività personale.

- I campi obbligatori che deve contenere il cartellino della perizia devono essere precisati bene e devono essere obbligatori per tutti.

- I cartellini stessi devono essere uniformi, cioè devono seguire un modello preciso e imposto da una associazione tipo N.I.P

Almeno queste, sono daccordo, che siano indispensabili!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

Quoto in pieno Dimitrios, e aggiungo che il sogno sarebbe arrivare ad avere un database delle perizie così come succede in USA, ma mi rendo conto che forse per l'Italia una cosa del genere rasenta l'utopia...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

commodo

Per quanto riguarda il Sig.Tevere, andate tranquilli, ci metto la mano sul fuoco perchè è un professionista veramente serio e competente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×