Jump to content
IGNORED

La circolazione monetaria fuori dal pianeta


ART
 Share

Recommended Posts

L'argomento vi parrà assurdo ma ho iniziato questa discussione semiseria perchè da molto tempo si parla di ritorno e anche di permanenza sulla Luna. Le principali agenzie spaziali del mondo hanno dei piani più o meno dettagliati in proposito: per quanto ci riguarda l'ESA ha in mente una collaborazione internazionale per sostituire la Stazione Spaziale Internazionale (che sarà dismessa dopo il 2020) con una piccola base lunare denominata "Moon Village", da realizzare indicativamente attorno al 2030.

 

296EE78400000578-3114679-image-a-2_14337

 

Ed ecco un servizio che ne parla: http://www.esa.int/spaceinvideos/Videos/2016/02/ESA_Euronews_Moon_Village/(lang)/it

 

Siccome MI RIFIUTO di pensare che sulla Luna non ci sarà commercio e che questo sarebbe eventualmente eseguito solo con denaro elettronico invece che con le nostre amate monete e banconote, mi chiedo e vi chiedo: come sarà organizzata secondo voi la circolazione monetaria sulla Luna? Bisognerebbe farla con le valute in uso sulla Terra o invece con una pensata apposta per la circolazione extraterrestre? E come dovrebbe essere il contante "spaziale" che un giorno cercheremo di avere per metterlo nei nostri raccoglitori?

 

Edited by ART
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Grande :)

 

per esserci la necessità di una valuta il presupposto e' che vi sia un'attività di scambio economico. Finche siamo all'interno di 'normali' missioni spaziali talevscambio non ha molta ragione di essere essendo tutto gia' preordinato e programmato in seno alla missione stessa. 

Se invdce cominciamo a parlare di 'colonie' spaziali onalmeno lunari un minimo di scambio ( un emporio spaziale ?!) potrebbe esserci. Per motivi pratici pero' - almeno fin quando gli scambi restsno ridotti - credo si ricadrebbe su valute terrestri - del Paese responsabile della 'colonia' spaziale - Diverso il caso se la colonia si ingrandisse ( anche se una valuta presuppone una banca - autorità monetaria centrale che ne rehola emissione e flussi. Oppure si potrebbe proporre di murusre i 'bitcoin'. 

Infine da non scartare ( anzi stare attenti..) alle emissioni speculative a beneficio/danno (?!) del collezionista ( come gia' si fece con le emissioni di francobolli per i viaggi sulla Luna portare a bordo delle 'missioni' Apollo e vendute poi a carissimo prezzo all'asta negli anni ruggenti delle esplorazioni spaziali ( Bolaffi docet). Quanto valgono oggi quelle buste ? 

Link to comment
Share on other sites


Forse non ci sara nessuna moneta, ammettiamo che qualche E.T.,inizia a contattarci sulla colonia lunare dove cambia la sua valuta per pagarsi una pizza? Secondo me ci saranno degli scambi di tecnologia tra i paesi che colonizzeranno il nostro satellite compreso eventuali ospiti di altre galassie.

Link to comment
Share on other sites


Il 28/4/2017 at 03:44, numa numa dice:

Se invdce cominciamo a parlare di 'colonie' spaziali onalmeno lunari un minimo di scambio ( un emporio spaziale ?!) potrebbe esserci. Per motivi pratici pero' - almeno fin quando gli scambi restsno ridotti - credo si ricadrebbe su valute terrestri - del Paese responsabile della 'colonia' spaziale - Diverso il caso se la colonia si ingrandisse ( anche se una valuta presuppone una banca - autorità monetaria centrale che ne rehola emissione e flussi. Oppure si potrebbe proporre di murusre i 'bitcoin'. 

Infine da non scartare ( anzi stare attenti..) alle emissioni speculative a beneficio/danno (?!) del collezionista ( come gia' si fece con le emissioni di francobolli per i viaggi sulla Luna portare a bordo delle 'missioni' Apollo e vendute poi a carissimo prezzo all'asta negli anni ruggenti delle esplorazioni spaziali ( Bolaffi docet). Quanto valgono oggi quelle buste ? 

Infatti in sostanza è proprio di colonie che parliamo, per quanto piccole potranno essere almeno all'inizio. Finchè saranno stabilite con finalità scientifica sarà un conto, ma credo che prima o poi si comincerà ad usare la Luna come fonte di minerali... e allora si che ne vedremo delle belle. Magari dei bar lunari dove i minatori lunari andranno a spendere la loro valuta speciale internazionale per la circolazione lunare, per comprarsi della birra lunare prodotta in loco a partire della coltivazione di luppolo nelle serre lunari.

Quanto alle emissioni speculative credo che sarà già abbastanza costoso procurarsi quelle normali, quindi il fenomeno non dovrebbe essere rilevante.

 

5 ore fa, Liamred00 dice:

Forse non ci sara nessuna moneta, ammettiamo che qualche E.T.,inizia a contattarci sulla colonia lunare dove cambia la sua valuta per pagarsi una pizza? Secondo me ci saranno degli scambi di tecnologia tra i paesi che colonizzeranno il nostro satellite compreso eventuali ospiti di altre galassie.

Hai ragione: bisognerà stabilire nelle basi un cambiavalute galattico.

Link to comment
Share on other sites


17 ore fa, ART dice:

Infatti in sostanza è proprio di colonie che parliamo, per quanto piccole potranno essere almeno all'inizio. Finchè saranno stabilite con finalità scientifica sarà un conto, ma credo che prima o poi si comincerà ad usare la Luna come fonte di minerali... e allora si che ne vedremo delle belle. Magari dei bar lunari dove i minatori lunari andranno a spendere la loro valuta speciale internazionale per la circolazione lunare, per comprarsi della birra lunare prodotta in loco a partire della coltivazione di luppolo nelle serre lunari.

Quanto alle emissioni speculative credo che sarà già abbastanza costoso procurarsi quelle normali, quindi il fenomeno non dovrebbe essere rilevante.

 

Hai ragione: bisognerà stabilire nelle basi un cambiavalute galattico.

Esatto: GOLD...RAKE, il cambiavalute spaziale!! ??

Link to comment
Share on other sites


fuori dal pianeta sono sicuro che la valuta ufficiale saranno le STELLINE D'ORO e loro sottomultipli   :D

Link to comment
Share on other sites


18 ore fa, karnescim dice:

fuori dal pianeta sono sicuro che la valuta ufficiale saranno le STELLINE D'ORO e loro sottomultipli   :D

Quindi tu dai già per scontato che il futuro sarà dominato dai cinesi ?

:D

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Awards

1 ora fa, Monetaio dice:

Quindi tu dai già per scontato che il futuro sarà dominato dai cinesi ?

:D

 

no dagli alieni

Link to comment
Share on other sites


La vedo dura una colonia spaziale stanziale, come la vediamo quando ci propinano certi film.  Passeggiate fuori dalle casette a rimirare le stelle o meglio le galassie. In assenza di gravità la vita è molto difficile. Un semplice granello di sabbia diventa un proiettile. La zona d'ombra della luna arriva a -400°. Non c'è atmosfera per proteggere dai raggi cosmici. In linea teorica una base ci potrebbe anche stare, ma solo come punto di partenza per esplorare lo spazio. Moneta di scambio su una base dove tutto viene portato dalla terra? Mah. Probabilmente quando succederà sarò io ad essere passato all'altro mondo. Vi ricordato i telefilm "SPAZIO 1999"? eravamo negli anni '70. Qualcosa è cambiato, ma non quello che si vedeva nel film. Però è anche vero che il mondo evolve in fretta. Fino a 100 fa gli aerei avevano le ali di tela ed ora andiamo e torniamo dallo spazio. Chissà.....moneta galattica fatta di meteorite......

Link to comment
Share on other sites


In ogni caso si parla di condizioni un po' più favorevoli di quelle della Stazione Spaziale Internazionale, che è durata decenni. Vista la vicinanza della Luna sulle distanze spaziali, la superficie e i minerali a disposizione si parla di stabilimenti che potrebbero avere un certo livello di autosufficienza parziale ma pur sempre a ricambio periodico di personale. Ben diverso dai problemi posti dai viaggi e le ipotesi di eventuale permanenza a lungo termine su Marte.

Link to comment
Share on other sites


SERIAMENTE, se si verificassero le condizioni per attuare degli insediamenti stabili nello spazio, sulla luna o su marte che sia io non vedrei altra soluzione che la moneta elettronica, semplice, veloce e leggera, senza costi di conio o di stampa dato che sarebbe anche improponibile produrre monete e banconote sul nostro pianeta per spedirle poi nello spazio

Link to comment
Share on other sites


Il 3/5/2017 at 13:04, karnescim dice:

SERIAMENTE, se si verificassero le condizioni per attuare degli insediamenti stabili nello spazio, sulla luna o su marte che sia io non vedrei altra soluzione che la moneta elettronica, semplice, veloce e leggera, senza costi di conio o di stampa dato che sarebbe anche improponibile produrre monete e banconote sul nostro pianeta per spedirle poi nello spazio

E perchè? Ci sarebbero comunque viaggi periodici da e per la Luna per il trasporto di personale e materiali, e poi se e quando gli insediamenti s'ingrandiranno oltre un certo livello il contante potrebbe benissimo essere prodotto in loco.

Edited by ART
Link to comment
Share on other sites


3 ore fa, ART dice:

E perchè? Ci sarebbero comunque viaggi periodici da e per la Luna per il trasporto di personale e materiali, e poi se e quando gli insediamenti s'ingrandiranno oltre un certo livello il contante potrebbe benissimo essere prodotto in loco.

perchè?? prova a fare una ricerca sui costi per spedire fuori dall'atmosfera qualunque materiale in rapporto al peso e capirai il perchè, se speri che in un futuro questa equazione cambi al risparmio credo dovrai aspettare taaaaaaaanto ma taaaaaaanto tempo

Link to comment
Share on other sites


Il 2/5/2017 at 19:16, prtgzn dice:

La zona d'ombra della luna arriva a -400°.

L'unica nozione di fisica che mi sia rimasta è che lo zero assoluto, la temperatura minima possibile, è -273°.

Scusa ma era un'occasione unica per riscattare anni di sofferenze nelle materie scientifiche :P

  • Like 1
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, Gallienus dice:

L'unica nozione di fisica che mi sia rimasta è che lo zero assoluto, la temperatura minima possibile, è -273°.

Scusa ma era un'occasione unica per riscattare anni di sofferenze nelle materie scientifiche :P

Non sono conoscenze mie. Avevo visto qualche giorno prima un servizio alla tv, dove parlavano di stazioni fisse sulla luna e davano quello che ho riportato.

Link to comment
Share on other sites


2 ore fa, prtgzn dice:

Non sono conoscenze mie. Avevo visto qualche giorno prima un servizio alla tv, dove parlavano di stazioni fisse sulla luna e davano quello che ho riportato.

L'ignoranza trionfa pure (ma non stupisce) in TV ...

Link to comment
Share on other sites


Si tratterebbe di missioni scientifiche con qualche possibile piccolo scambio in valuta dei paesi di provenienza, più eventualmente Euro, Dollaro, gettoni (che sarebbero interessanti, almeno come curiosità)

Link to comment
Share on other sites


Il 9/5/2017 at 21:38, karnescim dice:

perchè?? prova a fare una ricerca sui costi per spedire fuori dall'atmosfera qualunque materiale in rapporto al peso e capirai il perchè, se speri che in un futuro questa equazione cambi al risparmio credo dovrai aspettare taaaaaaaanto ma taaaaaaanto tempo

Sì, ma non parliamo di circolante per milioni di persone. Nella fase iniziale non potranno essere che poche decine, poi di più solo se le cose andranno bene e ci saranno motivi validi per restare.

Edited by ART
Link to comment
Share on other sites


  • 1 month later...
Il 2/7/2017 at 02:33, ART dice:

Questa moneta di 'spaziale' ha solo il viaggio pero' perché l'euro era e resta terrestre- piu' terrestre di così?..

mi sembra più' un'iniziativa per la raccolta fondi che un'incipiente moneta spaziale 

Link to comment
Share on other sites


Ho riportato la notizia come curiosità visto che era in tema spazio. Ma non c'è dubbio che l'universo abbia bisogno di strumenti per il commercio spaziale.

 

Link to comment
Share on other sites


Ciao, secondo me parlare di circolazione monetaria al di fuori del pianeta è ancora molto ma molto prematuro. Basti pensare che non esiste alcuna struttura in grado di ospitare persone al di fuori delle stazioni spaziali, che comunque sono "isolate" nel senso che le persone che vi sono all'interno non hanno nessun tipo di relazione o scambio con altri esseri viventi al di fuori di loro stessi. Prima dovranno crearsi le condizioni grazie alle quali si possano sviluppare relazioni fra individui, costruendo strutture in grado di ospitarci per esempio come la stazione lunare di cui parli, e poi si potrà parlare di scambi economici extraterrestri.

Edited by And08
Link to comment
Share on other sites


Atto di forza è un film che nonostante sia stato girato negli anni 80, qualche fantasia sul pianeta rosso che sembrerebbe un giorno, molto lontano, tramutarsi in realtà, l'ha acchiappata.  Mi sembra che li girassero i dollari ma non ricordo molto bene. Ricordo la donna con tre tette però :)

Edited by Devant81
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.