Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Otty

10 cent. 1919

Recommended Posts

Otty

Non sò se abbiamo mai parlato di questa moneta ..ma vorrei sapere lo stato di conservazione e la sua importanza grazie.

10bp1.png

11qm9.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

simone

E' l'unica "ape" rara. Coniata in soli 986.000 esemplari, è classificata come R (rara).

Metallo: rame 950

Diametro: 22,5 millimetri

Peso: 5,4 grammi

Contorno: liscio

Le quotazioni (fonte: Gigante 2004) sono:

MB: 60 euro

BB: 120 euro

SPL: 300 euro

FDC: 750 euro

Credo che la tua (a mio avviso qMB) sia sui 50 euro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Otty
E' l'unica "ape" rara. Coniata in soli 986.000 esemplari, è classificata come R (rara).

Metallo: rame 950

Diametro: 22,5 millimetri

Peso: 5,4 grammi

Contorno: liscio

Le quotazioni (fonte: Gigante 2004) sono:

MB: 60 euro

BB: 120 euro

SPL: 300 euro

FDC: 750 euro

Credo che la tua (a mio avviso qMB) sia sui 50 euro.

174495[/snapback]

La cosa + difficile da capire x me della numismatica è quella linea sottile che passa tra la rarità della moneta e la condizione materiale della stessa..esempio..mi dici che è rara e poi che vale 50 euro..allora la domanda sorge spontanea Simone quanti sono disposti a dartela a quel prezzo grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

rickkk
E' l'unica "ape" rara. Coniata in soli 986.000 esemplari, è classificata come R (rara).

174495[/snapback]

Permettimi di dissentire...

oggigiorno qualsiasi ape in FDC rosso può essere considerata rara,

alcune in conservazione eccezionale sono forse più intovabili del 1919 (in FDC), vedi ad esempio 1932 , 1929 e 1928, 1936 e 1937

Il 1919 così si trova facilmente per poche decine di euro

Rickkk

Share this post


Link to post
Share on other sites

simone

Caro Otty, purtroppo una delle caratteristiche della numismatica moderna è quella di attribuire enorme importanza al grado di conservazione.

E purtroppo si dà molta più importanza alla conservazione che alla rarità.

E' sbagliato ma è così :rolleyes:

Ringrazio rickkk per le precisazioni (io mi baso sui cataloghi, non essendo per niente esperto di monetazione italiana).

Edited by simone

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paolino67

Concordo con Rickk, l'ape del '19 in quella conservazione non supera i 25-30€. Io stesso l'ho in collezione in una conservazione similare, pagato su ebay circa 30€, ma in un lotto assieme a tutta la serie ape (un paio di annate delle quali erano superiori allo SPL, e il 1927 qFDC).

Per chiarire il concetto, non è affatto vero che la conservazione supera come importanza la rarità: le api in FDC sono più costose non solo perchè più belle, ma soprattutto perchè più rare. Un 1919 in MB è molto meno rara da reperire che, ad esempio, un 1928 in FDC. I cataloghi per semplificare inseriscono la rarità media, ossia riferita alla reperibilità globale della moneta in tutte le conservazioni, in realtà (ed è un problema di cui si è già dibattuto in passato) sarebbe stato più opportuno inserire una diversa rarità per ogni stato di conservazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.