Jump to content

Recommended Posts

Sono neofita, vorrei iniziare a raccogliere i 2 euri commemorativi. Vedo che sulle stesse monete in vendita, ci sono diverse sigle. Non cerco rarità. Potete spiegarmi questo, o dove posso documentarmi su queste. Grazie

Edited by pippo46
Link to post
Share on other sites

Heisenberg

Penso intenda FDC, Proof, oppure sigle sulle circolanti o no. Sulle varie sezioni di questo sito (e su altri siti di facile reperibilità) ci sono spiegazioni dettagliate in proposito :) Intanto, benvenuto in questa nuova collezione! A volte mi fa penare, ma offre anche molte soddisfazioni, la "caccia" alla moneta mancante, la storia dietro ogni moneta...sono sicuro che la troverai molto interessante!

Link to post
Share on other sites

Ciao, penso anche io ti riferisca alle sigle sulle condizioni della moneta, ti riporto a titolo di esempio la scala che riporta Wikipedia:

  • FDC: fior di conio, moneta che non presenta segni di circolazione, può al massimo presentare limitati segni di contatto con altre monete dovuti al processo produttivo
  • SPL: splendido, moneta che ha circolato pochissimo e in cui tutti i rilievi sono integri
  • BB: bellissimo, moneta che ha circolato e in cui i rilievi maggiori presentano segni di usura, ciò nonostante la moneta risulta perfettamente leggibile
  • MB: molto bello, moneta usurata in cui alcune parti non sono leggibili
  • B: bello, moneta liscia in cui la maggioranza dei rilievi sono scomparsi
  • D: discreto, moneta quasi completamente liscia seppur riconoscibile in cui i rilievi appena si intuiscono o con forti segni deturpanti
  • Fondo Specchio: non indica uno stato di conservazione vero e proprio bensì una particolare tecnica di lavorazione che permette la produzione di monete con fondi speculari mediante la lappatura dei tondelli prima della coniazione. In genere è riservato alle monete destinate ai collezionisti; spesso le parti in rilievo sono satinate. Vengono chiamate anche monete proof
Link to post
Share on other sites

Il ‎12‎/‎11‎/‎2017 alle 12:23, And08 dice:

Ciao, penso anche io ti riferisca alle sigle sulle condizioni della moneta, ti riporto a titolo di esempio la scala che riporta Wikipedia:

  • FDC: fior di conio, moneta che non presenta segni di circolazione, può al massimo presentare limitati segni di contatto con altre monete dovuti al processo produttivo
  • SPL: splendido, moneta che ha circolato pochissimo e in cui tutti i rilievi sono integri
  • BB: bellissimo, moneta che ha circolato e in cui i rilievi maggiori presentano segni di usura, ciò nonostante la moneta risulta perfettamente leggibile
  • MB: molto bello, moneta usurata in cui alcune parti non sono leggibili
  • B: bello, moneta liscia in cui la maggioranza dei rilievi sono scomparsi
  • D: discreto, moneta quasi completamente liscia seppur riconoscibile in cui i rilievi appena si intuiscono o con forti segni deturpanti
  • Fondo Specchio: non indica uno stato di conservazione vero e proprio bensì una particolare tecnica di lavorazione che permette la produzione di monete con fondi speculari mediante la lappatura dei tondelli prima della coniazione. In genere è riservato alle monete destinate ai collezionisti; spesso le parti in rilievo sono satinate. Vengono chiamate anche monete proof

Se non sbaglio c'è anche la "BU" = Brillian Uncirculated (Fondo brillante): anche questo non indica uno stato di conservazione vero e proprio ma una particolare tecnica di lavorazione destinato ai collezionisti.

Link to post
Share on other sites

Euro divison

Per quanto riguarda le sigle è possibile trovre anche le conservazioni intermedie:

Riporto ciò che c'è scritto su Wikipedia:

  • + o m (migliore di) per indicare uno stato di conservazione superiore a quello indicato (ad esempio BB+ o mBB indica uno stato di conservazione superiore al BB)
  • - o q (quasi) per indicare uno stato di conservazione inferiore a quello indicato (ad esempio SPL- o qSPL indica uno stato di conservazione leggermente inferiore allo SPL)
  • Qualora una moneta presenti differenti stati di conservazione tra dritto e rovescio si usa indicare le due differenti conservazioni con l'utilizzo del simbolo "/" o del simbolo "-" (ad esempio, MB/BB o MB-BB indica una moneta che presenta una faccia in condizioni MB e l'altra in condizioni BB). Nel caso la moneta presenti una conservazione intermedia tra le due valutazioni, si usa indicare le due differenti conservazioni separate dal simbolo "/"o dal simbolo "-" (ad esempio, MB/BB o MB-BB indica una moneta giudicabile, complessivamente, tra MB e BB). L'utilizzo di uno o dell'altro simbolo nelle ultime due casistiche esposte dipende dal periziatore non essendoci una regola comune.
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.