Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Legio II Italica

I “Sopravvissuti” : cognomi antichi e moderni

53 risposte in questa discussione

Inviato (modificato)

Vorrei iniziare con questo post , che risultera’ molto lungo nello spazio e nel tempo , una lunga ricerca sui nomi delle antiche Gens romane della Repubblica che , per circoscrivere il campo , scrivero’ solo di quelle che emisero monete in quanto descriverle tutte risulterebbe un compito troppo complicato ben superiore di quanto gia’ non lo sia , tentando di trovare degli omonimi , dei corrispettivi , nei cognomi moderni . Mi limito alla fine della Repubblica perche’ l’ individuo veniva registrato in genere con soli tre “nomi” , cioe’ : Prenome , Nome (Gentilizio) e Cognome (che poi era in pratica un appellativo , un soprannome) , mentre con l’ Impero questa ricerca si complicherebbe anche a seguito delle frequenti adozioni essendo comuni “nomi” di individui composti anche da quattro , cinque o piu’ “nomi” , rendendo difficile individuare quale sia stato quello relativo alla Gens , anche per il motivo che moltissimi usavano come prenome il nome delle Gens risultando difficile in tal modo riconoscere chi veramente apparteneva alle nobili Gens , dagli altri , quello che noi oggi chiamiamo Cognome ; inoltre nell’ Impero era anche uso chiamare o ricordare il personaggio solo tramite il suo Cognomen , anziche’ con quello della Gens di appartenza , cioe’ tramite quello che era il Nome gentilizio , cosi’ che molte volte con il passare del tempo si perse il nome di appartenenza alla Gens rimanendo ricordato solo il soprannome o cognomen .
Desidero evidenziare che questa ricerca e’ del tutto teorica ed ipotetica , non ha nessuna base storica , ne’ genealogica , ne’ scientifica , prendetela come un piacevole passatempo di pura e semplice fantasia , oppure come una breve ricerca storica sulle antiche famiglie romane monetali repubblicane .
I Cognomi moderni di riferimento con gli antichi , sono quelli esistenti , presi da famiglie attuali , ma ogni collegamento e’ puramente casuale , derivante solamente dalla radice del nome in comune .
Precisando quanto sopra , iniziamo il lungo percorso nominando in ordine alfabetico le famiglie repubblicane , iniziando da quelle con la A e dall’ unica con la B .
Gens Aburia : La Gens Aburia era una famiglia plebea romana risalente agli ultimi secoli della Repubblica e del I secolo d.C. , dopo di che si perdono le notizie . Il primo membro illustre di questa gens fu Marco Aburio , praetore peregrino , nel 176 a.C.
Gli Aburii sono noti per aver usato i praenomina Marcus , Gaius e Decimus . I primi Aburii si trovarono senza un cognomen , successivamente le monete emesse da questa Gens portano dopo il nome l' abbreviazione Gem , che probabilmente sta per il cognomen Geminus , mentre dal I secolo d.C. fu utilizzato anche il cognomen Bassus .
Chi oggi ha il Cognome : Gemini , Geminiani , Basso/i , Bassiano/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Accoleia : La Gens Accoleia era anch’ essa una Gens plebea romana che visse nel corso del I secolo a.C. , quasi tutte le informazioni a noi giunte su questa Gens provengono da varie monete e iscrizioni .
I prenomi utilizzati dalla Gens erano Publius e Lucius , mentre per i cognomi sono noti per essere stati usati dai membri di questa famiglia quelli di : Lariscolus , Euhermerus e Abascantus . Poiché questa gens non sembra essere stata molto grande , questi cognomina erano probabilmente personali , non giunti per via ereditaria .
Chi oggi ha il Cognome Accolla , Accolli potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Acilia : La Gens Acilia era una Gens plebea romana conosciuta gia’ a partire dalla metà del III secolo a.C. , fino al V secolo d.C. . Fu una Gens molto prolifica tanto da percorrere un periodo storico conosciuto di ben sette secoli . Il primo membro illustre della gens fu Gaio Acilio Glabrione , che fu questore nel 203 a.C. e tribuno della plebe nel 197 a.C.
L' Ipogeo degli Acilii Glabrionii si trova a Roma all' interno delle Catacombe di Santa Priscilla , sulla Via Salaria . I Glabrioni erano nel II secolo proprietari degli Horti Aciliorum , nella zona del Pincio ; mentre il Mausoleo degli Acili Glabrioni si trova ad Alife , probabile zona di origine della Gens , fuori Porta Napoli . La Gens Acilia ha dato il nome all' omonima borgata , situata a metà strada tra Roma ed Ostia , lungo la Via Ostiense , dove la famiglia aveva una grande Villa di campagna .
Gli Acilii furono particolarmente affezionati al praenomen Manius , che usarono più di ogni altro , ma usarono anche i praenomen : Gaius , Lucius , Caeso , e Marcus , mentre i Cognomen o rami della famiglia comprendevano i : Balbi , Glabrioni , Rufi e Severi .
Chi oggi ha il Cognome : Balbo/i , Rufo/i , Severo/i , Severino/i , Severiano/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Aelia : La Gens Aelia era una Gens plebea romana presente dal V secolo a.C. al III secolo d.C. . A questa famiglia appartenevano gli Imperatori Adriano e Commodo . Gli Aelii usarono regolarmente i praenomina Publius , Sextus , Quintus e Lucius , ma vi è anche un Gaius tra i primi membri della famigli . I cognomina utilizzati dalla gens Aelia furono diversi : Catus , Gallus , Bala , Gracilis , Lamia , Ligus , Paetus , Staienus , Stilo e Tubero .
Chi oggi ha il Cognome : Elia , Elio , Catone/i , Gallo , Lamia , Gracili , Stilo , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Aemilia : La Gens Aemilia è una delle più antiche famiglie patrizie di Roma . La famiglia si dice abbia avuto origine nel regno di Numa Pompilio , il secondo re di Roma ; i suoi membri occuparono per secoli le più alte cariche dello Stato , dai primi decenni della Repubblica sino all' epoca imperiale . Sono conosciuti personaggi inseriti nei Fasti Consulares di epoca imperiale , nei quali sono registrati molti membri della Gens Emilia .
L' origine della Gens Emilia era probabilmente sabina , in quanto sembra riconducibile ad un capostipite di nome Mamerco detto Emilio , cioè "affabile" , per il suo temperamento gentile , che secondo alcuni sarebbe stato figlio di Numa Pompilio , dal quale avrebbe appreso gli insegnamenti pitagorici . Secondo altri questo Emilio sarebbe invece figlio di Pitagora , del quale fu seguace Numa Pompilio , che forse per tale ragione lo avrebbe preso sotto la sua protezione o adottato .
La Gens Aemilia si divise successivamente in vari rami tra cui i Mamercini , i Paoli , i Lepidi , gli Scauri . Gli Aemilii ebbero un ruolo di primo piano nella prima età repubblicana e furono una delle famiglie più presenti nelle massime magistrature : basti pensare che i suoi membri ricoprirono il consolato per ben 55 volte .
In seguito gli Aemilii subirono l' ascesa inarrestabile degli Scipioni , con i quali stabilirono un legame matrimoniale : infatti Scipione Africano Maggiore sposò la figlia di Lucio Emilio Paolo , il console caduto a Canne nel 216 a.C.
In età imperiale gli Aemilii restarono molto influenti ma con la fine della dinastia Giulio-Claudia cessarono di ricoprire cariche pubbliche .
Chi oggi ha il Cognome : Emili , Emiliani , Paoli , Lepido/i , Scauri , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Afrania : La Gens Afrania era una Gens plebea romana presente dal II secolo a.C. . Il primo membro illustre della gens fu Gaio Afranio Stellio , che divenne pretore nel 185 a.C. .
Gli Afranii potrebbero essere originari del Piceno . Lucio Afranio , che detenne il consolato nel 60 a.C. , era di Picenum , mentre Tito Afranio fu uno dei capi della confederaziane italica durante la Guerra sociale .
Durante la Repubblica, gli Afranii usarono i praenomina Gaius, Lucius, Spurius e Marcus, mentre in età imperiale usarono i praenomina Publius e Sestus. L'unico cognomen usato da questa gens durante la Repubblica fu Stellius .
Non conosco Cognomi corrispettivi moderni .
Gens Annia : la Gens Annia era un'antica famiglia plebea romana . La prima persona della Gens menzionata da Tito Livio , è il pretore latino Lucio Annio di Setia , attuale Sezze nel Lazio , una colonia romana del 340 a.C. . Al tempo della seconda guerra punica , i suoi membri ebbero incarichi minori nelle magistrature a Roma fino a quando Tito Annio Lusco fu nominato console nel 153 a.C. . Membri importanti della Gens sono conosciuti nella storia romana fino al III secolo .
Sebbene Lucio Annio provenisse dalla città volsca di Setia, la sua origine sembra essere latina e i nomi utilizzati dai vari membri di questa famiglia paiono coerenti con tale origine . Non si sa se gli Annii stabilitisi a Roma discendessero da Annio Lucio . Almeno uno dei primi Annii proveniva dalla Campania , ma a quel tempo la famiglia si era già stabilita a Roma .
I prenomi usati dagli Annii comprendevano Titus, Lucius e Gaius . Gli Annii Lusci preferivano Titus e Gaius , mentre gli Annii Bellieni preferivano Lucius e Gaius . Altri membri della Gens portavano i praenomina Lucius , Publius , Gaius e Quintus .
I rami principali degli Annii portavano i cognomina : Luscus e Bellienus o Bilienus . Un altro membro di questa famiglia portava il cognomen Rufus , tra gli altri cognomina della famiglia ci sono Asellus , Cimber e Milo .
Chi oggi ha il Cognome : Annis , Lusci , Bellieni , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Antistia : La Gens Antistia o Antestia fu una famiglia originariamente plebea proveniente da Gabii nel Lazio , mentre nella prima decade dell’ Impero divenne patrizia .
I praenomina utilizzati dalla Gens furono Sextus , Lucius , Marcus , Publius , Titus , Gaius e Quintus , mentre l' unico cognomen usato inizialmente fu Reginus . Dalla Gens originaria si dividono poi due rami familiari : i Labeones e i Veteres .
Chi oggi ha il Cognome : Regini , Vetere , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Antia : La Gens Antia era una famiglia plebea romana presente durante la Repubblica . Si è ritenuto fosse originaria della città di Antium , l’ odierna Anzio .
I praenomina utilizzati dalla Gens furono : Spurius , Marcus e Gaius , mentre i cognomina utilizzati furono : Restius , Briso , Crescens , Quadratus e Calpurianus .
Chi oggi ha il Cognome : Anti , Brisi , Crescente/i , Crescenzo/i , Quadrati , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Antonia : La Gens Antonia era una famiglia della Repubblica romana . La Gens era di estrazione sia patrizia che plebea ; gli Antonii di ceppo patrizio portavano il cognomen Merenda , mentre il ramo plebeo non portarono cognomen per tutta la Repubblica , tranne il caso di Quinto Antonio Balbo .
Marco Antonio , il triumviro e l' esponente più famoso di questa Gens , affermava di discendere da Anton , un figlio di Ercole : per questa ragione faceva attaccare dei leoni al suo carro , in onore dell' avo .
Nel II secolo a. C. la famiglia stabilì radici nella zona di Forlì , Forum Livii , dove diede origine ad una stirpe gentilizia che fu a lungo presente nella storia successiva .
Chi oggi ha il Cognome : Antonio , Antoni , Merenda , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Appuleia : La Gens Appuleia o Apuleia era una gens plebea romana presente fin dal V secolo a.C. e fino all' epoca imperiale .
I praenomina utilizzati dalla gens furono Lucius , Quintus , Marcus , Sextus , Gaius e Gnaeus mentre i cognomina usati furono Pansa , Barbarus , Saturinus e Decianus .
Chi oggi ha il Cognome : Apuleo , Pansa/Panza , Barbaro/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Aquilia : La Gens Aquilia o Aquillia era una famiglia patrizia e plebea della Repubblica e dell' Impero romano . Di grande antichità espresse due dei nobili romani che cospirarono per riportare sul trono i Tarquini ; un membro di questa Gens : Gaio Aquillio Tusco , fu console già nel 487 a.C.
Il ramo più antico della famiglia porta il cognomen Tusco , comunque il nome della Gens è indiscutibilmente latino e il cognomen Tusco potrebbe essere stato acquisito in altri modi .
Le famiglie più antiche degli Aquillii portavano il praenomen Gaio , Lucio e Marco , che sono i tre prenomina più diffusi . Comunque un ramo della famiglia che raggiunse una importante posizione nell' ultimo secolo della Repubblica ,preferì il prenome meno diffuso Manio .
I cognomina degli Aquillii sotto la Repubblica sono Corvo , Crasso , Floro , Gallo e Tusco . Tusco il cognomen più antico della gens vuol dire indubbiamente "Etrusco" e questo ramo della famiglia è certamente patrizio . Corvo , si riferisce appunto ad un corvo . Questo cognomen è più diffuso nella gens Valeria . Gli Aquilii Flori apparvero per la prima volta durante la Prima Guerra Punica , benché debbano essere esistiti fin dal IV secolo a.C. e fiorirono almeno fino al tempo di Augusto . Gallo , si riferirebbe ad un gallo inteso come animale o ad un Gallo inteso come membro del popolo gallico . Crasso , un cognome diffuso in molto Gentes, potrebbe essere tradotto come "ottuso," "uggioso," "semplice" o "grezzo."
Chi oggi ha il Cognome : Aquila , Aquilani , Corvo , Corvini , Crasso , Flori , Gallo/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Arria : La Gens Arria era una gens plebea romana gia’ presente durante durante la Repubblica . Il primo membro della famiglia a raggiungere un ruolo rilevante nello stato fu Quinto Arrio , pretore nel 72 a.C.
I praenomina utilizzati dalla gens furono Quinto , Gaio e Marco mentre i cognomina usati furono Gallo , Aper , Secondo e Varo .
Chi oggi ha il Cognome : Arriu , Arru , Gallo/i , Apera , Secondo/i , Varo/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Atia : La Gens Atia era una famiglia della Roma antica . Il primo esponente della Gens ad acquistare importanza è stato Lucio Azio , tribuno militare nel 178 a.C.
Durante la guerra civile fra i sostenitori di Cesare e quelli di Pompeo , molti Atii si schierarono apertamente e presero parte ai combattimenti a favore dell' uno o dell' altro. La Gens Atia potrebbe essere la stessa famiglia degli Atii , infatti gli individui noti con questo nome vissero circa un secolo dopo i più importanti Atii , ma non si sa se siano imparentati o meno .
Gli Atii sono noti per avere usato frequentemente alcuni dei più comuni praenomina dell' antica Roma , tra cui Lucio , Marco , Gaio , Publio e Quinto .
I cognomina degli Atii furono Balbo , Rufo e Varo . Gli Atii Balbi provenivano dalla città di Ariccia . Lo studioso veneziano Paolo Manuzio ha ipotizzato che la famiglia dei Labieni appartenesse alla gens Atia , parere seguito dalla maggior parte degli scrittori moderni .
Chi oggi ha il Cognome : Atti/a , Attiani , Balbo/i , Rufo/i , Varo/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Atilia : La Gens Atilia o Attilia ha le sue origini fra il popolo dei Volsci , implacabili nemici di Roma degli inizi e definitivamente conglobati nello stato romano dal 345 a.C. dopo la spartizione delle sfere di influenza fra Roma e i Sanniti . Il primo Atilius a diventare console fu M. Atilius Regulus Calenus nel 335 a.C. circa dieci anni dopo . Analizzando l' elenco dei Consoli romani vedremo che la Gens Atilia pose 19 volte dei consoli al servizio di Roma , di cui ben 12 nell' arco delle tre guerre puniche e solo tre in età imperiale . In età repubblicana la Gens utilizzava prevalentemente i praenomina Marco , Gaio , Lucio , Aulo e Sesto .
Questa famiglia adotto’ diversi cognomen o soprannomi , ma i cognomen piu’ in uso presso la famiglia furono : Regulus , Serranus e Caleno .
Chi oggi ha il Cognome : Regolo/i , Serrano , Caleno , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana
Gens Aufidia : Gli Aufidii o Alfidii , formavano una gens plebea salita alla ribalta nella tarda Repubblica romana ; i cognomen tipici della Gens Aufidia o Alfidia erano Lurco e Oreste , mentre un ramo della famiglia erano i Victorini di Pesaro , che raggiunsero la carica di Senatori .
Il primo rappresentante di rilievo della Gens fu Gneo Aufidio Oreste , console nel 71 a.C. ; questi originariamente appartenente alla gens Aurelia , con il nome di Gneo Aurelio Oreste , fu adottato da Gneo Aufidio.
Chi oggi ha il Cognome : Oreste/i , Vittorini , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana
Gens Aurelia : La Gens Aurelia era una famiglia plebea di Roma . Il primo membro della gens che ottenne il consolato fu Gaio Aurelio Cotta nel 252 a.C., dopo il quale gli Aurelii diventarono una famiglia importante nella storia della Repubblica . Gli Aurelii raggiunsero alte cariche sotto l'Impero e molti membri della famiglia divennero magistrati e importanti uomini politici sotto il controllo dell'Imperatore . Negli ultimi anni dell'Impero molte persone presero questo nome o prenome , tanto che era difficile distinguere tra membri della Gens o altri che lo usarono come prenome .
Il nomen Aurelius viene spesso fatto derivare dall'aggettivo latino aureus , "dorato" e probabilmente si riferiva al colore dei capelli del capostipite . I prenomina usati dagli Aurelii durante la repubblica erano Gaio , Lucio , Marco e Publio . Gli Aurelii si divisero in diversi rami : Oreste , Fulvi , Simmachi .
I cognomina degli Aurelii sotto la repubblica erano Cotta , Orestes e Scaurus , mentre nelle monete si trovano i cognomina Cotta e Scaurus . Il cognomen Pecuniola , adottato da un solo membro della Gens durante la Prima Guerra Punica , probabilmente si riferisce alla sua condizione di povertà .
Sotto i primi Imperatori troviamo una famiglia degli Aurelii con il cognomen Fulvus , dalla quale discese l' Imperatore Antonino , il cui nome originale era Tito Aurelio Fulvo .
Verso la fine dell' Impero Romano d' Occidente gli Aurelii Simmachi aumentarono la loro influenza prosperando per altri due secoli e occupando molte delle cariche più importanti dello stato .
Chi oggi ha il Cognome : Aureli , Aurello , Cotta , Cottani , Oreste/i , Scauri , Fulvi , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana
Gens Autronia : La Gens Autronia fu una famiglia plebea di Roma , fiori’ soprattutto nell’ ultimo secolo della Repubblica il cui esponente piu’ di spicco fu il Console Publius Autronius Paetus , nel 65 a.C. ; l’ unico cognomen conosciuto fu appunto Paetus , comune pero’ ad altre Gens .
Chi oggi ha il Cognome : Autuori (in forma deformata) Petone , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana
Gens Axia : La Gens Axia fu una famiglia plebea di Roma i cui due unici rappresentanti piu’ conosciuti nell’ ultimo secolo della Repubblica furono Lucius Axius Nasus e Quintus Axius . Il cognomen conosciuto e’ Nasus
Chi oggi ha il Cognome : Naso , Nasoni , Nasini , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana
Gens Baebia : La Gens Baebia fu una famiglia plebea di Roma . Il primo membro che raggiunse il consolato fu Gnaeus Baebius Tamphilus , nel 182 a. C. . Nel corso della Repubblica i Baebii furono spesso connessi alla famiglia patrizia degli Aemilii
I Baebii usarono i praenomina Quintus , Gnaeus , Marcus , Lucius , Gaius e Aulus .
I cognomina dei Baebii furono Dives , Herennius , Sulca e Tamphilus .
Chi oggi ha il Cognome : Bebi , Tanfi , Tanfulla/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana
















 

Modificato da Legio II Italica
Piace a 7 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non sono un esperto in materia però penso, e posso sbagliarmi, che durante l'Impero il gentilizio di origine italica (romano-etrusca essenzialmente )si sia contaminato con le realtà provinciali (magnogreca e poi greca, ebraica, celtica, punico-fenicia, egizia, ecc....) introducendone nuovi o modificandone alcuni già esistenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non sono un esperto in materia però penso, e posso sbagliarmi, che durante l'Impero il gentilizio di origine italica (romano-etrusca essenzialmente )si sia contaminato con le realtà provinciali (magnogreca e poi greca, ebraica, celtica, punico-fenicia, egizia, ecc....) introducendone nuovi o modificandone alcuni già esistenti.

 

Ciao @@ARES III , in parte hai ragione , nel senso che , quando Roma importo' schiavismo e questi schiavi molte volte venivano affrancati dai padroni romani , questi ridiventavano liberi , cioe' Liberti , assumendo , forse per riconoscenza , il gentilizio dell' ex padrone e aggiungendo un nome straniero , non latino , della propria patria ; questa era in generale la prassi usata . Normalmente cio' non crea grossi problemi nel distinguere un cittadino nato libero da uno schiavo affrancato , per il motivo spiegato .

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cercare un nesso tra i cognomi di epoca romana e quelli di epoca moderna è operazione molto ardita, su cui si sono arenati schiere di genealogisti ciarlatani che nel 6-700 si sforzavano di trovare origini nobili alle principali famiglie dell'epoca (soprattutto quelle principesche). Nei fatti risalendo dietro l'XI (max X sec.) partivano solo leggende e invenzioni come poi hanno dimostrato studiosi ed eruditi seri (il Tiraboschi innanzi tutto). In realtà dal V/VI sec. i cognomi sono andati perduti, per riemergere dopo 4 secoli, ovviamente senza alcun legame coi precedenti, non essendovi alcun registro di stato civile. Se prendiamo pergamene di Carlo Magno o coeve, per esempio, non troveremo mai un cognome, ma solo nomi, raramente seguiti dal patronimico (Pietro di Tommaso, Ludovico quondam Bonifacio) o dall'origine (Paolo da Parma). I cognomi si diffusero lentamente dall'XI al XIV sec. e ancora in modo confuso, tanto che ancora nel XV e XVI secolo abbiamo personaggi noti con due diversi cognomi, o che nel corso della loro vita ne adottarono uno diverso da quello della loro infanzia. Solo i registri parrocchiali delle nascite e delle morti, introdotti dal Concilio di Trento, sia pure non immediatamente, costruirono le basi degli odierni cognomi.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cercare un nesso tra i cognomi di epoca romana e quelli di epoca moderna è operazione molto ardita, su cui si sono arenati schiere di genealogisti ciarlatani che nel 6-700 si sforzavano di trovare origini nobili alle principali famiglie dell'epoca (soprattutto quelle principesche). Nei fatti risalendo dietro l'XI (max X sec.) partivano solo leggende e invenzioni come poi hanno dimostrato studiosi ed eruditi seri (il Tiraboschi innanzi tutto). In realtà dal V/VI sec. i cognomi sono andati perduti, per riemergere dopo 4 secoli, ovviamente senza alcun legame coi precedenti, non essendovi alcun registro di stato civile. Se prendiamo pergamene di Carlo Magno o coeve, per esempio, non troveremo mai un cognome, ma solo nomi, raramente seguiti dal patronimico (Pietro di Tommaso, Ludovico quondam Bonifacio) o dall'origine (Paolo da Parma). I cognomi si diffusero lentamente dall'XI al XIV sec. e ancora in modo confuso, tanto che ancora nel XV e XVI secolo abbiamo personaggi noti con due diversi cognomi, o che nel corso della loro vita ne adottarono uno diverso da quello della loro infanzia. Solo i registri parrocchiali delle nascite e delle morti, introdotti dal Concilio di Trento, sia pure non immediatamente, costruirono le basi degli odierni cognomi.

 

Ciao @@Viribus Unitis , grazie del tuo storico intervento , volto pero' a ribadire quanto da me gia' espresso , con sottolineata evidenza , nel prologo del post ; ribadisco che questa ricerca e' basata solo sulle radici in comune dei cognomi tra antico e moderno , ma che non ha alcuna valenza a titolo storico , genealogico e scientifico . Comunque se la maggior parte dei lettori del post dovessero esprimere parere negativo , terminata la ricerca sulle famiglie inizianti con la C , gia' iniziata , chiudero' il post .

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

In questo primo elenco mi sembra che manchi gens anicia, tra le più importanti di Roma.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @@Liutprand , hai ragione a nominare la Gens Anicia , ma come riportato nel prologo del post tratto solo di quelle famiglie repubblicane che emisero monete , il compito altrimenti sarebbe troppo gravoso se dovessi elencarle tutte ; cio' non toglie che se qualcuno volesse aggiungere di propria iniziativa qualche altra famiglia puo' certamente farlo , anzi con gratitudine ; poi al termine del post faro' ricerche sui cognomina antichi e moderni delle Gens aggiunte da altri utenti .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Famiglie inizianti con la C

Gens Caecilia : La Gens Caecilia fu una famiglia plebea di Roma , menzionata fin dal V secolo a.C. , raggiunse il primo consolato con Lucius Caecilius Metellus Denter , nel 284 a. C.
Come altre famiglie romane nei tempi della Repubblica , i Caecilii fanno risalire la loro origine a un personaggio mitico , Caeculus , il fondatore di Preneste , figlio di Vulcano e generato da una scintilla . Una tradizione alternativa ha sostenuto che i Caecilii discendevano invece da Caecas , uno dei compagni di Enea che venne con lui in Italia dopo la caduta di Troia .
I praenomina utilizzati dai Caecilii durante la Repubblica sono Lucio , Quinto , Caio , e Marcus , mentre Titus appare solo verso la fine della Repubblica e non è noto per essere stato utilizzato dalla grande casa dei Caecilii Metelli .
Il cognomina di questa Gens sotto della Repubblica sono : Basso , Denter , Metello , Niger , Pinna e Rufus . Dal primo consolato di Lucio Cecilio Metello Denter , la famiglia dei Metelli è diventata una delle più illustri Gens di Roma . Nella seconda metà del II secolo a.C. ha ottenuto un numero straordinario delle più alte cariche dello Stato . Quinto Metello , che fu console nel 143 a.C. aveva quattro figli che sono stati innalzati al consolato in successione e suo fratello , Lucio Metello , che fu console nel 142 , aveva due figli che sono stati ugualmente elevati alla stessa dignità .
I Metelli si distinguevano come una famiglia patrizia e per il loro incrollabile sostegno al partito degli ottimati .
Chi oggi ha il Cognome : Cecili , Cecilia/o , Ceciliani , Basso/i , Dente/i , Metelli , Nigro/i , Pinna , Rufo/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Caesia : La Gens Caesia fu una famiglia di origini plebee che compare come tale alla fine del periodo repubblicano .
I suoi membri più famosi sono Marco Caesio pretore nel 75 a.C. in Sicilia , Lucio Caesio amico di Marco Tullio Cicerone e Tito Caesio discepolo di Servio Sulpicio e anch' egli amico de Cicerone . I Caesii sono noti per aver usato i praenomina Marco , Lucio , Tito , Publio e Sesto .
In epoca imperiale compaiono i cognomi Cordus , Bassus , Nasica e Taurinus .
Chi oggi ha il Cognome : Cesi , Cesia , Cordo/i , Basso/i , Naso/i , Nasini , Taurino/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Calidia : La Gens Calidia o Callidia era una famiglia romana durante la fase finale della Repubblica . Il primo della famiglia a raggiungere la ribalta politica fu Quinto Calidio , Tribuno della Plebe nel 99 a.C. e nel 79 a.C. come Pretore .
I praenomina usati erano : Quinto , Gneo , e Marcus . Sotto l' Impero si trovanop anche i nomi Publius e Tito , non si conoscono cognomen .
Chi oggi ha il Cognome : Calida , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana
Gens Calpurnia : La Gens Calpurnia fu una famiglia plebea della Repubblica romana . I rami della Gens che ne fecero parte durante la Repubblica furono i Bestia , i Bibulo , i Fiamma e i Pisone , Cesonio e Frugi .
Gli appartenenti alla Gens Calpurnia affermavano di discendere da Calpus , terzo dei quattro figli del secondo re di Roma Numa Pompilio , per questo motivo la testa di Numa è raffigurata su alcune monete coniate da questa Gens . Il primo dei Calpurnii ad ottenere il consolato fu Gaio Calpurnio Pisone nel 180 a.C. e da questo momento giunsero più volte alla massima carica in particolare con il ramo dei Pisoni . Calpurnia la quarta moglie di Cesare apparteneva alla famiglia dei Pisoni .
Chi oggi ha il Cognome : Fiamma , Piso , Pisoni , Cesone , Fruci , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana
Gens Carisia : La gens Carisia era una famiglia romana conosciuta durante la seconda metà del I secolo a.C. Il membro più famoso della gens era Tito Carisius che sconfisse gli Asturi in Hispania e preso il loro capoluogo Lancia intorno al 25 a.C.; ma in conseguenza della sua crudeltà e l' insolenza gli Asturi presero le armi di nuovo nel 22 a.C.
Il comune di Carisio in Piemonte deriverebbe il suo nome dalla Gens romana Carisia proprietaria del fondo in epoca romana .
I prenomen usati dai Carisii furono Tito e Publio , mentre non si conoscono cognomen .
Chi oggi ha il Cognome : Carisi , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana
Gens Cassia : La Gens Cassia fu un' antichissima famiglia patrizia romana . Il primo dei Cassii ad ottenere il consolato fu Spurio Cassio Viscellino nel 502 a. C., che fu anche il promotore della prima legge agraria e fu messo a morte da altri patrizi . I Cassi conosciuti dopo di lui ebbero ruoli importanti nell' esercito . L' affermazione che i Cassii dopo la morte di Viscellino fossero tutti plebei è destituita di fondamento sebbene riportata in qualche testo , soltanto i nobili patrizi potevano accedere ai più alti gradi della carriera militare oppure al consolato .
La Gens Cassia infatti fu una delle più importanti di Roma e molti suoi membri sono menzionati tanto in epoca repubblicana che imperiale . La strada che collegava Roma con Arezzo si chiamava Via Cassia , mentre il villaggio di Cassianum Hirpinum fu chiamato così a causa di una proprietà di un membro della Gens . Un ramo dei Cassii fu anche una delle famiglie più importanti di Olisipo in Lusitania .
I praenomina più frequenti dei Cassii furono Lucio , Gaio e Quinto , mentre Spurio era usato dal residuo patrizio della famiglia i Cassii Viscellini . Il capo della famiglia dei Cassii in epoca repubblicana portava il cognomen di Longinus , mentre altri cognomina erano Hemina , Parmensis , Ravilla , Sabaco , Varus e Viscellinus .
Chi oggi ha il Cognome : Cassia , Cassiano/i , Longino , Varo/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana
Gens Cestia : I Cestii erano una famiglia plebea a Roma durante la Repubblica e in età imperiale . Il primo membro della Gens ad ottenere il consolato fu Caio Cestio Gallo nel 35 d.C.
Il nome della famiglia è commemorato su due monumenti il Ponte Cestio e la Piramide Cestia , che sopravvivono fino ai tempi moderni . I praenomina utilizzati dal Cestii furono Caio , Lucio , Numerio , Publio , e Tito .
Il Cestii non sembrano essere stati divisi in famiglie distinte . I cognomen usati furono : Gallus , Macedonico , Procolo , Pio e Severus .
Chi oggi ha il Cognome : Gallo/i , Galliano/i , Proculo , Pio , Severo/i , Severini , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana
Gens Cipia : La Gens Cipia e’ rappresentata da un solo personaggio a nome Marco Cipio vissuto verso la fine del II secolo a.C. .

Non si conoscono cognomen .
Gens Claudia : La Gens Claudia fu un'importante famiglia romana , di antica origine sabina secondo le stesse fonti latine , ma anche di origine etrusca proveniente da Caere secondo recenti scoperte archeologiche e cio’ spiegherebbe il grande interesse verso gli Etruschi dell’ Imperatore Claudio .
Ebbe due rami principali , uno patrizio caratterizzato dai cognomina : Caecus , Caudeoe , Centho , Crassus, Pulcher , Regillensis , Sabinus e uno plebeo caratterizzato dai cognomina Asellus , Canina , Centumalus , Cicero , Flamen e Marcellus . Per tutta la durata della Repubblica , nessuno dei Claudii , che passavano per essere una famiglia dal cuore duro e sprezzante della plebe , adottò mai un membro di un' altra Gens : il primo a rompere questa usanza fu Claudio che adottò Lucio Domizio Enobarbo , poi noto come Nerone . La famiglia si distinse in due rami principali , uno patrizio , i Claudi Pulcri , a cui apparteneva l' importante ramo distinto dal cognomen "Nero" che in lingua Sabina significa "forte", "coraggioso" , cioè i Claudii Neroni , ed uno plebeo , i Claudii Marcelli . La Gens Claudia intrecciò stretti e complessi rapporti di parentela con la potente Gens Iulia ; l'ascesa di quest'ultima al principato con Augusto venne a determinare alla sua morte la successione del ramo dei Claudii Neroni
I primi Claudii assunsero i praenomina Appio , Caio , e Publio mentre Tiberio è stato utilizzato dalla famiglia dei Claudii Nerones , mentre Marcus è stato scelto dai rami plebei della famiglia .
I Claudii portavao diversi cognomi , tra cui Cieco , Caudex , Centho , Crasso , Nero , Pulcher , Regillensis , e Sabino . I cognomi dei Claudii plebei erano : Asellus , Canina , Centumalus , Cicerone , Flamen , e Marcello .
Chi oggi ha il Cognome : Claudi , Claudiani , Cento , Crasso , Nero/i , Nerone/i , Pulcri , Pulcrano/i , Regi , Sabino/i , Canino/i , Cicero , Cicerone/i , Flamia , Marcello/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana
Gens Cloulia / Cloelia / Clovia : La Gens cloelia, originariamente Cilia e occasionalmente scritte Clouilia o Cloulia era una famiglia patrizia a Roma . La Gens fu importante per tutto il periodo della Repubblica . Il primo dei Clelii ad ottenere il consolato fu Quinto Cloelius Siculo , nel 498 a.C.
Il Cluilii erano una delle famiglie antiche e nobili di Alba Longa .
In tempi più recenti della Repubblica , quando divenne di moda per le famiglie romane di rivendicare origini mitologiche , si disse che la Gens discendeva da Clolius , un compagno di Enea . I Cloelii portavano il cognomen Siculo , forse riferendosi alla leggenda che la gente di Alba Longa discendeva dall’ antichissimo popolo italico dei Siculi . I principali prenomi dei Clelii erano Tito o Tullo , Quinto e Publio . I Cloelii Siculi appaiono proprio all' inizio della Repubblica Romana e ricoprironole più alte cariche dello Stato fino al II secolo a.C.
Chi oggi ha il Cognome : Siculo , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana
Gens Cocceia : La Gens Cocceia, era una famiglia romana plebea , originaria dell' Umbria , a cui apparteneva l' Imperatore Nerva . Non vengono però citati dalle fonti fino alla seconda metà finale della Repubblica .
I Cocceii utilizzavano i praenomina Marco , Lucio , Sesto e Gaio .
L' unica famiglia del Cocceii conosciuta sotto tarda Repubblica portava il cognome Nerva . Un certo numero di cognomina personali della Gens , erano : Auctus , Balbo , Genialis , Justus , Nepote , Nigrinus , Proculo , e Rufino .
Chi oggi ha il Cognome : Coccia , Nervo/i , Balbo/i , Geni , Geniale , Giusto/i , Nepoti , Nigro/i , Nigrini , Procoli , Rufino/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana
Gens Considia : La Gens Considia era una famiglia plebea di Roma . Nessuno dei membri di questa Gens ha mai ottenuto alcuna carica più alta della Pretura e sono citati solo nell’ ultimo secolo della Repubblica .
I Considii erano una vecchia famiglia la cui prima apparizione pubblica risale all' inizio del V secolo a.C.
I Considii utilizzavano la praenomina Quinto , Lucio , Publio , Marcus e Gaio
I cognomina di questa Gens sono Gallus , Longo , Nonianus e Peto , il cognomen Nonianus implica un collegamento o una adozione con la gens Nonia .
Chi oggi ha il Cognome : Gallo/i , Galliani , Longo , Longhi , Noni , Nonis , Petix , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana
Gens Coponia : La Gens Coponia era una famiglia plebea di Roma . La famiglia era di primo piano a Roma nel primo secolo a.C. Il più famoso esponente della Gens può essere stato Caio Coponio pretore nel 49 a.C. , fu un partigiano di Pompeo , il quale anche se proscritto dai triumviri nel 43 , fu successivamente graziato e divenne un membro molto rispettato del Senato .
L’ origine della Gens e’ Tibur , l’ odierna Tivoli dove è stata trovata un' iscrizione che porta il loro nome . La famiglia utilizzo i praenomina Tito , Marcus e Caio .
Di questa famiglia non si conoscono cognomen .
Gens Cordia : di questa Gens non ho trovato notizie , l’ esponente piu’ noto fu Manius Cordius Rufus . Triumviro del 46 a.C.
Chi oggi ha il Cognome : Rufo/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana
Gens Cornelia : La Gens Cornelia era il nomen gentilizio di una Gens patrizia tra le più importanti dell' antica Roma .
I Cornelii avevano propri culti e tradizioni e si distinguevano da tutte le altre famiglie per la pratica dell'inumazione dei defunti come alternativa alla più diffusa cremazione . Famoso è il monumentale Sepolcro degli Scipioni ancora esistente all’ inizio della Via Appia Antica .
La Gens Cornelia era divisa in diversi rami la maggior parte di rango patrizio , come gli Scipioni , i Lentuli , i Dolabella , i Merulae , i Sullae , i Balbi e i Cinna . Vi furono anche alcuni rami di condizione plebea , quali i Nepotes e i Galli .
I Cornelii ricoprirono tutte le magistrature ed in particolare il consolato più di tutte le altre Gentes , per ben 106 volte .
Chi oggi ha il Cognome : Cornelio/a/i , Scipio , Scipioni/e , Sullo/a/i , Balbo/i , Nepoti , Gallo/i , Galliani , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana
Gens Cornuficia : La Gens Cornuficia o Cornificia era una famiglia plebea a Roma . Non ci sono persone di questo nome che assunsero cariche pubbliche fino all’ ultimo secolo della Repubblica ; il primo che ha ottenuto una carica pubblica fu Quinto Cornificio che fu Pretore nel 66 a.C. , mentre Lucio fu Console nel 35 a.C.
L' unica praenomina associato ai Cornificii sono Quinto , Lucio e Publio .
Non si conoscono cognomina moderni
Gens Cosconia : La Gens Cosconia era una famiglia plebea di Roma . I membri di questa Gens vengono menzionati altempo nella seconda guerra punica , ma nessuno ha mai ottenuto gli onori del Consolato ; il primo che ha tenuto un ufficio pubblico come Pretore fu Marco , nel 135 a.C.
Il praenomina associati ai Cosconii sono Marco , Caio e Lucio
Non si conoscono cognomina moderni
Gens Cossutia : I Cossutii erano una famiglia plebea di rango equestre di Roma . Non ha mai raggiunto alcuna importanza pubblica . Si è ipotizzato dalla menzione che ne fa Cicerone che i Cossutii provenissero dai pressi di Caesena , in Gallia Cisalpina .
Sulle monete di questa Gens , troviamo i cognomen Maridianus e Sabula .
Nessun riscontro con i cognomi moderni .
Gens Crepereia : I Crepereii erano una famiglia plebea di rango equestre di Roma . La famiglia appare nella storia dal I secolo a.C . e al I o al II secolo dopo Cristo .
Marcus Crepereius fu uno dei giudici nel caso di Verre ed è stato designato come uno dei Tribuni militari per 69 a.C.
Un altro Crepereio , D. Crepereius M. f. Rocus , appare in diverse monete recanti rappresentazioni di Venere e Nettuno . Crepereius Gallo , un amico di Agrippina , che peri’ nella nave che fu affondata con l' intenzione da parte di Nerone , di causare la morte della madre Agrippina .
Crepereius Calpurnianus probabilmente un Calpurnio adottato dai Crepereii , nativo di Pompeiopolis è menzionato da Luciano come autore di una storia delle guerre tra Romani e Parti .
Chi oggi ha il Cognome : Gallo/i , Galliani , Roco , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana
Gens Crepusia : Gens conosciuta solo tramite un Denario di Publio Crepusio dell’ 82 a.C. ; costui dovette ricoprire una carica pubblica in quanto come Magistrato monetario batte’ moneta , ma non si conosce altro della sua famiglia . Per altre notizie : http://www.antikitera.net/news.asp?ID=7510
Gens Critonia : La Gens Critonia era una famiglia plebea di Roma . La famiglia e' nota principalmente da un singolo individuo , Lucio Critonio , che è stato uno dei primi Edili Cerealis dopo l'istituzione di tale ufficio da parte di Cesare nel 44 a.C. Lucio Critonius apparteneva al partito di Cesare , ma fu ucciso per non voler onorare la sua memoria durante la Cerealia , seguente omicidio di Cesare .
Gens Cupiennia : La Gens Cupiennia era una famiglia plebea di Roma . I membri di questa Gens vengono menzionati solo verso la fine della Repubblica . Nessuno di loro ha raggiunto grande importanza .
Caio Cupiennius fu un amico di Cicerone , che gli scrisse una lettera nel 44 a.C. ricordandogli l' amicizia che esisteva tra lui e il padre Cupiennius e supplicava Caio Cupiennius ad interessarsi degli affari del popolo di Buthrotum .
Caio Cupiennius Libo fu un amico di Augusto .
Lucio e Gaio Cupiennius , compaiono sulle monete , furono quindi Magistrati monetali , ma altrimenti sconosciuti .
Gens Curiatia : La Gens Curiatia era una distinta famiglia di Roma , con entrambi i rami patrizi e plebei . I membri di questa Gens sono menzionati in relazione con il regno di Tullo Ostilio , il terzo re di Roma , nel corso del VII secolo a.C. Il primo dei Curiazi cher raggiunse una carica significativa è stato Publio Curiazio Fistus , soprannominato trigemino , che ottenne il Consolato nel 453 a.C. . La Gens ha continuato ad esistere in tutta la Repubblica e forse anche in epoca imperiale .
L' esistenza di un patriziato di questa Gens è attestato da Livio , il quale espressamente menziona i Curiazi tra le gentes nobili di Albano che, dopo la distruzione di Alba , si trapiantarono a Roma e lì accolti tra i Patres . L' unico cognomen della Gens nei tempi della Repubblica è Festo .
Gens Curtia : La Gens Curtia o Curzia fu una Gens romana di antica origine sabina , che avrebbe fatto parte secondo lo storico latino Tito Livio delle cento Gentes originarie , risalenti all'epoca della fondazione di Roma .Tra i cognomina più diffusi nelle diverse ramificazioni della Gens Curtia ci furono Philon (Filone) a cui appartenne il Console Gaio Curzio Filone , e Rufus (Rufo) , ramo della famiglia del noto storico Quinto Curzio Rufo .
Alla gens Curtia è legato il nome del Lacus Curtius , antichissimo sito del Foro Romano .
Chi oggi ha il Cognome : Curto/i , Filoni , Rufo/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana

 

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto io sia sostanzialmente d'accordo con Viribus Unitis ti esorto a continuare nella tua ricerca,poiche' essa non e'assolutamente sterile ne priva di senso non fosse altro per la massa di dati storici che contiene quindi continua cosi'che'noi ti si legge con piacere e interesse.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Famiglie inizianti con la D

 

Gens Decia : La Gens Decia era una delle famiglie piu’ antiche della Repubblica e sopravvisse fino all’ Impero . Era di origine plebea ma di grande antichità , diventò illustre per le gesta militari di alcuni suoi membri come il Console Publio Decio Mure che nel corso della battaglia di Sentino immolo’ se stesso affinche’ i Romani riportassero la vittoria contro la coalizione degli Etruschi , Galli , Umbri e Sanniti . Tra i cognomen più ricorrenti di questa gens troviamo appunto "Mure" ; stranamente la radice latina di questo cognomen e’ Mus che significa “topo” .
La gente Decia ebbe anche due rami , i Lucii e i Quintii , documentati a Pompei .
I praenomina associati ai membri della Gens Decia sono Marco , Quinto e Publio . Quest'ultimo è il praenomen di due Consoli padre e figlio , noti per essersi entrambi sottoposti al rito della devotio : offrirono la propria vita agli Dei Mani in cambio della vittoria .
Chi oggi ha il Cognome : Mure , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Decimia : La Gens Decimia era una famiglia plebea di Roma . I membri di questa Gens vengono menzionati solo verso la fine del III secolo a.C.
Il Decimii sembra essere stati in origine una famiglia sannita di Bovianum , almeno i primi esponenti del nome appartenevano a questo centro sannita , gli altri Decimii dopo aver ottenuto la cittadinanza romana si stabilirono a Roma . Il nome della Gens stesso è un cognome patronimico , formata dal prenome Decimo . A questo proposito può essere considerato come un nome latino anche se l' antenato della famiglia può egli stesso essere stato di nazionalita’ sannita . L' equivalente nome il lingia Osca di Decimo è Dekis o Decio ; esso ha dato probabilmente luogo alla Gens romana Decia , che è quindi affine a Decimia .
Il Decimii utilizzata la praenomina Numerius , Caio , Marco e Lucio .
L' unica cognomen conosciuto tra i Decimii è Flavus che significa "d'oro" o "bruno-dorato”
Chi oggi ha il Cognome : Flavo/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Didia : La Gens Didia era una famiglia plebea di Roma che appare solo durante l' ultimo periodo della Repubblica ; Cicerone li chiama homines novi . L'unico membro della famiglia che ha ottenuto il consolato sotto la Repubblica fu Tito Didio , nel 98 a.C.
Il Didii utilizzato il praenomen Tito , Sesto , Gaio , Quinto , Aulo , e Lucio.
Non si conoscono cognomen
Gens Domitia : La Gens Domitia è il nomen di una Gens romana di origine plebea fiorita tra la fine della Repubblica e l' inizio del Principato nell' Antica Roma.
La gens Domitia era divisa in due rami gli Ahenobarbo e i Calvino .
Il nome Enobarbo significa “barbarossa” o “barba di bronzo”. Questo nome deriva dalla leggenda secondo cui Castore e Polluce avrebbero predetto ad un antenato degli Enobarbi la vittoria romana sulla lega latina nella Battaglia del Lago Regillo e per confermare quanto detto , gli avrebbero accarezzato la barba e i capelli che da neri diventarono rossi . Gli Enobarbo usarono sempre solo due praenomina , Gneus e Lucius , anche per questo si chiamarono gli Gneii e i Lucii .
Durante il periodo della Repubblica si incontrano con solo due rami di questa Gens con i cognomen di Ahenobarbi e Calvini . Calvino , il nome più antico della famiglia dei Domizii , deriva dal Calvus aggettivo latino che significa "calvo" .
Chi oggi ha il Cognome : Calvo/i , Calvino/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Famiglie inizianti con la E

Gens Egnatia : La Gens Egnatia era una famiglia plebea di rango equestre di Roma .
Gli Egnatii erano di origine sannita e almeno alcuni di loro si erano stabiliti a Teanum . Alla fine della guerra sociale la maggior parte di essi sembra abbia emigrato a Roma , dove due di loro furono ammessi in Senato , anche se un ramo della famiglia sembra essere rimasto a Teanum .
Il primo degli Egnatii passato alla storia portava il praenomina osco di Gellio e Marius , mentre gli Egnatii stabilitisi a Roma assunsero il prenomina Gneo , Caio , Lucio , Marco e Publio .
I cognomi assunti dai membri di questa Gens furono : Celere , Massimo , Rufus e Veratius .
Chi oggi ha il Cognome : Massimi , Rufo/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Egnatoleia : La Gens Egnatuleia era una famiglia plebea di Roma . L'unico membro della Gens che raggiungere una delle più alte cariche dello Stato è stato Lucio Egnatuleius , questore nel 44 a.C. Altri membri della famiglia furono :
Gaius Egnatuleio , padre del Triumviro monetalis .
Gaius Egnatuleio C. f. , Triumviro monetalis , probabilmente nel primo secolo avanti Cristo .
Lucius Egnatuleius , questore nel 44 a.C. , comando’ la quarta legione , che abbandono’ Marco Antonio passando ad Ottaviano . Come ricompensa per la sua condotta in questa occasione , Cicerone gli assicuro’ che lo avrebbe appoggiato in Senato per consentirgli di tenere uffici pubblici tre anni prima del tempo legale .
Non si conoscono cognomina
Gens Eppia : La Gens Eppia era una famiglia plebea di Roma . E' nota principalmente da un singolo individuo , Marcus Eppius un senatore romano , che prese parte attiva a favore di Pompeo allo scoppio della guerra civile nel 49 a.C.
E' stato uno dei legati di Quinto Metello Scipione nella guerra d' Africa , e fu graziato da Cesare con molti altri del suo partito dopo la battaglia di Thapsus . In seguito egli sembra essere andato in Spagna e rinnovata la guerra a favore di Sesto Pompeo nel 46 e 45 , forse mori’ nella battaglia di Munda .

Non si conoscono altri personaggi famosi , ne’ cognomina .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Famiglie inizianti con la F

 

Gens Fabia : La Gens Fabia fu un'antichissima famiglia patrizia romana , inclusa fra le cento gente originarie ricordate dallo storico Tito Livio . La provenienza della gens è molto probabilmente autoctona in quanto i Fabii non risulterebbero avere ascendenze sabine , né albane .
La Gens Fabia deve il nome alla “faba”, cioè alle “fave” , legumi la cui coltivazione era assai diffusa in età arcaica . In proposito Plinio il Vecchio ricorda che molte antiche famiglie romane derivarono il proprio nomen dai legumi che prediligevano o alla cui coltivazione erano dediti ; ad esempio i Lentuli pare derivassero come nomen dalle “lentes” , dalle "lenticchie" .
La Gens Fabia comprendeva diversi rami . Il più illustre fu quello dei Fabii Massimi , che presero il cognomen dall'Ara Massima di Ercole , presso la quale avevano la propria dimora nell'area dell' attuale basilica di Santa Maria in Cosmedin . I Fabii Massimi si vantavano di discendere da un Fabius o Fabio figlio del dio Ercole , nato sotto il regno del mitico re Evandro . Si ricordano inoltre i Fabii Ambusti , i Fabii Pittori , i Fabii Vibulani .
I membri di questa illustre gens ricoprirono durante la repubblica tutte le magistrature e in particolare il consolato per ben 66 volte rappresentando nel senato una forza molto conservatrice , tendente ad escludere i plebei dalle magistrature . Notevole fu la loro forza ed influenza anche sul piano militare , ne è prova il fatto che i Fabii assunsero la difesa del territorio di Roma contro la minaccia etrusca di Veio , ed in quella circostanza subirono una tremenda disfatta nella battaglia del Cremera (477 a.C.) nella quale furono quasi sterminati restandone uccisi più di trecento .
I cognomina della Gens Fabia sotto la Repubblica furono : Ambusto , Buteo , Dorso o Dorsuo , Labeo , Licino , Massimo con il agnomina Emiliano , Allobrogico , Eburnus , Gurges , Rulliano , Servilianus e Verrucoso) , Pictor e Vibulanus .
In epoca imperiale diventa difficile distinguere tra i membri della Gens e persone estranee che condividono lo stesso nomen , lo stesso discorso vale per altre antiche Gens .
Chi oggi ha il Cognome : Fabbi , Buti , Dorso/i , Massimi , Rullo/i , Servilio/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana
Gens Fabrinia : La Gens Fabrinia non è nota dal punto di vista storico , solo epigraficamente e’ nota una iscrizione funebre dell’ unico rappresentante noto su monete di questa famiglia a nome del duonviro Marcus Fabrinius .
Chi oggi ha il Cognome : Fabrini , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Fannia : La Gens Fannia fu una famiglia romana , di cui fecero parte alcuni personaggi influenti dello Stato tra cui comandante dell' esercito, Consoli , Magistrati e Tribuni della plebe ; è attestata a partire dal 161 a.C.
Dalla Gens Fannia deriva il cognome odierno Fagnani e il toponimo comunale Fagnano Olona .
Cappellari Vivaro , basandosi su tradizioni storiche , sostiene che i veneziani Zen discendano dalla romana Gens Fannia cui appartennero anche gli imperatori bizantini Zenone e Leone II . Un ramo di questa famiglia si portò a Padova , e da qui a Burano , dove i suoi membri ricoprirono il ruolo di Tribuni . Arrivarono a Venezia sotto il dogado di Angelo Partecipazio .
Di umili origini , la famiglia non viene menzionata prima del secondo secolo avanti cristo , quando nel 161 a.C. fu affidato il consolato a Gaio Fannio Strabone . In seguito il figlio omonimo fu eletto a sua volta Console nel 122 a.C.
La famiglia diede il nome all' omonima legge Lex Fannia .
Tra i praenomina associati a questa famiglia sono : Gaio , Marco e Lucio .
Tra i cognomina associati abbiamo : Caepio/Cepioni e Strabo/Straboni .
Chi oggi ha il Cognome : Fagnani , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Farsuleia : La Gens Farsuleia era una oscura famiglia dell' ordine plebeo , conosciuta solo per le sue monete in argento . Il magistrato monetario conosciuto fu Lucius Farsuleius ed ha come cognomen Mensor , batte’ moneta circa nel 73 a.C.
Chi oggi ha il Cognome : Mensa/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Flaminia : La Gens Flaminia era una famiglia plebea a Roma . Nel corso dei primi cinque secoli di Roma , non si fa menzione di alcun membro della Gens Flaminia .
Il primo Flaminio conosciuto fu Caio Flaminio , il Console sconfitto da Annibale al Lago Trasimeno .
I praenomen principale utilizzato dai Flaminii erano Caio e Lucio .
Gli unici cognomen di famiglia della Gens Flaminia che conosciamo sono Chilone e Flamma .
Chi oggi ha il Cognome : Flamini , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Fonteia : La Gens Fonteia era una famiglia plebea di Roma . I membri di questa Gens vengono menzionati verso la fine del III secolo a.C. ; Titus Fonteio era un legato di Publio Cornelio Scipione durante la seconda guerra punica . Il primo dei Fonteii ad ottenere il consolato fu Caio Fonteio Capitone , Console suffectus nel 33 a.C.
Nella sua orazione Pro Fonteio , Cicerone afferma che il Fonteii erano originari di Tuscolo , del cui Municipium erano una delle famiglie più illustri . I Fonteii utilizzarono i praenomen Tito , Publio , Marcus , Caio , Manio e Lucio .
I Fonteii portavano i cognomens Agrippa , Balbo e Capito , che è l' unico cognome che si verifica sulle monete di questa Gens .
Chi oggi ha il Cognome : Fontes , Fonti , Agrippa , Balbo/i , Capito , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Fufia : La Gens Fufia fu una famiglia plebea originaria di Cales in Campania , da cui il cognomen Caleni , altro cognomen fu Gemini . I praenomina furono : Gaio , Quinto , Lucio e Marco .
Chi oggi ha il Cognome : Caleno , Gemini , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Fulvia : La Gens Fulvia fu un' importante famiglia romana di origine plebea e come riportato sia da Plinio il Vecchio che da Cicerone proveniente a Roma da Tusculum , anche se alcuni membri sono segnalati ancora a Tusculum ai tempi di Cicerone . Secondo la tradizione la Gens avrebbe ricevuto gli oggetti sacri della famiglia da Ercole al termine delle dodici fatiche .
I cognomen usati dalla gens al tempo della Repubblica furono : Bambalio , Centumalus , Curvus Flaccus , Gillo , Nacca , Nobilior , Paetinus , Veratius o Neratius .
Chi oggi ha il Cognome : Fulvio , Flacco , Gillo , Nacca/i , Nobili , Petino , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Fundania : La Gens Fundania era una famiglia plebea di Roma , conosciuta per un consolato di Caio Fundanio nel 101a.C.
I Fundanii sono noti per aver usato i praenomina Quinto , Caio , Marco e Lucio , che sono stati tutti tra i nomi più comuni nel corso della storia romana .
Fundulus è l' unico cognomen che e’noto tra i Fundanii .
Nessuna corrispondenza con i cognomi attuali .
Gens Furia : I Furii furono una Gens romana di rango patrizio , i cui membri ebbero incarichi nelle magistrature per tutta la durata della Repubblica romana . Dopo un periodo di oscurità tra III e I secolo a.C. tornò in auge sotto il principato augusteo e la dinastia giulio-claudia , si estinse sotto il principato di Claudio . Il primo ad ottenere la carica di Console della Repubblica romana fu Sesto Furio Medullino Fuso nel 488 a.C. , ma il più celebre fu Marco Furio Camillo , ricordato come il Secondo Fondatore di Roma .
I cognomina furono : Aculeus , Bibaculus , Brocchus , Camillus , Crassipes , Fusus , Luscus , Medullinus , Pacilus , Philus e Purpureus .
Essendo accertato storicamente che la famiglia si estinse nel I secolo dopo Cristo , nessun cognome moderno puo’ essere abbinato a questa antica Gens , se non nel caso , non diretto , di Liberti affrancati .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Famiglie inizianti con la G

 

Gens Gargilia : Di questa Gens Gargilia si conosce praticamente nulla , solo una lapide sepolcrale e’ nota da un sepolcreto trovato a Roma in via Flaminia 122 , dove si ricorda una Gargiliae Venustiae , forse moglie o figlia di un L. Aufidius Aprilis
Gens Gellia : La Gens Gellia di estrazione plebea era di origine sannita , poi verso la fine della Repubblica si stabilì a Roma . Troviamo due generali di questo nome nella storia delle guerre sannitiche : Gellius Stazio nella seconda guerra sannitica che fu sconfitto e fatto prigioniero nel 305 a.C. e Gellio Egnazio nella terza guerra sannitica . I Gellii sembra si siano subito inseriti nell’ ordinamento romano dal momento che il primo che viene indicato come un romano è Cn. Gellio al tempo di Catone il Censore che difese L. Turius quando quest' ultimo fu accusato da Cn. Gellio . Questo Cn. Gellio è stato probabilmente un antenato di Aulo Gellio , lo storico e giurista che scrisse Notti Attiche che fu allievo di Marco Cornelio Frontone ; Gellio fu esponente dell' arcaismo latino dell' epoca , dove sembra ci si preoccupasse soprattutto della purezza della forma e dell' elocuzione . I Gellii successivamente raggiunto le più alte cariche di Stato ; ma il primo membro della Gens che ottenne il consolato fu Lucio Gellius Poplicola nel 72 a.C. .
I soli cognomi noti di questa Gens sotto la Repubblica sono Canus e Poplicola
Chi oggi ha il Cognome : Gelli , Canu , Di Canio , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Famiglie inizianti con la H - I

Gens Herennia : La Gens Herennia era in origine sannita , poi si trasferi’ in Campania , successivamente venne a Roma . Gli Herennii erano una famiglia di alto rango in Italia . Erano i patroni ereditari dei Marii . Un Herennius era un senatore leader di Nola in Campania e M. Herennius era Decurione di Pompei nel 63 a.C. dal cognomen Siculo ; e’ noto l' insediamento come un mercante di un Herennius a Leptis Magna , infatti un ramo almeno della famiglia sembra essere stata impegnata nel commercio , in particolare in Sicilia e in Africa . Nel corso dell' Impero gli Herennii hanno tenuto vari uffici pubblici , sia provinciali che militari e una Herennia Etruscilla fu la moglie dell' Imperatore Traiano Decio nel 249 .
I cognomen che si conoscono sotto la Repubblica e l’ Impero sono Balbus , Basso , Cerrinius , Ponzio e Siculo .
Chi oggi ha il Cognome : Balbo/i , Basso/i , Cerrina/i , Ponzio/i , Ponziano/i , Ponzini , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Hirtia : La Gens Hirtia era una famiglia di Roma plebea , nota per le sue emissioni monetali come quella con al dritto : C. CAESAR COS III con una testa femminile velata e al rovescio : strumenti , con legenda A. HIRTIVS P. R.
Aulo Irzio era un grande favorito del dittatore Cesare . Console nell' anno di Roma 43 a.C. , perì insieme con il suo collega Vibio Pausa nella battaglia di Mutina , il cui monumento funebre esiste ancora a Roma sepolto sotto il Palazzo della Cancelleria .
Non si conoscono cognomina
Gens Horatia : La Gens Orazia è un' antichissima famiglia patrizia romana, di origine autoctona . Va certamente ricompresa tra le cento gentes originarie ricordate dallo storico Tito Livio .
Anche l' illustre storico romanista Theodor Mommsen la annovera tra le più antiche famiglie romane , sopravvissute nei secoli successivi alla fondazione di Roma . Secondo questo studioso la remota antichità della Gens Horatia si desume dall' esistenza dell' omonima antica tribù rustica , che comprendeva Aricia nel Lazio , Venosa in Basilicata , Spoleto in Umbria , e Faleri , in Etruria .
La Gens Horatia si divise in diversi rami , tra i quali i Pulvilli ed i Barbati . A questa illustre famiglia che ascese otto volte al consolato appartennero vari personaggi , alcuni dei quali leggendari , altri storicamente certi .
Chi oggi ha il Cognome : Orati , Orazio/i , Pulvino , Barbato/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Hosidia : La Gens Hosidia era una famiglia di Roma durante l' ultimo secolo della Repubblica e successivamente in epoca imperiale . Il più illustre della Gens fu Gneo Hosidius Geta , Console nel 47 d.C.
Non si conoscono cognomi simili moderni
Gens Hostilia : La Gens Hostilia era un' antichissima famiglia patrizia , esistente già ai tempi di Romolo e molto probabilmente inclusa nelle cento Gentes originarie ricordate dallo storico Tito Livio.
L' antichità della famiglia si deduce dalla denominazione della Curia più antica Curia Hostilia , dai Lares Hostilii , antiche divinità protettrici dei possedimenti della Gens e dal nome della divinità Hostilina .
Secondo Tito Livio il personaggio più antico e capostipite della Gens Hostilia , ancorché avvolto da un alone di leggenda , è Osto Ostilio , conosciuto anche come Ostio , originario di Medullia , colonia albana in zona sabina , trasferitosi a Roma sotto il regno di Romolo .
Valorosissimo comandante si distinse inizialmente nella guerra contro Fidene , ricevendo per primo nella storia di Roma la corona d’ alloro come riconoscimento del suo grande coraggio . In seguito combatté nella guerra contro Tito Tazio seguita al ratto delle sabine .
Proprio a seguito del ratto aveva condotto con sé una delle poche sabine già sposate , una donna di grande bellezza di nome Ersilia . Da costei ebbe un figlio , che fu il padre del futuro terzo Re di Roma , Tullo Ostilio . Osto Ostilio perì in un combattimento corpo a corpo contro il terribile comandante sabino Mettio Curzio , che aveva seminato il panico tra le file dei Romani , sfidandoli a dimostrare il loro valore non con l' inganno ma sul campo.
Romolo invocò allora l' intervento di Giove Statore , che aiutò l' esercito romano a riorganizzarsi per il contrattacco . Romolo volle quindi vendicarsi e costrinse Mettio Curzio ad impantanarsi con il cavallo in una palude . All'episodio è legata una delle spiegazioni circa l'origine del Lacus Curtius .
La Gens Hostilia si divise successivamente in vari rami , tra cui i Catoni , i Mancini , i Tubuli ed i Saserna .
Chi oggi ha il Cognome : Osti , Ostilio/i , Ostillo/i , Catone/i , Catonio , Catos , Mancino/i , Sasini , Tubili , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Itia o Atia : La Gens Itia o Atia era una famiglia della Roma antica . Il primo esponente della Gens ad acquistare importanza è stato Lucio Azio , tribuno militare nel 178 a.C. .
Durante la guerra civile fra i sostenitori di Cesare e quelli di Pompeo , molti Atii si schierarono apertamente e presero parte ai combattimenti a favore dell' uno o dell' altro .
La Gens non sembra essere stata molto antica , anche se alcuni poeti la facevano discendere da Atys , figlio di Alba Silvio e padre di Capi . Atys fu il sesto re di Alba Longa , antica città del Lazio , che secondo la tradizione fu fondata da Ascanio , figlio di Enea e perciò considerata la città madre di Roma .
Gli Atii sono noti per avere usato frequentemente alcuni dei più comuni praenomina dell'antica Roma , tra cui Lucio , Marco , Gaio , Publio e Quinto .
I cognomina degli Atii furono Balbo , Rufo e Varo . Gli Atii Balbi provenivano dalla città di Ariccia .
Chi oggi ha il Cognome : Balbo/i , Rufo/i , Vario/i , Varani , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Famiglie inizianti con la J

Gens Julia : La Gens Julia fu un' antichissima Gens romana di cui fanno parte alcuni tra i personaggi più influenti dello Stato romano .
Secondo una tradizione la Gens Julia discendeva da Ascanio , figlio di Enea e fondatore della città di Alba Longa . Se la tradizione è affidabile dovrebbe quindi essere compresa tra le Gentes originarie di Roma ricordate dallo storico Tito Livio . In proposito Tito Livio ricorda anche un Proculo Giulio , nobile di Alba Longa e lontano parente di Romolo , che dopo la misteriosa scomparsa di quest' ultimo , riferì all' assemblea dei romani di averlo visto in un'apparizione , in cui Romolo gli aveva predetto il grande destino di Roma , spiegato la sua dipartita con la volontà divina ed espresso la volontà di venire onorato come dio con il nome di Quirino .
Benché la Gens fosse patrizia , economicamente dovette subire alterne vicende dato che la famiglia del suo membro più famoso Gaio Giulio Cesare , aveva residenza nella Suburra , un quartiere molto popolare . Ciò non impedì a Cesare di ricordare orgogliosamente le proprie nobili origini in molte occasioni pubbliche , quasi a voler legittimare anche moralmente il potere assoluto che avrebbe poi conquistato .
Comunque la Gens Giulia fu certamente una delle famiglie più illustri dalla repubblica , i suoi membri ricoprirono la più alta magistratura , il consolato , per ben 29 volte , fino all'avvento di Cesare . Un Sesto Giulio Cesare, pretore nel 208 a.C. , è il primo personaggio noto della Gens Giulia che porta il cognome di Cesare . Suoi omonimi furono Sesto Giulio Cesare , Console del 157 a.C. e un pretore del 123 a.C.
Dopo la morte di Cesare e con il definitivo passaggio dalla Repubblica al Principato , la Gens Giulia continuò a dominare la scena politica di Roma con gli imperatori Ottaviano Augusto , che adottò poi Tiberio Claudio Nerone e quindi con Caligola . Dopo la soppressione di Caligola i Pretoriani sostennero l' ascesa al potere dello zio Tiberio Claudio Nerone con il quale termina la dinastia Julio Claudia .
Chi oggi ha il Cognome : Giuliani , Cesare , Cesari , Cesarini , Cesaretti , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Junia : La Gens Giunia era una delle famiglie più antiche e famose di Roma di rango patrizio La famiglia era già di primo piano negli ultimi giorni della monarchia romana . Lucio Giunio Bruto era nipote di Tarquinio il Superbo il settimo e ultimo re di Roma e dopo l' espulsione di Tarquinio nel 509 a.C. divenne uno dei primi Consoli della nuova Repubblica Romana .
I cognomi dei Junii che si trovano nel tempo della Repubblica sono : Bruto , Bubulcus , Gracchanus , Paciaecus, Pennus , Pera , Pullus e Silanus .
Bruto era il nome di un ramo plebeo della famiglia Giunia , che rivendico’ la discesa da Lucio Giunio Bruto .
Chi oggi ha il Cognome : Bruti , Gracchi , Pera/i , Pullo/i , Silano/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Juventia : La Gens Junventia fu una antica Gens plebea che venne a Roma da Tusculum probabilmente nel corso del IV secolo a.C.
Lucius Juventius Laterensis fu il primo della Gens a ricoprire una carica pubblica come Edile . Il primo della Gens che ha ottenuto il consolato fu Marco Juventius Thalna nel 163 a.C.
I cognomina di questa Gens sono Celso , Laterensis , Pedo , Thalna .
Chi oggi ha il Cognome : Celso/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Famiglie inizianti con la L

 

Gens Licinia : La Gens Licinia è stata una famosa Gens plebea dell' Antica Roma originaria della città di Lanuvio .
Un membro della gens Licinia fu Gaio Licinio Stolone che aiutò le Gentes di origine plebea a ottenere il diritto di poter concorrere per il ruolo di Console . I Licinii divennero una delle più illustri Gentes negli ultimi tempi della Repubblica divisi in due importanti rami : i Licinii Crassi e i Licinii Luculli .
L'origine della Gens è incerta , una iscrizione bilingue latina-etrusca pubblicata da Luigi Lanzi dimostrerebbe come il nome etrusco Lecne frequente nei monumenti sepolcrali etruschi , corrisponda a quello latinizzato di Licinius , contribuendo così a legittimare la teoria secondo la quale la famiglia sarebbe stata di origine etrusca . Questa ipotesi è supportata dal fatto che sotto il consolato di Licinio Calvo nel 364 a.C. gli atleti etruschi parteciparono ai giochi pubblici di Roma .
I cognomina di questa famiglia furono : Crassus , Lucullus , Stolone , Varus , Mucianus , Valerianus (Imperatore) , Gallienus (Imperatore)
Chi oggi ha il Cognome : Licina , Licinia , Crasso , Varo/i , Muci , Valeriano/i Gallieni , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Livineia : La Gens Livineia e’ nota per il Magistrato monetale Lucio Livineio Regulus nel 43 a.C.
Chi oggi ha il Cognome : Livini , Regolo/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Lollia : La Cens Lollia , fu una antica famiglia patrizia di Roma ; si ha notizia dei Lollii già dal 50 a.C. , in quanto "gens lollia", aristocrazia cittadina . Dal nome Lollius derivano i cognomi moderni : Lolli , lollia , Lollis , Lollio , de Lollis .
Nella storia di Roma troviamo un Marcus Lollius , Console nel 21 a.C. , considerato capostipite dei Lollii e citato nelle genealogie araldiche delle famiglie Lolli di Lusignano e de Lollis d'Abruzzo . Fu leale collaboratore di Augusto Imperatore, a cui dovette molto , sopraintendendo alla trasformazione del Regno di Galatia , provincia romana nel 24 a.C.
Combatté in Tracia nel 19-18 a.C. , ma nel 17 a.C. subì una disastrosa sconfitta paragonabile a quella di Publio Quintilio Varo . Nel 1 a.C. accompagnò in Oriente Gaio Cesare , erede di Augusto , nella spedizione in Armenia e ne fu consigliere .
Le grandi ricchezze di Marco Lollio passarono alla nipote Lollia Paolina , che divenne Imperatrice nel 38 d.C. Sposata a Memmio Regolo , fu costretta a divorziare per soddisfare il capriccio dell' Imperatore Gaio Caligola che la voleva in sposa a causa della sua notevole bellezza .
Altra figura significativa dei Lollius fu Quinto Lollio Urbico , nato in Africa , console nel 138 d.C., il quale combatté nella seconda guerra giudaica e fu governatore della Britannia nel 139-142 d.C., dove ottenne un'importante vittoria sui barbari invasori provenienti dalla Scozia . Costruì un muro che fu chiamato Vallo Antonino , tra il Firth ed il Clyde , successivamente ricoprì la carica di prefetto urbano .
Chi oggi ha il Cognome : Lolli , lollia , Lollis , Lollio , de Lollis , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Lucilia : La Gens Lucilia fu un' antica famiglia patrizia romana di rango senatorio . Di origine centro-italica risulta attestata a Pompei , Ostia , Tivoli e anche in Italia settentrionale , soprattutto nei territori già abitati dalle tribù celtiche . Numerosi sono i fundi Luciliani citati nella Tabula Veleiate presente nell' Emilia occidentale .
Tra i personaggi più importanti della gens Lucilia ricordiamo : Gaio Lucilio , poeta latino satirico del II secolo a.C. , considerato da Orazio uno dei progenitori della satira .
Sesto Lucilio Basso , generale dell'Impero romano , impegnato nella prima guerra giudaica .
Marco Lucilio Peto , un tribuno militare al tempo di Augusto , la cui tomba e di sua sorella Lucilia Polla è stato scoperto a Roma sulla Via Salaria nei pressi della Villa Albani , nel 1885 . Si tratta di una struttura circolare di circa 34 metri di diametro e ritiene sia stato sormontato da un tumulo di terra conica alta 17 metri . Nella sezione Storia e Archeologia c’e’ un post sull’ argomento , sotto la foto del Mausoleo .
Chi oggi ha il Cognome : Basso/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Lucretia : I Lucretii furono in origine una Gens romana patrizia di antiche origini etrusche , i cui membri ebbero incarichi nelle magistrature agli inizi della Repubblica romana , nel V secolo a.C. e nel IV secolo a.C. Ebbero come cognomen Tricipitinus , Flavus , Gallo , Ofella e Vespillone .
Chi oggi ha il Cognome : Lucrezio/i , Flavoni , Gallo/i , Galliani , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Lutatia : i Lutazii era il nome di una antica famiglia romana . Sono noti dal tempo della prima guerra punica e produssero vari Consoli durante le generazioni successive , ma non erano una delle Gentes maiores . I Lutatii erano plebei diventati nobili .
Il cognome conosciuto e comune nella famiglia è Catulo .
Chi oggi ha il Cognome : Catullo/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .

 

 

Con queste Famiglie termino qui il Post , visto lo scarsissimo interesse verso l' argomento trattato , solo 4/5 interventi ; d' altra parte la ricerca e' complessa e risultando poco interessante , e' inutile continuare . Un grazie a chi e' intervenuto . 

post-39026-0-36119300-1459527791_thumb.j

post-39026-0-32040600-1459527806.jpg

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io non.ho argomenti per poter intervenire..ciò non toglie che trovo il post interessantissimo

Grazie

Sergio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Con queste Famiglie termino qui il Post , visto lo scarsissimo interesse verso l' argomento trattato , solo 4/5 interventi ; d' altra parte la ricerca e' complessa e risultando poco interessante , e' inutile continuare . Un grazie a chi e' intervenuto . 

 

Il grazie va prima di tutto a te, per le discussioni interessanti che sempre proproni. Quanto allo scarso numero di interventi, credo sia dovuto soprattutto alla ancora più scarsa conoscenza della materia (almeno da parte mia :D), ciò non toglie che l'argomento sia interessante, come dimostrano anche le 320 visite ricevute finora, non poche a mio parere, trattandosi di un argomento extra-numismatico, in una sezione che non è certo tra le più viste del forum

 

http://www.lamoneta.it/forum/90-storia-ed-archeologia/

 

petronius :)

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

No non fermarti!!

Aspettavo che finissi per intervenire, anche io sto leggendo con interesse! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Continua Legio la provenienza dei cognome interessa tutti , intervenire è arduo non so neanche dove cercare,tutto quello che stai scrivendo è informazione e apprendimento da parte di tutti noi.Ciao 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per l' invito a continuare la ricerca . Considerando l' interesse espresso , anche se di pochi , non posso tirarmi indietro , sarebbe un' azione non consona al mio carattere ; continuo quindi con le Famiglie inizianti con la M che dividero' in 2 blocchi vista la serie abbastanza lunga .

Piace a 5 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Famiglie inizianti con la M
 
Gens Maenia : L’ unico esponente famoso di questa famiglia fu Caio o Gaio Mènio , Console nel 338 a. C. insieme a Lucio Furio Camillo , insieme a lui sottomise a Roma i Latini ribelli , ottenendo il trionfo sugli Anziati , i Laviniati e i Veliterni ; per tali imprese fu onorato con la colonna Maenia nel Foro . Fu Dittatore nel 320 , Censore nel 318, costruì nel Foro gallerie per assistere agli spettacoli , dette perciò “meniane” . Dittatore anche nel 314 costrinse Capua , che era insorta nel corso della seconda guerra sannitica , a fare atto di sottomissione ; ma, accusato di tradimento dalla nobiltà per la politica remissiva da lui perseguita nei confronti delle comunità campane ribelli , rinunciò alla dittatura per sottoporsi al giudizio dei Consoli ; processato , fu prosciolto da ogni accusa .
Altro personaggio della Gens Maenia e’ Gaio Maenio Basso , conosciuto tramite un monumento funebre tutt’ ora esistente sito lungo la Via Tiburtina , la cui iscrizione sulla fronte del monumento riassume la carriera politica , religiosa e militare del proprietario del sepolcro , G. Menio Basso , cittadino di Tivoli afferente alla tribù Camilia , connotandolo quale Edile e Quattuorviro , Magister del collegio degli Herculanei et Augustales , ovvero gli addetti al culto di Ercole Tiburtino e dell' Imperatore , oltre che Prefetto dei Fabri di Marco Silano a Cartagine e Tribuno della Legione III Augustea .
In base alla stessa iscrizione , che ricorda anche un certo Marco Iunio Silano , Console nel 19 d.C. e Proconsole d' Africa nel 35-40 d.C.
In fondo le foto del Monumento di Gaio Maenius Bassus che e’ datato alla prima metà del I secolo d.C.
Chi oggi ha il Cognome : Menis , Basso/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana
Gens Maiania : Di questa Gens e’ conosciuto il Magistrato monetale Caius Maianius nel 153 a.C.
Dovette essere una Gens benestante in quanto sono noti a Roma gli Horti Maianii , nel quartiere Esquilino , Regione V
Chi oggi ha il Cognome : Maiani , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Mallia : La Gens Manlia fu una Gens romana di rango patrizio , i cui membri ebbero incarichi nelle Magistrature per tutta la durata della Repubblica romana . Ebbero come cognomen : Capitolino , Torquato e Vulsone e più raramente , Cincinnato e Acidino .
Chi oggi ha il Cognome : Mallia , Capitoli , Capitolino , Torquato/i , Cincinnati , Acidi , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Mamilia : La Gens Mamilia era una famiglia plebea di Roma durante il periodo della Repubblica . La Gens era in origine una delle famiglie più illustri di Tuscolo nel Lazio . E' la prima volta e’ nominata al tempo dei Tarquini ed è stato a un membro di questa famiglia , Ottavio Mamilio , che Tarquinio il Superbo , il settimo e ultimo re di Roma ,ebbe in promessa sposa sua figlia . La Gens ha ottenuto la cittadinanza romana nel V secolo a.C. e alcuni dei suoi membri si stabilorono a Roma , dove Lucio Mamilio Vitulus è diventato il primo della famiglia a tenere il consolato nel 265 a.C. l' anno prima della prima guerra punica .
Il Mamilii sono stati divisi in tre famiglie con il cognomina : Limetanus , Turrinus e Vitulus .
Chi oggi ha il Cognome : Limentani , Turrini , Vitullo/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Manlia : La Gens Manlia è stata una delle più antiche e nobili casate patrizie di Roma , fin dai primi giorni della Repubblica fino all’ epoca imperiale . Il primo della Gens ad ottenere il consolato fu Gneo Manlio Cincinnato , Console nel 480 a.C.
I primi cognomen trovati tra i Manlii sono : Capitolino , Cincinnato , Torquato , Imperioso , Acidini e Vulso/ne , mentre molti altri Manlii appaiono senza cognomina .
Chi oggi ha il Cognome : Capitolino , Cincinnati , Torquato/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Marcia : La Gens Marcia è di antichissima origine sabina .
I Marcii devono annoverarsi tra le cento Gentes originarie ricordate dallo storico Tito Livio . Il suo nome deriva dal nome della divinità sabina Mavors o Mamers , il cui nome fu in seguito latinizzato in quello del dio romano Marte .
Il personaggio più importante ed antico di questa Gens è Anco Marzio o Marcio ,il quarto re di Roma . In proposito il praenomen Ancus appare un chiaro indizio dell'origine Sabina di questa gens, mentre il nomen Marcius in età storica si riferisce ad una gens di condizione plebea , anche se la sua origine fu certamente patrizia ; secondo alcuni studiosi, infatti, vi sarebbe un rapporto di parentela tra Anco Marzio e Numa Pompilio , poiché entrambi erano di nobile stirpe sabina , e vennero rappresentati insieme sulle facce dei denarii fatti coniare dalla Gens Marcia . In particolare , secondo Massimo Pallottino , Anco Marcio sarebbe nipote di Numa , in quanto figlio di sua figlia Pompilia e di un esponente sconosciuto della gens Marcia .
La Gens Marcia si divise in diversi rami : i Re , i Coriolani , i Filippi , i Rutili , i Censorini , i Tremuli e i Figuli . La Gens Marcia fu indubbiamente una famiglia di primaria importanza nella storia di Roma ; i suoi membri ricoprirono spesso le varie magistrature durante tutta l' età repubblicana e ascesero al consolato per ben 21 volte .
Chi oggi ha il Cognome : Marcia/i , Marciano/i , Corio , Corioni , Filippo/i , Rutilo/i , Censorio/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Maria : La Gens Maria era una famiglia plebea di Roma . Il suo membro più famoso era Gaio Mario , uno dei più grandi generali dell'antichità e sette volte Console . Come nomen , Marius è probabilmente derivato dalla lingua osca , nel qual caso la famiglia è probabilmente di origine Sabina o Sabellica . Il Marii della Repubblica hanno utilizzato i praenomina Marco , Caio , Lucio , Quinto e Sesto , mentre Publio e Tito si trovano in età imperiale . Sulle monete troviamo i cognomen Capitone e Trogo .
Chi oggi ha il Cognome : Mario/i , Mariano/i , De/i Maria/o , Marianino/i , Marianelli , ecc. potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .

SEGUE
 

post-39026-0-29019100-1459525078_thumb.j

post-39026-0-07269900-1459525195_thumb.j

post-39026-0-02981500-1459525243_thumb.j

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Segue da Famiglie inizianti con la M

Gens Matiena : La Gens Matiena e’ conosciuta per un Denario con al dritto la testa elmata di Roma e al rovescio i Dioscuri , un Asse con Giano e prua di nave , un Semisse con Saturno e prua di nave e un Triente entrambi molto rari , emessi negli anni 170/179 a.C.
Questo Magistrato monetale fu Caio Matieno , noto per aver condotto durante la guerra contro i Liguri , una flotta al suo che catturò trenta navi da corsa dei Liguri di Ponente .
Non si conoscono cognomi moderni corrispondenti .
Gens Memmia : La Gens Memmia era una famiglia plebea di Roma. Il primo membro della Gens a raggiungere una carica pubblica fu Gaio Memmio Gallo , Pretore nel 173 a.C. Dal periodo della guerra giugurtina all' età di Augusto i Memmii hanno contribuito allo sviluppo della Repubblica . Il poeta Vergilio lego' la famiglia dei Memmii con l' eroe troiano Mnesteo . Entro la fine della Repubblica , la Gens era diventata un ramo cospicuo della nobiltà romana .
I cognomina usati da questa famiglia furono : Gallus , Mordax , Gemellus , Regulus , Pollius , Symmachus .
Chi oggi ha il Cognome : Memmio/i , Gallo/i , Galliani , Gemelli , Regolo/i , Pollio/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Mettia : di questa Gens e’ conosciuto il Magistrato monetale Marcus Mettius della prima meta’ del I secolo a.C.
Meties è forse un prenome latino o il nome della Gens che è stato utilizzato in epoca preromana e forse durante i primi secoli della Repubblica Romana . Il patronimico della Gens Mettia è derivato da questo prenome .
Il Mettius praenomen è conosciuto principalmente da due individui che hanno vissuto durante il primo periodo della storia romana : Mettius o Mezio Curtius era un guerriero Sabino che ha combattuto sotto Tito Tazio durante il tempo di Romolo , l’ altro era Mezio Fufezio che era il comandante delle forze Albani durante la guerra tra Roma e Alba Longa durante il regno di Tullo Ostilio .
Come con altri rari praenomina , Mettius potrebbe una volta essere stato diffuso tra i plebei e nelle campagne . Altro che il Curţii e Fufetii, il nome è conosciuto per essere stato usato dalla oscura Gens Scuilia e una volta sono stati utilizzati dagli antenati della Gens Mettia . Il suo significato rimane oscuro , Scullard identifica il nome con la parola osca Meddix a quanto pare un affine del Magister latino .
Chi oggi ha il Cognome : Metta/e/i , Curti , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Minucia : La Gens Minucia fu un'antica famiglia romana riportata nelle fonti dai primi giorni della repubblica fino in epoca imperiale . La Gens era conosciuta per la sua origine patrizia , ma raggiunse maggior notorietà con i suoi rami plebei . Il primo dei Minucii a salire al consolato fu Marco Minucio Augurino , eletto Console nel 497 a.C.
I Minucii hanno dato il loro nome alla Via Minucia , al Pons Minucius , un ponte lungo la Via Flaminia e ad un portico all' interno del Campo Marzio ; la struttura, nota come Porticus Minucia , prese il nome dal console Marco Minucio Rufo , eletto nel 110 a.C.
Il ramo più vecchio della famiglia , i Minucii Augurini , era in origine patrizio , ma nel 439 a.C. Lucio Minucio Augurino passò tra le file dei plebei e venne eletto tribuno della plebe . Tra i suoi discendenti ci sono il console Tiberio Minucio Augurino del 305 a.C. e numerosi altri tribuni della plebe . Il cognomen deriva da Augur , che indicava un sacerdote che si occupava di divinazione Alcuni dei primi Augurini portavano l' agnomen Esquilino , assunto perché vivevano sul colle Esquilino . Gli altri cognomina principali della Gens furono Rufo , Termo , Basilo .
Chi oggi ha il Cognome : Minucci , Rufo/i , Basilo/ii , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Mucia : La Gens Murcia era un antico e nobile casato patrizio di Roma . La Gens è conosciuta dal primo periodo della Repubblica . Il primo dei Mucii ad apparire nella storia è Gaio Muzio Scevola , secondo la leggenda , si offrì volontario per infiltrarsi nel campo di Porsenna , il Re di Chiusi , che assediò Roma intorno al 508 a.C. Muzio, armato di un pugnale , tento’ di assassinare Porsenna , ma scambio’ il segretario del Re per Porsenna e fu catturato , poi la legenda si impadroni del personaggio .
L' unica grande famiglia del Mucii portava Scevola come cognomen , che vuol dire “mancino” non avendo piu’ l’uso della destra . L’ unico altro cognomen portato dai Mucii era Cordo .
Chi oggi ha il Cognome : Muzio/i , Mancino/i , potrebbe avere un lontano legame con questa antica Gens romana .
Gens Mussidia : Questa Gens e’ conosciuta tramite il Magistrato monetale Lucius Mussidius Longus del 42 a.C. ; visse insomma negli anni burrascosi precedenti e successivi alla morte di Cesare .
Potrebbero discendere da questa Gens i cognomi moderni inizianti per Musso/i , con i derivati .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Continua ti prego.Il fatto che noi ti si risponda in pochi è perché non ti si vuole interrompere..."e sarà ancora bello quando parla ...Legio ll italica".

Saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?