Jump to content
IGNORED

Medaglie e gadget di tornei di bridge


apollonia
 Share

Recommended Posts

Buon pomeriggio

 

Raccolgo in questa discussione medaglie e oggetti coniati in occasione di un torneo o un campionato di bridge come ricordo o come premio della manifestazione.

Medaglia del 35° Torneo Internazionale di S. Vincent nel 1979

Torneo Bridge Sain Vincent 1979 ok.jpg

 

Medaglia 36 x 28 mm firmata Bertoni.

Giovenale firma con inglese ok.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Immagino che quella sorta di labirinto che compare sui bordi della medaglia del torneo che si è tenuto nel 1979 a Saint Vincent abbia un significato preciso : forse un riferimento alla difficoltà del gioco ? Grazie.

Edited by sandokan
Link to comment
Share on other sites


29 minuti fa, sandokan dice:

Immagino che quella sorta di labirinto che compare sui bordi della medaglia del torneo che si è tenuto nel 1979 a Saint Vincent abbia un significato preciso : forse un riferimento alla difficoltà del gioco ? Grazie.

Bella domanda! E’ probabile che la medaglia sia stata ispirata da un gioco da tavolo come ‘Il Labirinto Magico’ in cui i giocatori devono procedere con abili spostamenti dei percorsi possibili per raggiungere una meta. In effetti nel bridge ci si trova spesso di fronte alla scelta di due o più strade per risolvere un problema di gioco e può darsi che questo abbia indirizzato l’incisore a scegliere questo tipo di medaglia.

 

Giovenale firma con inglese ok.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Questa medaglia unita a un portachiavi è del 20° torneo internazionale di S. Vincent tenutosi nell’aprile del 1972.

Torneo di bridge S. Vincent 1972.JPG

 

Giovenale firma con inglese ok.jpg

 

Link to comment
Share on other sites


Medaglietta del torneo di bridge tenutosi in occasione della fiera campionaria di Ostiglia

Torneo Bridge fiera Ostiglia ok.JPG

Metallo bianco: 2,23 g, 16 mm.

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Link to comment
Share on other sites


In eBay questa medaglia dei campionati italiani allievi di Firenze nel 1961 (io non giocavo ancora a bridge). FIGB è l’acronimo per Federazione Italiana Gioco Bridge.

Medaglia campionato allievi di bridge  1961.JPG

 

Giovenale firma con inglese ok.jpg

 

Link to comment
Share on other sites


Medaglia del comitato di bridge di Hurepoix, Francia, coniata dalla zecca di Parigi nel 1974 (da eBay).

 

Medaglia bridge Francia sirena.jpg

Bronzo: 63 g, 50 mm.

Sul diritto, in corrispondenza dei punti cardinali, le qualità necessarie al giocatore di bridge: riflessione, memoria, sagacità, silenzio.

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Link to comment
Share on other sites


Medaglia della Federazione francese di bridge (F.F.B.), Divisione nazionale open 1984 (da eBay)

 

Medaglia bridge Francia 1984.jpg

Bronzo: 168 g, 68 mm.

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Link to comment
Share on other sites


In eBay questa medaglietta (diametro 24 mm) che fa riferimento a un torneo di bridge del ‘Centenario Accademia Novi 1850-1950’

 

Pendant bridge centenario accademia Novi.JPG

 

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Link to comment
Share on other sites


Il bridge è nato in Inghilterra come whist all’inizio del XVI sec., ma fu codificato in regole precise nel 1742 da Edmond Hoyle. Più di un secolo dopo, nel 1873, si diffuse il whist-bridge con quattro giocatori in coppie antagoniste, che subì ancora gradualmente varie modifiche fino ad arrivare alla definitiva trasformazione del whist in bridge agli inizi del 1900.

A buon diritto quindi le medaglie del whist possono entrare in questa discussione. Da eBay questa medaglia del 1986, in occasione del sesto convegno americano del whist a Brooklyn, New York.

Medaglia convegno whist colore Ag.jpg

La medaglia in metallo color argento porta sul rovescio la firma dell’incisore, John Frick NY.

E’ disponibile anche nella versione in metallo color oro.

Medaglia convegno whist colore Au.jpg

 

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Link to comment
Share on other sites


Medaglia del whist in sterling silver e smalti marchiata in Chester, 1926/7, produttore Thomas James Skelton (da eBay).

 

Medaglia whist 1926 27.JPG

 

Giovenale firma con inglese ok.jpg

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • 1 month later...
Supporter
Il ‎18‎/‎11‎/‎2016 at 23:50, apollonia dice:

Medaglia del whist in sterling silver e smalti marchiata in Chester, 1926/7, produttore Thomas James Skelton (da eBay).

 

 

Medaglia whist 1926 27.JPG

 

Giovenale firma con inglese ok.jpg

 

Questo tipo di medaglie venivano in genere appese alle catene degli orologi da tasca. A Londra presso gli antiquari se ne vedono moltissime. Belle.

 

Link to comment
Share on other sites


Certo. Per gli appassionati ci sono anche i cosiddetti men's pocket watches with playing card symbols come questi

81SjkDmjz5L._UX466_.jpg

 

New-Steampunk-Vintage-Archaize-Bronze-Playing-Cards-font-b-Royal-b-font-Flush-Pendant-Quartz-font.jpg

 

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Link to comment
Share on other sites


Distintivo E B L (eBay)

Distintivo bridge Europa.JPG

L’acronimo A. I. B. sta per Associazione italiana bridge, nata a Milano nel 1937 per merito di un gruppo di appassionati (Paolo Baroni, Piero Acchiappati, Federico Rosa e Giano Vedovelli), che nel 1951 si trasformò in Federazione italiana bridge (FIB). Negli anni Novanta la Federazione italiana bridge, con la nuova denominazione Federazione italiana gioco bridge (FIGB), fu riconosciuta dal CONI in qualità di disciplina associata.

 

Giovenale firma con inglese ok.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Ciao Apollonia, pensa ho partecipato a diversi tornei, ma i premi consistevano quasi sempre in sterline o marenghi, le medagliette non ho memoria ho forse ne ho avuta qualcuna ma con tutto quello che ho accumulato chissà dove sono finite..

Un ambiente da sogno io iniziai già quattordicenne negli anni settanta in quel di Milano a fare tornei, l'età media era altissima... ma mi divertivo troppo..

Complimenti per il contributo.

 

Eros 

p.s. Tu giochi?

Link to comment
Share on other sites


Ciao Eros,

Negli anni Settanta il primo premio nei tornei al Circolo di Pavia in via Varese era la sterlina, il secondo l’8 fiorini, il terzo il 4 fiorini, ecc. All’epoca partecipavo anche a qualche torneo di Milano con Gianarrigo Rona, attuale presidente della WBF e figlio dello storico presidente della FIB Lino Rona, dove incontravamo con molta deferenza i giocatori più anziani e rappresentativi Spiegel, Bilucaglia, Jabès, Barbarisi, Bellentani, ecc. e i più giovani Beretta, Levi, ecc.

Sì, gioco ancora (sono campione italiano senior a coppie in carica) e la miglior performance in campo internazionale più recente risale al 2012, come puoi vedere qui

http://www.lamoneta.it/topic/123056-%E2%80%9Cmedaglia-al-valore-atletico%E2%80%9D-di-bronzo/#comment-1399262

Cordialmente,

Giampiero

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Nel 1958 il campionato del mondo di bridge (Bermuda Bowl) si è tenuto a Como con la vittoria della nazionale italiana formata da Carl'Alberto Perroux (cng), Walter Avarelli, Giorgio Belladonna, Eugenio Chiaradia, Massimo D'Alelio, Pietro Forquet, Guglielmo Siniscalco

Questo è il distintivo della manifestazione (eBay)

Campionato bridge Como 1958.JPG

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.