Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
cliff

Potin, greca, falsa?

Grazie a chi mi aiuterà a identificare questo moneta che sembrerebbe in billon e dall'aspetto di un potin che ho trovato in lotto multiplo in asta estera.

20 mm per 14,17 gr.

post-2689-1459884338,52_thumb.jpg

post-2689-1459884370,76_thumb.jpg

post-2689-1459884391,09_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Ciao,

mi ricorda vagamente gli stateri babilonesi con Baal in trono/leone coniati tra il 331/330 con Mazaios fino ai primi anni di Seleuco I... lo standard era però quello attico di 17,20 g...

https://www.acsearch.info/search.html?term=babylon+stater+lion&category=1-2&en=1&de=1&fr=1&it=1&es=1&ot=1&images=1&currency=usd&thesaurus=1&order=0&company=

H. Nicolet-Pierre. “Argent et or frappes en Babylonie entre 331 et 311 ou de Mazdai a Seleucos” in Travaux Le Rider.

che in realtà deriva da questo:

https://www.cngcoins.com/Coin.aspx?CoinID=245090

Nel 361 a.C. Mazaios divenne satrapo persiano della Cilicia e nella zecca di Tarso coniò, a proprio nome come era consuetudine fare, vari tipi monetali in argento tra i quali quello con Baal in trono al dritto e Leone al rovescio. Durante l'inesorabile avanzata di Alessandro era invece satrapo di Babilonia e si arrese al Macedone senza troppa resistenza. Fu pertanto ricompensato con la riconferma della carica, che mantenne fino alla morte avvenuta nel 328. Gli fu concesso inoltre di battere moneta a proprio nome ed egli si avvalse proprio del tipo precedentemente utilizzato a Tarso, con la sola differenza che dovette abbandonare lo standard ponderale persiano in favore di quello attico, che acquistò proprio con Alessandro una dimensione ufficiale oltre che universale (da circa 10,8 g a circa 17,3 g).

Modificato da Caio153
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La raffigurazione di quel tipo leone e le fattezze di Zeus propendono (a meno che non sia una copia moderna, ma servono foto più dettagliate) per la provenienza dall'area dell'Asia minore o Fenicia.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La tipologia degli stateri babilonesi Baal/leone andante a sx è quella che si avvicina di piu' direi. Ma viste le fattezze caricaturali e la resa dell'argento direi che siamo probabilmente di fronte a un'imitazione antica o anche moderna.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?