Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Pierpiero

Profili illustri

Risposte migliori

Pierpiero

Sempre alla ricerca di riscontri tra scultura del tardo Quattrocento e profili monetali. Allego immagini in cerca di aiuto e conforto, anche se in questo caso sono assalito da tanti dubbi...

Grazie comunque a tutti

Pier

post-3346-0-71119800-1453199644_thumb.jp

post-3346-0-05860700-1453199661_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legioprimigenia

Su che monumento di trova? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Basandosi solo sui ritratti è difficile, giusto come ipotesi, penserei a personaggi tardo impero, forse figli di Costantino, ad esempio Costanzo II e Costantino II.

 

Forse sapere dove si trovano potrebbe dare qualche idea.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pierpiero

Avete ragione, non ho detto che le due teste si trovano a metà delle paraste più esterne del portale della chiesa di Santa Maria delle Grazie in Brescia: la chiesa è stata iniziata nel 1522, ma il portale è di mezzo secolo più antico e apparteneva ad una chiesa oggi non più esistente (https://it.wikipedia.org/wiki/Portale_della_basilica_di_Santa_Maria_delle_Grazie). La destinazione dei due tondi farebbe propendere per immagini in un qualche modo legate alla funzione del portale, se non ad una sorta di "Annunciazione" travestita di classicismo...ma è una pura provocazione la mia. Se vi viene in mente altro, fatemi un cenno

grazie

Pier

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Basandosi solo sui ritratti è difficile, giusto come ipotesi, penserei a personaggi tardo impero, forse figli di Costantino, ad esempio Costanzo II e Costantino II.

Forse sapere dove si trovano potrebbe dare qualche idea.

Concordo. Sicuramente costantiniani, probabilmente Cesari (corona d'alloro e non diadema). Direi proprio i due giá nominati da Exergus, per la differenza d'etá che traspare. Il primo anche per una somiglianza con il padre che si riscontra su certi ritratti monetali.

Ciao

Illyricum

;)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

kanion

Per me la seconda foto e' di Costanzo ( c'e' una forte somiglianza con i profili delle monete) sulla prima invece ho dei dubbi, anche se propenso per Costantino II ( I DUE NUVI REGNANTI.......)

Saluti

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Chissà... visto che la pietra dei ritratti è diversa, forse all'epoca sono stati riciclati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pierpiero

Chissà... visto che la pietra dei ritratti è diversa, forse all'epoca sono stati riciclati.

Può essere, ma tutto il portale ha subito restauri molto intensi...

Comunque grazie per il parere, Pier

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legioprimigenia

Anche per me sono  "costantinidi "!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Salve , non noto diademi sulla corona , quindi l' immagine dovrebbe riferirsi ad un giovane Cesare , probabilmente figlio di Costantino , difficile identificare quale . Personalmente considerando i tratti del profilo e del volto in foto , mi sembra che assomiglino vagamente ad un giovane Costanzo Gallo

post-39026-0-15900500-1453275563_thumb.j

post-39026-0-16277000-1453276127_thumb.j

post-39026-0-87092600-1453276142_thumb.j

post-39026-0-85746200-1453276165_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pierpiero

Sono sicuramente due Cesari, come dimostrerebbe il serto d'alloro sul capo. L'età costantiniana mi sta benissimo e cercherò di verificare l'ipotesi Costanzo Gallo, per cui ringrazio Legio II Italica.

A presto

Pier 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Sono sicuramente due Cesari, come dimostrerebbe il serto d'alloro sul capo. L'età costantiniana mi sta benissimo e cercherò di verificare l'ipotesi Costanzo Gallo, per cui ringrazio Legio II Italica.

A presto

Pier 

 

Ciao @@Pierpiero , non e' da escludere a priori che i due medaglioni siano come dicevi anche tu di epoca coeva alla Chiesa , ad imitazione classicheggiante ; come esiste anche la possibilita' che siano reperti antichi , di cui Brescia la Brixia romana e' ricca , prelevati da un antico monumento romano insieme alle false colonne che li contengono , forse a questa seconda ipotesi ne fa fede la non perfetta conservazione specialmente nel medaglione di destra e le differenti pietre utilizzate . In mancanza di altri dati e' molto difficile risolvere il problema di una corretta attribuzione .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pierpiero

Il problema che solleva Legio II Italica è infatti il nocciolo della questione, ma al momento sono dell'avviso che i due clipei non provengano da Brescia-Brixia: sarebbero certo testimonianza di una certa qualità di scultura monumentale di IV secolo, che da noi scarseggia alquanto. Possibile che provengano da altri centri dell'Italia settentrionale, ma credo ancora nella eventualità che si tratti di rilievi della metà del XV secolo, o poco dopo.

Grazie del parere e a presto

Pier

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pierpiero

Per il primo tondo(quello di profilo a sx) penserei a Costantino II, come riconosciamo sulle monete coniate dopo aver assunto il titolo di Cesare e nelle quali porta sul capo la corona di alloro, anziché il più caratteristico diadema imperiale. La forma regolare del naso, la bocca piccola dalle labbra carnose, il mento arrotondato, le ciocche allungate e sottili sul capo e l’affollarsi dei capelli sulla nuca sono gli aspetti che maggiormente portano ad associare la scultura ad alcune emissioni monetali della zecca di Antiochia comprese fra il 337 e il 340 (RIC, VIII, n. 6) _antioch_RIC_viii_006.jpg.

Per l'altro (con profilo a dx), se pur dubitativamente, ipotizzo per alcune  caratteristiche somatiche, come il mento breve, il tipo e la resa della capigliatura, le cui lunghe ciocche si arricciano sulla nuca, ad uno dei successori di Costantino, così come risulta da alcune effigi monetali che ritraggono Costanzo II (RIC, VIII, 35) _antioch_RIC_VIII_034.jpg.

Cosa ne pensate?

Modificato da Pierpiero

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pierpiero

Per il primo tondo(quello di profilo a sx) penserei a Costantino II, come riconosciamo sulle monete coniate dopo aver assunto il titolo di Cesare e nelle quali porta sul capo la corona di alloro, anziché il più caratteristico diadema imperiale. La forma regolare del naso, la bocca piccola dalle labbra carnose, il mento arrotondato, le ciocche allungate e sottili sul capo e l’affollarsi dei capelli sulla nuca sono gli aspetti che maggiormente portano ad associare la scultura ad alcune emissioni monetali della zecca di Antiochia comprese fra il 337 e il 340 (RIC, VIII, n. 6)
Per l'altro (con profilo a dx), se pur dubitativamente, ipotizzo per alcune  caratteristiche somatiche, come il mento breve, il tipo e la resa della capigliatura, le cui lunghe ciocche si arricciano sulla nuca, ad uno dei successori di Costantino, così come risulta da alcune effigi monetali che ritraggono Costanzo II (RIC, VIII, 35)
Cosa ne pensate?

post-3346-0-80304200-1453978424.jpg

post-3346-0-10655600-1453978444_thumb.jp

post-3346-0-65643400-1453978482_thumb.jp

post-3346-0-59899000-1453978513_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pierpiero

Per il primo tondo(quello di profilo a sx) penserei a Costantino II, come riconosciamo sulle monete coniate dopo aver assunto il titolo di Cesare e nelle quali porta sul capo la corona di alloro, anziché il più caratteristico diadema imperiale. La forma regolare del naso, la bocca piccola dalle labbra carnose, il mento arrotondato, le ciocche allungate e sottili sul capo e l’affollarsi dei capelli sulla nuca sono gli aspetti che maggiormente portano ad associare la scultura ad alcune emissioni monetali della zecca di Antiochia comprese fra il 337 e il 340 (RIC, VIII, n. 6) .

Per l'altro (con profilo a dx), se pur dubitativamente, ipotizzo per alcune  caratteristiche somatiche, come il mento breve, il tipo e la resa della capigliatura, le cui lunghe ciocche si arricciano sulla nuca, ad uno dei successori di Costantino, così come risulta da alcune effigi monetali che ritraggono Costanzo II (RIC, VIII, 35) .

Cosa ne pensate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×