Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
vince960

Antica moneta ritrovata in Oman

Risposte migliori

vince960

Gentilissimi, volevo chiedervi lumi su questa monetina (8/9 mm di diametro circa, 2 mm spessore) ritrovata in uno scavo archeologico in Oman. La moneta è in bronzo (base rame + 3% circa di stagno e piombo in tracce). L'immagine sul lato 'A' sembrerebbe quella di un animale o una divinità alata con corna (?), sul lato 'B' si vedono dei 'raggi' ma non capisco cosa possano rappresentare . Gli archeologi pensano che possa risalire al II secolo a.C. 
Mi ha particolarmente incuriosito perché è l'unica tra quelle che mi hanno portato che mostra un rilievo leggibile (anche abbastanza bene).

Vi ringrazio in anticipo,
Vincenzo Palleschi

CO_443_A.jpg

CO_443_B.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Massenzio

Ricorda molto un sextante di Carmo con caduceo alato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vince960

Non avevo pensato al caduceo, potrebbe essere effettivamente quello.... Lo stile però mi sembra molto diverso (ma non ho nessuna esperienza su questa monetazione, quindi sicuramente sbaglierò) e soprattutto la zona del ritrovamento (Oman) è molto distante dalla possibile zecca....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

matteo95
Supporter

A me ricorda vagamente alcune emissioni indiane

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

King John
Supporter

dal punto di vista delle raffigurazioni del diritto e del rovescio (ma solo per queste) mi viene in mente questa moneta:

Noble Numismatics Pty Ltd > Auction 114 Auction date: 28 March 2017
Lot number: 4202

Price realized: 340 AUD   (Approx. 260 USD / 239 EUR)   Note: Prices do not include buyer's fees.
 
Lot description:

Republic, Anonymous (Aes Grave) Series, (c.280-269 B.C.), Rome mint, AE sextans, heavy series, (60.56 g), obv. scallop shell, two pellets across field, rev. caduceus, two pellets across field, (S.551, Cr.14/5, Syd.12, Thurlow & Vecchi 5a). Deeply toned, slight casting flaw at base, otherwise nearly very fine and rare. Provenance - Ex RJM collection and Dmitry Markov with tickets.

Estimate: 200 AUD

image04202.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Matteo91

@vince960 sono in contatto con diversi esperti di monetazione indiana e orientale su un altro forum straniero. Se per te va bene, posso provare a chiedere a loro. Se preferisci chiedere tu stesso, il nome del forum é worldofcoins.eu. 

Fammi sapere se posso esserti utile. Purtroppo non mi pare di aver mai visto nulla di simile. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vince960

Grazie @KingJohn, l'iconografia delle due monete sembra quella, anche se le dimensioni sono molto diverse. Sempre più interessante... @Matteo91 se ti puoi informare sul forum di cui parlavi te ne sarei grato, su questa monetina veramente non sappiamo niente, se non che è stata ritrovata in uno scavo archeologico e presumibilmente dovrebbe risalire al II secolo a.C. Ogni informazione in più è importante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

massi75rn
9 ore fa, King John dice:

dal punto di vista delle raffigurazioni del diritto e del rovescio (ma solo per queste) mi viene in mente questa moneta:

Noble Numismatics Pty Ltd > Auction 114 Auction date: 28 March 2017
Lot number: 4202

Price realized: 340 AUD   (Approx. 260 USD / 239 EUR)   Note: Prices do not include buyer's fees.
 
Lot description:

Republic, Anonymous (Aes Grave) Series, (c.280-269 B.C.), Rome mint, AE sextans, heavy series, (60.56 g), obv. scallop shell, two pellets across field, rev. caduceus, two pellets across field, (S.551, Cr.14/5, Syd.12, Thurlow & Vecchi 5a). Deeply toned, slight casting flaw at base, otherwise nearly very fine and rare. Provenance - Ex RJM collection and Dmitry Markov with tickets.

Estimate: 200 AUD

image04202.jpg

Direi che assomiglia più a questa emissione https://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-RRB6/5 ,comunque hai fatto bene a precisare solo nell'ambito raffigurativo,perché comunque sia mi sembra un tondello e non una fusione a grappolo,ma tutto è possibile magari un inedito,ci vorrebbe anche il peso

Modificato da massi75rn

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

King John
Supporter
41 minuti fa, massi75rn dice:

Direi che assomiglia più a questa emissione https://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-RRB6/5 ,comunque hai fatto bene a precisare solo nell'ambito raffigurativo,perché comunque sia mi sembra un tondello e non una fusione a grappolo,ma tutto è possibile magari un inedito,ci vorrebbe anche il peso

Sì, qualcosa del genere... Si può pensare ad un'emissione imitatitiva di carattere locale, cosa che non era raro da queste parti, come dimostrato da questa moneta che ripropone in maniera MOLTO, MOLTO schematica l'abbinamento ricorrente in ambito greco Atena/Civetta..

ARABIA, Northern. Uncertain. 4th century BC. AR Drachm (13mm, 3.27 g, 12h). Head of Athena right, wearing cap with a ‘crest’ of annulets and large ornament on neck, possibly a pendant of her earring / Highly schematic representation of an owl facing, its body composed of dots and strokes; Aramaic shin and mem to right. Huth-Qedar, “A coin from North Arabia with an Aramaic inscription and related coins of the Incense Road,” NC (1999). p. 295, pl. 26, 1 = Huth 37 var. (letters to left of owl) . Fine, rough find patina. Extremely rare issue.

3312635.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

King John
Supporter

Altra imitativa dall'Arabia del Sud...

ARABIA, Southern. Saba'. Late 4th–mid 2nd centuries BC. AR s2s3‘ – Eighth Unit (8.5mm, 0.55 g, 7h). Imitating Athens. Helmeted head of Athena right; retrograde S (in South Arabian; mark of value) on cheek / Owl standing right, head facing; olive spray and crescent to left, monogram of yd (in South Arabian) to right. Van Alfen, Studies, Group SV.C.– (unlisted with this monogram); Huth, Arabian –; CAF 1.4iv var. (same); Huth –; SNG ANS –; HGC 10, 741. Near Fine, rough find patina. Unique eighth unit with this monogram (see CNG 99, lot 381 for the unique quarter unit with this monogram).

3323775.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

King John
Supporter

Giusto per informazione in un primo momento avevo pensato all'ambito giudaico e precisamente a questa moneta per il "lato B":

Herod I (40-4 BC). Æ prutah (5.15 gm). Shield with decorated rim / Crested helmeted. Hendin 1170. RPC 4901. Dark green patina. Very Fine.
View This Lot on HA.com

1341683.m.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

King John
Supporter

e a questa moneta per il "lato A"...

Judaea. Herod the Great. 40-4 BC. 2 Prutah, 1.92g. (h). Samaria, 40 BC. Obv: Poppy on stalk. Rx: HPΩΔOY BAΣIΛEΩΣ around winged caduceus. Hendin 1171a. RPC 4903 var. (date and monogram). VF.
Ex Randy Haviland Collection .

1486599.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

King John
Supporter

Ma non ci siamo con il peso, l'epoca e l'abbinamento..Ho cercato anche nel periodo precedente a quello erodiano ma non ho trovato nulla di utile. Mi rafforzo sempre più nella convinzione che si tratti di un'emissione locale ispirata a tipi monetali lontani...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vince960

Allora, sono riuscito a ritrovare un articolo dell'archeologo che ha studiato il sito. Secondo la sua interpretazione, quelle ritrovate sarebbero monete imitative provenienti dal Regno di Hadramawt (Yemen), come la serie Testa di Atena/Civetta mostrata da @KingJohn e databile tra la metà del IV e l'inizio del II secolo a.C. La moneta di cui stiamo discutendo sarebbe stata coniata invece intorno alla metà del II secolo a.C. L'immagine del verso rappresenterebbe una testa radiata rivolta verso destra, mentre sul retro c'è il caduceo alato con una legenda e un monogramma che si pensa associabile al sovrano Hadramita che le ha coniate. C'è da dire che ho trovato anche un'altra interpretazione che vedrebbe queste monete come imitazioni della monetazione di Aminta, Re dei Galati, e questo sposterebbe la datazione tra la fine del I secolo a.C. e l'inizio del I secolo d.C., ma tenderei a dare più credito alla prima interpretazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

King John
Supporter

Più avvincente di un giallo....

Per illustrare quanto detto da @vince960 posto una moneta del Regno Hadramawt.

ARABIA, Southern. Hadhramawt . 1st century BC - 1st century AD. Æ (47.5mm, 71.46 g, 12h). Shaqar mint. Head right, hair in ringlets; m (in South Arabian) to left, sayin (in South Arabian [name of the moon god]) to right / Eagle, wings spread, standing right on ground line; šakar (in South Arabian [mint name]) to left, yšh (in South Arabian [proper name]) to right. Unpublished in the standard references. Near VF, earthen dark brown patina, some pitting. Very rare, and probably the first ever offered at auction.
The southeast Arabian kingdom of Hadhramawt, with its capital at modern-day Shabwah (where the ruins of the palace called Shaqar can still be seen), was rich in copper. Hadhramawt thus on occasions issued bronze coinage, but no silver or gold. All Hadhrami issues are rare, and these huge cast issues – somewhat reminiscent of Roman Aes grave – are the rarest of all. A few of these coins were brought by the famous British explorer Freya Stark from Yemen and presented to the British Museum in 1934. Prof. Christian Robin (“Yashhur'il Yuharish, fils de Abiyasa, Mukarrib du Hadramawt,” Raydan 6 [1994]: 101–11) attributes this issue to the Hadhrami mukarrib Yashhur'il Yuhar'ish, son of Abiyasa, placing his rule in the period of circa 25 BC – AD 75.

2461412.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Matteo91

Ho chiesto. Potete seguire gli sviluppi qui: http://www.worldofcoins.eu/forum/index.php/topic,39727.0.html

ps: ho letto soltanto ora che forse avevi già trovato la soluzione :)

6 ore fa, vince960 dice:

Allora, sono riuscito a ritrovare un articolo dell'archeologo che ha studiato il sito. Secondo la sua interpretazione, quelle ritrovate sarebbero monete imitative provenienti dal Regno di Hadramawt (Yemen), come la serie Testa di Atena/Civetta mostrata da @KingJohn e databile tra la metà del IV e l'inizio del II secolo a.C. La moneta di cui stiamo discutendo sarebbe stata coniata invece intorno alla metà del II secolo a.C. L'immagine del verso rappresenterebbe una testa radiata rivolta verso destra, mentre sul retro c'è il caduceo alato con una legenda e un monogramma che si pensa associabile al sovrano Hadramita che le ha coniate. C'è da dire che ho trovato anche un'altra interpretazione che vedrebbe queste monete come imitazioni della monetazione di Aminta, Re dei Galati, e questo sposterebbe la datazione tra la fine del I secolo a.C. e l'inizio del I secolo d.C., ma tenderei a dare più credito alla prima interpretazione.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vince960

@Matteo91 grazie, la discussione credo sia ancora aperta, effettivamente c'è un range di un paio di secoli tra le diverse datazioni della moneta, sarebbe anche interessante capire qual è il modello a cui si ispira, se fosse effettivamente il sestante romano o qualche altra moneta di area greca.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×