Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

adelchi

Fotografare nei musei.

Inviato (modificato)

Scusate se ho sbagliato sezione o se l'argomento e'gia stato discusso,la domanda e':si puo' fotografare in maniera amatoriale nei musei?

Io sarei rimasto alla legge Ronchey del 2004.

Ringrazio chi mi vorra' illuminare.

Adelchi.

Modificato da adelchi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si è possibile, in base al decreto Franceschini del 2014.

Saluti

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie @Sirlad ,eppure a tutt'oggi I commessi in alcuni musei o in alcune mostre ricevono direttive per cui devono vietare qualsiasi tipo di ripresa,anche se amatoriale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sinceramente, dopo l'avvento dei telefonini con fotocamera, non mi è mai stato impedito di fare foto in nessun museo italiano o estero. Viene chiesto quasi sempre invece di non utilizzare il flash. Mi è stato spiegato che può essere nocivo per le opere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

2 minuti fa, Cinna74 dice:

Sinceramente, dopo l'avvento dei telefonini con fotocamera, non mi è mai stato impedito di fare foto in nessun museo italiano o estero. Viene chiesto quasi sempre invece di non utilizzare il flash. Mi è stato spiegato che può essere nocivo per le opere.

Vero ,infatti era da un po' che non mi capitava,ma stamane ,in un importante mostra,mi e' stato gentilmente chiesto di desistere dall'utilizzo della fotocamera del cellulare,al che,con fiero cipiglio,mi sono impuntato ed ho contrapposto un decreto non meglio identificato(ricordavo vagamente il "Ronchey"),il commesso preso alla sprovvista ,piu' dalla risolutezza,che dall'effettiva legalita' delle mie affermazioni,ha preferito rientrare nei ranghi ed io ho continuato tranquillamente a fotografare.

Comunque ho ritenuto opportuno chiedere a voi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

1 ora fa, adelchi dice:

Vero ,infatti era da un po' che non mi capitava,ma stamane ,in un importante mostra,mi e' stato gentilmente chiesto di desistere dall'utilizzo della fotocamera del cellulare,al che,con fiero cipiglio,mi sono impuntato ed ho contrapposto un decreto non meglio identificato(ricordavo vagamente il "Ronchey"),il commesso preso alla sprovvista ,piu' dalla risolutezza,che dall'effettiva legalita' delle mie affermazioni,ha preferito rientrare nei ranghi ed io ho continuato tranquillamente a fotografare.

Comunque ho ritenuto opportuno chiedere a voi...

Non conosco la normativa, onestamente. La scorsa settimana sono stato ai Musei Capitolini dove è possibile fotografare tutto ad eccezione di quanto esposto nelle mostre temporanee. Forse perché, in quest'ultime, il materiale esposto non era di proprietà del museo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anch'io un paio di anni fa in vacanza a Roma fotografai di tutto e di piu' senza alcuna opposizione,il discorso della non proprieta' da parte del museo mi e' stato fatto anche dai commessi in questione ,al che ho ribattuto che comunque facevano parte del patrimonio storico artistico e archeologico italiano,quindi sottoposto al decreto legge cui facevo riferimento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

15 ore fa, adelchi dice:

Anch'io un paio di anni fa in vacanza a Roma fotografai di tutto e di piu' senza alcuna opposizione,il discorso della non proprieta' da parte del museo mi e' stato fatto anche dai commessi in questione ,al che ho ribattuto che comunque facevano parte del patrimonio storico artistico e archeologico italiano,quindi sottoposto al decreto legge cui facevo riferimento.

Gli oggetti in prestito da collezioni private non sono soggetti a tale legge o no?

Modificato da alb123

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

6 minuti fa, alb123 dice:

Gli oggetti in prestito da collezioni private non sono soggetti a tale legge o no?

Secondo me, non lo sono. Anche perché, se lo fossero, non ci sarebbe bisogno di chiedere permessi quando si devono pubblicare, in qualche articolo, foto di pezzi provenienti da collezioni private.

Modificato da Afranio_Burro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

3 minuti fa, Afranio_Burro dice:

Secondo me, non lo sono. Anche perché, se lo fossero, non ci sarebbe bisogno di chiedere permessi quando si devono pubblicare, in qualche articolo, foto di pezzi provenienti da collezioni private.

Concordo quindi sono esclusi i beni privati e, secondo la legge, quelli bibliografici e archivistici ma sinceramente non capisco, se è esposto un manoscritto in una mostra non lo posso fotografare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono d'accordo,ma nella mostra in questione sono sicuro non ci fosse materiale in mano a privati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ricordo questo.

 

"Sono libere, al fine dell’esecuzione dei dovuti controlli, le seguenti attività, purché attuate senza scopo di lucro, neanche indiretto, per finalità di studio, ricerca, libera manifestazione del pensiero o espressione creativa, promozione della conoscenza del patrimonio culturale:
1) la riproduzione di beni culturali attuata con modalità che non comportino alcun contatto fisico con il bene, né l’esposizione dello stesso a sorgenti luminose, né l’uso di stativi o treppiedi;
2) la divulgazione con qualsiasi mezzo delle immagini di beni culturali, legittimamente acquisite, in modo da non poter essere ulteriormente riprodotte dall’utente se non, eventualmente, a bassa risoluzione digitale.”

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Ciao a tutti, ho parlato con la mia ragazza che lavora nei musei di milano riguardo alle riprese e fotografie nelle mostre private non si possono fare, anche perché a fine mostra ce un bookshop e vendono libri e cataloghi, invece nei musei civici si possono fare solo foto, riprese anche ma non professionali, tipo: telecamera professionale, cavalletto... flash vietato da tutte le parti.

Modificato da simo88

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ricordo che a Creta si poteva fotografare tutto tranne alcune vetrine dov'è i pezzi esposti erano ancora oggetto di studio e non ancora pubblicati, almeno così mi diceva una che lavorava lì..

skuby

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

7 ore fa, simo88 dice:

Ciao a tutti, ho parlato con la mia ragazza che lavora nei musei di milano riguardo alle riprese e fotografie nelle mostre private non si possono fare, anche perché a fine mostra ce un bookshop e vendono libri e cataloghi, invece nei musei civici si possono fare solo foto, riprese anche ma non professionali, tipo: telecamera professionale, cavalletto... flash vietato da tutte le parti.

Quindi pur non considerando la legge,che che mi da ragione,la prassi comune e' piuttosto permissiva,poi nel mio caso si trattava di un museo civico,I reperti erano tutti delle varie sovrintendenze di riferimento quindi statali,per le foto usai il cellulare,infine al bookshop spesi piu' di ottanta euro tra catalogo e pubblicazioni varie,non che questo mi dia il diritto di commettere un illecito,pero'...:blush:.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah..aggiungo che non erano visibili cartelli di divieto,probabilmente stavo antipatico al "tipo".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Ciao, non so magari ogni regione a le sue regole, non saprei chiederò... tu di che museo ti riferisci? 

Modificato da simo88

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

12 ore fa, simo88 dice:

Ciao a tutti, ho parlato con la mia ragazza che lavora nei musei di milano riguardo alle riprese e fotografie nelle mostre private non si possono fare, anche perché a fine mostra ce un bookshop e vendono libri e cataloghi, invece nei musei civici si possono fare solo foto, riprese anche ma non professionali, tipo: telecamera professionale, cavalletto... flash vietato da tutte le parti.

Ma nella nuova legge non si dice che si possono usare per fare foto anche cavalletti e attrezzatura professionale proprio come modifica all'articolo 108.

"La liberalizzazione dello scatto fotografico nei musei italiani è ora possibile con qualsiasi dispositivo elettronico privo di flash, cavalletto o stativo e nel rispetto delle persone in sala. La foto deve però essere utilizzata per fini non di lucro e in tal caso può essere condivisa sulle reti sociali. In modifica all’art. 108 del Codice il nuovo decreto pone due aperture interessanti".

Fonte:http://aibnotizie.aib.it/derobbio-artbonus/

Quindi @adelchi avrebbe potuto anche fare il servizio fotografico ai longobardi e a tutti i loro paramenti se avesse voluto😄 (provo a indovinare la mostra😆) salvo poi fare magliette con quelle immagini al grido di "Riprendiamoci Benevento!", ovviamente si scherza😉.

A presto,

Alb123

Modificato da alb123
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

:D...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Ciao la mia ragazza mi chiede di dirti:  in una sala non potevi fare foto oppure dappertutto? dirglielo in biglietteria? 

Modificato da simo88

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La mostra  si svolge al novanta per cento in un unico ambiente,il resto sono le collezioni permanenti del museo,anche in quelle di solito non si puo' fotografare.

Se chiedi in biglietteria naturalmente ti dicono di no,a quanto pare senza averne diritto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, sarà stata organizzata male la mostra, perché di solito anche se sono nello stesso museo dovrebbero trovargli delle sale a parte dove la gente può fotografare la zona permanente se ho capito bene cosa dici.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?