Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
clairdelune

Augusto: Tempio del Divo Giulio

Risposte migliori

clairdelune

Salve a tutti! Vorrei  provare a partecipare alla bella iniziativa di @Legio II Italica riguardante le monete con rovesci di interesse storico-archeologico. Le mie conoscenze in materia sono ancora molto limitate, ma l'argomento mi interessa quindi mi butto... sperando di non fare una figuraccia! :P

Qualche giorno fa stavo sfogliando uno dei miei (pochi)  testi e mi sono imbattuta in questo denario di Ottaviano con l'immagine del Tempio del Divo Giulio: incuriosita, ho provato a fare qualche ricerca...

Come è noto, Giulio Cesare venne ucciso il 15 marzo del 44 a.C. durante una seduta del Senato nella Curia di Pompeo; il suo corpo venne poi esposto nel Foro vicino alla Regia (la sede in cui probabilmente il Pontefice Massimo esercitava le funzioni sacrali). All'estremità orientale della piazza del Foro venne accesa la pira funebre e si svolsero i suoi funerali; al posto della pira venne poi collocato un altare affiancato da una colonna con la dedica "Al padre della patria", in seguito rimossa.

Giulio Cesare fu divinizzato nel 42 a.C.: si tratta del primo caso di divinizzazione post mortem conosciuto a Roma, secondo un uso tipico dei sovrani ellenistici. Tuttavia, la costruzione fu iniziata da Ottaviano solo nel 31 a.C., l'anno della sua vittoria nella battaglia di Azio contro Marco Antonio e Cleopatra, e il tempio venne da lui dedicato il 18 agosto del 29 a.C. al Divo Giulio. Venne situato nel Foro nel punto dove si trovava l'altare, che si vede sulla sinistra della moneta.

denario Divo Giulio.jpg

Ottaviano vi appare con la barba in segno di lutto: è quindi possibile che la moneta sia stata coniata intorno al 36 a.C., anno della battaglia di Nauloco, dopo la quale Ottaviano rasò la sua barba. Il tempio quindi non era stato ancora costruito, per cui probabilmente quello illustrato sul denario sarebbe una raffigurazione simbolica, una rappresentazione propagandistica di come il tempio doveva essere e non come alla fine apparve nella realtà.

Tra le colonne si vede la statua di Giulio Cesare e sul frontone appare la scritta DIVO IVL sormontata da una stella, il Sidus Iulium: si tratta probabilmente della cometa che apparve nel luglio del 44 a.C.

Ecco qui dunque la mia prima discussione (spero di non aver detto troppe stupidaggini!) :D Chiedo scusa per le lacune che sicuramente contiene, e aggiungo solo che sarei naturalmente molto contenta se voleste aiutarmi a correggerla e completarla con le vostre conoscenze e considerazioni!

Buona giornata! :)

 

Modificato da Legio II Italica
errore caricamento
  • Mi piace 7

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liamred00

Complimenti interessante post, non ero a conoscenza che in segno di lutto  la barba non venisse tagliata e addirittura lo coniavano sulle monete.  👍

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica
14 minuti fa, Liamred00 dice:

Complimenti interessante post, non ero a conoscenza che in segno di lutto  la barba non venisse tagliata e addirittura lo coniavano sulle monete.  1f44d.png

Ciao , lo stesso gesto di rispettoso omaggio Augusto lo ripetera' tanti anni dopo quando apprese la disfatta di Varo a Teutoburgo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liamred00
2 minuti fa, Legio II Italica dice:

Ciao , lo stesso gesto di rispettoso omaggio Augusto lo ripetera' tanti anni dopo quando apprese la disfatta di Varo a Teutoburgo

 Ciao, un grande gesto di rispetto ,ma Augusto è stato il solo Imperatore a fare questo o ce ne sono altri?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica
Adesso, Liamred00 dice:

 Ciao, un grande gesto di rispetto ,ma Augusto è stato il solo Imperatore a fare questo o ce ne sono altri?

Cosi' a memoria non mi risulta che altri Imperatori adottassero questo gesto di rispetto verso qualche calamita' che avesse causato delle morti o verso personaggi importanti deceduti ; occorre anche dire che da Adriano in poi quasi tutti gli Imperatori portarono la barba .

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao @clairdelune, prima cosa grazie per essere stata la prima ad accogliere l' invito nel partecipare all' iniziativa , poi vorrei complimentarmi per l' esposizione del tema , ottimamente descritto , spero che continuerai a scriverne ancora e che altri amici seguano il tuo esempio .

La cometa che e' riprodotta nel frontone del Tempio fu coniata anche su moneta , un altro denario ; su questa Cometa di Cesare ed Augusto pubblicai tempo fa un Post :

 

 

  

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

clairdelune

Buonasera e grazie davvero ad entrambi per l'apprezzamento al post, per me rappresenta un grande incoraggiamento! ^_^

Grazie inoltre @Legio II Italica per il link all'interessante discussione! Il passaggio della cometa in concomitanza con la morte di Giulio Cesare dovette senz'altro provocare un grande effetto tra i contemporanei!

@Liamred00 se ti può interessare, ho trovato questa discussione sulle barbe degli imperatori

Al post #7 si parla anche del denario in oggetto ;)

Un saluto, buona serata!

Modificato da clairdelune

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

clairdelune

Buongiorno! Vorrei aggiungere alcune immagini trovate su Internet, rispettivamente:

-una ricostruzione del tempio (a proposito: mi confermate che si tratterebbe effettivamente del tempio in questione, oppure mi sono sbagliata?) :rolleyes:

-un'iscrizione commemorativa

-alcune immagini attuali

ricostruzione.png

iscrizione.jpg

tempio.JPG

tempio 2.jpg

Buona giornata! :)

 

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao @clairdelune, il Tempio del Divo Giulio non dovrebbe essere quello che hai messo in foto perché il numero delle Colonne del fronte non coincidono , 4 per la moneta del Divo Giulio , 6 per la foto ; quindi potrebbe essere qualsiasi Tempio di cui ora su due piedi non saprei dirti a chi fosse dedicato , dal numero delle Colonne potrei sospettare essere quello di Antonino Pio e Faustina nel Foro , anche questo aveva 6 Colonne sul fronte , ma e' solo una ipotesi , ciao e grazie . 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

clairdelune

Giusto, che sbadata! :P Grazie @Legio II Italica per la risposta!

La faccenda mi incuriosisce e ho provato a cercare qualche immagine di una probabile ricostruzione, ma non ne trovo... :pardon:

Anche se l'immagine sul denario in questione dovrebbe illustrare una raffigurazione propagandistica di come il tempio doveva apparire, possiamo dire che anche in questo caso le monete ci vengono in aiuto ^_^

Un saluto e buona giornata!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica
2 ore fa, clairdelune dice:

Giusto, che sbadata! :P Grazie @Legio II Italica per la risposta!

La faccenda mi incuriosisce e ho provato a cercare qualche immagine di una probabile ricostruzione, ma non ne trovo... :pardon:

Anche se l'immagine sul denario in questione dovrebbe illustrare una raffigurazione propagandistica di come il tempio doveva apparire, possiamo dire che anche in questo caso le monete ci vengono in aiuto ^_^

Un saluto e buona giornata!

Ciao , infatti moltissime monete romane , di queste due tipologie , sono in alcuni casi l' unica testimonianza storica archeologica di cui disponiamo ; testimonianze , tramite monete , sopravvissute alla catastrofe di monumenti , epigrafi e testi letterari , causata dal tempo e dagli uomini .

Per questi motivi personalmente affido molta importanza alle monete con iconografie storiche e archeologiche , in particolare a quelle con tema archeologico in quanto quelle con fatti o eventi storici , potrebbero essere state un po' "gonfiate" per propaganda politica , anche se la realta' di fondo del fatto storico , rimane immutata .

Per quanto riguarda il Tempio di Cesare , quello raffigurato nella moneta di Augusto forse potrebbe essere riferito ad una prima fase del monumento , probabilmente piu' un Aedes , un Sacrario o Tempietto con quattro colonne , come sembra di vedere nella moneta , poi per qualche motivo rifatto ed ampliato ; e' una ipotesi . 

RETTIFICA :

Ho fatto delle ricerche su questo Tempio del Divo Giulio e secondo Andrea Carandini , Professore emerito di Archeologia e Storia dell' Arte greca e romana , quello che hai postato in foto e' la ricostruzione ideale proprio di quello dedicato a Cesare , infatti quello stilizzato sul suo libro corrisponde a quello che hai postato .

Non capisco pero' il perche' della differenza tra questo e quello coniato sulla moneta . 

Modificato da Legio II Italica
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

clairdelune

Salve! Sinceramente (anche se mi rendo conto che è facile dirlo adesso che ho avuto la conferma, ma è la verità) :D avevo inserito quell'immagine perché mi sembrava molto simile a quella riprodotta su un mio libro e descritta come ricostruzione ideale del Tempio, ma notando le discrepanze con quella sul denario ho pensato di aver capito male...

Proverò a cercare qualche altra informazione per capirci un po' di più :P

P.S. ecco l'immagine del libro

foto.JPG

Modificato da clairdelune
caricamento immagine

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica
42 minuti fa, clairdelune dice:

Salve! Sinceramente (anche se mi rendo conto che è facile dirlo adesso che ho avuto la conferma, ma è la verità) :D avevo inserito quell'immagine perché mi sembrava molto simile a quella riprodotta su un mio libro e descritta come ricostruzione ideale del Tempio, ma notando le discrepanze con quella sul denario ho pensato di aver capito male...

Proverò a cercare qualche altra informazione per capirci un po' di più :P

P.S. ecco l'immagine del libro

foto.JPG

Per tentare di capire la differenza tra questo Tempio e quello della moneta di Augusto , l' unica cosa che mi viene in mente e' che il Tempio della moneta sia una prima versione , poi successivamente per qualche motivo modificato ed ampliato dai successivi Imperatori , ciao .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

clairdelune

Grazie @Legio II Italica

Spero di non risultare pesante ma vorrei solo fare un'altra domanda, perché non mi è ben chiara una cosa... Da quanto ho capito, il denario è stato coniato intorno al 36 a.C., mentre la costruzione del tempio è iniziata nel 31 a.C., dopo la battaglia di Azio: quindi se non sbaglio all'epoca della coniazione della moneta non era ancora stato costruito... E' quindi possibile che quello rappresentato sul denario più che un tempio già esistente sia una sorta di "progetto", un po' come a voler dire "Ho intenzione di far costruire un Tempio e di dedicarlo al Divo Giulio"? E che poi, quando qualche anno dopo la costruzione è stata ultimata, questa non rispecchiasse esattamente l'immagine della moneta, in quanto si trattava di un "esempio"? Oppure ho capito male? :unsure:

Grazie ancora per la pazienza, ora non vi annoio più! :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica
9 ore fa, clairdelune dice:

Grazie @Legio II Italica

Spero di non risultare pesante ma vorrei solo fare un'altra domanda, perché non mi è ben chiara una cosa... Da quanto ho capito, il denario è stato coniato intorno al 36 a.C., mentre la costruzione del tempio è iniziata nel 31 a.C., dopo la battaglia di Azio: quindi se non sbaglio all'epoca della coniazione della moneta non era ancora stato costruito... E' quindi possibile che quello rappresentato sul denario più che un tempio già esistente sia una sorta di "progetto", un po' come a voler dire "Ho intenzione di far costruire un Tempio e di dedicarlo al Divo Giulio"? E che poi, quando qualche anno dopo la costruzione è stata ultimata, questa non rispecchiasse esattamente l'immagine della moneta, in quanto si trattava di un "esempio"? Oppure ho capito male? :unsure:

Grazie ancora per la pazienza, ora non vi annoio più! :rolleyes:

Ciao @clairdelune, nessuna noia o disturbo , siamo in Forum di monete e di storia , di che altro vogliamo parlare ?:unknw:

Tornando al Tempio , l' edificio è raffigurato sul rovescio di alcune monete emesse come giustamente hai detto tra il 37 - 34 a.C. , di conseguenza si e' pensato che fosse stato completato in quegli anni , mentre l' ultimazione dei lavori e la dedica ufficiale sarebbe stata ritardata al 29 a.C. a causa della guerra tra Ottaviano e Antonio . Forse il Tempio raffigurato nella moneta e' di un progetto iniziale oppure simbolico , cioe' dovrebbe trattarsi di un edificio non ancora realizzato ; cio' spiegherebbe la differenza di stile tra questo e quello in foto , ricostruito secondo le indagini archeologiche e storiche .

Ciao e buona giornata

 

Denario_di_ottaviano_con_il_tempio_del_divo_giulio.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

clairdelune

Buongiorno @Legio II Italica e grazie, ora è chiaro :D Curioso però questo fatto... Anche se in effetti Ottaviano ha saputo utilizzare molto bene la propaganda per orientare l'opinione pubblica!

Ci sono altri casi simili, precedenti o successivi, di rappresentazione su moneta di qualcosa non ancora esistente ma che si vuole realizzare? Escluse naturalmente le rappresentazioni ben auguranti di prosperità, vittorie, ecc. :)

Un saluto e buona giornata!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica
1 ora fa, clairdelune dice:

Buongiorno @Legio II Italica e grazie, ora è chiaro :D Curioso però questo fatto... Anche se in effetti Ottaviano ha saputo utilizzare molto bene la propaganda per orientare l'opinione pubblica!

Ci sono altri casi simili, precedenti o successivi, di rappresentazione su moneta di qualcosa non ancora esistente ma che si vuole realizzare? Escluse naturalmente le rappresentazioni ben auguranti di prosperità, vittorie, ecc. :)

Un saluto e buona giornata!

Antonio ed Ottaviano , inizialmente imparentati ed alleati contro i Cesaricidi , creando insieme l' aureola di divinita' intorno alla figura di Giulio Cesare da poco ucciso , automaticamente trasferivano su di loro l' eredita' morale e materiale del dittatore aspirando a diventare figli del Divo Giulio , il primo perché suo antico e fedele ufficiale , il secondo perché suo erede dichiarato ; e' chiaro che uno dei due doveva soccombere . 

Alla tua domanda non mi sovviene nulla , faro' qualche ricerca .

Un saluto

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

volituripsetibiphoebus

Bel post da parte di Clairedelune, stimolante come la proposta di Legio II Italica

L'utilità anche delle monete nella ricostruzione di contesti archeologici è indiscussa, tanto che lo steso Carandini vi ricorre spesso nel su Atlante , dove fa un meraviglioso lavoro di integrazione di dato archeologico, iconografia antica (tra cui le monete, appunto) e ricostruzione archeologica.

Per sua stessa definizione, ogni tavola è in potenziale aggiornamento, poichè incorso di scavi possono emergere elementi architettonici nuovi (e chissà, anche qualche moneta con iconografia inedita!)

Allego una foto di parte della tavola relativa all'Aedes Divi Julii, che mostra questo lavoro di integrazione e lo inserisce nel suo contesto monumentale (v. gli archi Aziaco e Partico) con la relativa iconografia monetaleIMG_1614.JPG

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

clairdelune

Salve @volituripsetibiphoebus, grazie per il tuo commento e per l'interessante contributo!

In effetti spesso è impressionante la precisione con la quale i vari monumenti vengono rappresentati sulle monete! Ancora non me ne intendo molto, ma più leggo e più mi rendo conto di come una moneta racchiuda in sé vari aspetti: economici, storici, artisti,... Offre un punto di vista stupendo sul Passato! :)

Un saluto e buon weekend!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao @volituripsetibiphoebus, cortesemente potresti dirmi il titolo del libro Atlante di Andrea Carandini dal quale hai tratto la pagina illustrata nel tuo intervento ? grazie .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

volituripsetibiphoebus
2 ore fa, Legio II Italica dice:

Ciao @volituripsetibiphoebus, cortesemente potresti dirmi il titolo del libro Atlante di Andrea Carandini dal quale hai tratto la pagina illustrata nel tuo intervento ? grazie .

Ciao Legio II Italica

Atlante di Roma Antica. ed. Electa

http://www.electaweb.it/libri/scheda/atlante-di-roma-antica-biografia-e-ritratti-della-citta/it/

Due volumi bellissimi, da leggere, consultare ed anche solo sfogliare.

In diverse tavole sono utilizzate, come iconografia antica, anche monete (mi sembra prevalentemente denari, ma anche sesterzi)

Modificato da volituripsetibiphoebus
tipologia monete usate come iconografia
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×