Jump to content
IGNORED

Id romana?


Recommended Posts

Salve a tutti, un mio amico sapendo che sono iscritto a un forum di luminari in quanto a riconoscimento di monete mi ha chiesto il favore di poter identificargli  questa.  

Da notare che non mi ha dato ne peso ne misure. Quello che so è  che le  ha pulite  con l'argentiere o simile.  

Grazie in anticipo. 

IMG_0658.JPG

IMG_0659.JPG

Link to comment
Share on other sites


Salve.

Peso e diametro sono fondamentali in questi casi. A me, sinceramente, non dà una buona impressione, anzi, mi sembra un falso ottenuto per fusione: il taglio della moneta sembra manomesso intenzionalmente e la porosità diffusa non può essere dovuta solo ad una pulizia aggressiva, ma piuttosto al processo di fusione per la realizzazione della moneta stessa. Il prototipo che hanno cercato di riprodurre è un sesterzio di Caligola con la rappresentazione delle sue sorelle al rovescio, tipo questo:

Caligola (37-41). Sesterzio. D/ C. CAESAR AVG GERMANICVS PON M TR POT. Testa laureata a sinistra. R/ AGRIPPINA DRVSILLA IVLIA SC. Le tre sorelle di Gaio stanti di fronte: Agrippina tiene una cornucopia, Drusilla patera e cornucopia, Iulia timone e cornucopia. RIC I, 33.

d.JPG  rov.JPG

Si tratta di una moneta molto ricercata e per questo anche molto falsificata. Nota le differenze che intercorrono tra la moneta del tuo amico che hai postato e l'originale che compare nella foto qui sopra. 

Resto dell'idea, quindi, che l'oggetto che ci hai mostrato sia una riproduzione ottenuta per fusione senza alcun valore, né storico-numismatico, né economico.  

 

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Buona sera,Non è una monetazione che conosco ma ha l'aria di essere una moneta originale perché la corrosione a buccia d'arancia credo sia tipica dell' oricalco (se di oricalco si tratta) la moneta credo inoltre che sia stata lucidata e unta prendendo così questo strano aspetto.

Link to comment
Share on other sites


Salve @margheludo, non credo che la moneta in questione sia originale. Come ho già scritto nel mio primo messaggio, le superfici non solo semplicemente porose a causa di ossidazioni o pulizia maldestra ed aggressiva, come sostieni tu, bensì si intravedono delle vere e proprie micro-bolle di fusione diffuse. Inoltre, cosa che io ho evidenziato nella mia risposta, ma non ho notato nella tua, non hai visto il bordo (o taglio) della moneta? Sembra sia stato abraso meccanicamente per eliminare i difetti (tipo codoli, linee di congiunzione e simili) dovuti alla fusione. Conclusione: per me, moneta falsa al di là di ogni dubbio. Attendiamo anche altri pareri, magari di chi è più esperto in tecniche produttive, così dissolviamo ogni dubbio.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


il contorno  "limato"  in  alcuni punti  bordo in rilievo +, mancanza  anche minima di rilievi della legenda e aspetto generale, fanno propendere per un falso  fuso.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Comunque poiché il mio amico ha detto che la vuole comunque far visionare  da un esperto, e si sa che visionandola da vicino , col giusto peso le misure ecc, è diverso .  A perizia avvenuta se vi fa piacere posterò il risultato. 

 grazie ancora. 

Link to comment
Share on other sites


Confermo l'impressione di quanti mi hanno preceduto. La moneta è una fusione, la limatura sul bordo e altri dettagli la rendono inequivocabile.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.