Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
agrippa

Altro Valentiniano II

Risposte migliori

agrippa

Questo mi ha creato problemi nella catalogazione ..tanto che sono restato con molti dubbi.

Dati certi

Diametro mm 15

Al dritto la legenda sul lato destro recita ANVS PF AVG

Al rovescio è evidente che trattasi di un SALVS REI_PVBLICAE con croce in campo sinistro.

Premesso che fuorviato da quanto sopra e dalla interpretazione dell'esergo (AQP o AN gamma ?) non riesco a dare un numero RIC a questa moneta.

Un'altra domanda. Una moneta dichiarata dal RIC mm 12-13 può nella realta superare mm 15 ?

Grazie

agrì

post-42-1164736872_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apostata72

Se ha un modulo così largo escludiamo a priori che sia di antiochia perchè le zecche orientali non sforano così tanto.

E' un salus reipublice, Valentiniano II

La zecca crea problemi, inoltre il chi/rho è in realtà una croce... e già solo questo elemento ne farebbe in ogni caso una variante.

Il campo delle ipotesi si stringe come avrai giustamente pensato a 2 zecche:

AQP

R dot P

Io sarei orientato fortemente su RdotP per il semplice motivo che la zecca di Aquileia batte questi AE4 secondo coordinate stilistiche molto più raffinate soprattutto per quel che riguarda le figure della vittoria e del prigioniero ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

agrippa

Grazie Apostata

Mi convinco sempre piu che la zecca sia AQP poiche la zecca di Roma (R dot P) non ha il Salus Reipublicae con la legenda del dritto tronca a ... _ ANVS PF AVG ed inoltre ha sempre il cristogramma in campo sinistro e il diametro fermo a mm 12-13.

Resta un mistero il divario di misura della mia moneta. :(

agrì

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apostata72

Ciao Agrì consutando le tavole di helvetica, RIC IX Rome 64a ha il Salus Reipublicae con la legenda del dritto tronca a ... _ ANVS PF AVG :huh:

Non so non sono convinto che sia AQP.... :)

Per quanto riguarda la croce forse si tratta di un'anomalia, l'incisore vuole inciderere il cristogramma e si capisce dal braccio-alto della croce che è bello tozzo e asimmetrico

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

agrippa

L'Ottimo Apostata scuserà se ritorno su questa moneta.

Ho riesaminato la moneta con luce radente da tutte le possibili angolazioni e sono ritornato sia sul RIC che sulle "Tavole di Helvetica" .

Perciò proseguo l'analisi.

Anzitutto ho rilevato refuso sulle "tavole" ; infatti l'Helvetica, per questa moneta da legenda di tipo 1a a corispondente del RIC tipo 1b come la mia.

Quanto sopra mi porta ancora una volta ad escludere che sia della zecca di Roma (R dot P).

Inotre, riferito alla croce in campo sinistro invece del cristogramma, trovo nella nota 58c del RIC a pag. 106 la esistenza di una moneta della zecca di Aquileia fuori del coro..

A questo punto, visto il modulo anomalo per un Salus Reipublicae come il mio, la croce al posto del cristogramma e l'esistenza di altra anomala moneta della zecca di Aquileia (citata nota del RIC), mi viene spontaneo ipotizzare di esser venuto in possesso di un "mule" acconciato e uscito da quella zecca.

Preciso che la croce sulla mia moneta è tale e non un cristogramma venuto male, che la Q di AQP in ex. (per formazione e dimensione) come le altre lettere è inconfondibile e che il tondello usato all'origine superava i 16 mm.

Chiedo nuovamente scusa anche per il caotico ragionamento e ringrazio per l'attenzione.

agrì

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apostata72

Ragionamento molto lucido :)

Certo che averla in mano ti da' la sensazione definitiva quando si è indecisi.. ;)

La definizione di mulo mi piace perchè questo è un salus che raccoglie alcune anomalie

Per quanto riguarda Aquileia può essere. Scusa Agrì se ho insistito su Roma (le figure mi davano da pensare). Non insisto più perchè il dot sarebbe troppo grande... quindi dev'essere una Q.

Purtroppo non ho mai visto il tipo RdotP che in questo caso sarebbe un ottimo controesempio :) :)

In ogni caso la moneta è molto interessante! B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

agrippa

Grazie Apostata

Anch'io ho cercato in rete un R dot P ma non ci sono riuscito.

Se qualcuno ci riuscisse sarebbe cosa buona.... :D

agrì

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apostata72

E' impresa impossibile Avere un quadro fotografico dei salusreipublicae della zecca di roma...

non se ne vedono in giro :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nerone Claudio Cesare

Salve Agrippa !,secondo me la zecca è Aquileia,anche se le dimensioni sono maggiori. Anch'io posseggo un esemplare, però di 13mm. e AQS (allego il dritto.)

Quindi...la tua moneta

D/DN VALENTI-NIANVS PF AVG

R/SALVS REIPVBLICAE

in esergo AQP

Ti posto un immagine tratta da "La monetazione Di Aquileia romana" di R.Paolucci - A.Zub pag. 212,anche se in questo caso la moneta rappresentata e della seconda officina.Ciao :)

post-1598-1165265273_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×