Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Claudius

Monumenti e monete

Risposte migliori

Claudius

Ciao amici :)

so che l'argomento è già stato affrontato.

Mi piacerebbe avere una lista di monete raffiguranti monumenti ancora visibili (o anche frammenti di essi), sia imperiali che provinciali e magari se potete anche postando una foto, così ci facciamo un bel data base :)

Lo so sono un rompino .... :rolleyes: :rolleyes:

Grazie a tutti come sempre :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chersoblepte

Ciao Claudius :),

bravo, hai proposto un argomento davvero interessante, che potrebbe essere pure il tema per una splendida collezione (anche se un "pochino" dispendiosa :P): una buona base di partenza per iniziare questa ricerca penso siano le monetazioni degli imperatori adottivi (in particolare Traiano), senza dimenticare Nerone ed i Flavii; bisogna poi considerare, come hai detto tu, le provinciali, campo in cui, però, sono davvero poco preparato, anche se credo che in generale pure queste possano essere una buona risorsa in tal senso. Per quanto riguarda le monete imperiali dalla metà del III secolo in poi (quelle a cui mi dedico), personalmente non ricordo particolari rappresentazioni di monumenti o simili. Appena posso, vedo cosa riesco a trovare per darti una mano più nello specifico ;)...

P.S. Tu "rompino"? Mo' ti chiedo un "consulto" su due belle crocette :D :P...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Claudius

Ciao Cherso, :)

del periodo che fai tu ce n'è la splendida serie di monete di Massenzio a nome del figlio Romolo delle emissioni di Ostia e di Roma riproducente il mausoleo a lui dedicato, e ancora oggi completamente visibile. Appena la becco la prendo, se ne avete che ve ne crescono contattatemi....:)

Modificato da Claudius

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000

Il faro di Alessandria d'Egitto, la torre Eiffel dell'antichità.

Costruito su progetto di Sostratos, fu terminato durante il regno di Tolomeo II (286-246 a.C.). Oltre ad essere un punto di riferimento per la navigazione era sostanzialmente una torre per l'avvistamento per le navi nemiche.

Raffigurato da solo o sullo sfondo di Isis Pharia, divinità protrettrice dei naviganti, con una vela al vento che tiene davanti a sè con entrambe le mani.

Sulle varie emissioni, sono evidenti le statue, le scale, a volte la divisioni dei piani e degli oggetti rotondeggianti, probabilmente delle finestre (1).

06767q00.jpg

01797q00.jpg

Dattari riporta una ventina di emissioni raffiguranti il Faro di Alessandria.

Luigi

(1) da M.J. Price and B.L. Trell, Coins and their cities, London (1977)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avgvstvs

Ho trovato un interessante sito che risponde, in un solo colpo, alla tua domanda:

http://www.romancoins.info/VIC-Buildings.html

mi sembra abbastanza completo ma piuttosto scarno in informazioni.

Sarebbe interessante commentare le piu' significative -sempre che ce ne siano di piu' interessanti rispetto alle altre... questo e' uno dei campi sicuramente piu' suggestivi della monetazione romana-

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giovenaledavetralla
Il faro di Alessandria d'Egitto, la torre Eiffel dell'antichità.

Costruito su progetto di Sostratos, fu terminato durante il regno di Tolomeo II (286-246 a.C.). Oltre ad essere un punto di riferimento per la navigazione era sostanzialmente una torre per l'avvistamento per le navi nemiche.

Raffigurato da solo o sullo sfondo di Isis Pharia, divinità protrettrice dei naviganti, con una vela al vento che tiene davanti a sè con entrambe le mani.

Sulle varie emissioni, sono evidenti le statue, le scale, a volte la divisioni dei piani e degli oggetti rotondeggianti, probabilmente delle finestre (1).

Dattari riporta una ventina di emissioni raffiguranti il Faro di Alessandria.

Luigi

(1) da M.J. Price and B.L. Trell, Coins and their cities, London (1977)

165610[/snapback]

Ma il faro di alessandria è ancora visibile?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus
Ma il faro di alessandria è ancora visibile?

165647[/snapback]

Con maschera e bombole forse si....

Non è in acqua crollato dopo un terremoto?

Per quanto riguarda le raffigurazioni architettoniche sui denari repubblicani, guarda qui:

http://manuali.lamoneta.it/MoneteRepubblic...#architettonici

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000
Non è in acqua crollato dopo un terremoto?

165648[/snapback]

Purtroppo è così.

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chersoblepte
Ciao Cherso, :)

del periodo che fai tu ce n'è la splendida serie di monete di Massenzio a nome del figlio Romolo delle emissioni di Ostia e di Roma riproducente il mausoleo a lui dedicato, e ancora oggi completamente visibile. Appena la becco la prendo, se ne avete che ve ne crescono contattatemi....:)

165462[/snapback]

Durante il mese di maggio ho avuto la possibilità di visitare il complesso della villa di Massenzio sulla Via Appia, con il relativo mausoleo per il piccolo Romolo; pensavo che sui loro follis fosse rappresentato un tempio generico e non questo edificio nello specifico (anche perché credevo che Massenzio avesse battuto monete per il figlio quando questi era ancora vivo): grazie per l'info ;).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Claudius

Ciao Cherso :)

perdona non vorrei averti confuso involontariamente, ma il mausoleo di Romolo delle monete è quello che si vede ancora perfettamente intatto, porte di bronzo comprese, sulla passeggiata nei Fori Romani. Il Mausoleo, o meglio Tempio, in quando dedicato al figlio divinizzato, e quindi chiamato Tempio del Divo Romolo.

Ti allego una foto dove è possibile riscontrare il perfetto riferimento alla moneta

post-1465-1161901490_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

agrippa

Il tempio al quale si riferisce Claudius è questo.

agrì

post-42-1161902525_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

agrippa

Questo ponte per es. non lo mostrano mai.... :D :D

post-42-1161903212_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chersoblepte
Ciao Cherso :)

perdona non vorrei averti  confuso involontariamente, ma il mausoleo di Romolo delle monete è quello che si vede ancora perfettamente intatto, porte di bronzo comprese, sulla passeggiata nei Fori Romani. Il Mausoleo, o meglio Tempio, in quando dedicato al figlio divinizzato, e quindi chiamato Tempio del Divo Romolo.

Ti allego una foto dove è possibile riscontrare il perfetto riferimento alla moneta

165783[/snapback]

Ciao Claudius :),

mi permetto una precisazione: quello che tu hai indicato è sì definito Tempio del Divo Romolo (che si è salvato, porte bronzee incluse, perché entrato a far parte, in epoca medioevale, della chiesa dei Santi Cosma e Damiano), ma a tutt'oggi lo si ritiene in realtà o l'ingresso monumentale di quel che era il Tempio della Pace, oppure, ma con meno probabilità, un tempio edificato sì da Massenzio, ma dedicato ai Penati... almeno questo è ciò che riporta il manuale su cui ho preparato l'esame di storia dell'arte romana. Pertanto sono portato a credere che se sulle monete di Romolo è rappresentato un edificio realmente esistente ed a lui dedicato, non può che essere il suo Mausoleo presso la villa del padre sull'Appia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Claudius

Ciao Cherso :)

grazie della precisazione. Sull'attribuzione incerta della costruzione ne avevo letto, e ora che lo confermi tu che sei nel ramo, non posso che farmene una ragione :rolleyes:

Comunque credo che spezzerai il cuore a molti appassionati (e non solo) che vedevano riprodotta sulla moneta l'edificio dei fori.... :( :( la cui somiglianza è peraltro innegabile.

E se sulla moneta ci fosse a questo punto riprodotto il Tempio dei Penati?? <_<

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chersoblepte
Ciao Cherso :)

grazie della precisazione. Sull'attribuzione incerta della costruzione ne avevo letto, e ora che  lo confermi tu che sei nel ramo, non posso che farmene una ragione  :rolleyes:

Comunque credo che spezzerai il cuore a molti appassionati (e non solo) che vedevano riprodotta sulla moneta l'edificio dei fori.... :(  :( la cui somiglianza è peraltro innegabile.

E se sulla moneta ci fosse a questo punto riprodotto il Tempio dei Penati??  <_<

165840[/snapback]

Credo che l'iniziale attribuzione dell'edificio nel Foro fosse dovuta alla sua forma circolare, tipica dei mausolei, che in epoca tetrarchica, considerando il gran numero di contendenti al potere e la nuova concezione dell'imperatore come figura divina, proliferano prendendo come prototipo (seppur con le dovute modifiche) il Mausoleo di Adriano (l'attuale Castel Sant'Angelo).

Che dire, sulla moneta potrebbe essere anche rappresentato il tempio nel Foro, nel caso fosse dedicato ai Penati: chi segue questa interpretazione (come detto, però, meno accreditata rispetto all'altra) pensa che Massenzio avrebbe ricostruito un tempio per queste divinità, dopo aver distrutto quello precedentemente a loro dedicato per far posto alla sua Basilica. Chissà, magari in seguito avrebbe voluto "pubblicizzare", tramite le proprie monete, questa sua opera, legata a divinità tradizionalmente romane (del resto Massenzio si configurò un po' come imperatore d'Italia e, soprattutto, di Roma, troppo "snobbata" dagli altri tetrarchi). Restano però finezze interpretative... difficili da dimostrare :rolleyes:.

Purtroppo sui miei libri non trovo immagini del Mausoleo di Romolo (solo foto aeree della Villa di Massenzio): provo a vedere se per la rete si trova qualcosa...

P.S. Ringrazio avgvstvs ;), ho visto solo ora la pagina web riportata, che mi pare piuttosto completa: in effetti mancano le descrizioni... e così si stimola la ricerca personale :D!

Modificato da chersoblepte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Claudius

Grazie a tutti, Cherso, Augustus, Tacro, Caius,Agri per le prezione informazioni :)

Modificato da Claudius

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

agrippa

Ciao Claudius

Non è un ponte di Lione.

E' il ponte che Costantino I fece costruire sul Danubio in occasione della pacificazione, da Lui operata, tra Goti e Sarmati che si erano fronteggiati sul fiume per secoli.

Gli "americans" erroneamente lo chiamano Ponte Milvio :D :D

La moneta è rara ; battuta a Costantinopoli ha circolato solo a Roma tanto che la ritengo una di quelle elargizioni (risarcimento?) fatte al popolo romano per farsi perdonare l'infame spostamento della Capitale dell'impero.

agrì

Modificato da agrippa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×