Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Sator

Fabretti - monete repubblicane

Risposte migliori

Sator

Buonasera,

in una mia ricerchina su materiale repubblicano classificato nell'ottocento continua a venir utilizzato come riferimento un certo "Fabretti" (in alcuni punti si parla di "Catalogo" del Fabretti). Qualcuno riuscirebbe a illuminarmi al riguardo, per cortesia? Si tratta per caso del "Regio museo di Torino: monete consolari e imperiali"? Che ne pensate? Può essere un testo valido da acquistare?

 

Grazie in anticipo

Modificato da Sator

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sator

@g.aulisio grazie per la risposta. Secondo te è un testo valido o sorpassato? Grazie per il link, dici dunque che può valer la pena "spenderci tempo" sopra (tralasciando l'uso che ne devo fare per le ricerche ottocentesche)?

Buona serata

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

g.aulisio

Credo dipenda dall'uso che ne devi fare: rispetto alla numismatica repubblicana intesa in generale dire che é superato é dir poco. Essendo apparso prima dei primi tentativi di catalogazione comprensiva (Babelon, Häberlin, Grüber) non é sempre agevole (specie per la monetazione anonima) ricondurre la descrizione dei singoli pezzi alle tipologie codificate successivamente. Ma, come tutti i vecchi cataloghi, può celare sorprese e informazioni preziose (per quanto sia già stato ampiamente scandagliato da tutti gli autori che si sono occupati in maniere estensiva di repubblicane). Inoltre non credo che esista un catalogo più recente dell'ex collezione reale torinese. Da questo punto di vista é ancora "valido". Poi, come dicevo sopra, dipende essenzialmente dall'uso che ne devi fare. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sator
Credo dipenda dall'uso che ne devi fare: rispetto alla numismatica repubblicana intesa in generale dire che é superato é dir poco. Essendo apparso prima dei primi tentativi di catalogazione comprensiva (Babelon, Häberlin, Grüber) non é sempre agevole (specie per la monetazione anonima) ricondurre la descrizione dei singoli pezzi alle tipologie codificate successivamente. Ma, come tutti i vecchi cataloghi, può celare sorprese e informazioni preziose (per quanto sia già stato ampiamente scandagliato da tutti gli autori che si sono occupati in maniere estensiva di repubblicane). Inoltre non credo che esista un catalogo più recente dell'ex collezione reale torinese. Da questo punto di vista é ancora "valido". Poi, come dicevo sopra, dipende essenzialmente dall'uso che ne devi fare. 



Grazie per i chiarimenti! Gentilissimo, se capita ad un buon prezzo lo prendo se è la più "recente" analisi della raccolta del museo Torinese. Di certo mi orienterò altrove quando cercherò libri più comprensivi della materia.


Grazie di nuovo e buona serata

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×