Jump to content
IGNORED

Gettone L. 500 Miniere Montevecchio


bizerba62
 Share

Recommended Posts

Ciao.

Cercavo qualche info su questo gettone in uso negli "Spacci Aziendali" delle Miniere di Montevecchio in Sardegna.

Il peso è di grammi 3,10 il diametro di mm. 35 e lo spessore di mm. 2.

Gli assi sono a medaglia ed il materiale con cui è realizzato sembrerebbe alluminio o anche  "italma".

Le miniere di Montevecchio, presso Guspini:

http://www.minieramontevecchio.it/la-storia/

vennero chiuse definitivamente nel 1991.

Il valore nominale del gettone (L. 500) appare insolitamente elevato, considerando che da quello che riporta lo stesso sito internet delle Miniere, l'utilizzo dei gettoni si concluse alla fine degli anni '60 del secolo scorso:

http://www.minieramontevecchio.it/02-spaccio/

Grazie per eventuali info.

Saluti.

Michele

 

2zfveoy.jpg

 

 

Edited by bizerba62
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Le miniere di Montevecchio, antiche e ricchissime, erano già conosciute in epoca nuragica ed erano sfruttate dai Fenici e dai Romani prima di tutto per l’estrazione dell’argento. Questo gettone rappresenta la moneta coniata dall’azienda per pagare i minatori, spendibile allo spaccio della società.

Lo spaccio aziendale realizzato attorno al 1938 forniva indumenti, tessuti, abbigliamento, scarpe e altri articoli necessari agli abitanti del luogo (oltre 5000 negli anni Cinquanta) e a tutti i dipendenti delle miniere. Questo può spiegare il controvalore piuttosto elevato (500 lire) del gettone.

Per farsi un’idea della vita dei lavoratori a quell’epoca, si può leggere il romanzo breve di Sergio Atzeni ‘Il figlio di Bakunìn’ (Sellerio editore Palermo, 2009) ambientato qui, dove è stato anche girato il film con lo stesso titolo.

 

Saluti

596fd2b515403_Giovenalefirmaconingleseok.jpg.85fcbecc6b58103de895c97ef946f3ce.jpg

Link to comment
Share on other sites


Ciao.

Grazie per le ulteriori informazioni. 

Conosco il romanzo, ambientato a Montevecchio di Sergi Atzeni, che studio' a Cagliari nello stesso Istituto Superiore (Liceo Classico "Siotto") da me frequentato, anche se in anni diversi.

Per quanto riguarda il gettone, mi chiedevo se fosse conosciuta la serie completa dei valori (mi risulta sicuramente esistente il valore da Lire 5) e se si sapesse ove i gettoni vennero coniati.

Saluti.

M.

 

Link to comment
Share on other sites


6 ore fa, bizerba62 dice:

Ciao.

Grazie per le ulteriori informazioni. 

Conosco il romanzo, ambientato a Montevecchio di Sergi Atzeni, che studio' a Cagliari nello stesso Istituto Superiore (Liceo Classico "Siotto") da me frequentato, anche se in anni diversi.

Per quanto riguarda il gettone, mi chiedevo se fosse conosciuta la serie completa dei valori (mi risulta sicuramente esistente il valore da Lire 5) e se si sapesse ove i gettoni vennero coniati.

Saluti.

M.

 

Ciao

Nel sito da te segnalato si legge che la cantina dello spaccio forniva tutti i generi alimentari e di prima necessità e che grazie al forno, ancora visibile, era garantito il pane fresco quotidiano. Inoltre, fino agli ultimi anni ’60, i minatori potevano pagare con una moneta “Gettoni” coniata inizialmente dalla stessa Montevecchio, che circolava liberamente negli spacci aziendali e nei dopolavoro.

Da ciò si può dedurre in primo luogo che esistevano gettoni di controvalore inferiore a 500 lire e in secondo luogo che questi gettoni, almeno inizialmente, erano ‘home made’.

Saluti

5970bb19d89a6_Giovenalefirmaconingleseok.jpg.9b91120dcf7dc03cee2dae0e6d080a76.jpg

Link to comment
Share on other sites


Sull'esistenza di gettoni dello spaccio aziendale di valore inferiore a Lire 500, posso solo confermare l'esistenza del pezzo da Lire 5,

Però non ho conferme né tanto meno notizie sulla presenza di altri valori.

Mi lascia invece qualche dubbio la notizia che la coniazione di questi gettoni in alluminio possa essere avvenuta "in casa", piuttosto che essere stata commissionata a qualche azienda della penisola specializzata nella produzione di simili gettoni.

Ho potuto parlare con un anzianissimo minatore che lavorò negli anni '60 a Montevecchio, che ricordava lo spaccio e l'uso dei Gettoni (peccato non ricordasse anche i valori) ma non aveva alcun ricordo della presenza di una "zecca" domestica nè da dove arrivassero i gettoni.

Comunque, avendo alcuni conoscenti appassionati di attività minerarie (specialmente del Sulcis) vedrò di approfondire le ricerche e di farVi sapere se saltano fuori altri gettoni o almeno altre notizie della serie "Montevecchio".

Il fatto che ancora nessuno ne abbia postato di simili, mi fa pensare che possano essere non particolarmente diffusi.

M.

Link to comment
Share on other sites


Sull'esistenza di gettoni dello spaccio aziendale di valore inferiore a Lire 500, posso solo confermare l'esistenza del pezzo da Lire 5

Eccolo

59710cee30f53_Gettoneda5lireminieraMontevecchio.JPG.8686dffa5623d707bb971638f16602db.JPG

 

59710cefe1ade_Giovenalefirmaconingleseok.jpg.8ee16a33ef03affcafc55fc287e5f007.jpg

 

Link to comment
Share on other sites


2 ore fa, apollonia dice:

Sull'esistenza di gettoni dello spaccio aziendale di valore inferiore a Lire 500, posso solo confermare l'esistenza del pezzo da Lire 5

Eccolo

Hai anche la foto del rovescio?

m.

Link to comment
Share on other sites


5971cbe13f839_ConfrontogettoniMontevecchio.thumb.jpg.6cea64bcb42c6fdbc1379d8222570bdf.jpg

 

Dal confronto dei gettoni sono evidenti differenze iconografiche e stilistiche tra i due esemplari da L. 5, a supporto dell’ipotesi di una coniazione differenziata deducibile dalla storia dello spaccio dove dice:

‘Qui, fino agli ultimi anni ‘60, i minatori potevano pagare con una moneta “Gettoni”, coniata inizialmente dalla stessa Montevecchio, che circolava liberamente negli spacci aziendali e nei dopolavoro.’

Trovo il pezzo da L. 500 correlato al primo 5 Lire per l’analogia stilistica della cifra, più ‘stirata’ nel gettone di maggior valore per evidenti ragioni di spazio.

 

5971cbe2e434c_Giovenalefirmaconingleseok.jpg.70aadcef03cc290c3f2e0b567a596938.jpg

 

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, apollonia dice:

5971cbe13f839_ConfrontogettoniMontevecchio.thumb.jpg.6cea64bcb42c6fdbc1379d8222570bdf.jpg

 

Dal confronto dei gettoni sono evidenti differenze iconografiche e stilistiche tra i due esemplari da L. 5, a supporto dell’ipotesi di una coniazione differenziata deducibile dalla storia dello spaccio dove dice:

‘Qui, fino agli ultimi anni ‘60, i minatori potevano pagare con una moneta “Gettoni”, coniata inizialmente dalla stessa Montevecchio, che circolava liberamente negli spacci aziendali e nei dopolavoro.’

Trovo il pezzo da L. 500 correlato al primo 5 Lire per l’analogia stilistica della cifra, più ‘stirata’ nel gettone di maggior valore per evidenti ragioni di spazio.

Ciao.

Non è che potresTi darmi il peso e il diametro del primo gettone da L. 5?

Vedo che solo il mio è forato.

Grazie.

M.

Link to comment
Share on other sites


2 ore fa, bizerba62 dice:

Ciao.

Non è che potresTi darmi il peso e il diametro del primo gettone da L. 5?

Vedo che solo il mio è forato.

Grazie.

M.

Ciao

Non posso esserti d’aiuto perché non ho nè il gettone né le sue caratteristiche fisiche. Forse piergi può darti il peso e le dimensioni che chiedi.

Quel che posso fare è segnalarti il sito da cui ho tratto la fotografia del gettone:

http://www.prolocoarbus.it/ProLoco-Arbus/montevecchio-storia-della-miniera-e-del-villaggio-minerario

 

597202862de63_Giovenalefirmaconingleseok.jpg.ffca415680a151b513b8b94ab3092725.jpg

Link to comment
Share on other sites


  • 1 month later...

Questo gettone invece e' delle Miniere dell' Argentiera

Alcune notizie ricevute : - S.C.A. Società Correboi Argentiera. - Vista in vendita  circa 10 anni fa a 250€. . Servivano ad acquistare generi alimentari nell'area della miniera. Buoni locali.
- Quello che veniva acquistato veniva scalato dallo stipendio dei minatori.

http://www.argentiera.castelmeteo.it/libro/libro.htm?fref=gc&dti=481469612006702

Scan-170904-0001.jpg

Scan-170904-0002.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


2 ore fa, piergi00 dice:

Questo gettone invece e' delle Miniere dell' Argentiera

Alcune notizie ricevute : - S.C.A. Società Correboi Argentiera. 

Ottima informazione. 

Devo dire che quando ci sono solo sigle è sempre un bel rebus districarsi sul paese di origine e sull'uso del gettone di turno. 

Saluti

Simone

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • 2 months later...

Rimanendo in Sardegna : Gettone delle miniere del Sulcis - valore 50 c. Noto anche il valore da una lira e a quanto mi e' stato riferito un inedito 25 c.

Scan-171123-0001.jpg

Scan-171123-0002.jpg

Link to comment
Share on other sites


Gettone in bello stile, con un gradevole pizzico di patina di verde malachite sullo zero.

Complimenti, con l’augurio di trovare i due pezzi tra i quali questo valore è compreso.

5a16b51f98f98_Giovenalefirmaconingleseok.jpg.1117323312b0439658b40037d84dfb4f.jpg

 

Link to comment
Share on other sites


  • 4 weeks later...

Ciao.

Volevo postare un gettone da L. 5 uguale a quella già postato da Pier nella foto a sinistra del Suo post n. 8.

Al rovescio, da ore 6,30 ad ore 5,30 è visibile, anche se con una certa difficoltà, l'indicazione della ditta che (presumibilmente) ha fabbricato il gettone e cioè la "PAGANI S.p.a.".

Di questa azienda, però, non ho trovato nulla sul web.

Volevo chiedere a Pier se anche nel Suo esemplare compare la stessa indicazione. Dalla foto non riesco a capirlo, anche se mi sembra ci sia scritto qualcosa.

I dati pondometrici del gettone sono i seguenti:

Peso grammi 0,82; diametro mm. 21. Assi a medaglia.

2ywxspe.jpg

 

Questo è il particolare del rovescio dove è leggibile il nome della Pagani S.p.a.

nd2y51.jpg

 

Se qualcuno avesse notizie di questa azienda sarebbe interessante saperne di più.

Saluti.

M.

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.