Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
ariminvm

moneta antica

c'è qualcuno in gardo di dirmi qualcosa su questa moneta?

E' piccola e tozza, ecco i dati:

diametro...12 mm

spessore.....3 mm

peso.........3,15 g

il materiale è evidentemente rame.

al dritto quel poco che si vede sembra essere una testa rivolta a dx

al rovescio si vede evidentemente un caduceo, e si scorgono anche due ali laterali

Io pensavo a un nominale molto basso della monetazione di qualche città dell'italia centrale prima dell'unificazione sotto Roma oppure a una moneta greca di marsiglia.... qui lo dico e qui lo nego

vedete cosa potete fare

post-3853-1161979250_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ecco il rovescio

post-3853-1161979431_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non è semplice l'identificazione, anche perchè non riesco a leggere bene questa moneta <_< ..............a me sembra un esemplare della zecca greca di Olbia con al D/ Ermes e al R/ un caduceo alato..........purtroppo non decifrando le lettere del R/ può trattarsi di tante altre zecche tipo Cabyle, Mostis,Tyra ecc.............

saluti Arthas :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Potrebbe essere anche romana, ma è quasi liscia ed è difficilissimo catalogarla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Potrebbe essere anche romana, ma è quasi liscia ed è difficilissimo catalogarla.

166315[/snapback]

Giustissimo......avevo anche io questo dubbio <_< solamente se fosse romana si dovrebbero intravedere anche delle scritte al D/ e anche disposizione della leggenda al R/ mi fa fatto propendere per un esemplare greco..........Mah?! :huh:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie per ora, mi rendo conto che l'impresa è ardua... se qualcun'altro avesse altre idee...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io credo che si tratti di un bronzo provinciale di Antonino Pio della zecca di Tium in Bithynia, databile tra il 138 e il 161 d.C.

Con al dritto la testa di Antonino Pio laureata a destra e il caduceo alato al rovescio. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me sembra un quadrante anonimo romano Cohen Vol VIII, n. 34, pag 270.

Come questo.

agrì

post-42-1162047844_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao Miglio

davvero credi che si possa trattare di una coloniale romana?, ma hai visto bene le dimensioni? Non mi era mai capitato di vedere una moneta romana così piccola e spessa proverò a fare delle ricerche, sapresti indicarmi dove posso trovare un'immagune di una moneta simile?

intanto grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao Miglio

davvero credi che si possa trattare di una coloniale romana?, ma hai visto bene le dimensioni? Non mi era mai capitato di vedere una moneta romana così piccola e spessa proverò a fare delle ricerche, sapresti indicarmi dove posso trovare un'immagune di una moneta simile?

intanto grazie

166468[/snapback]

Credo che anche l'ipotesi di Agrippa non sia da scartare, sebbene continuo a vedere Antonino Pio con la corona di alloro al dritto... :(

Sarò anche condizionato, ma al rovescio a destra nel campo, mi sembra di intravedere anche le lettere TIA, appena posso provo ad evidenziarle, ma ripeto, forse è solo frutto della mia mente... :P

Per quanto riguarda il modulo, tu dichiari 12 mm e la moneta mi sembra al quanto mangiata ai bordi, il bronzo di cui parlo io ha un modulo di 14 mm.

Qualcuno ha cataloghi e manuali dove si possa controllare la mia ipotesi? :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ho visto il messaggio di agrippa solo ora, in effetti a guardarci, la foto allegata è molto simile alla mia moneta, in particolare l'elmetto che indossa il personaggio. solo mi sembra essere molto più grande della mia; Agrippa quali sono i dati dimensionali relativi alla foto allegata, da quale sito l'hai presa?

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ho guardato sul cohen, la descrizione corrisponde, in realtà è catalogata come tessera ma non compaiono dati dimensionali, quindi non so se si parla davvero di questa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ripeto se intravedete scritte al D/ sono d'accordo con Agrippa...........ma valutate anche la mia proposta di identificazione.........potrebbe anche essere Cabyle....dimensioni, peso, raffigurazioni D/ e R/ sono simili....vi invio l'immagine :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Penso anche io che Agrippa ci ha preso, dovrebbe essere quella.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie per l'immagine Arthas, è vero, la moneta è somigliantissima, nella mia non si vedono scritte ne al D, ne al R, in realtà la patina disomogenea trae in inganno, credo che messa com'è la moneta sono le dimensioni e il peso fondamentali per classificarla e se nel caso di Cabyle corrispondono, resta solo da verificare se le altre ipotesi continuano ad essere plausibili anche sotto questo punto di vista.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hai ragione ariminvm.............purtroppo nulla di certo si può stabilire di questa moneta se non intravedi alcuna scritta.......sono diverse le zecche con questa tipologia.........guarda pure questa moneta di Callatis (pesa 2g circa)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non c'è nessuno che possa dare un'occhiata su eventuali manuali relativi alle emissioni in Bithynia sotto Antonino Pio? Così per scartare la mia ipotesi. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mi sono segnato tutte le ipotesi che sono uscite e man mano che mi capiteranno sotto mano cataloghi o siti specifici, andrò a verificare... poi vi farò sapere.

intanto ringrazio tutti per l'aiuto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miglio intendi una tipo questa?

http://rpc.ashmus.ox.ac.uk/search/ident/?s..._id=tium&page=6

:)

166528[/snapback]

Alexxx sei mitico....l'ho cercata sul web ma non la trovavo!!! ;)

L'unica differenza con l'esemplare di cui parlo è l'inversione di della legenda TIA-NON.

TIA è a destra e non a sinistra, ma la moneta è quella. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questo è quello che ci vedo io, ma come ho detto forse è solo "suggestione", comunque ti consiglio di provare anche con la tecnica del carboncino...

Metti un foglio di carta sulla moneta e la ripassi con una matita, di solito vengono evidenziate scritte, o rilievi che ad occhio nudo non si possono ammirare...

A me ha risolto tanti problemi. ;)

post-981-1162060180_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E questo è il rovescio:

post-981-1162060289_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

si, l'ipotesi sarebbe plausibile ma non tornano i conti con le dimensioni, come pensavo... il diametro potrebbe essersi ridotto da 15 ai 12mm per usura, ma il peso della mia, pur così "consumata" è di 3g, circa il 30% in più di quella che proponi tu, un po' troppo... e il rapporto tra diametro e spessore ti assicuro che assolutamente inusuale per una provinciale e per la mia esperienza si avvicina molto di più a quello di monete più arcaiche.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?